Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Gianfelice Facchetti

C'era una volta a San Siro. Vita, calci e miracoli

di Gianfelice Facchetti

Libro: Copertina rigida

editore: Piemme

anno edizione: 2021

pagine: 206

Che sarà di San Siro? Le società di Milan e Inter, cittadini, comitati e istituzioni s'interrogano e si scontrano sul suo futuro: rinnovare la Scala del calcio italiano o abbatterlo e ricostruire un nuovo stadio più funzionale? Difficile rispondere, soprattutto dopo che la pandemia, oltre alle nostre vite, ha stravolto anche il pallone, con porte chiuse e conti in rosso. "C'era una volta a San Siro" ci invita allora a riguardare il film di ciò che è successo, ricordando protagonisti e prodigi compiuti grazie alla santa alleanza tra spalti e campo. Riavvolgendo il nastro dell'epopea, davanti agli occhi di San Siro vediamo sfilare protagonisti celebrati e dimenticati, derby rosso-nerazzurri, fratelli di campo e fratelli di sangue, gol indimenticabili e gol annullati, notti azzurre, notti magiche o da incubo. Tanti i campioni e gli squadroni cui San Siro ha impresso il marchio dell'immortalità: l'attuale padrone di casa Peppino Meazza e il Grande Torino, il Milan di Rocco e l'Inter di Herrera, Gigi Riva e Pelé, gli olandesi di Sacchi e i tedeschi di Trapattoni, capitan Maldini e capitan Zanetti, Maradona, Totti, Baggio e Del Piero. Ma San Siro siamo anche noi, tifosi che dopo quasi un secolo siamo ancora ai piedi della cattedrale del pallone, confessandole i nostri affanni sottovoce, cantando o gridando, trasfigurandoli in emozioni. Rinnovando amore e fedeltà di anno in anno con un anello - primo, secondo o terzo non fa differenza. Nelle parole di Gianfelice Facchetti, figlio del grande Giacinto e narratore di sport, la Storia con la S maiuscola si intreccia alle nostre vite e alle nostre passioni. Perché San Siro è la nostra storia.
16,50

Se no che gente saremmo. Giocare, resistere e altre cose imparate da mio padre Giacinto

di Gianfelice Facchetti

Libro: Copertina morbida

editore: TEA

anno edizione: 2013

pagine: 176

Nascere e crescere all'ombra tenace dell'olmo Facchetti è stata per Gianfelice una grande fortuna, ma anche una sfida stimolante e non sempre facile. Ripercorrendo la vita del padre Giacinto, leggenda calcistica e straordinario esempio di integrità, Gianfelice ci mostra che correndo ostinatamente dietro i propri sogni si può costruire una vita esemplare. Scorrono così, in un'emozionante moviola, le immagini del capitano dell'Italia che ha battuto la Germania 4 a 3, i grandi derby con la maglia dell'Inter, le sfide con il russo Cislenko, il magico mondo delle figurine e il calcio eroico di una volta. A Gianfelice tocca anche il compito di difendere il padre dall'attacco del sottobosco calcistico, e lo fa con sanguigna passione di figlio. E mentre i tristi giocolieri del fango svaniscono nel nulla, a stagliarsi esemplare all'orizzonte resta solo il gigante Facchetti, con il suo tronco tenace e il suo sorriso gentile protetto da una chioma sempre perfettamente pettinata. Perché si arrivi a segnare, la palla bisogna passarsela: questo libro è un lungo assist tra un padre e un figlio e tra il figlio e i lettori. Il pallone che ci arriva è fatto di dignità, coscienza e lealtà, resistenza e pudore. Tocca a noi, adesso, saperlo giocare; per poi, un giorno, ripassarlo.
8,00

Se no che gente saremmo. Giocare, resistere e altre cose imparate da mio padre Giacinto

di Gianfelice Facchetti

Libro: Copertina rigida

editore: LONGANESI

anno edizione: 2011

pagine: 182

Nascere e crescere all'ombra tenace dell'olmo Facchetti è stata per Gianfelice una grande fortuna, ma anche una sfida stimolante e non sempre facile. Ripercorrendo la vita del padre Giacinto, leggenda calcistica e straordinario esempio di integrità, Gianfelice ci mostra che correndo ostinatamente dietro i propri sogni si può costruire una vita esemplare. Scorrono così, in un'emozionante moviola, le immagini del capitano dell'Italia che ha battuto la Germania 4 a 3, i grandi derby con la maglia dell'Inter, le sfide con il russo Cislenko, il magico mondo delle figurine e il calcio eroico di una volta. A Gianfelice tocca anche il compito di difendere il padre dall'attacco del sottobosco calcistico, e lo fa con sanguigna passione di figlio. E mentre i tristi giocolieri del fango svaniscono nel nulla, a stagliarsi esemplare all'orizzonte resta solo il gigante Facchetti, con il suo tronco tenace e il suo sorriso gentile protetto da una chioma sempre perfettamente pettinata. Perché si arrivi a segnare, la palla bisogna passarsela: questo libro è un lungo assist tra un padre e un figlio e tra il figlio e i lettori. Il pallone che ci arriva è fatto di dignità, coscienza e lealtà, resistenza e pudore. Tocca a noi, adesso, saperlo giocare; per poi, un giorno, ripassarlo.
14,00

Icaro & Dedalo s.r.l.

di Gianfelice Facchetti

Libro: Copertina morbida

editore: Sedizioni

anno edizione: 2008

pagine: 52

Lo spettacolo racconta il mito di Icaro, che tenta il volo e sfida il cielo, schiantandosi, partendo dal quadretto della casa-labirinto in cui vive in compagnia di suo padre Dedalo e di sua madre. Osservando da una finestra, unico punto di vista sul mondo, nello scorrere dei giorni emergono con crescente chiarezza le relazioni sbagliate di una comune famiglia in cui la comunicazione si gioca tra silenzi gelidi e urla improvvise, perché la parola non trova la distanza necessaria per dispiegarsi come parola curiosa rispetto all'identità e alla differenza di ciascuno. Parola che porterebbe a chiedersi: chi sei tu? Chi io? Che ci facciamo noi, qui, sotto lo stesso tetto?
10,00

Nel numero dei +

di Gianfelice Facchetti

Libro: Copertina morbida

editore: Sedizioni

anno edizione: 2007

pagine: 62

10,00

Bundesliga '44

di Gianfelice Facchetti

Libro: Copertina morbida

editore: Sedizioni

anno edizione: 2006

pagine: 62

10,00

Del coraggio, dell'altruismo e della fantasia

di Gianfelice Facchetti

Libro: Copertina rigida

editore: LONGANESI

anno edizione: 2014

pagine: 250

Gianfelice Facchetti negli ultimi anni si è ritrovato a mettersi in gioco su un terreno particolarmente difficile e che per sua natura rappresenta gli sbagli, anche i più gravi, che l'uomo può commettere: il carcere. Quest'anno ha deciso di seguire i detenuti della Casa circondariale di Monza in un nuovo progetto: la partecipazione della squadra del carcere al campionato regionale di calcetto. Per i detenuti ha scelto il meglio che potesse trovare: ad allenarli è infatti l'allenatore della Nazionale italiana, Cesare Prandelli, che da sempre incarna un modo nuovo di vivere i valori dello sport e dell'agonismo come occasione per migliorarsi e trovare il proprio ruolo nella vita prima ancora che sul campo. Da questa esperienza è nato questo libro, che raccoglie le idee di Prandelli sul calcio come scuola di vita, le storie dei detenuti-calciatori, il racconto dei loro incontri con l'allenatore. Una storia di crescita e di riscatto, perché nella partita della vita, come nel calcio, è soltanto alla fine del secondo tempo che si può capire chi sono i veri vincitori.
14,90

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento