Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Giangiacomo Nardozzi

Una nuova Germania per l'Europa? L'economia e l'animo tedesco

di Giangiacomo Nardozzi

Libro: Copertina morbida

editore: Brioschi

anno edizione: 2021

pagine: 160

Germania, anno 2021. Si conclude l'era di Angela Merkel, abilissima mediatrice tra gli interessi tedeschi ed europei. La cancelliera ha infine mostrato che il suo paese può avere un volto diverso. Non solo arcigno, ma anche benevolo, verso i partner più fragili, indeboliti negli ultimi tempi dalla minaccia esterna della pandemia. Il nuovo corso di Berlino ha dato una svolta all'immagine dell'Unione Europea, divenuta capace di mostrare il suo valore in tempi difficili. Rimane tuttavia da capire se la crisi provocata dal nuovo Coronavirus non andrà sprecata, se farà progredire il cammino verso un'Europa più unita. È un cammino che molto dipende da cosa vuole essere la Germania post-Merkel. Da come risolverà il conflitto ancora presente nell'animo tedesco. Che vede, da un lato, la volontà di ordinare l'Europa secondo i principi che regolano la sua democrazia, la sua società e la sua economia. E, dall'altro, il desiderio di "stedeschizzarsi" nel bisogno di Europa. Alla luce di questo dissidio interiore l'autore legge la storia della Repubblica Federale Tedesca nella sua integrazione europea. Una storia assai istruttiva per dare una risposta alla domanda del titolo di questo libro. Una risposta che tiene anche conto del molto che potrà fare il capo del governo italiano Mario Draghi, per il bene dell'Unione Europea e, in fondo, della stessa Germania.
16,00

Il mondo alla rovescia. Come la finanza dirige l'economia

di Giangiacomo Nardozzi

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2015

pagine: 183

Troppa finanza nel mondo? Un OGM ipersviluppato rispetto alla sua naturale funzione di servizio dell'economia: è la finanza oggi. Gli enormi danni arrecati dalla crisi hanno richiamato l'attenzione sugli effetti di questa mutazione genetica: maggiore insicurezza economica e fragilità finanziaria, più diseguaglianza, meno crescita. Che fare? Più che complicare le regole va ridotta l'alimentazione della finanza attraverso l'eccessivo ricorso a manovre monetarie per governare l'economia. Va rilanciata alla politica la palla che, abdicando a propri compiti, ha passato alle banche centrali, sovraccaricandole di responsabilità.
12,00

Il futuro dell'Italia. Lettera ai piccoli imprenditori

di Giangiacomo Nardozzi

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2010

pagine: 98

Questo libro è diretto ai piccoli imprenditori. Contiene un messaggio per quegli oltre trecentomila che operano nell'industria con imprese tra i due e i cinquanta addetti. Una moltitudine composta da realtà molto diverse che vanno dalle aziende micro, in stragrande maggioranza, fino alle poche migliaia di quelle che toccano la fascia delle medie. Ma tutte rappresentano un "saper fare" vivace e creativo ammirato nel mondo. Più di due su tre esportano: un fatto più unico che raro nel panorama internazionale. Questi imprenditori sono stati duramente colpiti dalla crisi e oggi tra le loro fila c'è fermento. Scontentezza e delusione della politica di un governo massicciamente votato. Sfiducia generale nei partiti dai quali si sentono trascurati. Volontà di avere più voce. Hanno ragione, ma quella di oggi è una manifestazione, solo resa più acuta dalla pesantissima recessione, di un malcontento ormai cronico nei confronti di chi governa. Il messaggio contenuto in questo libro è che il motore del cambiamento può essere costituito da una classe dirigente espressa dalla moltitudine delle imprese che sono il nerbo del nostro tessuto produttivo. È una scommessa che oggi val la pena di fare. I tempi sembrano maturi perché faccia capolino sulla scena della dirigenza nazionale un nuovo attore che ha dietro una buona fetta della società. La piccola impresa assumerebbe un peso nel discorso politico che non ha mai avuto, riavvicinerebbe la politica agli italiani.
9,00

Dalla crisi finanziaria globale a nuove regole monetarie. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina rigida

editore: Rubbettino

anno edizione: 2013

pagine: 120

Prima della crisi finanziaria globale scoppiata nel 2008-2009, una massiccia redistribuzione del reddito nell'economia reale aveva di molto accresciuto i tassi di profitto delle imprese mentre le politiche monetarie, a cominciare da quella della Fed, provocavano una consistente discesa dei tassi di interesse reali. Questa divergenza, unita ai crescenti squilibri dei conti con l'estero che vedevano l'esplodere del deficit americano e del surplus cinese, richiama alla mente l'opera di Knut Wicksell che a fine Ottocento teorizzò la necessità che le politiche monetarie fossero dirette ad allineare i tassi di mercato a quelli "naturali" determinati dal rendimento del capitale. Seguendo questa teoria nella sua formulazione originale, distorta fino a renderla impotente dal recente paradigma Neo-Wickselliano, in questo libro si propone una semplice interpretazione dell'origine della crisi che prospetta anche la possibilità di uscire da una lunga fase di abuso di una politica monetaria dalla "vista corta" che favorisce la finanza più che lo sviluppo dell'economia, con rischi di nuove crisi.
14,00

Politica monetaria, profitti e finanza

di Giangiacomo Nardozzi

Libro

editore: Luiss University Press

anno edizione: 2007

pagine: 200

28,00

Miracolo e declino. L'Italia tra concorrenza e protezione

di Giangiacomo Nardozzi

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2004

pagine: 133

Questo saggio affronta la questione del declino italiano a partire dalla constatazione che fino a pochi anni fa le previsioni erano di tutt'altro respiro: gli ultimi decenni del secolo hanno visto il sistema italiano risorgere da una crisi politica e valutaria molto grave, cui si è posto rimedio anche con una serie di riforme economiche strutturali di grande portata. Tutto questo ha reso possibile l'ingresso nella moneta unica europea e la previsione di un nuovo miracolo. Proprio a partire da questa aspettativa il saggio ricostruisce le caratteristiche del miracolo economico valutandone l'impatto sulla struttura economica e sociale dell'Italia di allora, per tornare ad analizzare quella odierna e individuarne limiti e prospettive.
10,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.