Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Gilles Néret

Michelangelo

di Gilles Néret

Libro: Copertina rigida

editore: Taschen

anno edizione: 2016

pagine: 96

Michelangelo di Lodovico Buonarroti Simoni (1475-1564) era un uomo rinascimentale tormentato, timorato di Dio e dotato di un talento prodigioso. Abbracciando pittura, scultura, architettura, poesia e ingegneria, la sua opera combinò corpo, spirito e divinità in splendidi capolavori che cambiarono per sempre il corso della storia dell'arte. Il celebre biografo Giorgio Vasari lo considerava l'espressione più alta del Rinascimento e i contemporanei lo chiamavano semplicemente "il Divino". Questo libro offre un'introduzione essenziale a Michelangelo attraverso i suoi maestosi capolavori, ma senza le interminabili code. Grazie a vivide illustrazioni e a testi alla portata di tutti, vedremo in cosa consiste la celebre terribilità (sbalorditiva magnificenza) dell'artista, espressa nelle sue raffigurazioni di drammi umani e biblici di grandi dimensioni e fervore. Attraverso i maggiori centri del Rinascimento italiano, analizzeremo le grandi opere di Michelangelo e la sua straordinaria abilità nella costruzione di schemi compositivi, che si tratti della celebre Biblioteca Medicea Laurenziana a Firenze o dei magnifici 500 metri quadri di soffitto della Cappella Sistina (1508-1512). Dall'imponenza del David al dolore e alla fede della Pietà fino all'intensità drammatica del Giudizio universale, questo libro è un testo di riferimento conciso e affidabile su un vero gigante della storia dell'arte e su alcuni dei più famosi capolavori al mondo.
15,00

Caravaggio. Ediz. inglese

di Gilles Néret, Gilles Lambert

Libro: Copertina rigida

editore: Taschen

anno edizione: 2016

pagine: 96

Enfant terrible della pittura barocca italiana, Caravaggio (1571-1610) sta finalmente ottenendo il riconoscimento che merita. Per quanto il suo nome sia ben noto, la sua opera è stata a lungo avversata e tenuta nell'oscurità. Non era solo il suo realismo teatrale a essere fuori moda per la sua epoca: violente critiche suscitavano anche i suoi soggetti ritratti in maniera anticonvenzionale e l'abitudine di impiegare come modelli persone appartenenti ai ceti popolari. L'eccezionale opera di Caravaggio ha dovuto superare secoli di discredito ed è stata riscoperta, ormai postuma, solo nel XIX secolo, quando al pittore è stato finalmente riconosciuto lo status di maestro. Caravaggio è oggi considerato il più importante pittore del primo Barocco, senza il quale non ci sarebbero stati Ribera, Zurbarán, Velázquez, Vermeer o Georges de La Tour. E le opere di Frans Hals, Rembrandt, Delacroix e Manet sarebbero certo state diverse. In questo libro troverete oltre 50 tra i migliori dipinti di Caravaggio, testimonianza di un genio che ha saputo trascendere la sua epoca.
12,00

Matisse. Cut-outs

di Gilles Néret, Xavier-Gilles Néret

Libro: Copertina rigida

editore: Taschen

anno edizione: 2018

pagine: 412

Disegnare con le forbici Le ultime, rivoluzionarie opere di Matisse Sul finire della sua prodigiosa carriera di pittore, scultore e litografo, il vecchio e malato Matisse non era più in grado di stare in piedi e usare un pennello troppo a lungo. In questa tarda fase della sua vita l'artista, quasi ottuagenario, sviluppò una tecnica che consisteva nello "scolpire il colore" creando vivaci, audaci ritagli di carta. Benché liquidati da alcuni critici contemporanei come frutto di demenza senile, questi gouaches decoupées(gouache ritagliati) rappresentarono in realtà una vera rivoluzione nel campo dell'arte moderna, un mezzo completamente nuovo che scardinava l'antico confitto tra linea e colore. Questa nuova edizione del primo volume della nostra premiata pubblicazione in formato XXL fornisce tutto il contesto storico soggiacente alla creazione dei ritagli di Matisse, individuando le loro radici nel suo viaggio a Tahiti del 1930, e seguendone l'evoluzione fino agli ultimi anni trascorsi a Nizza. Il libro include molte foto di Matisse, alcune rare immagini di Henri Cartier-Bressone del registaF. W. Murnau, nonché testi di Matisse, dell'editore E. Tériade, dei poeti Louis Aragon,Henri Michauxe Pierre Reverdy, e del genero di Matisse, Georges Duthuit. Dietro l'apparente semplicità, questi ritagli celavano una qualità scultorea e un'astrazione proto-minimalista che avrebbero profondamente influenzato le generazioni di artisti a venire. Esuberanti, variopinte e spesso di grande formato, queste opere rappresentano veri pilastri dell'arte del Novecento, e ci appaiono oggi tanto audaci e rivoluzionarie quanto lo erano quando Matisse era in vita.
30,00

Caravaggio

di Gilles Néret, Gilles Lambert

Libro: Copertina rigida

editore: Taschen

anno edizione: 2015

pagine: 96

Enfant terrible della pittura barocca italiana, Caravaggio (1571-1610) sta finalmente ottenendo il riconoscimento che merita. Per quanto il suo nome sia ben noto, la sua opera è stata a lungo avversata e tenuta nell'oscurità. Non era solo il suo realismo teatrale a essere fuori moda per la sua epoca: violente critiche suscitavano anche i suoi soggetti ritratti in maniera anticonvenzionale e l'abitudine di impiegare come modelli persone appartenenti ai ceti popolari. L'eccezionale opera di Caravaggio ha dovuto superare secoli di discredito ed è stata riscoperta, ormai postuma, solo nel XIX secolo, quando al pittore è stato finalmente riconosciuto lo status di maestro. Caravaggio è oggi considerato il più importante pittore del primo Barocco, senza il quale non ci sarebbero stati Ribera, Zurbarán, Velázquez, Vermeer o Georges de La Tour. E le opere di Frans Hals, Rembrandt, Delacroix e Manet sarebbero certo state diverse. In questo libro troverete oltre 50 tra i migliori dipinti di Caravaggio, testimonianza di un genio che ha saputo trascendere la sua epoca.
15,00

Renoir. 40th Anniversary Edition

di Gilles Néret

Libro: Copertina rigida

editore: Taschen

anno edizione: 2022

pagine: 488

25,00

Renoir. Ediz. italiana

di Gilles Néret

Libro: Copertina rigida

editore: Taschen

anno edizione: 2021

pagine: 488

Gli affascinanti dipinti senza tempo di Pierre-Auguste Renoir (1841-1919) riflettono ancora i nostri ideali di felicità, amore e bellezza. Dopo l'uscita in un volume di grande formato, la più completa retrospettiva sulla sua opera viene oggi pubblicata in edizione compatta, esplorando la storia personale dietro la leggenda. Nonostante agli inizi si dedicasse a dipingere paesaggi in stile impressionista, Renoir trovò la sua vocazione di ritrattista solo dopo aver del tutto abbandonato il movimento. Spesso incompreso, rimane tuttavia uno dei più amati pittori della storia dell'arte, senza dubbio grazie al calore, la tenerezza e l'ottimismo sprigionato dai suoi lavori. Tracciando la storia della carriera e dell'evoluzione stilistica dell'artista in un testo incisivo, Gilles Néret mostra come Renoir reinventò il modo di ritrarre la forma femminile con le sue dee comuni dalle forme morbide e dai fianchi e seni floridi. La sua fase tardiva, che segnò un ritorno al piacere semplice del nudo femminile nella serie Le bagnanti, fu la più innovativa e influente a livello stilistico e avrebbe ispirato maestri del calibro di Matisse e Picasso. Con una cronologia e bibliografia complete, fotografie, schizzi e splendide riproduzioni, questo libro costituisce un riferimento fondamentale per la storia di questo artista senza tempo. "Perché l'arte non dovrebbe essere piacevole? Ci sono già troppe cose spiacevoli al mondo." -Pierre-Auguste Renoir.
20,00

Michel-ange

di Gilles Néret

Libro: Copertina rigida

editore: Taschen

anno edizione: 2018

pagine: 96

L'uomo rinascimentale per eccellenza. Michelangelo, alla ricerca del bello e del sublime Michelangelo di Lodovico Buonarroti Simoni (1475-1564) era un uomo rinascimentale tormentato, timorato di Dio e dotato di un talento prodigioso. Abbracciando pittura, scultura, architettura, poesia e ingegneria, la sua opera combinò corpo, spirito e divinità in splendidi capolavori che cambiarono per sempre il corso della storia dell'arte. Il celebre biografo Giorgio Vasari lo considerava l'espressione più alta del Rinascimento e i contemporanei lo chiamavano semplicemente "il Divino". Questo libro offre un'introduzione essenziale a Michelangelo attraverso i suoi maestosi capolavori, ma senza le interminabili code. Grazie a vivide illustrazioni e a testi alla portata di tutti, vedremo in cosa consiste la celebre terribilità (sbalorditiva magnificenza) dell'artista, espressa nelle sue raffigurazioni di drammi umani e biblici di grandi dimensioni e fervore. Attraverso i maggiori centri del Rinascimento italiano, analizzeremo le grandi opere di Michelangelo e la sua straordinaria abilità nella costruzione di schemi compositivi, che si tratti della celebre Biblioteca Medicea Laurenziana a Firenze o dei magnifici 500 metri quadri di soffitto della Cappella Sistina (1508-1512). Dall'imponenza del David al dolore e alla fede della Pietà fino all'intensità drammatica del Giudizio universale, questo libro è un testo di riferimento conciso e affidabile su un vero gigante della storia dell'arte e su alcuni dei più famosi capolavori al mondo.
15,00

Malevich. Ediz. italiana

di Gilles Néret

Libro: Copertina rigida

editore: Taschen

anno edizione: 2018

pagine: 96

Dopo i primi passi nell'ambito del realismo, dell'impressionismo e del simbolismo, l'ucraino Kazimir Malevich (1878-1935) trovò la propria strada nella dissoluzione di soggetti e paesaggi figurativi attraverso un'astrazione puramente emotiva. Nel 1915 creò quella che è ampiamente celebrata come la prima e definitiva opera astratta: Quadrato nero, in cui il quadrato eponimo si staglia su uno sfondo bianco, acclamata come il "punto zero della pittura" e una pietra miliare dell'arte moderna e astratta. Questo libro passa in rassegna le principali idee e innovazioni di Malevich e pone la sua attività pionieristica nel contesto dell'avanguardia russa e internazionale. Grazie anche alle splendide riproduzioni delle sue opere, analizzeremo la teoria del suprematismo elaborata dall'artista, basata su una rigorosa astrazione geometrica e sulla "supremazia dell'emozione pura nel processo creativo", nonché il suo ruolo di primo piano nello sviluppo del costruttivismo e il suo interesse per la filosofia, la letteratura, l'arte popolare russa e la quarta dimensione.
15,00

Renoir. Pittore della felicità

di Gilles Néret

Libro: Copertina rigida

editore: Taschen

anno edizione: 2017

pagine: 440

Questa jumbo edition presenta una selezione di oltre 400 opere che meglio dimostrano l'immenso talento e l'importanza storica di Renoir. Grazie a una cronologia, una bibliografia e un indice delle opere esaurienti, oltre che alle fotografie e agli schizzi che illustrano la vita e l'opera dell'artista, il volume si propone come un'imprescindibile testo di riferimento su Renoir, pittore della felicità e poeta dell'amore.
20,00

Malevich

di Gilles Néret

Libro: Copertina rigida

editore: Taschen

anno edizione: 2017

pagine: 96

Dopo un iniziale interesse per il realismo, l'impressionismo e il simbolismo, l'ucraino Kazimir Malevi? (1878-1935) trovò la propria strada nella dissoluzione di soggetti e paesaggi figurativi in un'astrazione puramente emotiva. Nel 1915, l'artista realizzò quella che è ampiamente celebrata come la prima e definitiva opera astratta: Quadrato nero, in cui il quadrato eponimo si staglia su uno sfondo bianco, acclamata come "punto zero della pittura" e pietra miliare dell'arte moderna e astratta. Questo libro passa in rassegna le idee e le innovazioni principali di Malevi? e ne colloca l'attività pionieristica nel contesto dell'avanguardia russa e internazionale. Grazie alle splendide riproduzioni delle sue opere, analizzeremo la teoria del suprematismo elaborata dall'artista, basata su una rigorosa astrazione geometrica e sulla "supremazia dell'emozione pura nel processo creativo", nonché il suo ruolo di primo piano nello sviluppo del costruttivismo e il suo interesse per la filosofia, la letteratura, l'arte popolare russa e la quarta dimensione.
15,00

Rubens. Ediz. inglese

di Gilles Néret

Libro: Copertina rigida

editore: Taschen

anno edizione: 2017

pagine: 96

15,00

De Lempicka

di Gilles Néret

Libro: Copertina rigida

editore: Taschen

anno edizione: 2016

pagine: 96

Tamara de Lempicka (1898-1980) visse al centro del sofisticato ambiente artistico parigino degli anni Venti e Trenta del Novecento. La sua passione per le belle donne, le automobili eleganti e le metropoli moderne non ispirò solo i soggetti dei suoi dipinti, ma influenzò fortemente lo stile dell'artista. Parallelamente alla carriera artistica, Tamara de Lempicka fu la pioniera di un nuovo stile di vita, evidente nell'immagine di una donna nuova e sicura di sé e nei mutevoli aspetti del femminile e del maschile. Quello stesso senso dello stile si rifletteva nel culto della personalità futuristico, nelle forme degli oggetti di design per la casa proposti dal Bauhaus e nel dandysmo di un George Brummell. Il dipinto più celebre di Tamara de Lempicka, Autoritratto nella Bugatti verde, la ritrae nei panni di un'elegantissima dandy. Che la si reputi un'artista art-déco, post-cubista o neoclassica, Tamara de Lempicka seppe certamente rispondere al gusto di un pubblico cosmopolita (e abbiente), che vide la propria immagine riflessa nelle sue opere.
15,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.