Libri di GIORDANO.

Battiato. Incontri

Battiato. Incontri

di Giordano Casiraghi

Libro: Copertina morbida

editore: Officina di Hank

anno edizione: 2022

pagine: 316

Un libro che racconta Franco Battiato attraverso la voce delle persone che l'hanno incontrato e conosciuto: musicisti che sono stati con lui sul palco e che hanno suonato nei suoi dischi, operatori presenti nelle tournée, produttori al suo fianco nei concerti e nei dischi, discografici sorpresi dalla sua straordinaria creatività, ingegneri del suono nelle sale di registrazione, artisti, giornalisti, fotografi. Una raccolta di materiali che l'autore ha collezionato e rielaborato in più di quaranta anni di conoscenza con l'artista, uno dei più grandi di sempre. Un libro che segue l'evoluzione creativa di Battiato dagli esordi fino al capitolo Attraversando il bardo, dedicato alla ricerca mistica e spirituale, sempre al centro della produzione musicale e cinematografica dell'artista. Un capitolo fotografico accoglie un ampio reportage di Uliano Lucas rimasto inedito, con scatti che ritraggono l'artista agli esordi come Gli Ambulanti. Postfazione di Fabio Centelli Anibaldi
27,00
La costituzione materiale della Cina. Le ragioni storiche della crescita del capitalismo cinese fuori dall'economia-mondo finanziarizzata

La costituzione materiale della Cina. Le ragioni storiche della crescita del capitalismo cinese fuori dall'economia-mondo finanziarizzata

di Giordano Sivini

Libro: Copertina morbida

editore: Asterios

anno edizione: 2022

pagine: 144

In Cina i rapporti di produzione sono capitalisti e la produzione di plusvalore si basa su un intenso sfruttamento della forza lavoro, che ha scarsi spazi di resistenza. Il plusvalore è prodotto all'interno di un'area di accumulazione separata dall'economia-mondo, governata dal partito comunista il quale controlla i mezzi di produzione essenziali per lo sviluppo economico. A quest'area fluiscono i capitali finanziari provenienti dall'economia-mondo che contribuiscono alla crescita del paese. L'elemento distintivo del capitalismo cinese sta nel fatto che il capitale finanziario è al servizio dell'economia reale e questo consente una produzione di valore su scala allargata mentre nell'economia-mondo finanziarizzata i capitali produttivi sono tributari di quelli finanziari che distruggono valore. Il maggior sviluppo della produttività e la crescita costante della produzione di ricchezza in Cina dipendono da questo. Il partito comunista cinese ne trae legittimazione in quanto consente di progredire nel miglioramento delle condizioni di vita della popolazione in controtendenza con la generale crisi sociale del resto del mondo. Su questo si basa il socialismo con caratteristiche cinesi.
16,00
Candelaio

Candelaio

di Giordano Bruno

Libro: Copertina morbida

editore: Di Renzo Editore

anno edizione: 2022

pagine: 232

«L'epoca in cui Bruno compone il Candelaio si iscrive tra le ultime fasi del soggiorno nel convento napoletano di San Domenico Maggiore, quando già il frate si sentiva braccato e spinto alla fuga e, dopo una breve peregrinatio italica, l'approdo a Parigi che segnerà la sua consacrazione ufficiale. Si avverte nella commedia tutta la nostalgia per la patria che ha dovuto abbandonare e l'orgoglio "per la gente sua". [...] Già Francesco De Sanctis definì la lingua del Candelaio "grossolana, un italiano abborracciato e mescolato di elementi napoletani e latini". I due quinti della commedia sono, infatti, scritti in un latino effervescente di citazioni e termini dialettali che, se da un lato esprime l'assoluta libertà dell'Autore da forme sintattiche precostituite, costituisce un ostacolo non di poco conto alla messa in scena. Grande merito di questa "modernizzazione" del testo, che lo rende di facile e godibile lettura, è anche quello di fornire un copione ideale per la sua rappresentazione.» (dall'introduzione di Guido del Giudice)
15,00
Improvviso il Novecento. Pasolini professore

Improvviso il Novecento. Pasolini professore

di Giordano Meacci

Libro: Copertina morbida

editore: Minimum Fax

anno edizione: 2022

pagine: 528

«Mi alzo alle sette, vado a Ciampino (dove ho finalmente un posto insegnante a 20.000 lire al mese), lavoro come un cane (ho la mania della pedagogia), torno alle 15, mangio e poi...». È il 1952, e Pier Paolo può dedicarsi alla letteratura solo «poi», nel tempo libero dall'insegnamento. Attorno agli anni ciampinesi di Pasolini e ai ricordi dei suoi alunni e dei suoi amici (Bertolucci, Cerami, Pivano) - quei primi anni Cinquanta in cui nasceva «Ragazzi di vita» - Meacci costruisce un libro che è al contempo saggio, reportage, diario di viaggio e racconto, e in cui trova posto un'intera teoria di figura del nostro Novecento (e non solo): Totò, Fellini, Hemingway, gli sfollati del dopoguerra, Mizoguchi, il Vangelo, Mantegna, le tradizioni contadine, Simone Martini, il comunismo, Anna Magnani, Goldrake e Happy Days, l'America, Roma, il terremoto del Friuli, la grande poesia, la «scomparsa delle lucciole».
16,00
Storiografia della professione infermieristica in Italia (1945-2020)

Storiografia della professione infermieristica in Italia (1945-2020)

di Giordano Cotichelli

Libro: Copertina morbida

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2022

pagine: 144

«Non si conosce a fondo una scienza se non se ne conosce la storia». L'affermazione di Marc Bloch, storico francese, fra i fondatori de l'École des Annales, introduce sinteticamente al contenuto del volume. Nel testo viene presentata un'ampia panoramica - che abbraccia 75 anni - della storiografia infermieristica in lingua italiana sviluppata fino ad oggi; importante fonte di ricerca a disposizione di lettori e studiosi. Il lavoro offre un'analisi della rappresentazione della storia professionale scritta dagli infermieri stessi, lungo un piano di edificazione identitaria composita, che mostra come autori ed opere, lungo il trascorrere del tempo, abbiano costruito un bagaglio scientifico fatto di saggi, curatele, atti di congresso, articoli e libri, utili a superare strettoie dottrinarie varie, per restituire grandezza e spessore alla scienza dell'assistenza. Lungo un approccio che vuole legare la ricerca anche alle storie attuali, un capitolo del libro è altresì dedicato ad una rapida carrellata dei principali rilievi del 2020, ultimo anno di riferimento dello studio e primo della pandemia di Covid-19. L'insieme vuole dare vita a un testo utile a chi scrive e legge di storia infermieristica, ma in particolar modo si rivolge a chi la storia la vive ogni giorno in corsia, nelle terapie intensive, sul territorio e in ogni altro luogo della cura e dell'assistenza.
20,50
Cittadino Cane

Cittadino Cane

di Giordano Meacci

Libro

editore: Industria & Letteratura

anno edizione: 2022

pagine: 84

Giordano Meacci torna alla narrativa e attraverso una caleidoscopica esplosione di punti di vista, che fanno collidere finzione e verità, passato e profezia, ragioni intime e pubbliche meschinità, racconta la vita del cittadino Carlo Cane. Bambino alle prese con un padre immaginario, sindaco ragazzo di Rignago Barabba, consulente informale di dittatori russi, fondatore di partiti, invecchiato consulente aziendale: questa è la storia sospesa delle ambizioni di un uomo e del suo desiderio di mostrarsi vivo, in un tempo in cui niente sembra tanto contraddittorio e impraticabile quanto l'aspirazione alla grandezza.
12,00
Parole sotto la sabbia

Parole sotto la sabbia

di Giordano Zenari

Libro: Copertina morbida

editore: bookabook

anno edizione: 2022

pagine: 271

Quella che Lodovico e sua nipote Eleonora, una bambina arguta e dallo spiccato senso dell'umorismo, si ritrovano a vivere nel corso del loro soggiorno a Caorle non è una vacanza come le altre. La morte di un'anziana signora del paese e il ritrovamento di un quaderno sulla riva del mare li porteranno a indagare su un mistero che affonda le sue radici in un tempo lontano, durante la Seconda guerra mondiale. Nel corso della vicenda, i due protagonisti si troveranno spesso faccia a faccia con il loro stesso oscuro passato e dovranno fare i conti con la realtà che troppo a lungo hanno cercato di nascondere.
19,00
Eretico o santo. Ernesto Buonaiuti, il prete scomunicato che ispira Papa Francesco

Eretico o santo. Ernesto Buonaiuti, il prete scomunicato che ispira Papa Francesco

di Giordano Bruno Guerri

Libro: Copertina rigida

editore: La nave di Teseo

anno edizione: 2022

pagine: 400

Giordano Bruno Guerri fa luce su una figura emblematica, sempre screditata, ma che ha anticipato di un secolo il modernista papa Francesco, preannunciandolo: Ernesto Buonaiuti. Un'indagine scrupolosa e approfondita dalla quale emergono molte scoperte inedite su un personaggio controverso e sulla sua drammatica vicenda, in particolare sui suoi rapporti con Mussolini e su quelli, davvero singolari, con padre Gemelli e due santi, don Orione e Giovanni XXIII: molte riforme del concilio Vaticano II, così come quelle di papa Francesco, si rifanno infatti alle idee di questo sacerdote, perseguitato da quattro papi nel Novecento. Chierico "irrequieto e di idee avanzate e pericolose", come lo definì una nota in seminario, Buonaiuti divenne il più importante esponente del modernismo italiano, il movimento di riforma del cattolicesimo condannato nel 1907 da Pio X. Docente di Storia del cristianesimo alla Sapienza di Roma, tentò di conciliare il ritorno ai valori della Chiesa primitiva con il pensiero moderno attraverso un'analisi critico-filologica del Vangelo. Nel 1926 gli venne inflitta la massima scomunica, che impediva a ogni buon cattolico di avvicinarlo. Accusato dal Sant'Uffizio, attaccato dall'Osservatore Romano e dalla Civiltà Cattolica, usato come oggetto di scambio tra il regime fascista e la Santa Sede durante la stesura del concordato del 1929, vittima di veri complotti ecclesiastici tesi ad allontanarlo dall'insegnamento, Buonaiuti rinunciò alla cattedra solo nel 1931, rifiutando di giurare fedeltà al regime. Neppure l'Italia nata dalla Resistenza gli rese giustizia: a causa delle pressioni del Vaticano, fu l'unico a non riottenere la docenza fra i dodici professori "non giuranti".
24,00
Un Dio per l'uomo. La teologia dell'amore
12,00
Fare il pane. Come prepararlo nel forno di casa e riutilizzarlo in cucina

Fare il pane. Come prepararlo nel forno di casa e riutilizzarlo in cucina

di Giordano Franchini

Libro: Copertina morbida

editore: L'Informatore Agrario

anno edizione: 2017

pagine: 128

La ricerca di genuinità e la riscoperta delle preparazioni domestiche in questi anni ha mutato profondamente gli stili di vita e alimentari delle persone. Questa Guida pratica è la pronta risposta al desiderio di sfornare dorati e fragranti pani, grissini e dolci, ma anche tanto altro.
11,90
La farfalla che non volava più. Il commissario Della Morte

La farfalla che non volava più. Il commissario Della Morte

di Giordano Falco

Libro: Copertina morbida

editore: Youcanprint

anno edizione: 2017

pagine: 180

Il commissario Angelo Della Morte è un personaggio scomodo per i suoi superiori, politicamente scorretto e refrattario all'autorità; intende la giustizia a modo suo, ama ripetere che lui è al servizio della giustizia e non della legge e che la legge molte volte è ingiusta, mentre la giustizia è sempre giusta. Opera in una città immaginaria dell'Italia centrale e vive in un casotto di pescatori ristrutturato; la cittadina si chiama Porto Romano, e di solito è tranquilla e non succede mai molto. Il commissario ha una visione tutta sua della vita, in particolar modo, e in ordine di importanza, vede di malocchio chiunque porti una divisa, sia pure di vigile urbano, a seguire i politici, e per ultimi i preti, forse retaggio della sua origine toscana. L'apparente tranquillità della cittadina viene interrotta dal rapimento di un'adolescente, un delitto e il rapimento di una seconda adolescente. Le indagini che lo porteranno a scoprire l'assassino - o gli assassini - saranno serrate e molto intricate, e porteranno alla luce tutto il marciume della città.
14,00
L'arcitaliano. Vita di Curzio Malaparte

L'arcitaliano. Vita di Curzio Malaparte

di Giordano Bruno Guerri

Libro: Copertina morbida

editore: Bompiani

anno edizione: 2021

pagine: 464

"Avventuriero" è la parola con la quale Curzio Malaparte (1898-1957) viene spesso bollato, con frequenti richiami all'Aretino, a Casanova, addirittura a Cagliostro. In effetti la sua vita è romanzesca: soldato, sindacalista, uomo politico, giornalista, scrittore di fama mondiale, autore drammatico, regista, perfino attore, tutto in un turbine di amori, duelli, arresti, scandali e, soprattutto, strani rapporti con il potere. Fascista, venne fatto confinare da Balbo e liberare da Ciano; comunista, venne protetto da Togliatti nonostante il giudizio di Gramsci ("capace di ogni scellerataggine"); luterano e mangiapreti, gli fu attribuita una misteriosa conversione. Malaparte ha dunque lasciato un segno nella società italiana, della quale fu un campione rappresentativo per quanto anomalo: un arcitaliano, insomma. Opera di uno storico che ha già contraddetto i ritratti convenzionali di altri italiani emblematici, questa biografia di Malaparte inquadra il personaggio in un tempo non meno sconcertante di lui e porta per la prima volta alla luce un'ampia documentazione politica, letteraria e privata.
14,00