Libri di Giorgio Cosmacini

Concetti di salute e malattia fino al tempo del coronavirus

di Giorgio Cosmacini

Libro: Copertina rigida

editore: Pantarei

anno edizione: 2020

pagine: 182

Questo libro, scritto in gran parte prima della irruzione sulla scena mondiale della pandemia dovuta al coronavirus, è stato in ultimo aggiornato estendendo "fino al tempo del coronavirus" la ricognizione dei "concetti di salute e malattia" con riflessione ulteriore sugli ostacoli, frapposti da natura e società, che impediscono a ogni essere umano, come i "longevi di oggi e di domani", di completare il suo naturale ciclo vitale. È quindi il risultato di un progetto che il sottotitolo dispiega appieno: "Manoscritti medico-filosofici per longevi di oggi e di domani". L'autore affronta il tema della longevità avendo contezza della sua attualità. Mai nella storia della specie l'aspettativa di vita si è così allungata come oggi avviene in modo ormai pressoché generalizzato. Le popolazioni umane invecchiano progressivamente intrecciando multiple tendenze che includono il risultato dei progressi della medicina e della sanità pubblica e la contraddizione bruciante del calo della natalità. L'inverno demografico, da solo, già dimostra i limiti intrinseci del modello sociale contemporaneo.
15,00

Storia della medicina e della sanità in Italia. Dalla peste nera ai giorni nostri

di Giorgio Cosmacini

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2016

pagine: 630

Dalla peste del Trecento all'Aids, alla Sars e alle altre patologie del nostro tempo. Il maggior storico della medicina in Italia racconta come siamo giunti a trattare le malattie dal primitivo empirismo medico fino alle odierne tecnologie, come sono cambiati i luoghi di cura dagli antichi alberghi ai moderni ospedali, come si è modificato il rapporto medico-paziente e medico-società, come i vari modelli di medicina hanno prodotto nei secoli benefici o pericoli, stagnazione o progresso. Una storia della scienza nella quale la lotta contro le malattie e le armi messe in campo a difesa della salute si intrecciano con le idee e le culture delle società occidentali in continua trasformazione.
24,00

L'infinito di Leopardi. Un impossibile congedo

di Giorgio Cosmacini

Libro: Copertina morbida

editore: Sedizioni

anno edizione: 2016

pagine: 48

Recanati è un luogo compreso nei fines di una regione, le Marche, però emotivamente, per il visitatore, prossimo all'infinito. Dentro il limite e dentro i confini fissati dalla geografia, e dalla storia, l'"Infinito" leopardiano li trascende con la forza impressagli dal poietès "che crea" e trasmette, a chi passa, la propria filosofia dell'esistenza. L'infinito appare una chiave di lettura, forse la più importante, di tale concezione dell'uomo e del mondo, legittimando il sorgere di una domanda: aldilà della "intuizione" con cui Leopardi fa propria l'infinità del tutto, qual è la "logica" con cui egli concepisce l'idea di infinito?
14,00

L'arte lunga. Storia della medicina dall'antichità a oggi

di Giorgio Cosmacini

Libro

editore: Laterza

anno edizione: 2011

pagine: 464

"L'arte lunga" è la medicina, 'arte della cura' che ha per scopo di tutelare la salute o di ricuperarla quando è perduta. La sua storia è antichissima, forse quanto l'uomo stesso, ed è modernissima, coinvolgendo oggi, come forse prima non mai, la durata e la qualità della vita umana. Lo sguardo di Cosmacini indaga nei fatti e fruga nei concetti, passando in rassegna personaggi, luoghi e istituzioni (medici, ospedali, università) e raccontando di malattie e di paure, di piccoli tentativi e di grandi ideali, sullo sfondo della storia naturale e sociale dell'umanità.
14,00

Memorie dal lago e ricordi dal confine. Como, il lago, la montagna

di Giorgio Cavalleri, Giorgio Cosmacini

Libro: Libro in brossura

editore: Nodolibri

anno edizione: 2017

pagine: 130

10,00

Il medico delle mummie. Vita e avventure di Augustus Bozzi Granville

di Giorgio Cosmacini, Paola Cosmacini

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2013

pagine: 207

"Il protagonista di questo libro esibisce una carta d'identità con generalità che mutano nel tempo. Infatti, il nome e il cognome registrati all'anagrafe nel 1783 sono quelli di Augusto Bozzi, milanese; però, già da giovane, egli manifesta la propria anglofilia appropriandosi di una lontana ascendenza parentale inglese che gli permette di raddoppiare il cognome: Bozzi Granville. Da adulto, poi, l'inserimento compiaciuto nella high society della Londra georgiana e la graditissima nomina a membro della Royal Society fanno sì che nel registro di quest'ultima il cognome italiano venga accorpato al nome proprio latinizzato, mentre il cognome inglese resta unico come si conviene a un personaggio completamente anglicizzato: Augustus Bozzi Granville. È lui il "medico delle mummie", il primo a sottoporle ad autopsia, e le sue tante imprese sono proprie di un ingegno multiforme e di una personalità versatile, a volte contraddittoria, la cui microstoria si inscrive coerentemente nella macrostoria d'Europa nel periodo a cavallo dei due secoli - XVIII e XIX". Giorgio e Paola Cosmacini raccontano la storia di questo bizzarro personaggio e della sua "egittomania", sostenuta dall'essere ginecologo e anatomista chirurgo, ma anche del suo essere diventato un paleopatologo ante litteram oltre ad essere solerte curante dei colerosi londinesi, medico di famiglia dei Bonaparte, medico termale ai bagni di Baviera, igienista militante.
19,00
10,00

Il viaggio di un ragazzo attraverso il fascismo. 1935-1946

di Giorgio Cosmacini

Libro: Copertina rigida

editore: Pantarei

anno edizione: 2019

pagine: 200

Questo libro è la narrazione di una vicenda "biopolitica" che, con riferimento ai narrati "anni verdi", ha pochi precedenti in letteratura. Privilegiare la dimensione politica nell'età evolutiva - dai 4 ai 15 anni - può sembrare un controsenso, un vezzo o un azzardo. Così non è. L'età "di crescenza", in cui crescono idee ed emozioni, propizie anche al formarsi di un'aurorale coscienza politica, è coinciso con anni cruciali della storia d'Italia - dal 1935 al 1946 -, segnati da guerre, lotte, eventi di vita e di morte, taluni dei quali hanno visto l'autore, allora ragazzo, testimone partecipe.
15,00

Medici e medicina durante il fascismo

di Giorgio Cosmacini

Libro: Copertina rigida

editore: Pantarei

anno edizione: 2019

pagine: 222

Questo libro ha per argomento la medicina e i medici che l'hanno interpretata e attuata in Italia nel ventennio compreso tra le due guerre mondiali. Esso viene a inserirsi nella bibliografia non esigua dedicata alla sanità italiana durante il fascismo, alla quale l'autore ha già contribuito. La rivisitazione attuale più vasta dell'argomento segue, in generale, l'andamento cronologico unidirezionale delle vicende narrate e tuttavia, talvolta, segue un percorso zigzagante "tra passato e presente" e "tra presente e passato" conforme all'insegnamento storiografico trasmesso da Marc Bloch nel suo "Métier d'historien". Giorgio Cosmacini è medico, laureato in filosofia, docente universitario. Storico e filosofo della medicina, è socio onorario della Società italiana di igiene e sanità pubblica e della Società italiana di antropologia. È socio emerito della Società italiana di radiologia e autore di molte opere, alcune delle quali pubblicate anche all'estero. Nel 2017 è stato insignito dell'Ambrogino d'oro da parte del Comune di Milano.
10,00

Salute e medicina a Milano. Sette secoli all'avanguardia

di Giorgio Cosmacini

Libro: Copertina morbida

editore: L'Ornitorinco

anno edizione: 2018

pagine: 233

"Si è già parlato di "Milano capitale sanitaria" con riferimento agli oltre centocinquant'anni decorsi dalla unificazione politico-territoriale d'Italia. Ora si può porre il quesito se, nel contesto della "idea di nazione" realizzata grazie a quanti dovettero farsi carico delle tante questioni dell'unità nazionale - ivi compresa la "questione sanitaria" -, sia giustificato ribadire la tesi per cui, accanto alle capitali della politica - Torino, Firenze, Roma -, Milano abbia titoli per meritare, oltre alla designazione di capitale economica e al "mito di capitale morale", il riconoscimento unanime di "capitale della salute". Questo libro propone una risposta al quesito, senza boria campanilistica e senza l'autoreferenzialità affermatasi nel ventennio più prossimo a noi. Esso esplora non un mito, ma le ragioni e le priorità che hanno fatto e fanno di Milano il polso sanitario del paese, il cuore pulsante delle risorse umanitarie, la mente pensosa dei problemi medici inerenti alla provvidenza-prevenzione-promozione della salute: una città, da sempre, all'avanguardia in Italia". (dalla Premessa)
15,00

La medicina dei papi

di Giorgio Cosmacini

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2018

pagine: 220

Due papi medievali, Silvestro II e Giovanni XXI, siedono entrambi brevemente sul soglio di Pietro. Sono legati da un'affinità: la tradizione li definisce entrambi medici e al tempo stesso maghi. Nei tre secoli che li separano, infatti, non esiste ancora la figura dell'archiatra pontificio, cioè del 'medico di palazzo'. Solo nei secoli successivi essa diventerà il fulcro e il mediatore del rapporto tra medicina e papato. Giorgio Cosmacini esplora tale rapporto dall'anno Mille sino a Ratzinger e Bergoglio, attraverso l'esame di bolle ed encicliche, delle figure di alcuni archiatri con i loro interventi curativi e delle patologie relative al corpo del papa. Un corpo da intendersi nel doppio senso di corporeità fisica e corporeità metaforica legata alla natura della funzione pontificia. Particolare attenzione viene dedicata all'intervento dei pontefici sulle questioni di vita e di morte, con le loro attinenze medico-sanitarie coeve.
20,00

Bioscienze. Itinerario storico tra le scienze della vita

di Giorgio Cosmacini

Libro: Copertina morbida

editore: Giampiero Casagrande editore

anno edizione: 2018

pagine: 203

22,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.