Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Giovanni Gentile

Il laboratorio delle camicie e altre memorie di Pescia, piccola città della Toscana

di Giovanni Gentile

Libro: Copertina morbida

editore: LoGisma

anno edizione: 2021

pagine: 168

Giovanni Gentile compie un altro gesto di amore per la sua città, Pescia. Dopo l'appassionata storia delle famiglie paterna e materna, narrata ne La casa delle valigie (LoGisma 2011), Gentile adesso ci racconta le vicende legate alla famiglia della moglie Vittoria. E prendendo spunto dalla descrizione di quella attività artigianale, si perde per le strade di Pescia, fra foto d'epoca, vecchie cartoline e memorie personali, per recuperare e annoverare quelle centinaia di botteghe, rivendite, officine, manifatture e fabbriche che erano presenti sul territorio fino a qualche decennio fa e che avevano fatto di Pescia un centro di industriosa operosità, diffuso benessere e riconosciute tradizioni sociali e gastronomiche. Allora questo libro di accorate memorie diventa quasi un documento di interesse urbanistico-sociale, in base al quale tutti, pesciatini e non, possiamo ricostruire il quotidiano degli anni Cinquanta e Sessanta di Pescia e della Valdinievole. Quotidiano fatto di antichi mestieri, di apprendisti, garzoni di bottega e imprenditori tenaci. Quel quotidiano che non solo rievoca il tempo della gioventù dell'Autore, ma racconta quella vita più semplice e più "a misura d'uomo.
17,00

Patria, nazione, fascismo. Scritti di politica

di Giovanni Gentile

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2021

pagine: 576

Sin dall'inizio della elaborazione della sua concezione speculativa (attualismo), Giovanni Gentile (1875-1944) ha strettamente collegato il tema della politica all'interno dell'etica, con conseguente esigenza dell'impegno personale. Sotto tale profilo, il pensiero di Gentile, in una tradizione che si potrebbe far risalire a Platone, è tra i più rigorosi tentativi speculativi di ricondurre concretamente la vita civile in una concezione etica. Il testo che qui si presenta è la raccolta organica, cronologicamente organizzata, dei più significativi scritti politici del filosofo, sì da consentire al lettore di cogliere lo sviluppo del suo pensiero volto alla formazione di una condivisa coscienza nazionale. Da questo punto di vista, l'incontro con il fascismo consentì a Gentile di cercare di delineare e realizzare, pur non senza duri contrasti all'interno del regime, un superiore ideale di Stato in cui il bene e le esigenze dei singoli cittadini confluissero e si armonizzassero nella unità della nazione operante e capace di superare i particolarismi che il filosofo aveva rimproverato alla politica italiana di fine Ottocento.
28,00

Ritrovare Dio. Scritti sulla religione

di Giovanni Gentile

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Mediterranee

anno edizione: 2021

pagine: 240

Giovanni Gentile, formatosi in ambiente cattolico, non rinnegò mai la religione, ma cercò di andare oltre una mera accettazione formale dei suoi principi: la sua concezione speculativa fu l'estremo tentativo di far rientrare la confessione religiosa nella filosofia. La Chiesa, tuttavia, estremamente attenta all'ortodossia, ritenne irrimediabilmente erronea la filosofia idealista, tanto che, nel 1934, l'opera ommia di Gentile fu messa all'Indice dei Libri proibiti. Questo libro è un commento degli scritti gentiliani sul tema della religione e si articola in tre sezioni. La prima parte del volume (La religione nell'attualismo) raccoglie gli scritti di Gentile, tratti dalle sue opere teoretiche, intorno al suo modo di concepire la religiosità. La seconda parte (Il significato del cristianesimo) propone i testi di Gentile intorno al suo rapporto con il cristianesimo. In essa, oltre a testi chiaramente esplicativi, sia pure in chiave teoretica, sono presenti articoli che testimoniano il conflitto con pensatori cattolici ortodossi, soprattutto dopo il Concordato del 1929. Nella terza parte (Tra Occidente e Oriente), invece, i lettori potranno trovare le pagine di Gentile che trattano argomenti e pensatori cristiani e non cristiani, con particolare attenzione alle sue riflessioni sul mondo greco classico e su quello orientale. Filosofi come Gentile non si sono fermati all'accettazione di una realtà rivelata che richiama un'origine remota della creazione o della realizzazione del mondo e dei viventi, ma hanno cercato la verità ultima di là dalle credenze religiose, senza peraltro ignorarle. Il libro Ritrovare Dio Scritti sulla Religione, ideato da Hervé Cavallera, curatore delle opere complete di Gentile, delinea la posizione del filosofo idealista di fronte alla fede nelle sue varie declinazioni.
17,50

Leonardo filosofo

di Benedetto Croce, Giovanni Gentile

Libro: Copertina morbida

editore: La nave di Teseo

anno edizione: 2021

pagine: 128

Benedetto Croce e Giovanni Gentile sono tra i protagonisti della riscoperta di Leonardo in Italia agli inizi del Novecento, e il loro contributo è decisivo per la definizione di una autentica critica del pensiero leonardesco. I due testi qui raccolti per la prima volta in volume, apparsi nel 1910 e nel 1919, affrontano la questione se Leonardo possa essere considerato propriamente un filosofo e se, nell'amalgama "caotico" della sua creazione, siano ravvisabili tracce d'una qualche forma di filosofia. Croce e Gentile, ciascuno fedele alle proprie categorie di pensiero, restituiscono l'immagine di un infaticabile indagatore della natura attraverso la multiformità della sua opera, ricostruita in un dedalo di frammenti, di abbozzi e di studi preparatori. Filosofo, inventore, artista sublime, naturalista: se Leonardo sfugge a una definizione univoca e ordinaria, il merito di Croce e Gentile è quello di saperne cogliere e testimoniare, parafrasando Eugenio Garin, la dimensione storica, la misura umana, al di fuori di ogni mito.
12,00

Sommario di pedagogia come scienza filosofica (rist. anast.). Volume 2

di Giovanni Gentile

Libro: Copertina morbida

editore: Le Lettere

anno edizione: 2003

pagine: 232

30,00

Dopo la vittoria

di Giovanni Gentile

Libro: Copertina morbida

editore: Le Lettere

anno edizione: 2022

25,00

Introduzione alla filosofia

di Giovanni Gentile

Libro: Copertina morbida

editore: Trabant

anno edizione: 2022

pagine: 294

Nata dalla raccolta di diverse note scritte a partire dagli anni '20, l'"Introduzione alla filosofia" non è né una sintesi della storia della disciplina, né un'esposizione delle posizioni dell'autore; semmai una inedita sintesi di entrambe. Partendo infatti dai princìpi cardine del pensiero filosofico e dai suoi maggiori esponenti nel corso della storia, Giovanni Gentile dialoga idealmente con loro giungendo a esporre alla fine i punti salienti della sua visione rispetto ai grandi temi della natura, la storia, l'arte, la religione, e a definire una volta di più le fondamenta della filosofia attualista.
16,00

Il tramonto della cultura siciliana

di Giovanni Gentile

Libro: Copertina morbida

editore: Le Lettere

anno edizione: 2022

pagine: 219

Nell'Introduzione al volume su Il tramonto della cultura siciliana, Giovanni Gentile sostiene che l'isolamento culturale e sociale della Sicilia era cessato con la costituzione dello Stato italiano nel 1861. «L'Isola era stata sempre sequestrata, a causa del mare e della scarsezza dei commerci, da ogni relazione col resto del mondo», scrive e sottolinea Gentile. Il suo convincimento è basato sul fatto che la Sicilia è riuscita ad inserirsi nel contesto della cultura nazionale ed europea a seguito del conseguimento dell'unità politica avvenuta nel 1861. La posizione di Gentile sul modo di interpretare la storia dell'Italia in ogni caso risulta interessante, per il modo di rapportarsi ai tre rappresentanti (Pitrè, Salomone Marino e Di Marzo) della cosiddetta cultura siciliana del tempo. Nella Prefazione a Il tramonto della cultura siciliana, Gentile sottolinea che Pitrè, Salomone Marino e Di Marzo costituiscono «la triade degli scrittori più benemeriti e più rappresentativi della cultura siciliana del XX secolo». In effetti l'interesse da parte di Gentile per la cultura siciliana, nel 1917, non costituisce un episodio sporadico all'interno della sua produzione; proprio nel corso del 1915, sulle pagine della rivista «La Critica», Gentile si era occupato della ricostruzione storica e teorica della cultura siciliana nel contesto della cultura italiana determinatasi nella seconda metà del XIX secolo.
20,00

Storia della filosofia italiana dalle origini al XV secolo

di Giovanni Gentile

Libro: Copertina morbida

editore: Trabant

anno edizione: 2022

pagine: 368

Pubblicata originariamente a fascicoli tra il 1904 e il 1915 con il generico titolo "La Filosofia", la presente opera costituiva l'avvio di un progetto più ampio sulla storia della filosofia italiana, purtroppo lasciato interrotto. Nonostante ciò, ha un suo carattere di compiutezza nel narrare l'evoluzione del pensiero filosofico nell'Italia del medioevo e il suo complesso rapporto con la filosofia greca, dall'iniziale predominio dell'auctoritas di Aristotele fino alla riscoperta di Platone da parte dei filologi quattrocenteschi. Partendo dall'Averroismo e passando attraverso Tommaso d'Aquino, San Francesco, Dante Alighieri fino a Lorenzo Valla, Giovanni Gentile assolve il compito coniugando con estremo equilibrio scorrevolezza ed erudizione.
17,00

Teoria generale dello Spirito come atto puro

di Giovanni Gentile

Libro: Copertina morbida

editore: Trabant

anno edizione: 2022

pagine: 282

Pubblicata per la prima volta nel 1916 come raccolta delle lezioni universitarie dell'anno accademico 1915-16, la "Teoria generale dello spirito come atto puro" andò incontro a diverse ristampe e traduzioni in lingue straniere, diventando uno dei saggi più importanti nella produzione filosofica di Giovanni Gentile. Partendo dal pensiero di Berkeley, Kant e Hegel, il filosofo elabora quello che chiama "idealismo attuale", spesso abbreviato in "attualismo", corrente che ha conosciuto grande fortuna nel periodo tra le due guerre.
16,00

Giordano Bruno nella storia della cultura

di Giovanni Gentile

Libro: Copertina morbida

editore: Trabant

anno edizione: 2022

pagine: 84

Originariamente letto a una conferenza nel marzo 1907, questo breve saggio non è né una biografia di Giordano Bruno né un'esposizione del suo pensiero, ma un'analisi del ruolo da lui ricoperto nella cultura del tempo e delle ragioni del suo scontro con le autorità ecclesiastiche. Rifiutando le semplificazioni di un Giordano Bruno ateo o anticlericale, Giovanni Gentile espone una sua personale interpretazione della vita del pensatore nolano, considerandolo non già un "martire del libero pensiero", quanto piuttosto, al pari di Socrate, un "martire della filosofia". Ne scaturisce il ritratto di un Bruno avverso non alla religione in sé ma alla superstizione, e fautore, in anticipo sui tempi, della separazione tra fede e scienza.
9,00

Il pensiero di Giacomo Leopardi

di Giovanni Gentile

Libro: Copertina morbida

editore: Trabant

anno edizione: 2022

pagine: 226

Può Giacomo Leopardi considerarsi un filosofo? O essere un poeta contrasta per sua natura con l'adozione di un pensiero sistematico? In questa raccolta di scritti, curata dallo stesso autore e che abbraccia quasi un trentennio, Giovanni Gentile affronta la figura del poeta di Recanati dal punto di vista del filosofo, chiedendosi a più riprese dove finisce lo scrittore e dove inizia il pensatore. Un'occasione in più per accostarsi a un autore che, come diceva il De Sanctis in un passo più volte qui citato, "produce l'effetto contrario a quello che si propone. Non crede al progresso, e te lo fa desiderare: non crede alla libertà, e te la fa amare".
14,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.