Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Giovanni Parrini

L'occasione e l'oblio

di Giovanni Parrini

Libro: Copertina rigida

editore: Stampa 2009

anno edizione: 2019

pagine: 96

"Osservatore acutissimo del reale, di cui scorge tracce minimali di senso (e di non senso), Parrini è un filosofo poeta che passeggia nel mondo, cogliendo «l'umile commozione / che accosta sterpi e gigli, fango e nuvola.» Raffinato e moderatamente ironico, «tra il sorriso e la malinconia», ci racconta di esperienze invisibili agli occhi dei più, ma per fortuna registrate dalla sua mente. Frutto, insomma, di un corpo a corpo non violento, ma non sempre amichevole, con il quotidiano nostro esserci nel tempo storico. Parrini è attento alle trasformazioni in atto, agli equivoci dell'epoca, che agiscono subdolamente sulla labile tessitura del nostro sentire e scegliere. Ecco allora il suo sguardo analizzare la fauna da crociera o, con segno contrario, il personaggio ai margini del singolare capitolo "Particolari in cronaca". Questo libro - vivo di un equilibrio linguistico e stilistico dove il verso tende a sciogliersi orizzontalmente nella prosa - ha il pregio di un singolare percorso tra i dettagli del mondo e del confuso magma sociale, che porta poi a una lucida scelta di campo, nell'enunciata, piana e saggia spinta a «cambiare il trascendente in poche cose buone per stare qua»".
13,00

Valichi

di Giovanni Parrini

Libro: Copertina morbida

editore: MORETTI & VITALI

anno edizione: 2015

pagine: 80

Giovanni Parrini è un poeta che cerca nel visibile la via per l'invisibile, nella finitezza delle cose e nello scorrere del tempo la dimensione dell'infinito. Una ricerca ardua, disseminata di dubbi, di esitazioni, smarrimenti. Gli uomini paiono sperduti in un mondo di cui ignorano il senso, e in cui sembra prevalere la legge della sofferenza, che non risparmia nemmeno la materia inerte, o gli oggetti della nostra vita quotidiana, come il lampeggiante di un'autoambulanza che all'improvviso sembra percepire "il volto vero" del fato. Eppure, proprio questo è il compito che Parrini assegna alla poesia: vincere l'aridità del cuore, l'indifferenza dello sguardo, spingersi "nell'oltre delle cose", come recitava il titolo del libro precedente. Questo doppio movimento - della mente che indaga e giunge alla percezione di un nulla cosmico; del cuore che si ribella, e s'inoltra per vie nuove, che aprono a una forma più misteriosa di conoscenza - si rispecchia nel movimento strappato dei versi, ora brevissimi ora lunghi, quasi al limite del respiro. Una poesia di natura meditativa e di forte tensione metaforica, che obbliga il lettore a confrontarsi con il significato della vita, a discendere nelle profondità del tempo e della memoria, "affinché - come leggiamo nei versi conclusivi della raccolta - dilaghi l'invisibile nelle nostre evidenze".
12,00

Marisa Zattini. Metamorphica. Catalogo della mostra

Libro

editore: Il Vicolo

anno edizione: 2018

pagine: 144

Il catalogo documenta l'evento espositivo di Marisa Zattini, "Metamorphica" mostra inaugurata in Grecia, a Salonicco, presso la Moschea Yeni Camii, il 17 maggio 2018. Questo nuovo ciclo di opere si innesta sui precedenti progetti dell'artista - "Erbari/Bestiari", "Ali selvatiche", (in) "Fragilis Mortalitas" -, nel solco di una ricerca iniziata nel 2006 sul tema dell'"identità-alterità", proseguendone l'iter attraverso una serie di lavori dedicati al concetto di trasmutazione e metamorfosi della Natura. Un corpus di oltre 120 opere - di cui 50 inedite e 25 di grande formato - sono documentate nel catalogo: si tratta di disegni a china eseguiti dall'artista su lettere antiche del XIX sec. - con inchiostro e pennino degli anni '50 - nella ricerca di un dialogo oltre il tempo, fra identità e alterità. Ogni opera d'arte dialoga, poi, con la propria "trasmutazione" in un ideale canto e controcanto realizzato in negativo a stampa a getto di inchiostro su lastre di alluminio specchiato, in formati che vanno dalla dimensione della lettera originale, ad opere di grande formato (120 x 70 cm). Un confronto sorprendente ed emozionante fra segno e calligrafia. La lastra, nel suo essere il doppio dell'immagine, nel lasciare emergere dall'ombra le parole, svolge un ruolo fondamentale: «non sono le parole in sé ad essere fumose, ma le incrostazioni che le circondano» (E. Bertoni). E così la parola ed il disegno erompono liberamente, come lame di luce, unendo due identità differenti. Ecco allora che la superfice specchiata dell'alluminio si fa veicolo di questa metamorphosi, offrendo nuove allegoriche simbologie che attivano i substrati del nostro inconscio.
20,00

Tra segni e sogni

di Giovanni Parrini

Libro: Copertina morbida

editore: MANNI

anno edizione: 2006

pagine: 72

Un libro di poesie estremamente compatto. Il primo dato emergente è il forte senso della complessità. Versi per niente affabili, nei quali l'attività del pensiero poetico non ammicca in alcun modo al lettore, ma forse lo sfida, gli pone un'utile occasione di attrito. Questo rigore, questa esattezza aspra del dire, è segno di personalità, è prova di un'esigenza: quella di usare la poesia come ineguagliabile strumento di conoscenza e di penetrazione in profondo.
8,00

Nell'oltre delle cose

di Giovanni Parrini

Libro: Copertina morbida

editore: Interlinea

anno edizione: 2011

pagine: 68

Giovanni Parrini, laureato in ingegneria meccanica, riunisce in questo libro una nuova silloge in cui ripropone una conoscenza disposta a cantare l'oggettiva consistenza del visibile, ripercorrendo a ritroso la sua parcellizzazione nell'infinitamente piccolo, per poi cogliere nel silenzio del "suo fitto gerundio" l'imprevisto irrompere di una diversa meccanica, che sfugge alle misurazioni scientifiche. Proprio dal ciclo universale della vita, nel modo di comportarsi di atomi lucreziani, scaturisce così un'altra forma di visione dell'invisibile, che sussulta per la bellezza del creato, non rispetta le coordinate spazio-temporali e non cessa di interrogarsi sul mistero del vivere e del morire. Circoscritto nel cerchio di questa identità speculare, il libro si annuncia già nel titolo come il frutto di questo continuo scarto tra l'esatta e dimostrabile consistenza scientifica delle "cose" e il suo sconfinare di là dalla siepe che dell'ultimo orizzonte il guardo esclude: "proprio qui,/nell'oltre,/l'infinito". Presentazione di Giovanna Ioli.
12,00

Nel viaggio

di Giovanni Parrini

Libro: Copertina morbida

editore: LIETOCOLLE

anno edizione: 2006

pagine: 50

10,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento