Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Giuseppe Strappa

Morfologia urbana e tessuti storici-Urban morphology and historical fabrics

Libro: Copertina morbida

editore: Gangemi

anno edizione: 2016

pagine: 207

Il progetto contemporaneo dei centri minori del Lazio. Questo volume indaga sul problema di come i piccoli centri storici possano non solo sopravvivere quali testimonianze di una straordinaria civiltà architettonica ma, soprattutto, avere un loro sviluppo alternativo alla metropoli. Propone di rivolgersi allo spazio antico per rivisitarlo con occhi nuovi, come fertile occasione di riflessione imposta dalla crisi e preludio ad un nuovo equilibrio tra territorio e città. Contro la tendenza ad indicare, per questi, un uso soprattutto abitativo, propone di restituire alle aree centrali la capacità di accogliere nuove strutture che nascano dalla specializzazione del tessuto, così come è sempre accaduto nella formazione della città italiana attraverso processi di "annodamento" edilizio e urbano.
32,00

Sapere saper fare

di Giuseppe Strappa

Libro: Copertina morbida

editore: Kappa

anno edizione: 2008

pagine: 132

15,00

La città come organismo. Lettura di Trani alle diverse scale

Libro

editore: Adda

anno edizione: 2003

pagine: 212

20,00

L'architettura come processo. Il mondo plastico murario in divenire

di Giuseppe Strappa

Libro

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2015

pagine: 300

Questo volume intende proporre una strada diversa dalla deriva estetizzante che coinvolge, quasi per intero, la produzione contemporanea e indicare che i caratteri di un'architettura possono oggi essere riassunti nella nozione di "processo" che individua la sequenza vitale di trasformazioni che genera e modifica nel tempo la realtà costruita. Una proposta che si oppone all'attuale culto dell'espressione individualistica ed eccezionale, dell'immagine spettacolare e mediatica. Si è andata consolidando, in tempi recenti, un'idea di architettura nella quale rivoluzioni superficiali e trasformazioni improvvise provocano un interesse molto maggiore dei fenomeni profondi e persistenti che costituiscono il dato più concreto e utile al progetto. Un'ansia di diversità che produce, paradossalmente, l'omologazione delle forme, l'appiattimento dei risultati su consumati slogan, la marginalità degli aspetti più vitali dell'architettura intesa nel suo significato civile. La storia della formazione degli organismi edilizi è iscritta con solare evidenza nella concretezza del costruito. Sta a noi continuarla. L'architettura non è l'arte del virtuale né semplice comunicazione: è la vita reale. Per questo occorre riconsiderare il ruolo dell'architettura all'interno delle inedite istanze poste dalle attuali condizioni di crisi le cui contraddizioni l'architettura contemporanea sembra accettare come condizione inevitabile, come dato del problema.
36,00

Unità dell'organismo architettonico. Note sulla formazione e trasformazione dei caratteri degli edifici

di Giuseppe Strappa

Libro

editore: edizioni Dedalo

anno edizione: 1995

pagine: 272

Ogni atto costruttivo ha senso se partecipa di un processo vitale ed operante, se riassume le proprie matrici fondative attraverso il riconoscimento dei gesti iniziali che generano i caratteri degli edifici. Nata dalla ricerca e dalla didattica sui temi della continuità e dell'innovazione nell'architettura contemporanea, l'opera propone la lettura del senso collettivo della formazione degli edifici e della sequenza delle loro trasformazioni come strumento di orientamento nella condizione di crisi nella quale versano oggi le discipline del progetto, nella convinzione che, senza la coscienza dei fenomeni in atto, ogni innovazione è prodotto rivolto al mercato dell'immagine e si esaurisce all'interno dei circuiti del gusto e delle mode.
23,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.