Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Giuseppe Vacca

La sfida di Gorbaciov. Guerra e pace nell'era globale

di Giuseppe Vacca

Libro: Copertina morbida

editore: SALERNO

anno edizione: 2019

pagine: 188

Il 9 novembre 2019 si compiranno trent'anni dalla "rimozione" del Muro di Berlino e dalla fine del bipolarismo USA/URSS. Il libro di Giuseppe Vacca (con la collaborazione, per l'ultimo capitolo, di Gianluca Fiocco), inquadra l'evento nella storia europea del Novecento, ripercorrendone premesse e sviluppi. Vacca pone al centro della ricostruzione storica la proposta e la iniziativa politica di Michail Gorbaciov, che nei sette anni di permanenza al potere (1985-1991), favorì la riunificazione della Germania e lo scioglimento dell'URSS, sconvolgendo l'ordine mondiale, fondato fino ad allora sul bipolarismo e la deterrenza nucleare. Il disegno del leader sovietico scaturiva da un radicale mutamento di paradigma nel modo di pensare il mondo, come interdipendente, e valido a ispirare un nuovo ordine internazionale, fondabile su relazioni multipolari, pacifiche e collaborative. Il libro propone una interpretazione originale di quel processo storico, che costituisce la trama della narrazione storiografica. L'enfasi sul "nuovo modo di pensare" del leader sovietico risponde a due esigenze fondamentali: prima, quella di richiamare l'eredità politica e morale di Gorbaciov, rimossa in un mondo in cui si verifica il sempre più aspro unilateralismo degli USA, incapace di stabilire un nuovo ordine, e sono tornati a incombere lo scontro permanente, un più sofisticato riarmo militare e lo spettro della guerra nucleare; seconda, quella di individuare le "occasioni mancate" del socialismo europeo e del processo di integrazione europea, che sono alle origini della loro crisi attuale.
14,00

L'Italia contesa. Comunisti e democristiani nel lungo dopoguerra (1943-1978)

di Giuseppe Vacca

Libro: Libro in brossura

editore: Marsilio

anno edizione: 2018

pagine: 346

La storia della Repubblica italiana è stata per lungo tempo la storia dei partiti che l'hanno fondata e, in particolare, di due grandi forze popolari: il Partito comunista italiano e la Democrazia cristiana. Il nostro sistema politico non era infatti basato, come si sente spesso dire oggi, sulla contrapposizione destra-sinistra, ma su una doppia legittimazione: l'antifascismo, che definiva l'area democratica, e l'anticomunismo, fattore imprescindibile per governare in tempi di Guerra fredda, assegnando alla Penisola una posizione del tutto particolare nel panorama europeo. Uniti dalla Carta costituzionale ma divisi dagli schieramenti internazionali di riferimento, il Pci e la Dc appaiono caratterizzati, nell'analisi del maggiore storico del marxismo italiano, da un intreccio di divergenze ideologiche insuperabili e di generosi tentativi di convergenza. In un mondo in progressiva distensione, questi ultimi apparivano destinati al successo e, invece, franarono cozzando contro resistenze tali da compromettere la stessa tenuta democratica del paese. Ma se negli anni settanta il superamento della «democrazia bloccata» fallì ciò accadde anche per l'incapacità delle stesse organizzazioni politiche e dei loro leader di comprendere che il mondo del dopoguerra stava volgendo al termine. Analizzando i rapporti tra democristiani e comunisti dalla Liberazione alla morte di Moro, in questa ricca disamina di trent'anni di storia italiana Giuseppe Vacca restituisce al lettore un affresco complesso e vivo di una grande stagione nazionale, e offre una chiave di lettura autorevole per comprendere le origini del nostro lungo declino.
19,00

Vita e pensieri di Antonio Gramsci 1926-1937

di Giuseppe Vacca

Libro: Copertina morbida

editore: Einaudi

anno edizione: 2014

pagine: 399

La vita di Gramsci prigioniero del fascismo fu tormentata dall'angoscia e dai sospetti: l'angoscia per essere stato "messo da parte" politicamente e "dimenticato" anche dalla moglie; i sospetti che Togliatti e il Pcd'I ne sabotassero la liberazione. Nella sua condizione Gramsci vede riflessi i drammi della "grande storia" ed elabora una revisione profonda dei fondamenti del bolscevismo: la concezione della politica e dello Stato, l'analisi della situazione mondiale, la teoria delle crisi e la dottrina della guerra. Nei "Quaderni del carcere" si sedimenta così un nuovo pensiero col quale si riprometteva di dare battaglia, una volta libero, per mutare gli indirizzi del movimento comunista. Al tempo stesso, attraverso l'epistolario ne comunica i capisaldi a Togliatti, proseguendo il duro confronto che li aveva divisi alla vigilia del suo arresto. È un "capolavoro" di comunicazione in codice che contempla atti di ribellione contro la sconfessione della sua politica e aspre denunce per la sua mancata liberazione. Sullo sfondo, la lotta eroica per non cedere ai ricatti di Mussolini e difendere condizioni minime di sopravvivenza. Collocati nella storia, si sciolgono gli enigmi che hanno scandito per lunghi anni gli studi gramsciani, originati dalla scissione fra la sua vita e il suo pensiero.
16,00

Muskrat... Rumble

di Giuseppe Vacca, Ambrogio Mainero

Libro: Copertina rigida

editore: UNI SERVICE

anno edizione: 2010

pagine: 172

L'ispettore Francis Burris è alle prese con un triplice omicidio e fra le vittime, tutte giovanissime, riconosce il figlio di un suo vecchio amico. Il nocciolo della questione, inizialmente, sembra essere rappresentato da un quarto ragazzo sparito nel nulla. Ad un certo punto, però, a complicare la situazione arriva in città un bizzarro e misterioso personaggio maniaco del jazz classico; tanto che ricostruisce, più o meno fedelmente, il Cotton Club proprio nella zona dominata da uno dei più pericolosi gangster della città. Misteriosamente avvengono dei sanguinosi e raccapriccianti omicidi tra la malavita locale mettendo a dura prova il già precario equilibrio della criminalità organizzata. L'opinione pubblica è sconvolta e la polizia deve districarsi su un caso di cui, per ovvie ragioni, tiene un riserbo assoluto.
15,00

L'ala del silenzio

di Giuseppe Vacca

Libro: Copertina rigida

editore: Melagrana

anno edizione: 2019

pagine: 88

10,00

Modernità alternative. Il Novecento di Antonio Gramsci

di Giuseppe Vacca

Libro: Libro in brossura

editore: Einaudi

anno edizione: 2017

pagine: 235

L'«americanismo», lo «Stato nuovo» fascista, il comunismo sovietico sono per Gramsci risposte alla crisi del vecchio ordine mondiale generata dalla grande guerra. Egli li raffigura come tre protagonisti della modernità post-liberale, destinati a scontrarsi tragicamente tra loro. Analizzando gli avvenimenti della storia mondiale fra anni venti e anni trenta del secolo passato, Gramsci procede a una revisione radicale del marxismo dando vita a un nuovo pensiero i cui concetti fondamentali sono: la politica come lotta per l'egemonia, la «rivoluzione passiva» come paradigma storiografico della modernità, la filosofia della praxis come fondamento di originali saldature fra visioni del mondo, analisi storiche e strategie politiche. Le sue intuizioni e il suo pensiero sono frutto d'uno sguardo sul Novecento che parla ancora a noi aprendo la strada a nuove narrazioni della storia mondiale. Dal pensiero di Gramsci scaturisce quindi una concezione della democrazia che affonda le radici nelle strutture della modernità e si proietta sul suo «farsi mondo». "Modernità alternative", riesaminando a fondo il pensiero di Antonio Gramsci su ciascuno di questi temi, ne ricostruisce la critica ai principali sistemi politici del suo tempo, gettando nuova luce sulle sue aspettative e sulle sue speranze.
26,00

Quel che resta di Marx. Rileggendo il «manifesto» dei comunisti

di Giuseppe Vacca

Libro: Copertina morbida

editore: SALERNO

anno edizione: 2016

pagine: 99

Fratture geopolitiche, guerre di religione, conflitto economico mondiale, crisi della democrazia: sono in atto mutamenti che esigono una comprensione storica. Ma la sterminata letteratura sulla "globalizzazione", declinata nelle più varie discipline, non sembra in grado di individuare un criterio interpretativo unitario del nostro mondo. Rileggiamo Marx, suggerisce Giuseppe Vacca. A partire dal "Manifesto", anche con l'aiuto delle lenti di Gramsci, non per cercarvi chiavi di lettura delle crisi economiche, ma per rinverdirne la lezione più proficua, riguardante la politica e la storia.
8,90

... E ora?

di Giuseppe Vacca

Libro: Libro in brossura

editore: MILELLA

anno edizione: 2016

pagine: 136

10,00

Togliatti e Gramsci. Raffronti

di Giuseppe Vacca

Libro: Copertina morbida

editore: Scuola Normale Superiore

anno edizione: 2014

pagine: 270

10,00

Moriremo democristiani? La questione cattolica nella ricostruzione della Repubblica

di Giuseppe Vacca

Libro: Libro in brossura

editore: SALERNO

anno edizione: 2013

pagine: 232

Prima delle ultime elezioni il compito di ricostruire la Repubblica appariva urgente, ma dopo il loro esito è ancora più cogente e chiama in causa il ruolo del cattolicesimo democratico. Questa è la tesi sostenuta da Giuseppe Vacca che, in un momento di drammatica incertezza per l'avvenire del Paese, ripercorre alcune delle esperienze più importanti e significative della politica italiana. Ogni qualvolta si è voluto affrontare il problema storico dell'unità della nazione il ruolo della Chiesa è stato determinante. Oggi, come agli inizi dell'epoca moderna, ritorna di vivo interesse il tema del rapporto fra religione e politica. Esso non può essere affrontato negli stessi termini del passato: di fronte ai rischi di una deriva nichilistica del mondo globale emerge tutta l'importanza di una nuova alleanza fra credenti e non credenti. Pagine di stringente attualità, accompagnate da ricostruzioni storiche dettagliate sostenute da fonti autorevoli, documentano l'implosione della Seconda Repubblica e tratteggiano possibili scenari futuri.
13,00

Vita e pensieri di Antonio Gramsci 1926-1937

di Giuseppe Vacca

Libro: Copertina rigida

editore: Einaudi

anno edizione: 2012

pagine: 367

La vita di Gramsci prigioniero del fascismo fu tormentata dall'angoscia e dai sospetti: l'angoscia per essere stato "messo da parte" politicamente e "dimenticato" anche dalla moglie; i sospetti che Togliatti e il Pcd'I ne sabotassero la liberazione. Nella sua condizione Gramsci vede riflessi i drammi della "grande storia" ed elabora una revisione profonda dei fondamenti del bolscevismo: la concezione della politica e dello Stato, l'analisi della situazione mondiale, la teoria delle crisi e la dottrina della guerra. Nei "Quaderni del carcere" si sedimenta così un nuovo pensiero col quale si riprometteva di dare battaglia, una volta libero, per mutare gli indirizzi del movimento comunista. Al tempo stesso, attraverso l'epistolario ne comunica i capisaldi a Togliatti, proseguendo il duro confronto che li aveva divisi alla vigilia del suo arresto. È un "capolavoro" di comunicazione in codice che contempla atti di ribellione contro la sconfessione della sua politica e aspre denunce per la sua mancata liberazione. Sullo sfondo, la lotta eroica per non cedere ai ricatti di Mussolini e difendere condizioni minime di sopravvivenza. Collocati nella storia, si sciolgono gli enigmi che hanno scandito per lunghi anni gli studi gramsciani, originati dalla scissione fra la sua vita e il suo pensiero.
33,00

Ladro di sogni

di Giuseppe Vacca

Libro

editore: MILELLA

anno edizione: 2012

pagine: 40

Dal pensiero, come sorgente, sgorga l'immagine; dall'immagine la parola; dalla parola il canto. Il canto lenisce ogni animo lacerato, vince la suggestione delle tenebre, lo riempie di luci e colori... Luci e colori sono gli elementi dominanti e unificanti di questo viaggio in cui emozioni sentimenti, sensazioni riportano a vita quelle pulsioni dell'animo che gli eventi hanno spento. La raccolta di poesie "Ladro di sogni" mette in movimento tutte quelle vibrazioni dell'essere che gli permettono di superare il grigiore della quotidianità. Ma purtroppo "La ragione saetta /su una realtà torbida, / si arrotola nell'ombra, / come un ladro di sogni nell'ombra."
5,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.