Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Herman Melville

Bartleby, the scrivener: A story of Wall Street

di Herman Melville

Libro: Copertina morbida

editore: Vallardi A.

anno edizione: 2021

pagine: 128

Pubblicato nel 1853, a distanza di pochi anni da Moby Dick, questo è uno dei racconti più noti di Melville, in cui dietro una trama all'apparenza lineare si nasconde una denuncia sociale senza precedenti. Un avvocato decide di assumere come suo personale scrivano Bartleby, persuaso dalla pacatezza e dal carattere mite dell'uomo. Ma della arrendevolezza di Bartleby l'avvocato ne farà presto le spese. Dal creatore del capolavoro Moby Dick, un racconto malinconico che simboleggia l'insaziabile materialismo dell'America di primo Ottocento Un ignoto avvocato, amante del compromesso, mediocre nella vita e poco avvezzo ai rischi della professione forense, accetta di assumere nel suo studio in Wall Street lo scrivano Bartleby, affascinato dalla discrezione e dalla tranquillità d'animo mostrate dall'uomo, così anonimo nei tratti del viso. Tuttavia la mitezza di Bartleby, che in un primo momento aveva persuaso l'avvocato, lascia presto intravedere risvolti imprevedibili e alquanto seccanti: del tutto all'improvviso Bartleby si rifiuta di scrivere. Quindi di lavorare. E infine di eseguire ogni incarico assegnatogli dall'avvocato. «I would (prefer) not to», preferirei di no, risponde Bartleby, declinando con garbo ogni incombenza. Quel che all'inizio appariva gelida cortesia, diviene un motto di resistenza passiva, davanti al quale l'ignoto avvocato e i suoi fragili nervi iniziano a vacillare. Immobile nella sua postazione di lavoro, Bartleby fissa il muro che si erge oltre la finestra, senza mai abbandonare l'ufficio. Ma dietro lo sguardo vitreo e assente dello scrivano si nasconde forse un segreto rivelatore... Racconto originale in versione integrale arricchito da - esercizi e attività linguistiche - glossario delle parole più interessanti o difficili - audiolibro integrale in omaggio.
9,90

Moby Dick

di Herman Melville

Libro: Copertina morbida

editore: ELI

anno edizione: 2021

9,40

Moby Dick

di Herman Melville

Libro: Copertina morbida

editore: Rusconi Libri

anno edizione: 2021

pagine: 640

Fino ad allora autore apprezzato, Melville conobbe un primo insuccesso di pubblico e di critica proprio con il romanzo in cui raggiungeva l'apice delle sue capacità espressive. Moby Dick (1851) segna infatti un punto d'arrivo nella produzione di Melville: romanzo in cui l'indagine gnoseologica tocca profondità insondate e la narrazione, nella sua varietà, raggiunge una fusione di stili quasi perfetta. A dare il titolo all'opera è la grande balena bianca, simbolo e somma di tutti i mostri che l'immaginazione del mondo occidentale ha posto agli inesplorati limiti della terra.
12,00

Diario italiano

di Herman Melville

Libro: Copertina morbida

editore: Jouvence

anno edizione: 2021

pagine: 108

Turbato dall'insuccesso dei suoi ultimi libri - tra cui Moby Dick, un capolavoro per i posteri, apparso troppo in anticipo sul suo tempo -, Melville nel 1857 progetta un viaggio in Terrasanta. Prima, però, coglie l'occasione per risalire la penisola italiana, partendo dalla Sicilia. È durante questo viaggio che annota scrupolosamente sensazioni e pensieri sul Bel Paese e sui luoghi che visita, confluiti in una narrazione in tempo reale. Ed è proprio tra le pagine di questo diario che emerge l'animo tormentato ma anche geniale del grande scrittore americano che ci regala in poche telegrafiche parole illuminanti squarci del nostro Paese.
10,00

Bartleby, lo scrivano

di Herman Melville

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2020

pagine: 96

Il giovane Bartleby lavora come scrivano per un avvocato di Wall Street e, osserva Emanuele Trevi nella prefazione, è «il più strano degli esseri umani». Non ha passato né famiglia, non ha casa, non mangia quasi nulla, non esce mai a prendere una boccata d'aria, non spende soldi, non manifesta sentimenti, non parla, non spiega. Soprattutto, è uno «scrivano che preferisce non scrivere». «Preferireidi no» è il rifiuto che invariabilmente oppone alle richieste che gli vengono rivolte: una frase che non è mossa da alcuno spirito di ribellione, una frase che non significa nulla e accompagnerà Bartleby in una inarrestabile spirale di autoannientamento. Proprio da questa insignificanza, che ha «il rigore di una legge di natura e di una necessità estetica, discende tutta intera l'abbagliante bellezza del racconto di Melville». Prefazione Emanuele Trevi.
4,90

Billy Budd, marinaio

di Herman Melville

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2019

pagine: 103

Nell'estate del 1797, il ventunenne Billy Budd viene arruolato a forza su una nave della marina militare inglese. È bello e ignaro del male quanto basta per venire in odio al maestro d'armi Claggart, individuo perfido e maniaco della disciplina, che fa di tutto per rendere la vita impossibile al marinaio. Il pugno omicida con cui il giovane reagisce alla falsa accusa di insubordinazione conduce la storia al suo tragico epilogo. Diviso tra ansia di giustizia e rispetto della legge, l'integerrimo capitano Vere assolve moralmente il marinaio ma è costretto a condannarlo: verrà impiccato al pennone di maestra, come un Cristo immolato sulla croce. "Il racconto di Melville", scritto poco prima della morte e pubblicato nel 1924, commuove come una favola triste ma ha la solennità della parabola; ci rivela che un uomo può odiare senza ragione un proprio simile fino a distruggerlo, un innocente può essere ucciso «secondo giustizia» e un giusto può riconoscere l'innocenza e insieme annientarla: un intreccio orribile e assurdo che per Melville assomiglia molto alla vita. Introduzione di Nemi D'Agostino.
8,00

Moby Dick

di Herman Melville

Libro: Copertina morbida

editore: Einaudi

anno edizione: 2016

pagine: 695

"Da più di un secolo e mezzo uno spettro si aggira nelle acque extraterritoriali della letteratura: Moby Dick. Coalizzati in una sacra caccia, da allora non facciamo che braccarlo, per sottometterlo alle nostre interpretazioni, e questa caccia maniacale e consapevole, che è anzitutto una caccia a noi stessi, ci condanna. Melville compose in una stagione di creatività febbrile quello che è un romanzo d'avventura e un trattato gnostico, un saggio enciclopedico e una cosmogonia pagana, una fiaba mostruosa e un'allegoria intollerabile, un'epopea o una forma totalmente nuova". (Ottavio Fatica) Con uno scritto di Mario Vargas Llosa e un saggio di D. H. Lawrence.
14,00

Moby Dick

di Herman Melville

Libro

editore: ELI

anno edizione: 2015

9,90

Moby Dick

di Herman Melville

Libro: Copertina morbida

editore: RAFFAELLO

anno edizione: 2015

9,50

Moby Dick

di Herman Melville

Libro: Copertina morbida

editore: Rizzoli

anno edizione: 2015

pagine: 703

Un uomo e un mostruoso cetaceo si fronteggiano: è il conflitto più aspro, accanito e solitario mai immaginato, è la storia di ogni anima che si spinga a guardare oltre l'abisso. Moby Dick è un gigantesco capodoglio, candida fonte di orrore e meraviglia; Achab è un capitano che, ossessionato da follia vendicatrice, lo insegue fino all'ultimo respiro; Ismaele, un marinaio dall'oscuro passato imbarcato sulla baleniera Pequod, è il narratore e, forse, l'eroe della tragedia. Sullo sfondo, il ribollire sordo e terribile dell'oceano, il vociare cosmopolita dell'equipaggio, le descrizioni anatomiche delle balene e i puntuali resoconti di caccia. Così, pagina dopo pagina, i personaggi del dramma diventano i protagonisti di una nuova epica, con il fascino ambiguo e controverso di un destino contemporaneo. Con un saggio di Harold Bloom.
18,00

3 grandi classici: Alice nel paese delle meraviglie. Attraverso lo specchio-Moby Dick-Le avventure di Peter Pan

Libro: Copertina rigida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2021

pagine: 928

Lewis Carroll "Alice nel paese delle meraviglie - Attraverso lo specchio". Introduzione e note di Paola Faini. Herman Melville "Moby Dick" Cura e traduzione di Pietro Meneghelli. James Matthew Barrie "Le avventure di Peter Pan" Premessa di Diego De Silva. Traduzione di Paolo Falcone.
9,90

Moby Dick o la balena

di Herman Melville

Libro: Copertina morbida

editore: Adelphi

anno edizione: 1994

pagine: 588

"Il primo capitolo di Moby Dick comincia con una dichiarazione non umana, ma angelica. Call me Ishmael: chiamatemi Ismaele, non già mi chiamo Ismaele. Non ha importanza il nome del protagonista narratore, ma ciò che egli simboleggia. Ismaele è l'uomo che si sa dotato di una superiorità non riconosciuta dal mondo: il primogenito di Abramo è un bastardo cacciato nel deserto, fra altri reietti; là impara a sopravvivere a questa morte, in perfetta solitudine, indurito contro le avversità." (Elémire Zolla) Questa edizione presenta la traduzione di Cesare Pavese.
14,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.