Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Ippocrate

Il dovere della cura. Giuramento di Ippocrate

di Ippocrate

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2021

pagine: 96

Stimare i propri maestri, non somministrare mai farmaci mortali, rispettare la segretezza del rapporto con il paziente: a distanza di quasi duemilacinquecento anni, il giuramento concepito da Ippocrate contiene precetti e ideali che sorprendono per modernità e continuano a ispirare le nuove generazioni di medici. Per noi lettori di oggi, che in questi terribili mesi della pandemia abbiamo potuto apprezzare in modo particolare il valore di quanti sono impegnati nella tutela della salute, il primo testo deontologico della storia della medicina suonerà come uno stimolo e un incoraggiamento: ad avere a cuore il benessere di tutti, senza distinzione, in nome di un inviolabile diritto alla cura che metta sempre al centro l'individuo e che sia, in scienza e coscienza, eticamente degno.
4,90

L'arte della medicina

di Ippocrate

Libro: Copertina rigida

editore: Einaudi

anno edizione: 2020

pagine: 528

A partire dal famoso giuramento, Carlo Carena ha selezionato, tradotto e commentato le pagine più importanti delle opere di Ippocrate. Un gigante del pensiero scientifico dell'antica Grecia, che basò ogni discorso medico sulla conoscenza dell'uomo e della natura. Una conoscenza fondata sull'osservazione di dati accertati, elaborati razionalmente, correlati all'esame clinico complessivo del malato nel suo ambiente. Ovviamente le nozioni di allora sul corpo umano erano spesso sbagliate e dunque le diagnosi ci possono sembrare approssimative, quando non fantasiose, e le terapie indicate possono a volte far sorridere. Ma il metodo, su cui Ippocrate insiste in tutte le sue opere, quello è di una modernità estrema: lontano da ogni influsso magico-religioso. Le parti più ampie scelte da Carena, quelle sul regime alimentare e i quattro libri che oggi definiremmo di "patologia generale" sono i più interessanti anche per un improbabile, ma divertente confronto con la medicina di oggi. Oltre ai trattati, il volume comprende l'intera serie degli aforismi e una selezione delle lettere. Nel commento Carena illustra la fortuna nel tempo dei brani ippocratici attraverso il riutilizzo o il commento di scrittori come Galeno, Cardano e Rabelais. La vita è breve, l'arte vasta, l'occasione rapida, l'esperienza fallace, il giudizio arduo. Occorre non solo essere disposti a fare quanto occorre, ma che lo siano anche l'ammalato, gli assistenti e le circostanze esterne. A mali estremi, estremi rimedi rigidamente applicati: sono i più efficaci. Ciò che occorre rimuovere, farlo per la via più naturale, per i passaggi più appropriati. Quanto nelle malattie rimane in corpo dopo la crisi, suole provocare ricadute. Nelle malattie acute predire decesso o guarigione non è sicuro. I molto grassi di costituzione sono più soggetti a morte repentina che i magri. Quando si fa tutto secondo regola, e i risultati non corrispondono, non cambiare cura se l'indicazione iniziale permane. "La medicina ippocratica si costituisce in scienza autonoma escludendo le componenti magiche e uscendo dal flusso religioso e mistico, dall'empirismo asistematico, per fondarsi sulla conoscenza dell'uomo e della sua natura e sull'osservazione razionale di dati accertati; sulle correlazioni delle componenti fisiche, psichiche e sull'esame clinico complessivo dell'ammalato nel suo ambiente e del decorso delle infermità, su motivazioni scientifiche e logiche o come risultato sperimentale. La lettura del trattato sulle Malattie dà l'impressione vivida ed evidente di essere il risultato di una continua osservazione e sperimentazione clinica." (dall'Introduzione di Carlo Carena)
34,00

Testi di medicina greca

di Ippocrate

Libro

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

anno edizione: 1983

pagine: 272

Tramandati sotto il prestigioso nome di Ippocrate, considerato il padre della medicina occidentale, i testi qui raccolti rivelano quanto nella Grecia antica fosse importante, accanto alla speculazione filosofica, l'indagine scientifica. Pur nella limitatezza delle conoscenze fisiologiche e anatomiche, i medici greci si affrancarono da pratiche magiche e superstizioni per cominciare a osservare i pazienti, registrare dati clinici e proporre teorie mediche, gettando le basi della nostra attuale scienza medica. L'introduzione di Vincenzo Di Benedetto offre una panoramica dell'antica medicina greca. Ad Alessandro Lami si devono la premessa al testo, la traduzione e le brevi introduzioni ai singoli trattati.
11,00

Gli scritti embriologici. Generazione, la natura del bambino, malattie IV. In appendice Il feto all'ottavo mese, la formazione dell'uomo, generazione dell'uomo e del seme e la generazione dell'uomo

di Ippocrate

Libro

editore: Il Cielo Stellato

anno edizione: 2019

Il testo presenta e introduce una prima traduzione italiana degli scritti del corpus hippocraticum che maggiormente trattano la questione embriologica: Generazione, La natura del bambino e Malattie (IV), sostenendo che si tratti in realtà di un unico scritto pervenutoci secondo tre tradizioni manoscritte differenti ma risalenti a un unico autore e a un'unica concezione del processo di generazione e sviluppo embrionale. Vengono inoltre inseriti in appendice altri scritti che richiamano, in vario modo, il corpus hippocraticum a proposito dello stesso argomento: Il feto all'ottavo mese, le epitomi La formazione dell'uomo e La generazione dell'uomo e il seme e il breve ma ancora poco conosciuto La generazione dell'uomo. In questo modo è possibile analizzare non soltanto le teorie della scuola ippocratica in materia embriologica, già interessanti di per sé poiché peculiari rispetto a quelle generalmente sostenute nel mondo antico e medievale, ma anche la storia dei loro effetti.
16,00

Aforismi

di Ippocrate

Libro: Copertina morbida

editore: La Finestra Editrice

anno edizione: 2018

pagine: 208

Gli Aforismi d'Ippocrate costituiscono un'opera di riferimento nella trattazione medico-scientfica antica, espressione ad un tempo dell'Autore e della sua Scuola. Nell'opera sono esposti i principi della predisposizione professionale del medico, volti ad una puntuale ricerca delle cause e le misure più efficaci contro le malattie. Tali principi risultano essere ineludibili per la buona riuscita della cura, in quanto si considera la malattia come l'esito d'uno squilibrio psico-fisico del paziente. L'opera è presentata nelle diverse tradizioni greca, araba, latina, nonché la traduzione italiana.
40,00

Medicina antica. Giuramento del medico

di Ippocrate

Libro

editore: HENRY BEYLE

anno edizione: 2017

10,00

Male sacro

di Ippocrate

Libro

editore: AlboVersorio

anno edizione: 2014

pagine: 64

4,90

La natura del bambino dal seme alla nascita

di Ippocrate

Libro: Copertina morbida

editore: Sellerio Editore Palermo

anno edizione: 2012

pagine: 247

"Nella donna come nell'uomo esiste un seme sia femminile sia maschile, a partire dall'evidenza dei fatti. Molte donne, in effetti, hanno già dato alla luce, unendosi con determinati uomini, prole di sesso femminile; dall'unione con altri uomini, invece, generarono prole di sesso maschile [...]. Del resto, non è possibile che somigli in tutto alla madre, in nulla invece al padre, né è ammissibile il caso contrario. Piuttosto vi deve essere una qualche somiglianza con entrambi, se è vero che il seme proviene alla prole da entrambi i genitori. Il seme, sia della donna che dell'uomo, giunge proveniente da tutto il corpo". Con questa raccolta di scritti di Ippocrate e ippocratei, siamo davanti al primo vero trattato di embriologia. E siamo anche, per via della libertà e dell'autonomia di pensiero, all'origine della medicina laica. Si spiega in modo scientifico e conseguente, dal primo atto sessuale fino all'articolarsi del bambino, compreso l'enigma del concepimento dei gemelli, tutto il processo dell'embrione. Con soluzioni scientificamente geniali e di metodo moderno: quali una spiegazione dell'ereditarietà dei caratteri corporei, grazie alle caratteristiche pangenetiche dei semi maschili e femminili. E con completa libertà dai pregiudizi più durevoli: quali l'idea rivoluzionaria che anche la donna sia generatrice, e non solo contenitore o terreno della capacità generatrice del maschio.
13,00

Natura della donna

di Ippocrate

Libro

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

anno edizione: 2000

pagine: 320

12,00

Lettere sulla follia di Democrito

di Ippocrate

Libro

editore: LIGUORI

anno edizione: 1998

pagine: 80

14,99

Opere scelte

di Ippocrate

Libro

editore: PRINCIPATO

anno edizione: 2015

pagine: 168

Gratuito

Il giuramento e altri testi di medicina greca

di Ippocrate

Libro: Copertina morbida

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

anno edizione: 2005

pagine: 83

Ippocrate, considerato il fondatore della medicina scientifica, nacque a Cos dalla famiglia degli Asclepiadi, che facevano risalire le loro origini ad Asclepio, il dio greco della medicina. Viaggiò molto: fu in Tessaglia, Tracia, Egitto, Libia. Ad Ippocrate viene attribuita una serie eterogenea di scritti tecnico-terapeutici: il cosiddetto Corpus Hippocraticum. Al grande medico filantropo dobbiamo comunque il ripensamento della medicina antica in chiave empirica e razionale.
10,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento