Libri di L. Fusari

Promettimi che imparerai a nuotare

Promettimi che imparerai a nuotare

di Tommaso Fusari

Libro: Copertina morbida

editore: Mondadori

anno edizione: 2022

pagine: 324

Fin da bambino Alessandro ha un dono speciale: riesce a sentire il dolore degli altri. Gli basta guardare negli occhi le persone per entrare nel loro 'fondo', il posto cioè dove custodiscono le ferite che non mostrano a nessuno. Ma stare laggiù è terribile. Ti sembra di morire ma alla fine non muori mai. Per questo Alessandro ha scelto di planare sulla vita evitando qualsiasi contatto profondo con il mondo esterno. Accanto a lui ci sono soltanto la madre e Davide, il suo migliore amico, unica zona sicura in cui cercare riparo. Tutto cambia, però, quando entra in scena Claudia, una ragazza dagli occhi cangianti che si ostina ad usare un vecchio walkman per ascoltare la sua musica. Con lei Alessandro scopre che negli sguardi che incontra può anche trovare altro, non solo il buio. Ma ora che Claudia è lontanissima, Alessandro sceglie di rintanarsi nuovamente in se stesso. I suoi propositi, però, vanno in frantumi non appena la sua strada incrocia quella di quattro persone e il loro personalissimo fondo: Greta, una diciassettenne che sta cercando di sopravvivere all'adolescenza nonostante la madre depressa e il padre in carcere; Julieth, una giovane donna maltrattata dal marito alcolizzato, e Jay, suo figlio, un bambino dagli occhi grandi innamorato dei supereroi. Infine Achille, l'anziano vedovo che gestisce il negozio di dischi che Claudia tanto amava. Tutti loro, inconsapevolmente e ognuno a modo suo, aiuteranno Alessandro a capire che i muri proteggono sì dalla sofferenza propria e altrui, ma dividono anche. E che forse qualche volta vale la pena restare perché, che sia tuo o di un altro, non puoi vincere un dolore scappando. Puoi però imparare a nuotarci dentro, con la consapevolezza che in superficie ci sono mani pronte a stringere le tue e a dirti che puoi ancora farcela.
18,00
Le regge e l'architettura carolingia nelle Marche

Le regge e l'architettura carolingia nelle Marche

di Enzo Fusari

Libro: Copertina rigida

editore: Simple

anno edizione: 2021

pagine: 96

«Le [...] argomentazioni, sono dedotte sulla base delle "conseguenze logiche", che discendono dalla loro aderenza ai fatti osservabili. Non sono sempre sufficienti i documenti storici per dare un giudizio, ma serve un meccanismo capace di collegare gli uni a ciò che è visibile, con un conseguente ragionamento scientifico e critico. Allora a quale chiesa si riferisce l'Acta Sanctorum quando afferma che l'oratorio di Germigny Des Prés fu costruito sulla base della Cappella Palatina di Aquisgrana? Credo proprio che le deduzioni e le intuizioni della Torresi siano ancora una volta possibili, la descrizione della chiesa del IX secolo si riferisce all'attuale Abbazia di Santa Croce dei Conti nei pressi di Sassoferrato (AN) e la Cappella Palatina di Aquisgrana alla chiesa di San Claudio al Chienti.»
15,00
Credononcredo

Credononcredo

di Sandro Fusari

Libro: Copertina morbida

editore: Montedit

anno edizione: 2021

pagine: 124

"Il progetto di Dio che vedo mi appare assai più bello, più coerente con la sua creazione, meno bisognoso di giustificazioni, più risplendente della sua gloria e della sua potenza".
11,00
Fuochi d'artificio

Fuochi d'artificio

di Francesco Fusari

Libro

editore: Gruppo Culturale Letterario

anno edizione: 2022

pagine: 108

12,00
Andate ad annunciare ai miei fratelli. Commenti al vangelo anno A

Andate ad annunciare ai miei fratelli. Commenti al vangelo anno A

di Giuseppe Fusari

Libro: Copertina morbida

editore: Velar

anno edizione: 2022

pagine: 96

La lettura dei testi omiletici qui proposti, che accompagnano il percorso liturgico domenicale e festivo dell'Anno A, può arricchire il nostro patrimonio interiore; può consolare, illuminare, orientare, rettificare qualche nostro pensiero.
12,00
Quarta raccolta per gli amici

Quarta raccolta per gli amici

di Bassano Fusari

Libro: Copertina morbida

editore: Simple

anno edizione: 2021

pagine: 286

"All'Amico Erminio Medaglia (foto in copertina), referente del comitato di quartiere San Biagio - una delle prime vittime del COVID 19 - verrà dedicata l'intitolazione del sottopasso pedonale (una sorta di budello intestinale da sempre vandalizzato, tanto da sconsigliarne l'uso serale per evitare sgradevoli sorprese e/o aggressioni pericolose!) che collega il quartiere alla città vera e propria. La proposta del sindaco Passerini è apparsa sul quotidiano "il Cittadino" la domenica del primo di Novembre 2020 firmata da Laura Gozzini. «È un'istanza che ha sempre portato avanti, anche nell'ultima riunione fatta a dicembre» ricorda il primo cittadino tornando con la mente agli incontri nei quartieri prima che arrivasse la pandemia e in particolare a quello al villaggio San Biagio con Medaglia lancia in resta... nota aggiunta dall'autore. In attesa che quanto sopra venga realizzato, anticipo il mio modestissimo tributo alla memoria dell'Amico dedicandogli il presente manoscritto." (B. Fusari)
18,00
Terza raccolta per gi amici

Terza raccolta per gi amici

di Bassano Fusari

Libro: Copertina morbida

editore: Simple

anno edizione: 2020

pagine: 230

"Purtroppo, e non so ancora bene per chi, è con la terza raccolta di articoli che tento di riproporli ad un pubblico che immagino ormai spazientito e sconfortato. A costoro dico soltanto che, di nuovo, ho ubbidito all'incalzante sollecito di amici e conoscenti. In ogni caso, e comunque si prospetti il futuro, questa è l'ultima raccolta di cui mi faccio carico. Così, per la felicità di coloro che mi hanno a lungo sopportato, non ci sarà più alcun seguito doloroso. Credo, dopo una siffatta e stiracchiata "trilogia di articoli", che sia proprio il caso di troncare, di dare un taglio netto onde evitare minacce o castighi indesiderati. Con quest'ultima edizione, tanto per non sconvolgere o inasprire oltre il lecito gli animi già duramente provati dei miei "fans", ricalco di pari passo la traccia precedente riproponendo gli "Intermezzi letterari". Quindi, di nuovo, riporto i commenti ricevuti, a mezzo lettera o per e-mail, di quei lettori/lettrici che, nonostante le mie imperfezioni stilistiche e grammaticali (o forse per espiare qualche senso di colpa), hanno perso del tempo a leggere i miei manoscritti. E allora, alla domanda che mi pongo "cos'altro potrei aggiungere per ricompensarli della loro "pazientevole" remissività?". Una risposta già preconfezionata del tipo "non saprei!" mi pare troppo scontata e persino inadatta, perciò, da vero pentito incallito, mi avvalgo della facoltà di non rispondere, ma è con un semplice quanto efficace grazie che esprimo infinita riconoscenza".
15,00
Il problema del potere

Il problema del potere

di Angelo Fusari

Libro: Copertina morbida

editore: Europa Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 432

Questo lavoro nasce da una domanda ineludibile: comprendere appieno ciò che il potere è stato, è e si appresta a essere all'interno di società sempre più complesse e in rapida evoluzione. Lo studio presenta dunque una capillare esplorazione dei vari sistemi di potere che si sono succeduti, nei più disparati contesti sociali e culturali, nel tempo e nello spazio del nostro pianeta. La grandezza di questo immenso saggio risiede innanzitutto nell'individuazione di una metodologia di analisi della realtà sociale che lo rende a tutti gli effetti di sapore 'scientifico', in termini di deduzione; in secondo luogo nella precisione geometrica con cui i vari temi vengono sviscerati, in modo da risolvere definitivamente i numerosi equivoci ingeneratisi all'interno del pensiero sociale sul tema del potere; infine nella capacità di individuare e delineare una nozione di potere-servizio - intesa come superamento della vecchia idea di potere-dominio - oggi indispensabile per un corretto governo delle società contemporanee, che non dimentichi gli umili e gli oppressi.
17,90
Montagna di vita. Storie ascensionali

Montagna di vita. Storie ascensionali

di Angelo Fusari

Libro: Copertina rigida

editore: One Group

anno edizione: 2019

pagine: 196

22,00
Quello che non siamo diventati

Quello che non siamo diventati

di Tommaso Fusari

Libro: Copertina morbida

editore: Mondadori

anno edizione: 2019

pagine: 262

«Andrà tutto bene, Michael.» «E come fai a dirlo, Sara? Prevedi il futuro?» «Non prevedo il futuro, ma siamo insieme, no?» Mi volto verso il campo di cocomeri e le vigne, che avevamo attraversato per arrivare alla recinzione. Non c'è nessuno all'orizzonte. «E se andasse tutto male?» «Be', restiamo insieme.» «Sempre?» «Per tutta la vita.» Una promessa fatta da bambini, calda e rassicurante come una carezza, come un abbraccio quando fuori fa tanto, tanto freddo. Un fratello e una sorella, Michael e Sara, che una volta erano inseparabili e ora sono quasi due estranei, due che, pur abitando sotto lo stesso tetto, si sfiorano appena. E, nel mezzo, la vita, fatta di momenti belli ma anche brutti, momenti in cui tutto può andare avanti, oppure può interrompersi bruscamente. Momenti che arrivano inaspettati per dirti che tutto deve cambiare. Anche se non vuoi, anche se non sei pronto. E a quel punto, poco importa come, tu devi trovare un modo per andare avanti. E questo hanno fatto Sara e Michael. Ognuno per conto proprio, però. Lei attenta a non far trapelare il dolore che le si appiccica alle ossa, agli occhi, ai battiti cardiaci e che le fa mancare l'aria, e a controllare sempre tutto, a non lasciarsi sfuggire niente, in un ingenuo tentativo di tenere ogni cosa in equilibrio. Lui in balia di ciò che accade, senza trovare mai la forza di avere un orientamento, col cuore imbottito di hashish e la testa di sogni infranti. Entrambi sempre più estranei, e lontani l'uno dal cuore dell'altra. Ma a un certo punto però qualcosa, o meglio qualcuno, irrompe nella loro vita facendo vacillare il loro piccolo mondo cristallizzato, fatto di giorni sempre uguali, silenzi, muti rimproveri, possibilità sospese, distanze che diventano siderali e ricordi sbiaditi. Di nuovo, Michael e Sara sono di fronte a qualcosa che potrebbe stravolgere la loro esistenza. E se soltanto smettessero di vivere ogni cambiamento come una crepa dalla quale possono entrare solo cose brutte, forse potrebbero riprendere il cammino interrotto tanti anni prima, trovare il modo di tornare a respirare, a credere nel futuro, e, magari, infine, ritrovarsi.
17,00
Oliviero e Tiziana

Oliviero e Tiziana

di Bassano Fusari

Libro: Copertina morbida

editore: Simple

anno edizione: 2018

pagine: 224

Oliviero e Tiziana concludono, "in perfetta trilogia", la loro storia cominciata col primo romanzo "La figlia del padrone" e che in seguito l'ha vista ampliarsi nel successivo "Ora l'Amore profuma... di vento". Anche in quest'ultimo traguardo, è ancora e sempre il loro paese natale, Le tre Dune, a fare da sfondo coreografico alle loro "imprese sentimentali" talora imprevedibili quanto disseminate da emozioni del momento che, quando coltivate, cambiano e si trasformano in sentimenti autentici. Ciò nondimeno, in aggiunta e a sorpresa, in questo romanzo di chiusura è raccontata un'altra storia parallela. L'episodio di una giovane coppia inserito nell'arco temporale in cui i fatti politico-sociali stavano maturando e l'evoluzione delle forme di governo puntavano in direzione di un esercizio democratico più diffuso e partecipe che, in seno al secondo conflitto mondiale, hanno scritto intere pagine di storia.
15,00
Johann Carl Loth

Johann Carl Loth

di Giuseppe Fusari

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dei Soncino

anno edizione: 2017

pagine: 480

240,00