Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Luca Bottura

Manifesto del Partito Impopolare

di Luca Bottura

Libro: Copertina morbida

editore: Einaudi

anno edizione: 2021

pagine: 208

L'Italia è l'unica nazione al mondo in cui la maggioranza berciante si dice fuori dal coro, chi se la prende con le minoranze - neri, omosessuali, iscritti al Pd - sostiene di essere discriminato, e gli evasori fiscali si lamentano con chi paga le tasse. Intanto, i progressisti continuano a inseguire il Centro, che si sposta sempre più a Destra. Ma non sarà che il consenso è sopravvalutato? Forse, per perdere con stile (o vincere per fortuna) basterebbe dire o fare qualcosa di impopolare. Ecco allora il Manifesto del Partito Impopolare, una brillante disamina della nostra classe dirigente, con pratiche schede sugli attuali partiti populisti e un programma di governo impopolare: la Costituzione, sviscerata punto per punto. Immaginando il discorso introduttivo del premier, il simbolo, il pantheon degli Impopolari e il loro inno, Bottura inocula un vaccino contro tutti i populismi, e sta dalla parte dei proletari, anche quelli che credono di essere borghesi.
16,50

Buonisti un cazzo

di Luca Bottura

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2020

pagine: 173

"Me ne batto alla grandissima se dico o scrivo cose buone per lo zerovirgola elettorale. Perché non sono un politico, e per questo ho la presunzione infantile del contagio del buono. O almeno del migliore. Che due o tre cose di civiltà le dirà e proverà a farle sempre, e comunque. Perché ritiene di avere molti fratelli in sonno, sparsi per questo sfortunato Paese che non ha bisogno di eroi e nel caso se li sceglie di merda. O ci sputa sopra. Perché sono quella roba lì. Buonista un cazzo." A sentire le urla sovraniste, il pezzo di Paese che ne rifiuta il fascino è un esercito di ricchi, comunisti col Rolex, privilegiati. I famigerati buonisti. Che però, coi loro difetti, saranno sempre meglio dei cattivisti. Non è vero che c'è da vergognarsi per aver studiato. Pagare le tasse non è da sfigati. L'Europa non è una prigione. Non dobbiamo aiutarli a casa loro: dobbiamo accogliere chi abbiamo contribuito ad affamare. Imitare i populisti non farà vincere le elezioni a nessuno. E non siamo Gretini, siete cretini voi. Luca Bottura ha scritto una biografia collettiva di quel pezzo di Paese, un racconto autoironico, demoralizzato ma non vinto, pronto a ridere dei propri nemici e dei propri amici. Sperando che restino tali.
14,00

Sognatori feriti

di Luca Bonaffini, Renato Bottura

Libro

editore: Gilgamesh Edizioni

anno edizione: 2016

pagine: 144

Questo libro celebra l'arte dell'incontro musicale, poetico, umano e spirituale. Due amici si ritrovano, dopo oltre trent'anni, e decidono di scrivere un libro a quattro mani. Uno dei due fa il medico, è religioso e ama la musica, soprattutto quella dei cantautori. Il secondo è un cantautore, che ha fatto l'educatore e si definisce agnostico. Eppure in comune hanno molte cose, tra cui un viaggio parallelo e una strada invisibile, segnata da binari che, tra stazioni di gioia e dolore, hanno portato alla stessa meta: la non resa del sogno. Due romanzi, due differenti interpretazioni di un cd (allegato al libro) contenente dieci canzoni, scritte da Renato Bottura, che i due autori regalano a tutti quei lettori che non vogliono smettere di sognare. Anzi, ai lettori "feriti" nel sogno, che hanno trovato la giusta via della guarigione, grazie alla speranza e alla fiducia. "Il contadino di Bottura" e "L'internauta di Bonaffini", a colpi di sogni, incubi e visioni, incontrano e ci fanno incontrare volti conosciuti e vite sconosciute, confinate a metà strada tra la memoria umana e la vita eterna, entrambe (per una volta) sullo stesso piano.
20,00

Silvioseivecchio. E in omaggio oltre 270 liste, vere o verosimili, per rottamarne una

di Luca Bottura

Libro: Copertina morbida

editore: ALIBERTI

anno edizione: 2013

pagine: 107

"Silvioseivecchio" è l'urlo sgorgato dalla rete all'ennesima riproposizione elettorale del "rieccolo" di Arcore. Una marea di tweet irriverenti e divertenti innescati, raccolti e riproposti su Radio Capital da Lateral, la rassegna stampa satirica di Luca Bottura. Che non si è fermato qui e ha chiesto ai propri ascoltatori di andare oltre all'"uno vale uno" di Grillo, fondando una lista personale a testa. Poi ha preso i simboli che gli sono arrivati e li ha mischiati con quelli presentati per davvero. Sapete riconoscere il vero dal falso, il grottesco dall'ancor più grottesco? Scopritelo in questo libro: un'analisi sarcastica, in presa diretta, di un Paese politicamente decomposto. I proventi dei diritti di questo libro verranno destinati alla ricostruzione del centro storico di Crevalcore (BO), comune colpito dal terremoto del maggio 2012.
9,90

Mission to Marx. Dizionario satirico della sinistra

di Luca Bottura

Libro

editore: ALIBERTI

anno edizione: 2010

pagine: 398

È vero che Rifondazione comunista s'è estinta per colpa dei meteoriti? Davvero l'Africa si sta spostando verso sud per paura che arrivi Veltroni? Perché Francesco Rutelli è partito democratico ed è sceso alla prima fermata? Giuliano Ferrara in gioventù era una Repubblica socialista confinante con la Germania Est? Berlusconi è mai stato comunista? E D'Alema? Pd significa Perdere definitivamente? Quand'è stato che Lotta continua ha cambiato nome in Cassa continua? Perché Maroni da giovane era di Democrazia proletaria e ora ce l'ha coi nomadi? E i Nomadi non ci avranno un po' rotto i maroni? Davvero le mummie di Lenin e Lilli Gruber hanno lo stesso truccatore? Queste e altre fondamentali risposte in "Mission to Marx", il primo dizionario sul pianeta rosso: biografie, immagini esclusive, tavole sinottiche, centinaia di voci tutte di sinistra. Infatti parlano tutte insieme e non si capisce "una mazza". "Mission to Marx": una miscela di dati veri e inventati (tipo il Tg4) e di dati inventati e basta (tipo il Tg1). L'urticante foto di gruppo del movimento che voleva cambiare la storia e invece ha cambiato soltanto nomi, programmi e indirizzo. Così non si fa beccare dagli elettori inferociti.
19,00

La posta del cu(ore)

di Luca Bottura, Linda Ovena

Libro: Copertina morbida

editore: Kowalski

anno edizione: 2014

pagine: 217

Un programma radiofonico di successo, una redattrice curiosa, un tizio che ama prendersi sul serio con lo scudo della satira. Ma ha bisogno di respirare. Cioè: "Lateral", Linda Ovena, Luca Bottura. Nasce così, nella rassegna stampa satirica di Radio Capital, uno spazio settimanale dedicato all'amore. Orizzontale. Da una parte le lettere rubate ai settimanali di genere (femminile) e ai mensili per uomini che non devono chiedere mai, ma purtroppo lo fanno e quasi sempre sparano idiozie. Dall'altra risposte sempre un filo più estreme dell'originale, sussurrate al microfono con consapevole e candida voluttà. Risultato: sette minuti di culto, lettere - vere - a pioggia, piccoli e grandi fan che bramano dalla voglia di farsi consigliare. Da una donna, sobillata da un uomo. "Mia moglie desidera l'amore a tre, ma sono perplesso," chiede un lettore. "L'importante è essere uno dei tre." "Cosa non deve mai mancare in una coppia rodata per mantenere la di lei felicità?" "Una confezione di pile di ricambio." "Mio marito vuole che nell'intimità lo chiami col nome di un altro." "Basta che firmi gli assegni col nome giusto." Completano il libro, suddiviso in tredici fondamentali categorie, piccoli manuali d'uso, ottanta risposte sul sesso che mai avresti voluto conoscere ma sono ugualmente finite sulle homepage dei principali quotidiani italiani (di fianco alle foto coi gattini), un test sul vostro esperto ideale e una decisiva poesia sull'amore.
15,00

Tutti al mare vent'anni dopo

di Luca Bottura

Libro: Copertina morbida

editore: Perdisa Pop

anno edizione: 2007

pagine: 175

Il primo agosto 1985, Michele Serra partiva in Panda per un viaggio che da Ventimiglia lo avrebbe portato a Trieste. Di quel viaggio nell'Italia vacanziera, giorno dopo giorno, pubblicava il resoconto sul quotidiano l'Unità. Ne uscì un ritratto indimenticabile dei nostri anni Ottanta. Vent'anni dopo, Luca Bottura, allievo e amico di Michele Serra, ha intrapreso lo stesso itinerario, per verificare quanto le cose fossero cambiate. E lo ha puntualmente raccontato ai lettori dello stesso giornale. Quel reportage è ora questo libro: la cronaca implacabile di quello che siamo diventati.
14,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento