Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di M. Vidale

Voglio un fratello maggiore!

di Thierry Bedouet, Severine Vidale

Libro

editore: La Margherita

anno edizione: 2018

pagine: 24

Voglio un fratello maggiore! Sarebbe bellissimo: faremmo tantissime cose insieme! lo, invece, ho una sorellina piccola... Età di lettura: da 3 anni.
8,90
8,90

Ceramica e archeologia

di Massimo Vidale

Libro: Libro in brossura

editore: Carocci

anno edizione: 2007

pagine: 128

In un sito prestorico o protostorico, la ceramica viene spesso considerata dagli archeologi come la classe di dati più importante, in quanto reperto più diffuso. Presso le comunità tradizionali, il continuo processo di fabbricazione, rottura, riciclaggio di vasi e l'abbandono nel terreno di pezzi di vasellame determinano la creazione, nei depositi di scavo, di un archivio di testimonianze indeperibili che registrano fedelmente il variare nel tempo di mode, funzioni tecniche e simboli. Ma che cosa significava la ceramica per le società antiche? Che cosa raccontano di queste civiltà le figurazioni e le decorazioni dei vasi ritrovati? Quali erano le tecniche utilizzate? Il libro risponde a questi interrogativi, sottolineando l'importanza della ceramica in archeologia nel ricostruire il passato di antiche società.
12,00

La battaglia del solstizio. Giugno 1918: fronte del Piave

di Denis Vidale

Libro: Libro in brossura

editore: Biblioteca dei Leoni

anno edizione: 2018

pagine: 128

Nel giugno 1918, l'estremo tentativo austroungarico di porre fine alla guerra si infranse contro la resistenza italiana: le ultime energie dell'impero asburgico vennero gettate inutilmente in un attacco esteso su tutto il fronte, e ovunque fallimentare. Sul Montello, tuttavia, lo sviluppo della battaglia fu differente che nel resto del fronte: qui le divisioni ungheresi riuscirono a superare il Piave e a sfondare, e per alcuni giorni sembrò possibile che occupassero l'intero colle per poi scendere in pianura. A dispetto dell'incapacità del comando italiano di organizzare un efficace contrattacco, le divisioni italiane resistettero, pur pagando un prezzo molto elevato, fino alla ritirata nemica oltre il Piave.
8,90

La repubblica e l'imperatore

di Denis Vidale

Libro: Libro in brossura

editore: Biblioteca dei Leoni

anno edizione: 2017

pagine: 133

Verso la fine del Settecento la Serenissima si stava avviando rapidamente verso la propria fine: i floridi commerci di un tempo non c'erano più e la decadenza politica e militare era sempre più accentuata. Fu la vittoriosa campagna napoleonica del 1797 a sancire quella fine: dopo una breve esperienza giacobina, il Veneto fu ceduto all'Impero d'Austria fino al 1805, quando Napoleone se lo riprese e lo incluse nel regno d'Italia governato dal Vicerè Eugenio di Beauharnais, modificandone profondamente le strutture.
12,00

Il tappeto e la polvere. Brevi osservazioni sull'esame di Stato

di Nadia Vidale

Libro: Copertina morbida

editore: CLEUP

anno edizione: 2017

pagine: 102

Dalla dirigente scolastica della "Lettera al professore che andò a scuola un giorno solo", uno sferzante pamphlet sull'esame di Stato a conclusione del quinquennio della scuola secondaria, fra assurde richieste normative, discutibili prassi di commissione e deboli performance degli studenti. Il racconto lucido e disincantato di una presidente di commissione mostra l'inadeguatezza dell'esame a svolgere la sua funzione ideale di accertamento delle competenze possedute e ne rivela le molte taciute fragilità, dai difetti della preparazione scolastica ai criteri di valutazione "liquidi", come pure la difficoltà della scuola ad accompagnare i giovani nell'ingresso alla vita adulta.
10,00

La battaglia del solstizio. 15-23 giugno 1918 a Nervesa e sul Montello

di Denis Vidale

Libro

editore: Biblioteca dei Leoni

anno edizione: 2014

Nel giugno 1918, l'estremo tentativo austroungarico di porre fine alla guerra si infranse contro la resistenza italiana: le ultime energie dell'impero asburgico vennero gettate inutilmente in un attacco esteso su tutto il fronte, e ovunque fallimentare. Sul Montello le divisioni ungheresi del generale Goiginger riuscirono a sfondare, e per alcuni giorni sembrò possibile che occupassero l'intero colle per poi scendere in pianura ed arrivare a prendere Treviso; a dispetto dell'incapacità del generale Pennella di comprendere la reale gravità della situazione, le divisioni italiane resistettero, fino alla ritirata nemica oltre il Piave. Chiedersi, a quasi cent'anni di distanza, quali sarebbero state le conseguenze di una vittoria austroungarica sul Montello, è una domanda oziosa, ma si può cercare di capire perché quello scontro avvenne e come si svolse, e perché si concluse in quel modo e come influenzò gli avvenimenti successivi. È quanto fa questo libro, anche dando voce ad alcuni dei protagonisti, prendendo le fila dallo scoppio della guerra "europea" sino a giungere al particolare della battaglia sul Montello.
18,00

La ricerca documentale. Istruzioni per l'uso

di Claudia Vidale, Giovanni M. Guarrera

Libro: Copertina morbida

editore: Il Pensiero Scientifico

anno edizione: 2013

pagine: 80

L'obiettivo di questa guida tascabile è quello di aiutare le figure professionali sanitarie ad impostare correttamente le proprie ricerche, per recuperare informazioni utili a risolvere in tempi rapidi i quesiti clinici.
12,00

Sentinelle di pietra. I grandi sacrari del primo conflitto mondiale

di Lisa Bregantin, Denis Vidale

Libro: Libro in brossura

editore: Biblioteca dei Leoni

anno edizione: 2016

pagine: 150

I sacrari appaiono oggi, immersi nel centenario della Grande Guerra, come un argomento da cui nessuno sembra potersi esimere dal discutere. Il loro significato, così come il loro mantenimento sono i punti focali del dibattito pubblico, assieme a qualche accenno rispetto ad un loro ruolo nell'economia del turismo dei luoghi dove sono sorti. Dietro tutto questo in pochi si chiedono quanti, di fatto, abbiano mai visitato questi luoghi o li abbiano anche solo osservati da qualche foto o cartolina. Se si va a fondo si scopre infatti che pochissimi li hanno presenti nelle loro tipologie architettoniche tanto discusse, mentre sono ancora meno quelli che li hanno visitati di persona. Non è solo il fattore tempo ad aver inciso in questo rarefarsi della memoria pubblica, ma anche un più complesso susseguirsi di rapporti con il passato ed il progressivo mutare della società verso forme di convivenza pubblica meno sensibili a ciò che è stato. Tuttavia l'interesse suscitato dal centenario ha riportato l'attenzione di molti verso quei soldati sepolti tra le loro pietre. Un interesse che attraversa le generazioni, che incuriosisce, che spinge a cercare il luogo dove da cent'anni riposa un proprio avo. Tutto questo riporta, anche se solo parzialmente, i sacrari in primo piano e fa emergere la necessità di vederli, o per lo meno visualizzarli nel proprio immaginario.
15,00

La tecnologia ceramica tra prima e seconda età del ferro. Il caso di Castion di Erbè (VR)

Libro: Copertina morbida

editore: Scienze e Lettere

anno edizione: 2018

pagine: 256

La ceramica in archeologia è spesso studiata in un'ottica che privilegia le forme più che la tecnologia. Dopo il volume di Massimo Saracino, nella stessa collana, questo lavoro punta invece ad approfondire lo studio delle tecniche nel processo produttivo della ceramica dei Veneti antichi. Il sito di Castion di Erbè (Verona), un centro periferico di media grandezza nel territorio controllato dai Veneti tra l'VIII e l'inizio del VI secolo a.C., ha fornito l'occasione per uno studio di dettaglio delle tecniche di formatura dei vasi e di alcuni procedimenti per la rifinitura e decorazione delle loro superfici, con un approccio che ha associato differenti metodi di studio, come l'analisi autoptica combinata alla radiografica, uno studio dimensionale e statistico dei cercini, l'osservazione allo stereomicroscopio. Il volume affronta così diversi interrogativi e dimensioni di complessità, come la diagnosi dell'introduzione nei repertori tecnici della foggiatura al tornio, l'interfaccia tecnica e cognitiva tra produzione ceramica e metallurgia, le relazioni tra centro e periferia e, in prospettiva più ampia, tra tecnologia e società.
38,00

Principi di tecnologie farmaceutiche

Libro

editore: CEA

anno edizione: 2015

pagine: 744

La seconda edizione di "Principi di tecnologia farmaceutica" mantiene le caratteristiche fondamentali che hanno decretato il successo della precedente: un testo pensato e indirizzato agli studenti dei corsi magistrali di Farmacia, di Chimica e Tecnologia Farmaceutiche e di Biotecnologie, nonché dei CdS triennali dell'area farmaceutica. Non a caso ADRI TELF (l'associazione docenti e ricercatori di Tecnologie e Legislazione farmaceutiche) ha collaborato tramite numerosi docenti e ricercatori provenienti da differenti atenei, autori di molti dei capitoli del libro. Ciò ha consentito di giungere a un testo che, nel rispetto delle particolari competenze e specificità delle singole sedi universitarie, può certamente costituire il sapere comune nell'ambito dell'insegnamento della tecnologia farmaceutica in Italia. Naturalmente, questa nuova edizione è stata largamente riorganizzata e aggiornata. I contenuti sono stati raccolti in 6 Parti che meglio possono articolare i vari capitoli: Aspetti generali delle tecnologie farmaceutiche, Operazioni tecnologiche di base, Progettazione e sviluppo dei medicinali, Preparazioni farmaceutiche, Altre preparazioni e dispositivi medici, Normativa e organizzazione della produzione. Conclude il volume un'appendice di Farmacoeconomia. Sul sito dedicato al libro all'indirizzo online.universita.zanichelli.it/colombo, sono disponibili oltre 400 test di autovalutazione.
87,00

Che cos'è l'etnoarcheologia

di Massimo Vidale

Libro: Libro in brossura

editore: Carocci

anno edizione: 2004

pagine: 128

L'archeologia condivide con le altre scienze storiche la necessità di ricostruire eventi passati e non direttamente osservabili, quasi procedendo a ritroso nel tempo. Gli etnoarcheologi imparano a 'tradurre' i resti archeologici del mondo antico studiando la cultura materiale, le tecniche, la formazione dei depositi archeologici odierni, sia presso le culture tradizionali del terzo Mondo sia nella nostra stessa società. I processi di globalizzazione economica e culturale del pianeta, in questo stesso momento, minacciando la diversità economica e culturale delle società tradizionali superstiti, rendono urgente e difficile questo tipo di ricerca.
12,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.