Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Marc Chagall

Le mille e una notte a colori

di Marc Chagall

Libro

editore: DONZELLI

anno edizione: 2019

Un capolavoro della letteratura di tutti i tempi, "Le mille e una notte", e le splendide illustrazioni di un grande artista, Marc Chagall. «Imprevedibile, orientale, sospeso tra la Cina e l'Europa», così Chagall definiva il proprio impulso creativo. E quale forziere di storie e di tinte, se non quello custodito dalla voce suadente di Shahrazad, poteva stimolare al meglio un simile impulso? Dallo scrigno della fiaba d'Oriente, prototipo stesso di ogni idea di narrazione, Chagall selezionò quattro storie da accompagnare con una serie di litografie a colori, realizzate con tecniche di incisione e di stampa raffinatissime, affiancate da altrettanti disegni preparatori in bianco e nero. Il cavallo d'ebano, Julnar del Mare, Abdullah della Terra e Abdullah del Mare e Kamal al-Zaman sono storie pervase dal motivo dell'amore e della morte, in cui si mescolano la tradizione araba e quella ebraica, quella egizia e quella mesopotamica, quella indiana e quella persiana.
25,00

La mia vita

di Marc Chagall

Libro: Copertina morbida

editore: SE

anno edizione: 2012

pagine: 192

Marc Chagall (1887-1985) scrisse "La mia vita" in lingua russa tra il 1921 e il 1922, poco prima di lasciare definitivamente Mosca dopo l'esperienza esaltante e dolorosa della Rivoluzione, e nello stesso periodo compose i disegni che accompagnano il testo. L'opera, tradotta in francese dalla moglie, Bella Chagall, apparve a Parigi nel 1931, presso la Librairie Stock con il titolo di "Ma vie", e venne ristampata nel 1957 con lievi modifiche e integrazioni dell'artista.
21,00

Favole a colori

di Jean de La Fontaine, Marc Chagall

Libro: Copertina rigida

editore: DONZELLI

anno edizione: 2018

pagine: 174

L'agnello e il lupo? In rosso e giallo. La volpe e l'uva? In bianco, verde e arancio. Il cavallo e l'asino? In lilla e rosso. Il topo e l'elefante? In tutte le sfumature dell'arcobaleno. Ovvero, gli animali di La Fontaine e i colori di Chagall. L'arguzia della penna e il tocco onirico del pennello. Raramente, nella storia della letteratura e dell'arte, si sono prodotti connubi di tale portata creativa, e ancora più raro è che l'esito finale abbia preso la forma di un libro. Tutto cominciò tra il 1926 e il 1927, quando il grande artista russo diede vita a un ciclo di quadri dedicato alle storie del celebre maestro francese. Ne scaturì una serie di mostre a cavallo dell'Europa: Berlino, Bruxelles e Parigi, che esposero un centinaio di tavole ed ebbero un immediato successo, tant'è che tutte le opere trovarono subito un acquirente e s'inabissarono nei meandri delle collezioni private. Di quello straordinario incontro tra l'arte e le lettere si perse memoria finché, quando esplose la fama internazionale di Chagall, alcuni musei allestirono le prime retrospettive su di lui: quei «favolosi» animali cominciarono a uscire dalla tana e il lavoro certosino di curatori e istituzioni museali consentì il recupero di poco più di quaranta delle gouaches originali da cui erano state tirate le incisioni. Ed è da qui che nasce questa edizione. Ma una tale première non poteva presentare al pubblico i testi di La Fontaine nella traduzione italiana ottocentesca: è al 1885 che risale infatti la versione corrente delle favole di La Fontaine, quella di Emilio De Marchi. Le quarantatrè "Favole a colori" qui raccolte offrono invece la nuova, originale e brillante traduzione in versi di Maria Vidale.
25,00

Marc Chagall. I colori dell'anima. Catalogo della mostra. Ediz. italiana e inglese

di Marc Chagall

Libro: Libro Cartonato

editore: BANDECCHI & VIVALDI

anno edizione: 2017

pagine: 160

Catalogo realizzato in occasione della mostra di Marc Chagall tenutasi a Villa Fiorentino a Sorrento tra Luglio e Novembre 2017.
40,00

I classici a colori: Favole a colori-Il Paradiso a colori. Il libro della Genesi-Le mille e una notte a colori-Il flauto magico a colori

di Marc Chagall

Libro

editore: DONZELLI

anno edizione: 2013

pagine: 1024

Solo il genio di Chagall poteva affrontare una sfida così grande. In questo volume vengono presentate insieme le illustrazioni di Chagall e i testi che le ispirarono: composte in momenti diversi della vita dell'artista, tra la Parigi degli anni venti e la New York degli anni sessanta. Tutto comincia a Parigi negli anni venti, quando l'amico Ambroise Vollard, propone a Chagall di illustrare "Le Favole" di La Fontaine. Dopo l'immediato successo delle fiabe di La Fontaine, è infatti la volta dell'"Antico Testamento"... Verso la fine degli anni venti, è ancora Vollard a suggerire a Chagall di affrontare la sfida delle "Mille e una notte". "Imprevedibile, orientale, sospeso tra la Cina e l'Europa", così Chagall ebbe a definire il suo impulso creativo. Nell'ultima stagione della sua vita, Chagall tornerà infine a cimentarsi con un classico della cultura mondiale, "Il Flauto magico di Mozart". In questo caso, l'occasione è l'apertura della nuova sede del Metropolitan al Lincoln Center di New York.
64,00

Il flauto magico a colori

di Marc Chagall

Libro: Libro rilegato

editore: DONZELLI

anno edizione: 2012

pagine: 250

23,00

Il Paradiso a colori. Il libro della genesi

di Marc Chagall

Libro: Libro rilegato

editore: DONZELLI

anno edizione: 2010

pagine: 241

Nel corso della sua lunghissima attività, Marc Chagall ha instancabilmente cercato di instaurare un rapporto creativo con le radici e le tradizioni della cultura europea, mai con uno spirito di semplice curiosità o di artificio, bensi di nobile devozione. Ecco perché, appena terminato il fortunato ciclo di illustrazioni per le "Favole" di La Fontaine, Chagall accoglie un'altra proposta del suo amico ed editore Ambroise Vollard: condurre una sistematica rivisitazione e trasposizione dei grandi temi del messaggio biblico. È il 1930 quando, per caldeggiare l'idea della nuova, entusiasmante avventura, Vollard propizia un viaggio dell'artista in Palestina, perché Chagall possa vedere coi propri occhi quei paesaggi biblici che fino a quel momento aveva solo concepito attraverso le letture e l'immaginazione. Il progetto verrà eseguito in due riprese: un primo blocco di 65 soggetti sarà realizzato tra il 1931 e il 1939. Si tratta soprattutto di incisioni per acqueforti, precedute da gouaches a colori. Il lavoro subirà però una battuta d'arresto, dovuta soprattutto al dilagare della barbarie nazista, che costringerà Chagall a rifugiarsi a New York. Dopo la guerra, tra il 1952 e il 1956, l'artista riprende il lavoro sotto la spinta di un nuovo committente, l'editore svizzero Tériade, che pubblicherà finalmente, nel 1956, l'intero ciclo di 105 tavole, aggiungendo ai 65 soggetti del primo blocco altre 40 incisioni eseguite negli anni cinquanta. Introduzione di Siegmund Ginzberg.
22,50

La Bibbia

di Marc Chagall

Libro

editore: PRIULI & VERLUCCA

anno edizione: 1999

pagine: 136

La mia vita

di Marc Chagall

Libro: Libro in brossura

editore: SE

anno edizione: 1998

pagine: 182

Marc Chagall (1887-1985) scrisse "La mia vita" in lingua russa tra il 1921 e il 1922, poco prima di lasciare definitivamente Mosca dopo l'esperienza esaltante e dolorosa della Rivoluzione, e nello stesso periodo compose i disegni che accompagnano il testo. L'opera, tradotta in francese dalla moglie, Bella Chagall, apparve a Parigi nel 1931, presso la Librairie Stock con il titolo di "Ma vie", e venne ristampata nel 1957 con lievi modifiche e integrazioni dell'artista.
20,00

Le mille e una notte a colori

di Marc Chagall

Libro

editore: DONZELLI

anno edizione: 2011

pagine: 200

23,00

Favole a colori

di Jean de La Fontaine, Marc Chagall

Libro: Copertina rigida

editore: DONZELLI

anno edizione: 2009

pagine: 174

Il lupo e l'agnello? In blu e giallo. La volpe e l'uva? In bianco, verde e arancio. Il cavallo e l'asino? In lilla e rosso. Il topo e l'elefante? In tutte le sfumature dell'arcobaleno. Ovvero, gli animali di La Fontaine e i colori di Chagall. L'arguzia della penna e il tocco onirico del pennello. Raramente, nella storia della letteratura e dell'arte, si sono verificati connubi di tale portata creativa, e ancora più raro è che l'esito finale abbia preso la forma di un libro. Avviene ora, per la prima volta in edizione italiana, che alcune delle favole più popolari e amate di La Fontaine scorrano tra le pagine affianco ai dipinti che hanno ispirato. Tutto avvenne tra il 1926 e il 1927, quando il grande artista russo decise di dar vita a un ciclo di quadri dedicato alle storie del celebre maestro francese. L'intento era allestire una serie di mostre a cavallo dell'Europa: Berlino, Bruxelles e Parigi. Le tre mostre, che esposero complessivamente un centinaio di tavole, ebbero un immediato successo, tant'è che tutte le opere trovarono subito un acquirente diverso, e s'inabissarono nei meandri delle collezioni private, lungo le strade del mondo. Di quello straordinario incontro tra l'arte e le lettere si perse dunque memoria. Quando, sul finire degli anni quaranta, esplose la fama internazionale di Chagall, alcuni musei, in testa il MoMa di New York, allestirono le prime retrospettive a lui dedicate: quei «favolosi» animali, un po' alla volta, cominciarono a uscire dalla tana.
21,00

Bella-Chagall. Diario sentimentale

di Marc Chagall, Bella Rosenfeld

Libro

editore: STAMPA ALTERNATIVA

anno edizione: 1993

pagine: 80

5,16

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.