Libri di Marisa Fasanella

Il male in corpo

di Marisa Fasanella

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2019

pagine: 314

Miriam abita in un quartiere rumoroso, nella città vecchia, di fianco al parco, e sbroglia memoria. Convive con le assenze: la madre è scomparsa e il suo corpo non è mai stato ritrovato. Suo padre non parla più. Mairim, la restituita, abita il faro abbandonato e conosce il marciume che i bracconieri calano con le funi e seppelliscono insieme alle navi. Miriam e Mairim si specchiano nei rispettivi dolori e cercano una verità sull'omicidio di Massimo il musicista. "Il male in corpo" mette in scena sentimenti e odi antichi, inganni e avidità che sembrano ancestrali, ma anche passioni irriducibili e una giustizia tradita, affidata a un cane scudiero o forse a un lupo. Una vicenda a più voci dell'esodo da un borgo vecchio, scandita da una violenza che contagia l'aria e ammorba i personaggi, i loro obiettivi di verità.
19,50

Nina

di Marisa Fasanella

Libro: Copertina morbida

editore: Prospero Editore

anno edizione: 2017

"L'uomo arrivò alla città dei due fiumi con la cremagliera delle diciassette e quaranta. I barellieri, quando scese dal treno, si portavano via i restituiti dal fronte sulle lettighe, tra i batticuori patriottici dei soldati, una folla attonita e il grido solitario di qualche anarchico irriducibile."In un mondo arcaico e feroce, quello della Calabria del primo Novecento, ceduta dalla madre in cambio di un pezzo di terra, Nina scioglie nell'inchiostro il dolore delle violenze subite e parla a sua figlia Nora. Nella città invasa dai soldati, prostrata dalla fame, lacerata dalle faide, Nina e l'Uomo venuto da lontano offrono l'uno all'altra ciò che mai avrebbero osato dare ad alcuno.
9,90

Rimorsi

di Marisa Fasanella

Libro

editore: Tullio Pironti

anno edizione: 2010

pagine: 93

Undici racconti accomunati da maturità d'intenti e consapevolezza espressiva. Al centro questioni anche scabrose e delicate come la violenza sessuale {Storia di Nina; Il custode), l'assassinio compiuto per vendetta (La sorella maggiore), per follia (La moglie del sindaca) o per desiderio di sottrarsi a un'esistenza penosa e desolante (La balia; Il segreta), relazioni familiari e sentimentali inappaganti che spesso sfociano in rapporti adulterini vissuti in modo conflittuale e con animo malinconico {Pomeriggi d'autunno; Nabucco; Morsi e rimorsi; L'uomo del fiume; il cuore nelle scarpe). Un connubio straordinario di crudezza ed esuberanza, sul retroscena antropologico della Calabria; immagini mai banali per una materia umana incandescente, afflitta da una patologica percezione dei rapporti interpersonali; l'ansia contagiosa di un monologo ininterrotto che costituisce la grana di questi intensi racconti.
10,00

Nina

di Marisa Fasanella

Libro: Libro in brossura

editore: Eir

anno edizione: 2014

pagine: 175

Tra gli echi della guerra in Libia e il difficile presente del primo conflitto mondiale, nella città assediata dalla fame e dal dolore, in una terra che potrebbe essere la periferia povera dell'Europa, Nina combatte la sua battaglia quotidiana contro una realtà che la vuole muta, annichilita e sottomessa agli uomini della famiglia Degli Armenti. Jacopo strappa il cuore alle sue vittime, i suoi uomini torturano e compiono delitti spietati, tutti restano impuniti, la giustizia non li raggiunge, lo Stato non c'è: c'è solo l'esercito schierato contro i contadini che si ribellano. Nina cura i reduci della guerra, affidando alla parola scritta la sua ribellione. L'uomo venuto da lontano, il medico soldato che affonda il bisturi nella carne viva degli altri soldati, tutto ciò che vede fuori dalla gabbia in cui lei è stata violentemente costretta, ma anche la figlia neonata, che accoglie sul seno ogni notte come alito di purezza, diventano il suo riscatto. Personaggi crudi, semplici ed estremi, talvolta mitici, fanno da corollario a questa struggente storia d'amore. È il caso della crudele Rebecca, alter ego di Jacopo, sua amante e aguzzina di Nina; della coraggiosa Sara Mariosa, cui uccidono barbaramente il marito, strappano la terra e la lingua perché non possa più parlare, salvata dal generoso Calvosa; della pietosa prostituta Carmela la dolce, che si prodiga per la salvezza dei bambini e dei protagonisti.
12,00

L'ombra lunga dei moroni

di Fasanella Marisa

Libro

editore: RUBBETTINO

anno edizione: 2002

pagine: 222

13,00

Gineceo

di Marisa Fasanella

Libro

editore: Tullio Pironti

anno edizione: 1996

pagine: 130

7,75

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.