Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Massimiliano Costa

Me non più

di Massimiliano Costa

Libro: Copertina morbida

editore: ITALIC

anno edizione: 2019

pagine: 112

Jaco è un giovane consulente aziendale che da ragazzo accarezzava un sogno diverso: fare il violinista e circondare la sua vita di bellezza. Da questa tensione tra aspirazione e divenire, tra sogno e realizzazione s'innesca la storia di una sua giornata in previsione di un incontro decisivo con i vertici dell'azienda cliente. Ventiquattro ore di lavoro matto e disperatissimo barricato in un grattacielo. Un'importantissima riunione la mattina seguente. Lo sforzo per raggiungere l'eccellenza, la voglia di dimostrare di essere all'altezza, stress, capi, ambizione, slide, molti caffè e nessuna ora di sonno. Fino allo sfinimento delirante che arriva al ritmo della Ciaccona di Bach. Sullo sfondo la sera in cui Jaco, anni prima, ha dovuto prendere la prima scelta determinante della sua vita: dedicarsi alla musica oppure studiare in una prestigiosa università.
15,00

Traits d'union

di Massimiliano Costa

Libro: Libro in brossura

editore: ARACNE

anno edizione: 2018

pagine: 148

Quattro racconti legati dal viaggio - reale e metaforico - in cui la partenza altro non è che un pretesto che dà voce all'intima ricerca di cambiamento. Così, alla vicenda di Jago, che va a Jesolo per cercare se stesso, si connette quella della coppia che, partita per una gita fuori porta, si ritrova ad affrontare ragionamenti di inattesa problematicità; e alla storia di Adriano, che parte per Jesolo in cerca di lavoro, si intreccia quella di Gunther e Marion, diretti verso la stessa destinazione quasi a rinnovare una tradizione che si perpetua di anno in anno. Una sola meta e una sola necessità di rinnovamento, tanti spaccati di vissuto che, pur delineati ciascuno nella propria preziosa unicità, assurgono a simbolo dell'universalità dei sentimenti umani
10,00

Capacitare l'innovazione. La formatività dell'agire lavorativo

di Massimiliano Costa

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2016

pagine: 230

Il lavoro è un concetto cardine della modernità ed è attraversato nella contemporaneità da profonde trasformazioni in seguito al mutamento dei fattori demografici, dei sistemi produttivi e della digital trasformation. Questo libro vuole offrire al dibattito scientifico una prospettiva capace di ridefinire in chiave generativa la relazione tra formatività e innovazione. La personalizzazione del lavoro nel capitalismo cognitivo richiede una formazione capace di creare e generare nuove opportunità e ambienti di attivazione e senso che possano qualificare i processi ricorsivi di apprendimento e agency professionale. La capacità creativa e innovativa del lavoratore, unitamente ai nuovi processi tecnologici (smart economy, open innovation) e di produzione (shared economy), trasformano il valore performativo della competenza in "competenza ad agire" (agency): questo cambiamento rilancia un nuovo patto formativo e sociale (learnfare) in cui il sistema formativo ed educativo rappresentano la base per capacitare uno sviluppo basato sui talenti dell'uomo.
27,00

Pedagogia del lavoro e contesti di innovazione

di Massimiliano Costa

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2015

pagine: 240

Qual è oggi il nuovo paradigma educativo dell.agire lavorativo nei contesti di innovazione? È possibile pensare di coniugare innovazione e sviluppo salvaguardando la dimensione umanizzante del lavoro? La scoperta del fallimento del modello di razionalità economica con cui nel passato si è incapsulato il legame uomo-lavoro apre il campo ad una nuova razionalità espressione di strategie locali di collaborazione e innovazione. Il riconoscimento dell'agire lavorativo emerge come bisogno e come istanza radicale di ricomposizione dell'umano dalla divisione del lavoro cognitivo, divenendo così l'unica possibilità di autorealizzazione e di orizzonte di senso nella generazione del valore. I processi di open innovation così come i nuovi modelli organizzativi a reti estese (comunità, network, enterprise 2.0) disegnano una sfida alla possibilità di preservare il valore e l'identità dell'uomo. L.agire lavorativo diventa il motore non solo della realizzabilità umana ma del potenziale antropologico correlato alla struttura dell'uomo e quindi alla generatività della intersoggettività che esprime. Il libro. rivolgendosi a studiosi, ricercatori, professionisti del mondo del lavoro e della formazione vuole offrire una occasione di riflessione su come l'agire lavorativo possa assumere una sua propria dimensione generativa, progettuale e intersoggettiva capace di coniugare innovazione e sviluppo, identità e prospettiva, azione e relazione, riconoscimento e libertà.
31,00

I mammiferi e gli uccelli della vena del Gesso romagnola

Libro: Libro in brossura

editore: Longo Angelo

anno edizione: 2016

pagine: 112

Moltissime specie di mammiferi e uccelli popolano la Vena del Gesso romagnola. Questa straordinaria formazione rocciosa, vera e propria "mini catena montuosa" esclusivamente costituita di selenite, presenta un grande interesse geologico e speleologico, ospita alcune specie di piante rare o, addirittura, uniche e racchiude nel silenzio e nel buio delle grotte notevolissime colonie di pipistrelli e, sulle rupi e nei boschi, importanti specie di uccelli rapaci.
15,00

Il valore della formazione continua tra complessità e opportunità

di Massimiliano Costa

Libro

editore: Mondadori Bruno

anno edizione: 2008

pagine: 256

Oggi e ancor più domani i tempi dell'apprendere e del lavorare non possono più restare separati, ma in parte si devono sovrapporre. Il tempo per apprendere, inoltre, deve servire soprattutto ad imparare e ad imparare a lavorare; il tempo del lavoro deve diventare sempre più anche un tempo d'apprendimento delle conoscenze e delle capacità nuove e diverse, necessarie per mantenersi aggiornati e contribuire sia al proprio sviluppo individuale, sia alla competitivita dell'organizzazione di appartenenza. In un contesto del genere, le risposte del vecchio paradigma fordista che confinavano l'investimento in conoscenza in luoghi e tempi delimitati (la ricerca da un lato e l'istruzione dall'altro) non sono più sufficienti. L'apprendimento deve essere continuo, generativo, ma soprattutto deve essere interrelato alla nostra struttura cognitiva ed esperenziale. Di conseguenza, la formazione, specialmente quella aziendale, non può essere assegnata a luoghi e tempi separati rispetto ai luoghi e tempi di lavoro. Il bisogno di sapere non può essere soddisfatto con esperienze d'apprendimento saltuarie che interrompono per periodi più o meno lunghi la vita lavorativa. La formazione deve invece diventare continua e distribuita capillarmente nel tempo di lavoro, immersa e vicina al luogo di produzione, funzionale alla generazione di nuova conoscenza e nuovo sapere in prospettiva dinamica di co-creazione di nuovi schemi mentali.
22,00

L'economia della formazione. Glocal learning

di Massimiliano Costa

Libro

editore: UTET UNIVERSITA

anno edizione: 2002

pagine: 302

Nella comune percezione, la formazione evoca in concreto la formula dei corsi in aula, ovvero strutture educative dotate di obiettivi, contenuti, programmi e docenti. Oggi però, la formula del corso in aula viene sempre più soppiantata da modelli di azione didattica che enfatizzano il carattere della formazione come «percorso d'apprendimento», sperimentando e realizzando modalità più flessibili e articolate di sviluppo delle competenze, e più integrate fra attività d'aula ed esperienze operative: si superano i limiti dell'aula, alla ricerca di una crescente e sistematica integrazione tra formazione e lavoro, centrata sul binomio ricorsivo dell'apprendimento locale-globale (glocal learning).

Cucina scout

di Massimiliano Costa

Libro

editore: Nuova Coletti

anno edizione: 1989

pagine: 128

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.