Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Michele Angelo Lupoi

Processo sommario di cognizione: il «rito» e il «modello»

di Michele Angelo Lupoi

Libro: Copertina morbida

editore: Giappichelli-Linea Professionale

anno edizione: 2019

pagine: 419

Il procedimento sommario di cognizione ha introdotto un forte elemento di innovazione nella tutela giurisdizionale dei diritti in Italia. Esso, infatti, permette di decidere cause "semplici" sul piano fattuale e giuridico in tempi più brevi di quelli ordinari, grazie alla deformalizzazione dell'istruttoria. Nell'applicazione pratica, a dire il vero, il rito introdotto dal legislatore nel 2009 non sembra avere ancora avuto un impatto nel modificare l'approccio degli operatori forensi al processo civile. Il nuovo rito, in effetti, ispirato ai principi di flessibilità e proporzionalità, per funzionare in modo efficace, richiede collaborazione tra giudice e avvocati e un approccio alle dinamiche procedurali meno formale e maggiormente improntato all'oralità e alla immediatezza. In questo volume, il procedimento sommario viene analizzato sia come "rito", disciplinato dagli artt. 702-bis ss. c.p.c., sia come "modello", nel contesto della semplificazione dei riti operata dal decreto legislativo n. 150 del 2011. Attenzione viene dedicata anche all'art. 183-bis c.p.c. che, dal 2014, consente al giudice monocratico del Tribunale di disporre il passaggio dall'istruttoria ordinaria a quella sommaria nelle cause più semplici. L'analisi giurisprudenziale si affianca all'esperienza giurisprudenziale, con un approccio teorico-pratico, nel tentativo di offrire chiavi di lettura e spunti operativi per un più diffuso utilizzo dell'istruttoria semplificata nella prassi.
46,00

Tra flessibilità e semplificazione. Un embrione di case management all'italiana?

di Michele Angelo Lupoi

Libro: Copertina morbida

editore: BONONIA UNIVERSITY PRESS

anno edizione: 2018

pagine: 688

La disciplina del processo civile italiano è stata a lungo caratterizzata da una rigidità degli schemi procedimentali, in particolare nell'ambito del rito ordinario di cognizione. Nel contesto internazionale, peraltro, da anni le riforme in materia di giustizia civile tendono a valorizzare i principi di flessibilità, proporzionalità e collaborazione, nell'ottica di adattare le regole procedimentali alle caratteristiche del caso concreto, nell'ambito di un dialogo tra giudice e parti sulla gestione manageriale del processo. Proprio partendo dall'analisi comparata della situazione in alcuni ordinamenti stranieri, dunque, il presente volume cerca di fare il punto su come l'ordinamento italiano abbia recepito le indicazioni e le suggestioni del dibattito internazionale in materia, per giungere ad evidenziare come, anche in Italia, negli ultimi anni si siano introdotti istituti volti a "semplificare" l'iter procedimentale, in ragione delle specificità della singola lite, e a dare rilievo, anche nel nostro ordinamento, ai principi di flessibilità e proporzionalità, pur senza attribuire loro esplicito riconoscimento normativo, nel rispetto delle garanzie fondamentali del giusto processo.
50,00

Il coordinamento tra giurisdizioni nello spazio di giustizia europeo: «an update»

di Michele Angelo Lupoi

Libro: Libro in brossura

editore: PACINI EDITORE

anno edizione: 2018

pagine: 173

L'autore aggiorna un suo precedente studio sulla disciplina della c.d. "lis pendens" nell'ambito dello spazio di giustizia europeo, alla luce delle novità introdotte nei rapporti tra gli Stati membri dell'Unione europea negli ultimi quindici anni. L'attenzione si concentra sulla regolamentazione dei procedimenti paralleli nel nuovo regolamento n. 1215 del 2012, in materia civile e commerciale (Bruxelles I bis), in particolare rispetto al trattamento della litispendenza in presenza di clausole di scelta del foro e di procedimenti pendenti, rispettivamente in uno Stato membro e in uno Stato terzo. Attenzione viene riservata anche all'esame delle norme del regolamento n. 2201 del 2003, in materia matrimoniale e di responsabilità genitoriale (Bruxelles II bis). L'opera si chiude con un'analisi di alcune innovative disposizioni in materia di coordinamento tra giurisdizioni, improntate alla individuazione del giudice più appropriato per la decisione di una controversia.
18,00

Regole europee e giustizia civile

di Paolo Biavati, Michele Angelo Lupoi

Libro

editore: BONONIA UNIVERSITY PRESS

anno edizione: 2017

La legislazione di origine europea in materia processuale è sempre più consistente e con essa devono quotidianamente rapportarsi gli operatori del diritto degli Stati membri dell'Unione. Questo libro è stato pensato per introdurre, con modalità istituzionali, gli studenti di giurisprudenza a tali normative, al fine di rendere i futuri operatori del diritto avvertiti della coesistenza, nella disciplina del processo civile, oltre alle classiche fonti interne, di fonti europee caratterizzate da un sempre più rilevante impatto. Occorre favorire la consapevolezza che le questioni, investite dalla normazione europea, toccano il comune e quotidiano svilupparsi dei processi civili e che, quindi, esse non rappresentano più una nicchia per alcuni, ma devono entrare nel patrimonio della conoscenza di base di tutti. Pensato per gli studenti, il libro si rivolge anche agli operatori professionali, per un primo approccio alle tematiche trattate, mettendo a disposizione un'articolata bibliografia e i principali riferimenti giurisprudenziali per i successivi approfondimenti.
25,00

Tutele e procedure giudiziarie europee. Principi fondamentali e applicazioni pratiche

di Michele Angelo Lupoi

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2011

pagine: 366

L'opera illustra le normative processuali di origine europea seguendo oltre ai principi fondamentali anche l'analisi della giurisprudenza della Corte di giustizia. Da oltre un decennio, tra le fonti del diritto processuale civile è entrato a pieno titolo anche il diritto europeo. Dal Trattato di Amsterdam in poi, infatti, il legislatore europeo ha il potere di intervenire con propri strumenti normativi in materia di giurisdizione transazionale, circolazione delle decisioni tra gli Stati membri, cooperazione giudiziaria, armonizzazione degli strumenti processuali. Nell'evoluzione del suo percorso normativo, il legislatore europeo è giunto a trattare unitariamente i tre principali aspetti del diritto internazionale privato e processuale (giurisdizione, legge applicabile e circolazione delle decisioni), dando vita a un vero e proprio "testo unico" in materia; al momento, ci si riferisce al regolamento n. 4 del 2009, entrato in vigore il 18 giugno 2011, in materia di obbligazioni alimentari, ma altre proposte di regolamenti sono attualmente allo studio, in materia sinora eluse dal legislatore europeo, come il divorzio, le successioni, i regimi patrimoniali tra coniugi e così via. L'importanza di tali normative documentata da una sempre crescente produzione giurisprudenziale. In questa occasione si vuole focalizzare l'attenzione dell'utente sui vari strumenti processuali europei utilizzabili dagli operatori per la tutela dei diritti nei singoli Stati dell'Unione Europea.
36,00

Conflitti transnazionali di giurisdizioni

di Michele Angelo Lupoi

Libro

editore: Giuffrè

anno edizione: 2002

pagine: 1010

78,00

L'applicazione del nuovo divorzio breve

di Michele Angelo Lupoi

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2014

pagine: 200

22,00

Separazione e divorzio. Attività e questioni processuali

di Michele Angelo Lupoi

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2011

pagine: 400

L'opera, aggiornata alla recente giurisprudenza, affronta le problematiche processuali che emergono nelle varie fasi della separazione e divorzio. Si identificano le peculiarità della procedura applicata nelle diatribe a carattere transfrontaliero con l'analisi dei regolamenti europei in materia. Poiché la separazione e il divorzio costituiscono un unico modello processuale, si è ritenuto di esaminare in parallelo le norme del codice di rito e quelle della legge n. 898 del 1970, segnalando, di volta in volta, le lacune delle prime e le soluzioni offerte dalle seconde. Nella struttura come primo elemento si trova la ratio che indica la fonte normativa delle questioni trattate, segue poi il commento sostanziale con riferimenti dottrinari e al diritto vivente, a volte suddiviso in sezioni specifiche evidenziate in carattere maiuscolo per meglio focalizzare alcuni aspetti della tematica. E poi ancora, la giurisprudenza che raccoglie una rassegna delle massime più interessanti e recenti riguardo agli aspetti giuridici coinvolti. Poi segue la mappa, di immediata comprensione, che, impostata graficamente come "diagramma di flusso", raccoglie "l'essenziale" di quanto detto nel commento, infine troviamo la formula quale modello da personalizzare secondo le proprie esigenze (sul Cd-Rom allegato è presente l'intero formulario editabile e stampabile).
44,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.