Libri di Michele Masneri

Steve Jobs non abita più qui

di Michele Masneri

Libro: Copertina morbida

editore: ADELPHI

anno edizione: 2020

pagine: 300

Molti luoghi del mondo sono macchine del tempo, quasi sempre rivolte al passato. Poi ce ne sono alcuni - pochissimi - che portano direttamente, se non al futuro, a quello che del futuro riusciamo a immaginare. Uno è la California di Michele Masneri. Non importa dove Masneri si aggiri, né con chi parli: che ascolti un autista di Uber descrivergli nei particolari la startup che lo renderà miliardario, registri le lagnanze dei vicini di casa di Mark Zuckerberg, tormentati dalle sue perenni ristrutturazioni di interni, esplori quanto sopravvive dell'un tempo gioioso ecosistema gay, o si faccia spiegare molto bene da Jonathan Franzen dove il pianeta dovrebbe andare per salvarsi, quella che Masneri scrive qui è una lunga, movimentata, esilarante prova provata di quanto ci avesse visto lungo Frank Lloyd Wright, quando sosteneva che tutto quanto sul pianeta non abbia un ancoraggio sufficientemente solido prima o poi comincerà a scivolare verso la California.
19,00

Addio, Monti

di Michele Masneri

Libro: Copertina morbida

editore: Minimum Fax

anno edizione: 2014

pagine: 167

Un escort che è anche ghost writer. Un immobiliarista che sfrutta il mito di Pasolini per gonfiare le quotazioni delle periferie romane. Un importante economista condannato a fare sempre e solo marchette. E poi ereditiere dell'Olgiata, signore di Cortina d'Ampezzo, conduttori televisivi che crollano e risorgono. Sono questi i protagonisti di un romanzo che, avendo come crocevia il rione Monti di Roma (un tempo covo di prostitute e di briganti, oggi zona 'in' della città), racconta le vicende di un gruppo di radical chic al tempo della crisi. Tra attacchi di panico, sedute di pilates, finti loft, spritz, amori non corrisposti, e molte ansie da salto sociale. Un viaggio nell'Italia che siamo diventati, dove la vecchia arte di arrangiarsi si nasconde tra i festival letterari e lo slow food, e la patina del buon gusto dissimula a malapena gli appetiti di chi il potere lo gestisce e dei tanti che lo sognano.
14,00

Stile Alberto

di Masneri Michele

Libro: Copertina morbida

editore: Quodlibet

anno edizione: 2020

pagine: 80

Alberto Arbasino non è stato solo uno scrittore, ma un osservatore che ha lasciato la carriera diplomatica per la scrittura, i teatri e i musei: «Non si era mai visto né sentito niente del genere, in Italia. Lo stile, in Alberto, non si fermava alla pagina». Nel ricostruire questo ineffabile stile, Michele Masneri ci guida con una scrittura divertita e divertente in un paese scomparso dove Fratelli d'Italia funge da baedeker, fra gran lombardi, ambasciatori stranieri, nobiltà romana («a Roma gli unici esseri parlabili - e format esportabili - son sempre stati le principesse»), gin tonic e fiori freschi (Grazie per le magnifiche rose!), vecchi miti e nuovi riti, restituendo anche una sottile genealogia letteraria che dall'Ingegnere in blu C.E. Gadda va fino a Pier Vittorio Tondelli passando per Pier Paolo Pasolini. Arbasino è dunque per Masneri più che un Virgilio, un «James Bond mediopadano» che voleva essere solo un ragazzo, e questo libro è un piccolo manuale di stile e un ricordo al futuro senza troppi rimpianti.
8,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.