Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Nicola Zucca

Badessa. Le sue radici e la sua storia

di Nicola Zucca, Roberta Muscas

Libro

editore: S'Alvure

anno edizione: 2004

pagine: 144

15,00

Personaggi leggendari e creature misteriose della Sardegna

di Nicola Zucca

Libro: Copertina rigida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2007

pagine: 256

Intorno al 1800 a.C. in Sardegna si sviluppava la misteriosa "civiltà nuragica", le cui possenti costruzioni megalitiche sono sopravvissute nel tempo e caratterizzano tuttora il paesaggio locale. Nei secoli e millenni successivi l'isola perse del tutto l'antica gloria: situata in una posizione strategica al centro del Mediterraneo occidentale, essa divenne terra di conquista per una moltitudine di popoli invasori: Fenici, Cartaginesi, Romani, Vandali, Bizantini, Arabi, Pisani, Genovesi, Aragonesi, Spagnoli. Gli influssi culturali prodotti da queste etnie differenti hanno generato nel tempo una narrativa popolare particolarmente ricca di sfumature e tratti caratteristici. Lo scopo di questo libro è quello di offrire una sintesi della narrativa popolare dell'isola sulla base di elementi ricavati sia dall'indagine sul campo che dalla ricerca bibliografica. L'autore si sofferma dapprima sulle figure fantastiche, specie quelle tenebrose che, insieme al diavolo, caratterizzano fortemente i racconti sardi, senza tralasciare riferimenti a guaritrici, fattucchiere (brujas), preti-maghi, veggenti, eroi popolari. Segue poi una raccolta di racconti, in gran parte leggende e fiabe popolari, che proietta il lettore nel cuore della cultura sarda aiutandolo a comprendere abitudini e tradizioni di un popolo affascinante e per certi versi misterioso che, nonostante le numerose influenze straniere, ha saputo conservare una sua precisa identità.
18,00

Personaggi leggendari e creature misteriose della Sardegna

di Nicola Zucca

Libro: Copertina rigida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2020

pagine: 256

Intorno al 1800 a.C. in Sardegna si sviluppava la misteriosa "civiltà nuragica", le cui possenti costruzioni megalitiche sono sopravvissute nel tempo e caratterizzano tuttora il paesaggio locale. Nei secoli e millenni successivi l'isola perse del tutto l'antica gloria: situata in una posizione strategica al centro del Mediterraneo occidentale, essa divenne terra di conquista per una moltitudine di popoli invasori: Fenici, Cartaginesi, Romani, Vandali, Bizantini, Arabi, Pisani, Genovesi, Aragonesi, Spagnoli. Gli influssi culturali prodotti da queste etnie differenti hanno generato nel tempo una narrativa popolare particolarmente ricca di sfumature e tratti caratteristici. Lo scopo di questo libro è quello di offrire una sintesi della narrativa popolare dell'isola sulla base di elementi ricavati sia dall'indagine sul campo che dalla ricerca bibliografica. L'autore si sofferma dapprima sulle figure fantastiche, specie quelle tenebrose che, insieme al diavolo, caratterizzano fortemente i racconti sardi, senza tralasciare riferimenti a guaritrici, fattucchiere (brujas), preti-maghi, veggenti, eroi popolari. Segue poi una raccolta di racconti, in gran parte leggende e fiabe popolari, che proietta il lettore nel cuore della cultura sarda aiutandolo a comprendere abitudini e tradizioni di un popolo affascinante e per certi versi misterioso che, nonostante le numerose influenze straniere, ha saputo conservare una sua precisa identità.
9,90

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento