Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Paola Maresca

Firenze insolita e segreta

di Niccolò Rinaldi, Paola Maresca

Libro: Copertina morbida

editore: Jonglez

anno edizione: 2022

pagine: 317

Raccoglietevi nella cappella di una prigione, scoprite come Firenze divenne la capitale dell'ermetismo durante il Rinascimento, visitate palazzi chiusi al pubblico, straordinari giardini privati oppure scoprite un tavolino di pelle umana incastonata con 214 pezzi di organi del corpo umano mineralizzati. Godetevi le opere d'arte senza essere circondati da turisti, fate il pieno in un distributore di benzina d'autore, scoprite dove è il primo telefono al mondo, la cupola del Brunelleschi in scala 1:5 o il modello della Statua della Libertà di New York. Scoprite il prodigio dello zodiaco di San Miniato che si compie solo il 21 giugno, un affresco ermetico, i corridoi sopraelevati della principessa Maria Maddalena de' Medici, la scimmia del casino Mediceo di San Marco, la simbologia esoterica del giardino di Boboli, una delle più belle sculture di Firenze nascosta in una chiesa templare, la scalinata eccezionale di Santo Stefano al Ponte, la passione per l'alchimia di Cosimo I de' Medici, i fiori astrologici della facciata di Santa Maria Novella... Lontano dalla folla e dai consueti cliché, Firenze conserva tesori nascosti che rivela solo ad abitanti e turisti pronti ad uscire dai sentieri battuti. Una guida indispensabile per coloro che pensavano di conoscere bene Firenze e desiderano scoprire il volto nascosto della città.
17,95

Gli Anglo-fiorentini nell'Ottocento a Firenze. Luoghi, passioni e segreti

di Paola Maresca

Libro: Copertina morbida

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2022

pagine: 156

Nell'800 Firenze fu luogo prediletto da molti stranieri, artisti, letterati e intellettuali che qui trovarono ispirazione per le loro opere d'arte e letterarie o più semplicemente vi lasciarono memorie delle loro intense e spesso straordinarie vite. La città divenne una sorta di seconda patria, dove al fascino della camera con vista si associava spesso quello del giardino all'italiana. La bellezza della città e delle sue opere d'arte esercitava indubbiamente una grande attrazione soprattutto sugli anglofoni. L'idea che i forestieri avevano della città di Firenze e dei suoi capolavori, era ed è tuttora, principalmente legata al Rinascimento e sarà questa immagine che "gli inglesi" vorranno restituire alle loro ville e giardini. Il gusto artistico della colonia inglese si rivelava anche nella rivisitazione di un nostalgico medioevo con la fantasiosa ricostruzione di castelli e di mura merlate, che spesso nascondevano raffinati giardini. Molti e diversi erano gli stranieri che avevano scelto la città di Firenze, alcuni anglo americani appaiono legati tra loro non solo dalla lingua ma da una solida e cementata amicizia, dall'arte e dalla condivisione di idee libertarie.
18,00

Lo studiolo di Francesco I de' Medici in Palazzo Vecchio a Firenze. Simboli e segreti alchemici

di Paola Maresca

Libro

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2020

pagine: 156

Quale è il segreto che si cela nello Studiolo, piccolo scrigno rinserrato tra le antiche mura di Palazzo Vecchio? e per quali arcani motivi il giovane principe Francesco de' Medici ha voluto realizzarlo? E sono ancora più misteriosi i motivi che indussero lo stesso Francesco, a soli pochi anni di distanza, a volere il suo completo smantellamento. Una breve esistenza, dunque, se si pensa che lo Studiolo realizzato tra il 1570 e il 1572, sarà demolito nel 1586. Riscoperto ai primi del '900 e riportato al suo antico splendore sulla base di un ampia documentazione archivistica, lo Studiolo non cessa di meravigliare e di incuriosire sia per la intrigante bellezza dei suoi arredi che per quella aura di impalpabile mistero che traspare dalle immagini, silenti custodi di affascinanti segreti tramandatesi attraverso il tempo per coloro che vorranno scoprire il filo d'oro della Tradizione Sapienziale.
18,80

I segreti di Cosimo I de' Medici

di Paola Maresca

Libro

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2019

pagine: 72

Cosimo I, appassionato cultore di scienze ermetiche, raccoglierà l'eredità del pensiero laurenziano intrecciando antiche allegorie con il mito di una nascente età dell'Oro. In Cosimo la passione dei suoi predecessori per l'ermetismo sembra focalizzarsi soprattutto sulla scienza alchemica. Agli inizi del XVI secolo Cosimo I de' Medici, nell'ottica di consolidamento del potere e insieme di celebrazione della dinastia medicea promuoverà le arti e in particolare l'architettura che riceveranno nuova linfa simbolica.
8,60

Don Antonio de' Medici. Un principe alchimista nella Firenze del '600

di Paola Maresca

Libro: Copertina morbida

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2018

pagine: 102

Don Antonio de' Medici è sicuramente uno dei personaggi meno indagati nell'ambito degli studi dedicati alla dinastia medicea. Don Antonio in realtà, anche se pressoché disconosciuto, è una figura di notevole rilievo nella storia della cultura fiorentina del '600. Lo sfortunato Principe, che ha subito la stessa damnatio memoriae della madre Bianca Cappello, seppe vincere il proprio infelice destino, dedicando tutta la sua vita allo studio e alla pratica alchemica. Don Antonio esercitò la pratica alchemica proprio nel luogo deputato dal padre a questo scopo, il Casino mediceo. Il palazzo, trasformato da Don Antonio, che ne fece la sua abitazione principale, in una vera e propria reggia, diventerà, oltre che un importante centro culturale della Firenze seicentesca, un laboratorio sperimentale fondato sulla pratica del grande medico alchimista Paracelso. Il Casino, infatti, non solo accoglierà i maggiori esperti del periodo ma diventerà anche fucina di giovani che qui si specializzeranno nella pratica alchemica. Tra le sue mura, dove si studiavano e si trasformavano come per magia minerali, piante e metalli, molti erano i personaggi di rilievo nelle arti e nelle scienze.
12,00

Alchimia e segreti di Cosimo I in Palazzo Vecchio a Firenze

di Paola Maresca

Libro: Copertina morbida

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2017

pagine: 172

Dopo solo tre anni dalla sua elezione, Cosimo, il 25 maggio 1540, in occasione della festa dello Spirito Santo, lasciava l'avito Palazzo in via Larga e si trasferiva con la famiglia nel Palazzo della Signoria, simbolo del potere politico cittadino. Il Palazzo, che si ergeva in forme medioevali sulla omonima piazza, fu fin da subito oggetto di una serie di interventi edilizi al fine di renderlo consono sia alle nuove funzioni abitative che a quelle rappresentative in virtù del rinnovato prestigio della dinastia medicea. Un profondo pensiero simbolico è alla base del nuovo intervento. Giorgio Vasari, pittore e architetto, affiancato da una equipe di valenti artisti, incaricato del vasto programma decorativo, attinge alla mitologia per nascondere sotto le sapienti allegorie i principi della filosofia ermetica.
19,20

Il giardino di Versailles. Simboli e allegorie

di Paola Maresca

Libro: Copertina morbida

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2017

pagine: 122

Il parco, che si distende grandioso, con il suo complesso simbolismo è una sorta di testamento segreto dove i vari episodi architettonici e scultorei si pongono come punti salienti di un cammino sapienziale che il Re Sole ha nascosto, con grande maestria, tra i ritmi compositivi della grande allegoria barocca. è significativo il fatto che prima di iniziare i lavori di Versailles il re aveva annotato "Il faut, mon fils, se mettre devant les yeux les vérités dont nous sommes persaudés".
11,80

Giardini della meditazione e del paradiso

di Paola Maresca

Libro: Copertina morbida

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2017

pagine: 118

La macchina allegorica dei giardini orientali è sostanzialmente plasmata dalla profondità del pensiero filosofico e religioso, in una staticità propria dell'animo contemplativo. Nella composizione si coglie il profondo sentimento verso la natura nei suoi multiformi aspetti. Il paesaggio diventa parte integrante del giardino stesso sia come riferimento visivo sia come citazione colta all'interno dello stesso giardino. Ancora oggi nell'era in cui viviamo, i giardini orientali ci affascinano con i loro orizzonti informati da filosofie profonde.
11,80

Giardini tra fantasia e immaginazione

di Paola Maresca

Libro: Copertina morbida

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2016

pagine: 78

I giardini, come luoghi dell'immaginario ancestrale, abitano la nostra storia. "Il mio giardino immaginario - scrive il Russel Page - potrebbe dunque assumere molteplici forme, ciascuna delle quali avrebbe caratteristiche particolari". Nell'intima profondità di ognuno di noi esiste un giardino segreto dove le nostre rêveries si concretizzano in una sorta di realtà virtuale, una vera e propria geografia immaginaria dal complicato intreccio di richiami e di allusioni.
8,80

Giardini e principesse

di Paola Maresca

Libro: Copertina morbida

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2016

pagine: 96

Fin dall'antichità vediamo emergere alcune figure di donne, per lo più appartenenti ad una ristretta cerchia e ad un elevata classe sociale, appassionate di giardinaggio ma soprattutto vere e proprie "creatrici" di parchi e giardini secondo un raffinato gusto che tradisce una profonda cultura e sensibilità. Nelle geografie del giardino si riflettono i complessi universi dell'animo femminile. Se il giardino è palcoscenico di sussurri d'amore, confidenze intime o intrighi e complicità, una sorta di stanza tutta per sé, è anche, metafora di un viaggio nell'interiorità dell'anima femminile.
8,80

Erbe e piante delle dee, regine, alchimiste e maghe

di Paola Maresca

Libro: Copertina morbida

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2016

pagine: 84

L'indissolubile legame tra donne e natura è testimoniato dal fatto che la conoscenza delle piante e delle loro proprietà è sempre stata legata a figure femminili. L'intreccio semantico tra donne e piante, tra divinità femminili e vegetazione sembra trovare conferma fin dall'antichità. Infatti la Grande Dea venerata in tutto il bacino del Mediterraneo, divinità della terra e della fertilità, è anche la signora delle piante, sempre associata ad un simbolo vegetale. Alla figura di questa Grande Dea, madre degli dei e degli uomini, che appare continuamente nelle mitologie primitive associata ai cicli rigenerativi, erano consacrati luoghi e templi.
8,80

La Cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze. Uno scrigno di sapienza

di Paola Maresca

Libro: Copertina morbida

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2016

pagine: 152

Nella Cattedrale di Santa Maria del Fiore si nasconde un antico e profondo simbolismo che trapela nel suo apparato decorativo. Se lo spazio della Cattedrale fa vibrare la nostra anima secondo un sistema di misteriose assonanze, le immagini incise nelle pietre e la trama decorativa dei preziosi marmi ci parlano di un cammino verso dimensioni spirituali superiori. La Cattedrale fiorentina, che con la sua Cupola domina e caratterizza il profilo della città è una grande testimonianza di arte, ma è anche un importante palinsesto di Sapienza che ci indica la via verso la trasmutazione del nostro essere interiore. Non a caso, infatti, la Cattedrale è dedicata a Maria ovvero alla Sapienza increata che si è fatta carne nella Vergine. Questa Sapienza la ritroviamo nei Fedeli d'Amore e nel suo maggior esponente Dante Alighieri.
18,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.