Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Paolo Pejrone

I dubbi del giardiniere. Storie di slow gardening

di Paolo Pejrone

Libro: Copertina morbida

editore: Einaudi

anno edizione: 2021

pagine: 192

Questo libro è un «concentrato» di dubbi, un generatore di interrogativi. Non risolutivo ma, forse, utile. Accorgersi di ciò che accade nei nostri giardini è il primo passo per cambiarlo. È un viaggio che testimonia le tante conseguenze del famigerato surriscaldamento globale in giardino, evitando giudizi assoluti e formule stereotipate. Il giardino di domani, forse, sarà in grado di lavorare sul superfluo e sul pretestuoso, concentrandosi sull'espressione sincera dei luoghi. Il che già vale come una promessa di sostenibilità. Occorrerà rinunciare a qualcosa, riabituarci a ritmi meno nevrotici, fare i conti con poca acqua, pochissima manutenzione e tanta lentezza. Vuol dire rispettare i tempi e le condizioni che la natura impone. Lo slow gardening non è un fatto di quantità, ma di qualità. Piantare per contrastare il cambiamento climatico significa innanzitutto piantare assecondando il cambiamento climatico: trovare specie e tecniche che garantiscano la sopravvivenza pur in un contesto alterato e artificioso.
17,00

Un giardino semplice. Storie di felici accoglienze e armoniose convivenze

di Paolo Pejrone

Libro: Copertina morbida

editore: Einaudi

anno edizione: 2016

pagine: 193

Un giardino felice asseconda i tempi e le esigenze della natura, e racconta tante storie delle quali il giardiniere è scrittore e custode. Dietro la disposizione di ogni albero, di ogni rosa e ogni filo d'erba sta nascosta una visione del mondo, un ideale ordine delle cose, la capacità di immaginare un microuniverso in perfetto equilibrio, composto da tante forme di vita che necessitano di cure e attenzioni, e custodiscono grandi segreti. Paolo Pejrone, senza alcun dubbio nostro "giardiniere" per eccellenza, ci accompagna in un'ideale passeggiata tra i colori e i profumi di un giardino che rispetta il ritmo delle stagioni. Ci mostra la magia del bianco discreto e primaverile di un filadelfo, e quella del giallo dorato di un narciso che fiorisce tra la neve di gennaio. Ci ricorda quale sapore ha un'albicocca quando è matura al punto giusto, e quanto è piú dolce una fragolina di bosco. E ci svela con ironica vivacità e prosa elegante alcuni dei suoi trucchi, dal poter avere rose brillanti tutto l'anno scegliendole e trattandole bene, a come mantenere un orto sempre ricco assecondando il lento e naturale succedersi delle stagioni.
16,00

In giardino non si è mai soli. Diario di un giardiniere curioso

di Paolo Pejrone

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2014

pagine: 197

Architetto dei giardini, collaboratore di giornali e riviste d'opinione e specialistiche, vicepresidente per l'Italia della International Dendrology Society, Pejrone dedica questo libro all'amore, la disciplina, l'arte di badare a orti e giardini, all'arte di capire le piante. Offre molti esempi del "ben fare" ma anche numerosi esempi del "mal fare", trasferendo nel testo anche una buona dose di polemica, fra politica, estetica e lavoro sul campo.
10,00

Il vero giardiniere non si arrende. Cronache di ordinaria pazienza

di Paolo Pejrone

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2012

pagine: 183

Se è vero che "in giardino non si è mai soli" è ancora più vero che il giardino impone (e fa apprezzare) virtù come la tenacia, la diligenza, la caparbietà. Il rapporto con la terra e le piante è fatto di ostinazione, di prove, di interventi che misurano, molto pragmaticamente, la tenzone fra l'innamorata intelligenza del giardiniere e la stizzosa resistenza, la finta cedevolezza, l'umorale compiacenza di una flora che l'immaginazione, incautamente, dipinge come gentile. Attraverso una serie di ritratti di celebri e meno celebri giardinieri, Paolo Pejrone ci racconta le gesta di professionisti, amatori o semplici ortolani che hanno dedicato la loro vita al giardino.
12,00

Cronache da un giardino

di Paolo Pejrone

Libro: Copertina rigida

editore: Mondadori Electa

anno edizione: 2021

pagine: 200

"Il mio non è un giardino perfetto. Non è una collezione di particolari specie. C'è un po' di tutto. Vuole essere soltanto un giardino: ci sono soprattutto piante che per un motivo o per l'altro, nel lento evolvere della mia vita da giardiniere, mi hanno dato piacere, interesse e desiderio di coltivarle vicino a me. Sono tante piante, quasi tutte adatte al mio arido terreno e all'acido substrato delle mie sponde". Molti sono gli ospiti di questa oasi di Revello: piante e animali, di tanti tipi e di diverso carattere. "Con gli immancabili difetti e manchevolezze di una vita giardiniera quotidiana e con le gioie di una felice e affettuosa convivenza".
49,90

La pazienza del giardiniere. Storie di ordinari disordini e variopinte strategie

di Paolo Pejrone

Libro

editore: Einaudi

anno edizione: 2016

Oppressa da una frenetica gestione del tempo, la nostra epoca ha un grande bisogno di pazienza, virtù protagonista in questo libro di Paolo Pejrone, senza alcun dubbio nostro "giardiniere" per eccellenza, principale responsabile della nuova attenzione culturale che circonda piante e giardini. Il lavoro del giardiniere richiede un senso diverso del tempo e del vivere: "in giardino non c'è fretta", come recita uno dei capitoli del libro. Il tempo della natura non può essere forzato e costretto. E, in questo modo, l'astuzia della ragione ci conduce a una sorta di "piccola ecologia del bello": il bello diventa un mezzo per raggiungere il buono. Il curare i fiori, il crescere con delicatezza e attenzione piante e alberi si rivela, nella sua necessaria lentezza, un modo per cambiare il nostro atteggiamento verso il tempo. "La pazienza del giardiniere" vuole chiarire e ribadire la concezione, imperniata sulla semplicità, che Pejrone ha del giardino, aborrendo e esecrando ogni sofisticazione, sia concreta che metaforica. Il libro evidenzia poi il rapporto che la società civile deve avere con il verde pubblico, denunciando il dilettantismo e l'arroganza con i quali spesso si agisce nel costruire e curare giardini e altri spazi comuni. Con una nuova premessa dell'autore.
12,00

Le foglie d'autunno

di Paolo Pejrone, Dario Fusaro

Libro: Copertina rigida

editore: Mondadori Electa

anno edizione: 2014

pagine: 160

"È antica ed agricola usanza indicare l'autunno come l'ultima stagione dell'anno: non per nulla, verso la metà di novembre, il giorno di San Martino era stato scelto, secondo la tradizione delle nostre campagne, come data di fine e di inizio dei contratti agricoli. Sono giorni che normalmente corrispondono all'esaurimento della produzione e all'inizio della coltivazione." Ricordandoci che ogni stagione ha un suo preciso ruolo nel calendario agricolo, Paolo Pejrone racconta in questo libro le bellezze del giardino in autunno, la stagione dei colori rosso-dorati e dei tappeti di foglie che egli non esita a definire eleganti. Quella di anemoni e camelie, di bacche e ricci di castagne, dell'uva americana e degli alberi carichi di cachi. Anche l'orto regala ortaggi dai sapori antichi e un po' desueti: cavoli, broccoli, verze e zucche, piccoli peperoni verdi e tenero soncino, l'ultima insalata della stagione. L'autunno, infine, è la stagione delle brinate e dei primi freddi, quando si prepara la legnaia con le scorte per l'inverno: "Una legnaia vuota" ammonisce, "è malinconica e triste, non promette bene... D'autunno deve essere colma fin dall'inizio". Per concludere che il "sempre sospirato sonno tranquillo è il frutto anche di tante, accorte, previdenti e mirate saggezze..."
29,00

In giardino, d'inverno

di Paolo Pejrone, Dario Fusaro

Libro: Copertina rigida

editore: Mondadori Electa

anno edizione: 2013

pagine: 160

Quando arriva il grande freddo i giardini sembrano messi a dura prova, proprio come noi esseri umani che patiamo i rigori dell'inverno con i suoi disagi meteorologici e le giornate corte che ci rendono malinconici. Eppure per i giardini non è così, e Paolo Pejrone lo sostiene con convinzione: sotto la neve la natura riposa; il giardino si "ripulisce" e si rigenera; le piante, come certi animali, attingono dal lungo letargo invernale l'energia necessaria per rinascere a primavera con rinnovato vigore. L'inverno, insomma, è un vero toccasana che Madre Natura ha voluto per amore delle piante e della terra. Nel testo introduttivo Pejrone rievoca lontane sensazioni e immagini della sua infanzia nel giardino di casa sui colli di Torino, con qualche nostalgia per quegli inverni ben più rigidi di come li conosciamo oggi, ma anche con grande saggezza. Neve, gelo, tramontane e tormente, spiega, non riescono a intaccare il "Grande Sogno", l'attesa della primavera che prima o poi arriva. "È solo questione di tempo e di pazienza. Il vero giardiniere lo sa bene e non dispera. Anzi." I giardini fotografati da Dario Fusaro per questo libro invitano a scovare inaspettate bellezze nelle grafie dei rami nudi, nei candidi manti di neve, nelle bacche spruzzate di brina, nelle delicate luci radenti. Sta a noi guardare l'inverno con occhi diversi.
29,00

La pazienza del giardiniere. Storie di ordinari disordini e variopinte strategie

di Paolo Pejrone

Libro: Copertina morbida

editore: Einaudi

anno edizione: 2011

pagine: 223

Oppressa da una frenetica gestione del tempo, la nostra epoca ha un grande bisogno di pazienza, virtù protagonista in questo libro di Paolo Pejrone, senza alcun dubbio nostro "giardiniere" per eccellenza, principale responsabile della nuova attenzione culturale che circonda piante e giardini. Il lavoro del giardiniere richiede un senso diverso del tempo e del vivere: "in giardino non c'è fretta", come recita uno dei capitoli del libro. Il tempo della natura non può essere forzato e costretto. E, in questo modo, l'astuzia della ragione ci conduce a una sorta di "piccola ecologia del bello": il bello diventa un mezzo per raggiungere il buono. Il curare i fiori, il crescere con delicatezza e attenzione piante e alberi si rivela, nella sua necessaria lentezza, un modo per cambiare il nostro atteggiamento verso il tempo. "La pazienza del giardiniere" vuole chiarire e ribadire la concezione, imperniata sulla semplicità, che Pejrone ha del giardino, aborrendo e esecrando ogni sofisticazione, sia concreta che metaforica. Il libro evidenzia poi il rapporto che la società civile deve avere con il verde pubblico, denunciando il dilettantismo e l'arroganza con i quali spesso si agisce nel costruire e curare giardini e altri spazi comuni. Con una nuova premessa dell'autore.
11,50

Cronache da un giardino

di Paolo Pejrone

Libro: Copertina rigida

editore: Mondadori Electa

anno edizione: 2010

pagine: 195

Come in un diario, Pejrone racconta l'esperienza quotidiana vissuta nel proprio giardino di Revello, nel Saluzzese, ai piedi del Monviso, luogo privato e giardino segreto dove negli anni ha sperimentato soluzioni e composizioni poi riusate nei lavori commissionati. La prima parte del libro ne riporta l'evoluzione e, corredata di foto private, traccia una linea evolutiva del luogo, mettendo a volte a confronto l'attuale stato con il passato. A questa ricca parte testuale ne segue una prettamente fotografica articolata in diverse sezioni dedicate allo spazio intorno alla casa, all'orto, alla valle delle gunnere, all'acqua (elemento ricorrente in questo come in tutti i giardini di Pejrone), ai fiori e alle fioriture. Chiude una panoramica sul giardino nel corso delle stagioni, per mostrare come ogni ciclo della natura renda bello e suggestivo il luogo: non solo la primavera sorprende con le sue esplosioni di colore, ma anche l'autunno affascina con toni più caldi e l'inverno con la vegetazione spoglia e coperta di neve. E centrali rimangono le teorie che fanno grande Pejrone: la bellezza si basa sul poco e sul rispetto totale della natura, delle piante e della loro "dignità".
39,00

I miei giardini

di Paolo Pejrone

Libro: Copertina rigida

editore: Mondadori Electa

anno edizione: 2008

pagine: 188

L'autore di questo libro è il più noto e talentuoso architetto di giardini attivo oggi in Italia, Paolo Pejrone. Attraverso una selezione di 14 giardini, tutti situati tra il Piemonte, la Toscana, la Riviera, il Lazio e la Corsica, Pejrone racconta come affrontare il lavoro del garden design, traendo sempre spunto dal genius loci e rispettando la flora naturale che caratterizza ogni luogo. 170 magnifiche fotografie a colori sono corredate di brevi testi e didascalie che illustrano puntualmente - e con molti spunti pratici - il rapporto tra spazi coltivati e vegetazione spontanea, le scelte di fiori e piante, le caratteristiche climatiche e necessità idriche.
39,00

Il vero giardiniere non si arrende. Cronache di ordinaria pazienza

di Paolo Pejrone

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2004

pagine: 183

Se è vero che "in giardino non si è mai soli" è ancora più vero che il giardino impone (e fa apprezzare) virtù come la tenacia, la diligenza, la caparbietà. Il rapporto con la terra e le piante è fatto di ostinazione, di prove, di interventi che misurano, molto pragmaticamente, la tenzone fra l'innamorata intelligenza del giardiniere e la stizzosa resistenza, la finta cedevolezza, l'umorale compiacenza di una flora che l'immaginazione, incautamente, dipinge come gentile. Attraverso una serie di ritratti di celebri e meno celebri giardinieri, Paolo Pejrone ci racconta le gesta di professionisti, amatori o semplici ortolani che hanno dedicato la loro vita al giardino.
15,50

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento