Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Pietro Guido

Hitler non è esistito. Gott mit uns

di Pietro Guido

Libro: Copertina rigida

editore: Autopubblicato

anno edizione: 2022

pagine: 300

Nel 1991 il periodico Der Spiegel intervistò degli storici tedeschi sul fenomeno di Hitler e del nazismo e questi risposero: "La domanda è sempre la stessa: Federico il Grande è colpevole per Hitler e Auschwitz?" Pochi anni prima, nel 1986, cadevano i 200 anni della morte di Federico il Grande e allora Der Spiegel lo mise in copertina: era un busto di Federico che si apriva in due e dentro spuntava quello di Hitler: tornava un passato in cui Federico aveva un peso enorme, nel bene e nel male. Federico fu sepolto a Potsdam nel giardino di Sanssouci come aveva chiesto, in compagnia dei suoi cavalli e dei suoi cani. Il corpo di Federico fu riportato al posto da lui desiderato ma lo spirito rimase vagante nell'etere in cerca di qualcosa o di qualcuno in cui materializzarsi. Lo spirito vagò nel cielo di tutta la Germania ma, inaspettatamente, e su indicazione del Creatore, trovò un corpo di cui impadronirsi. Era un austriaco, un buffo cittadino dell'odiato Paese che Federico combatté in tutta la sua vita. Così Federico tornò a vivere. completare la missione che si era posto.
20,00

Addio a questo universo

di Pietro Guido

Libro: Copertina rigida

editore: ISEM

anno edizione: 2017

pagine: 117

La nostra vita non ha potuto svilupparsi con un percorso spontaneo, o addirittura casuale. La nostra mente ha intuito che un mostruoso programmatore ha ideato e attuato l'inarrivabile software della nostra vita. C'è un abisso tra la nostra vita e il resto dell'universo: non abbiamo scoperto niente, abbiamo inventato delle formule (da noi definite "leggi"), come quelle di Newton ed Einstein, che non spiegano sufficientemente il comportamento dell'Universo. Abbiamo creato dei modelli per spiegare i fenomeni dell'universo (modello gravitazionale e modello standard) che non vanno d'accordo e non spiegano il "tutto". Come mai il software della nostra vita è così infinitamente e incomprensibilmente complesso mentre guardandoci in giro, in questo universo, vediamo solo il gelo della morte, fenomeni mostruosi e temperature inimmaginabili? Forse, per millenni, secoli e decadi abbiamo indirizzato le nostre ricerche verso un obiettivo sbagliato. Forse questo non è il nostro universo Il nostro pianeta, corredato con la sua vita, è caduto, non si sa come, in questo cosmo che non ci appartiene. Forse dovremmo alzare gli occhi e andare alla ricerca del nostro vero mondo, di quell'universo "intelligente" da cui proveniamo. Tuttavia non siamo capitati male: la nostra vita in questo sistema solare è abbastanza gradevole. L'unico inconveniente di questo trasloco è la nostra solitudine e l'accanita, pietosa ricerca di compagnia in questo cimitero, chiamato Universo.
12,00

Questa è l'America, bellezza! Com'era dolce negli anni '60

di Pietro Guido

Libro: Copertina rigida

editore: ISEM

anno edizione: 2016

pagine: 191

13,00

Il fallito golpe contro Gorbaciov. 19-21 agosto 1991

di Pietro Guido

Libro: Copertina rigida

editore: ISEM

anno edizione: 2016

pagine: 106

13,00

Lo sportpalast di Berlino

di Pietro Guido

Libro: Copertina rigida

editore: ISEM

anno edizione: 2015

pagine: 122

Se si chiede a qualsiasi berlinese, oppure a qualsiasi turista alla ricerca dei resti della Germania nazista, dov'era il famoso Sportpalast, ebbene, nessuno saprebbe rispondere alla domanda. Eppure parliamo del luogo dove Göbbels e Hitler tennero dei famosi discorsi, di un luogo che pur realizzato molto prima dell'avvento del Terzo Reich era diventato un punto di riferimento e un polo di attrazione per i berlinesi, e non solo, appassionati alle vicende politiche e ai grandi spettacoli della città. Questo enorme palazzo è sparito, appartiene alla serie della "storia desaparecida" ed ha avuto lo stesso destino, a Berlino, della Cancelleria del Terzo Reich e del bunker dove Adolf Hitler si suicidò il 30 aprile del 1945.
20,00

Norimberga. Then and now

di Pietro Guido

Libro: Copertina rigida

editore: ISEM

anno edizione: 2015

pagine: 205

Norimberga ha ricevuto, nel secolo scorso, un marchio infame che ancora per molti decenni continuerà a identificarsi con essa. Dal 1927, data del terzo congresso del partito nazionalsocialista, fino all'undicesimo congresso del 1939, che doveva celebrare la pace, mentre HitIer stava organizzando l'invasione della Polonia, questa cittadina era diventata la capitale morale del Terzo Reich identificandosi, più della stessa Berlino, con la criminale dittatura di Hitler. Il selciato delle sue belle strade rimbombava sotto i passi cadenzati delle SS, delle SA, di tutte le Forze Armate e di tutte le organizzazioni del regime. Le sue strutture, in parte sopravvissute, accoglievano enormi moltitudini di tedeschi entusiasti e chiassosi. Da tutto il mondo convergevano su questa città giornalisti e personalità curiose di vedere coi propri occhi l'inquietante, crescente fenomeno di un paese risorto dopo la sconfitta del 1918. Non contento dell'occupazione fisica della cittadina, Hitler volle che essa diventasse anche la sede delle infami leggi sulla difesa della razza ariana. E anche questa volta il fenomeno non fu istantaneo. Le leggi di Norimberga furono emanate dal 1933 al settembre 1935. Questo era troppo e gli alleati gliela fecero pagare con tremendi bombardamenti aerei che la distrussero quasi completamente. E pagarono soprattutto le donne, i bambini e i vecchi rimasti sotto le macerie.
20,00

Nel cul de sac. Una proposta per uscirne

di Pietro Guido

Libro: Copertina rigida

editore: ISEM

anno edizione: 2013

pagine: 175

13,00

Wolfsschanze, La tana del lupo, e l'operazione Barbarossa

di Pietro Guido

Libro

editore: ISEM

anno edizione: 2011

pagine: 322

La Wolfsschanze, nota come la Tana del Lupo, è stata la rampa di lancio per l'avvio di quella follia umana passata alla storia come "Operazione Barbarossa", che non doveva essere, nella visione di Hitler, uno scontro tra "pari". Nel giro di qualche settimana, al massimo prima dell'inverno del 1941, la guerra lampo, si sarebbe senz'altro conclusa. Ma poi, lentamente, anche per l'arrivo del "generale inverno" cominciarono le sorprese. Avvenne ciò che il Führer non immaginava potesse accadere. Quanto più i panzer e le forze tedesche eliminavano i subumani, tanto più questi aumentavano. Quanti più cannoni e carri armati venivano distrutti, tanti più ne uscivano dai boschi. Persino la famosa abilità tattica dei nazisti fu superata da quella sovietica, prevalentemente a motivo della decadenza fisica, intellettuale e quindi tattica, del suo comandante supremo. L'autore, lavorando sulla sterminata documentazione esistente, è riuscito a sintetizzare e descrivere gli eventi storici, le principali battaglie, inclusa l'ultima decisiva di Stalingrado, e le vicende drammatiche delle truppe italiane in Russia: l'ARMIR. Oltre cento illustrazioni, fotografie e mappe del fronte negli anni del conflitto, arricchiscono i contenuti del libro.
20,00

Ricordarsi di dimenticare l'età. Dodecalogo per la terza e quarta età

di Pietro Guido

Libro: Copertina rigida

editore: ISEM

anno edizione: 2011

pagine: 111

13,00

Hitler's Berghof and the tea-house. The history «desaparecida»

di Pietro Guido

Libro: Copertina rigida

editore: ISEM

anno edizione: 2010

pagine: 290

20,00

Il Berghof di Hitler e la teehaus. La storia «desaparecida»

di Pietro Guido

Libro: Copertina rigida

editore: ISEM

anno edizione: 2010

pagine: 290

20,00

Jesus Christ vs. Adolf Hitler. Two specular missions

di Pietro Guido

Libro: Copertina rigida

editore: ISEM

anno edizione: 2009

pagine: 256

18,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.