Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Pietro Meloni

Antropologia del consumo

di Pietro Meloni

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2018

pagine: 155

Nelle scienze sociali gli studi sul consumo sembrano essere attraversati da una tensione costante tra due poli interpretativi: quello che vede le merci alla base di un processo di alienazione nelle pratiche quotidiane e, all'opposto, quello che privilegia l'analisi degli scambi simbolici, che definiscono il consumo come costruzione di legami sociali e attività di tipo rituale. Gli oggetti ci rendono schiavi o, al contrario, ci liberano da numerose costrizioni? Attraverso gli oggetti ci isoliamo dal mondo o, diversamente, li usiamo per costruire relazioni sociali? Lo shopping è una pratica di tipo edonistico o un modo per manifestare l'amore verso i propri cari? Nel testo si insinua il dubbio che il consumo non si esaurisca nell'acquisto ma si configuri piuttosto come una relazione - una sorta di opening gift - dove diversi soggetti si vincolano tra di loro in un rapporto che assume forme sempre più complesse di definizione del sé. Il volume illustra gli ambiti di ricerca, le teorie e i concetti dell'antropologia del consumo in una prospettiva etnografica.
16,00

Antropologia dell'alimentazione. Produzione, consumo, movimenti sociali

di Pietro Meloni, Alexander Koensler

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2019

pagine: 191

Quale rapporto intratteniamo con ciò che mangiamo? Perché in alcuni contesti culturali certi alimenti sono considerati sacri mentre in altri vengono disprezzati? Che cosa c'è dietro il crescente interesse per i cibi biologici e le forme di consumo alternativo come i gruppi di acquisto solidale? In che modo il capitale finanziario condiziona il mondo dell'alimentazione? Come cambia l'alimentazione con l'uso delle nuove tecnologie? Se uno degli obiettivi principali dell'antropologia è decostruire il senso comune, il compito dell'antropologia dell'alimentazione è quello di stimolare l'immaginario individuale e collettivo ad ampliare l'orizzonte sui modi in cui pensiamo il cibo. Facendo dialogare etnografia e teoria, gli autori si occupano di tabu alimentari, dispositivi tecnologici, intrecci fra attivismo alimentare e altermondialista, "utopie concrete" della neoruralità.
18,00

Il tempo rievocato. Antropologia del patrimonio e cultura di massa in Toscana

di Pietro Meloni

Libro

editore: Mimesis

anno edizione: 2014

pagine: 150

Il testo propone i risultati di una etnografia condotta in Toscana sui temi del patrimonio culturale immateriale e della società di massa, partendo dalla considerazione che la tradizione, come è intesa oggi, è un'invezione della modernità. L'autore offre una riflessione sul tema delle culture locali concentrandosi sul concetto di rievocazione, parola chiave della contemporaneità: dalla costituzione di archivi della memoria familiare fino alle rievocazioni festive e di carattere storico. Indagando il tempo rievocato come postura attraverso cui gli attori sociali ricostruiscono il proprio passato per pensarsi nel presente, l'autore cerca di cogliere gli aspetti più intimi delle culture locali, spesso contaminate e spurie, soggette a una costante negoziazione di significato tra necessità di appaesamento e politiche e consumo del patrimonio.
18,00

Modi giusti. Cultura materiale e pratiche di consumo nella provincia toscana contemporanea

di Pietro Meloni

Libro: Copertina morbida

editore: Pacini Editore

anno edizione: 2011

pagine: 230

Il libro espone i risultati di un'etnografia della vita quotidiana, condotta su un ristretto gruppo di attori sociali residenti nel senese. La ricerca indaga i loro diversi orientamenti nel mondo del consumo, con particolare attenzione al modo in cui recepiscono e declinano i diktat della cultura di massa nelle loro vite private e nella sfera domestica, alle prassi anche "affettive" del fare shopping, alle modalità di passaggio e trasmissione dei beni. Ne emerge un ritratto complesso, che configura individui riflessivi, interessati a costruire un rapporto distintivo con la cultura materiale, spesso rivolti al passato con un'attenzione nostalgica e indirizzati verso la patrimonializzazione della cultura popolare, del riciclo e del risparmio. Pietro Meloni è dottore di ricerca in Antropologia, Etnologia, Studi culturali presso L'Università degli Studi di Siena.
20,00

Antropologia della cultura materiale

di Fabio Dei, Pietro Meloni

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2015

pagine: 115

Nell'antropologia italiana esiste una solida tradizione di studi sulla cultura materiale, centrata sulle tecniche e sugli oggetti tradizionali del lavoro contadino e artigiano, nonché sulle forme della loro raccolta e valorizzazione museale. Nei più recenti studi internazionali, l'interesse per la cultura materiale ha seguito direzioni diverse. Da un lato, si è concentrato sugli oggetti ordinari e seriali della vita quotidiana contemporanea; dall'altro, ha preso in considerazione le forme del consumo oltre che quelle della produzione. Nel volume si vogliono ricucire insieme questi diversi approcci d'indagine, proponendo un panorama che va dalle raccolte ottocentesche di oggetti esotici alle analisi di tecnologia culturale, dalle etnografie del consumo di massa allo studio degli artefatti sociotecnici, dagli intrecci tra arte e etnografia ai problemi del patrimonio culturale.
12,00
38,90
20,66

LA PRODUZIONE DELLA DOMESTICIT?

di PIETRO MELONI

Libro

editore: MELTEMI UNIVERSITA

anno edizione: 2018

15,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.