Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Raffaele Panizza

Balotelli. A cresta alta

di Raffaele Panizza, Gabriele Parpiglia

Libro: Copertina morbida

editore: Roberto Maggi Editore

anno edizione: 2013

pagine: 160

18,90

Mario Balotelli negrazzurro. La vita difficile di un ragazzo impossibile

di Raffaele Panizza

Libro: Copertina rigida

editore: Aliberti

anno edizione: 2010

pagine: 271

Mario Balotelli è tra i più grandi talenti del calcio italiano. Sfacciato, generoso, infantile, furibondo e imprevedibile, da quando ha debuttato con l'Inter di Roberto Mancini, è costantemente nella bufera. Di lui si sono occupati tutti: scrittori, capi ultra, politici, ministri e responsabili del calcio, che hanno dovuto modificare le norme federali per tamponare la grandine di cori razzisti che per mesi l'ha preso a bersaglio. Ma il pubblico che lo ama (pochi) e che lo odia (la stragrande maggioranza) conosce almeno un frammento della sua storia? L'affido, la diffidenza razzista, i problemi di iperattività, la freddezza verso i genitori naturali, la cittadinanza italiana negata. Chi parla di lui sa da dove trae origine tanta rabbia? In questo libro corale il "fenomeno Balotelli" viene ricostruito attraverso le voci di chi ha avuto a che fare con Mario nelle molteplici, e tutt'altro che facili, tappe della sua vita. Dai medici dell'ospedale palermitano - dove è stato ricoverato nove mesi per una malformazione congenita all'intestino - alla maestra elementare, dai vecchi compagni di squadra che hanno subito per anni i suoi insopportabili scherzi agli allenatori di Mompiano, Lumezzane e Inter che hanno cercato di educarlo e ancora oggi stravedono per lui. Fino al rapporto difficile con José Mourinho, ricostruito qui passo a passo, esclusione dopo esclusione, con particolari inediti. Forse, il colpevole di questa brutta storia a tutt'oggi non era ancora stato trovato.
16,00

Panino Giusto. Un sogno milanese alla conquista del mondo

di Raffaele Panizza

Libro: Copertina morbida

editore: Sperling & Kupfer

anno edizione: 2009

pagine: 148

Ventimilaecinquecentolire, il costo di un pranzo veloce - panino al salmone selvaggio, flùte di vino champenois e caffè - nel primo "Panino Giusto" aperto in Corso Garibaldi 125 alla fine degli anni Settanta: un lusso che la "Milano da bere" poteva concedersi. Oggi, nella città più frenetica d'Italia, dove tutti si abituano in fretta a consumare una pausa veloce per poi tornare al lavoro, "Panino Giusto" è il luogo che ha saputo racchiudere nello spazio di un francesino la vecchia Milano delle osterie e delle salumerie: "70 grammi di affettato fresco, 70 di verdure e salse prelibate. Il tutto sigillato in uno scrigno di 70 grammi di pane speciale". Ecco la ricetta segreta del "Panino Giusto". Una formula quasi cabalistica che nasconde però tanti altri segreti. Una sfida gastronomica nata trent'anni fa in una città in pieno boom economico, ben lieta di ospitare (e sfamare) chiunque fosse disposto a cavalcare questa trasformazione con volontà e fantasia. Sotto l'insegna verde del primo locale, inaugurato nel 1979, sono passati gli anni dei paninari e degli yuppies, dello stralusso e della moda, degli scandali di Tangentopoli, per arrivare ai nostri giorni, con la città pronta a sfrecciare verso la sfida dell'Expo. Oggi "Panino Giusto" conta trentanove locali, disseminati tra Italia, Giappone e Turchia, nei quali, con leggere varianti, le ottanta ricette base restano le stesse.
17,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.