Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Rebecca West

Nel cuore della notte. La famiglia Aubrey. Vol. 2

di Rebecca West

Libro: Copertina morbida

editore: Fazi

anno edizione: 2019

pagine: 404

È trascorso qualche anno da quando abbiamo salutato la famiglia Aubrey. Le bambine non sono più tali: i corsetti e gli abiti si sono fatti più attillati, le acconciature più sofisticate; l'ozio delle giornate estive è solo un ricordo. Oggi le Aubrey sono giovani donne, e ognuna ha preso la sua strada: le gemelle Mary e Rose sono due pianiste affermate e vivono le difficoltà che comporta avere un talento straordinario. La sorella maggiore, Cordelia, ha abbandonato le velleità artistiche per sposarsi e accomodarsi nel ruolo di moglie convenzionale. La cugina Rosamund, affascinante più che mai, lavora come infermiera. La madre comincia piano piano a spegnersi, mentre il padre è sparito definitivamente. Poi c'è lui, il piccolo Richard Quin, che si è trasformato in un giovane seduttore brillante e, sempre più, adorato da tutti. La guerra, che piomberà sulla famiglia come una catastrofe annunciata, busserà anche alla sua porta, e sconvolgerà ogni cosa. Mentre l'Inghilterra intera è costretta a separarsi dai suoi uomini, l'universo delle Aubrey si fa sempre più esclusivamente femminile: gli uomini e l'amore rimangono un grande mistero, un terreno inesplorato da attraversare, pagine ancora tutte da scrivere che, forse, troveranno spazio nel prossimo volume di questa appassionante saga familiare. Dopo "La famiglia Aubrey", "Nel cuore della notte" è il secondo capitolo della trilogia di Rebecca West.
20,00

La famiglia Aubrey letto da Anna Bonaiuto. Audiolibro. 2 CD Audio formato MP3

di Rebecca West

Audio

etichetta: Emons Edizioni

anno edizione: 2019

Gli Aubrey sono una famiglia fuori dal comune, nella Londra di fine Ottocento. Nelle stanze della loro casa coloniale, tra musica, politica, sogni realizzati e sogni infranti, le preoccupazioni finanziarie sono all'ordine del giorno. Eppure, in quelle stanze aleggia un grande spirito, una strana allegria e l'umorismo pungente di una famiglia unita e indimenticabile. Primo capitolo di un grande capolavoro da riscoprire. Durata complessiva: 20 ore e 34 minuti.
18,90

Rosamund. La famiglia Aubrey

di Rebecca West

Libro: Copertina morbida

editore: Fazi

anno edizione: 2019

pagine: 421

Mentre lo scintillio degli anni Venti cede il posto alla Grande Depressione, Mary e Rose sono ormai due pianiste famose. Girano l'America soggiornando negli alberghi più esclusivi e vengono accolte come star alle feste d'élite, dove lo champagne scorre a fiumi e gli invitati sono ricchi, affascinanti e privilegiati. Di pari passo al lusso e al successo, si trovano però ad affrontare una società crudele e la volgarità di chi si finge amante della musica senza realmente comprenderla. Ma soprattutto le due gemelle non riescono a colmare il divario tra presente e passato e a intessere nuove relazioni; prostrate dal dolore per la scomparsa della cara madre e dell'adorato fratello, subiranno anche l'allontanamento dell'unica persona che sarebbe in grado di dare valore alle loro esistenze: l'affascinante cugina Rosamund, che ha inspiegabilmente sposato un uomo avido e volgare, la quale abbandona il suo lavoro per viaggiare all'estero con lui. In questo faticoso percorso di maturazione emotiva e artistica, le due donne si aggrapperanno sempre di più l'una all'altra e troveranno rifugio e ristoro nell'affettuosa e pacata umanità degli avventori del Dog and Duck - il pub sul Tamigi -, che ai loro occhi paiono trasformarsi quasi in figure mitologiche. Eppure, mentre il loro senso di inadeguatezza nei confronti della realtà continua a crescere, e Mary si ritira sempre di più a vita privata, c'è una sorpresa che attende Rose: la più deliziosa delle scoperte, l'amore, con tutta la potenza di una sensualità ancora da esplorare.
20,00

Famiglia Aubrey (La). Vol. 1

di Rebecca West

Libro: Copertina morbida

editore: Fazi

anno edizione: 2018

pagine: 570

Gli Aubrey sono una famiglia fuori dal comune, nella Londra di fine Ottocento. Nelle stanze della loro casa coloniale, fra un dialogo impegnato e una discussione accanita su un pentagramma, in sottofondo riecheggiano continuamente le note di un pianoforte; prima dell'ora del tè accanto al fuoco si fanno le scale e gli arpeggi, e a tavola non si legge, a meno che non sia un pezzo di papà appena pubblicato. Le preoccupazioni finanziarie sono all'ordine del giorno e a scuola i bambini sono sempre i più trasandati; d'altronde, anche la madre Clare, talentuosa pianista, non è mai ordinata e ben vestita come le altre mamme, e il padre Piers, quando non sta scrivendo in maniera febbrile nel suo studio, è impegnato a giocarsi il mobilio all'insaputa di tutti. Eppure, in quelle stanze aleggia un grande spirito, una strana allegria, l'umorismo costante di una famiglia unita, di persone capaci di trasformare il lavaggio dei capelli in un rito festoso e di trascorrere «un Natale particolarmente splendido, anche se noi eravamo particolarmente poveri». È una casa quasi tutta di donne, quella degli Aubrey: la figlia maggiore, Cordelia, tragicamente priva di talento quanto colma di velleità, le due gemelle Mary e Rose, due piccoli prodigi del piano, dotate di uno sguardo sagace più maturo della loro età, e il più giovane, Richard Quin, unico maschio coccolatissimo, che ancora non si sa «quale strumento sarà». E poi c'è l'amatissima cugina Rosamund, che in casa Aubrey trova rifugio. Tra musica, politica, sogni realizzati e sogni infranti, in questo primo volume della trilogia degli Aubrey, nell'arco di un decennio ognuno dei figli inizierà a intraprendere la propria strada, e così faranno, a modo loro, anche i genitori.
18,00

Serra con ciclamini. Il processo di Norimberga e la rinascita economica della Germania

di Rebecca West

Libro: Libro in brossura

editore: Skira

anno edizione: 2015

pagine: 176

Per la prima volta in italiano, viene qui pubblicato il reportage sugli ultimi giorni del Processo di Norimberga scritto nel 1946 dalla giornalista e romanziera Rebecca West, acclamata l'anno dopo "migliore scrittrice al mondo" da "Time". Con il suo stile asciutto, sarcastico e ricco di immagini paradossali, l'autrice ci permette di "sfiorare" i leader del Nazismo in attesa di una sentenza ineluttabile e di toccare con mano una Germania certamente prostrata dalla guerra ma impegnata con tutte le proprie forze a trovare una catarsi. Rebecca West tornerà altre due volte in Germania, tra il 1949 e il 1954, descrivendone vividamente l'incredibile ripresa economica, nonostante le pesanti costrizioni imposte dai paesi vincitori, i conflitti interni fra gli alleati, i 10 milioni di esuli che si sono riversati sulle sue terre... Emblematicamente, allora, l'anziano giardiniere con una gamba sola, tutto preso dalla sua serra e dalla coltivazione di ciclamini da mettere in commercio, diventa per West il simbolo di questa ripresa: "Era fuggito in un'altra dimensione, in cui il dolore non aveva potere su di lui. Era fuggito nel suo lavoro". Una rilettura del passato fondamentale per capire la Germania di oggi.
16,00

Partenope

di Rebecca West

Libro: Copertina morbida

editore: Mattioli 1885

anno edizione: 2006

pagine: 86

Ambientato all'inizio '900, questo romanzo breve apparve per la prima volta sul "New Yorker" nel 1959. Ingiustamente dimenticata, Rebecca West fu una scrittrice sensibile alle inquietudini della sua epoca, che descrisse con finezza psicologica. Particolarmente attenta ai problemi politici, storici e sociali, nei suoi racconti pone spesso l'accento sul ruolo femminile nel mondo moderno.
7,00

Non è che non mi piacciano gli uomini

di Rebecca West

Libro: Copertina morbida

editore: Mattioli 1885

anno edizione: 2012

pagine: 85

Due testi sulla battaglia tra i sessi che trasportano il lettore nelle atmosfere del femminismo militante di inizio Novecento. "Matrimonio indissolubile" e "Penso al matrimonio con paura e orrore", usciti dalla penna di una giovane Rebecca West, suffragetta che percorreva instancabile le strade di Edimburgo manifestando per la concessione del voto alle donne, mettono in scena una riflessione straordinariamente moderna e progressista sul vincolo matrimoniale, dando vita a un personaggio femminile che preannuncia, nella sua vitalità e nel suo anticonformismo, i tratti delle eroine dei romanzi della maturità. "Non è che non mi piacciano gli uomini. Mi piacciono molto. In realtà, non credo che potrei sopportare la vita se non fosse per la compagnia degli uomini. Eppure sento che il matrimonio, permanente, pubblico e favorito dallo Stato, sia l'atto più sconsiderato che esista".
10,90

Il ritorno del soldato

di Rebecca West

Libro: Libro in brossura

editore: Neri Pozza

anno edizione: 2009

pagine: 143

La Grande Guerra è scoppiata, e per la prima volta l'intera generazione maschile inglese, borghese e aristocratica, si ritrova in trincea. Le donne restano sole a fare da capofamiglia o vengono catapultate fuori della cerchia domestica in ruoli prima impensabili: guidano autoambulanze, vestono abiti maschili, assistono i soldati, curano e alleviano le ferite di poveri corpi. Jenny e Kitty no. Loro vivono la loro vita di sempre da quando Chris, cugino della prima e marito della seconda, è andato a fare il suo dovere sul fronte francese. Vivono nella bella casa di Baldry Court che Chris, dopo il matrimonio, si è deciso a ricostruire affidando i lavori a un gruppo di architetti che, in possesso di un meticoloso occhio da «manicure», ha rimodellato quella vecchia dimora in una residenza degna di innumerevoli servizi fotografici sulle riviste illustrate. In questo universo chiuso, quasi claustrofobico si aggira Kitty che, capelli biondi sciolti sulle spalle e giacchettine di seta ricamate a boccioli di rosa, tenta di rimuovere il lutto per il figlio prematuramente scomparso. Nel guscio lucido ed elegante di Baldry Court, Jenny coltiva, invece, in sottile complicità con Kitty, il suo amore inconfessato per il cugino Chris. Il fragile eppure perfetto equilibrio viene rotto il giorno in cui compare nell'algido salotto di Baldry Court Margaret Grey, una donna che, benché abbia un corpo ben fatto, è trascurata nell'aspetto.
12,00

Trilogia degli Aubrey

di Rebecca West

Libro: Copertina morbida

editore: Mattioli 1885

anno edizione: 2010

pagine: 1236

Il cofanetto raccoglie i tre romanzi che compongono la colossale trilogia di Rebecca West. Nel primo romanzo, "La famiglia Aubrey", l'autrice ripercorre le travagliate vicissitudini di una famiglia di artisti, in un universo dove niente è semplicemente quello che sembra, tra visioni profetiche del futuro e fantasmi del passato. Rebecca West restituisce una versione romanzata della sua infanzia, tra musica, politica e preoccupazioni finanziarie. I destini della famiglia Aubrey s'intrecciano in un flusso narrativo che scorre impetuoso tra i ricordi, evocando le tensioni sociali e le inquietudini di un'Europa alle soglie del Novecento. In "Proprio stanotte", in un'Inghilterra ai primi del Novecento, Rose, Mary, Cordelia e Richard Quin muovono i primi passi nell'età adulta, guidati dall'eccentrica saggezza della madre. Rose e Mary lottano per raggiungere la perfezione artistica, Richard Quin insegue il sogno di Oxford e l'irrequieta Cordelia trova finalmente la sua strada nel matrimonio. Ma su quest'armonia dorata fatta di musica, parole e gesti delicati, si abbatte l'orrore della guerra. In "Rosamund", dopo l'orrore della Prima Guerra Mondiale, l'Europa sembra aprirsi a una nuova primavera e anche per Mary e Rose, diventate acclamate pianiste, è tempo per cogliere i frutti di tante fatiche. Ma è l'amatissima e misteriosa cugina Rosamund a stupirle, sposandosi all'improvviso con un grottesco uomo d'affari di dubbia moralità.
60,00

Rosamund. La famiglia Aubrey

di Rebecca West

Libro: Copertina morbida

editore: Mattioli 1885

anno edizione: 2009

pagine: 374

Dopo l' orrore della Prima Guerra Mondiale, l'Europa sembra aprirsi a una nuova primavera e anche per Mary e Rose, diventate acclamate pianiste, è tempo per cogliere i frutti di tante fatiche. Ma è l'amatissima e misteriosa cugina Rosamund a stupirle, sposandosi all'improvviso con un grottesco uomo d'affari di dubbia moralità. Lasciato a malincuore il magico mondo dell'infanzia, per Rose arrivano le complicate tensioni dell'età adulta e la sorpresa di un grande amore. Ancora una volta, le emozioni s'intrecciano fluide nell'inarrestabile scorrere del tempo e della storia, in questo terzo e ultimo volume della trilogia, che chiude il sipario sulle vicende degli Aubrey.
20,00

La vecchia Serbia. Viaggio in Iugoslavia

di Rebecca West

Libro

editore: EDT

anno edizione: 2000

pagine: 208

Dopo la Croazia e la Bosnia e l'Erzegovina esce ora un nuovo capitolo del lungo diario di viaggio Black Lamb and Grey Falcon, resoconto dell'esperienza vissuta in Ioguslavia alla fine degli anni '30 da Rebecca West, giornalista e scrittrice anglo-irlandese. La nuova tappa riguarda il Kosovo, cuore della Vecchia Serbia, dove l'autrice, visitando città, monasteri e campi di battaglia, indaga il passato di un popolo e di una terra oggi funestati da un conflitto che affonda le sue radici in odi lontani. Affresco epocale sullo sfondo di antichi e nuovi teatri di guerra, il libro adombra, infatti, temi riemersi poi con forza alla fine degli anni Novanta.
13,00

Viaggio in Iugoslavia. La Croazia

di Rebecca West

Libro

editore: EDT

anno edizione: 1996

pagine: 144

11,50

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.