Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Renato De Fusco

La modisteria. Autobiografia breve

di Renato De Fusco

Libro

editore: CLEAN

anno edizione: 2021

pagine: 120

L'autore del libro è persona tanto nota da suscitare curiosità da parte degli studenti e degli amici, ma non tanto quanto basta a conoscere i suoi aspetti di vita privata, illustrati in questa sede. La modisteria è il luogo di origine del lavoro familiare e tipico sito dell'artigianato e commercio napoletano dall'ottocento ad oggi; cosicché il parlarne costituisce una pagina della vita e del costume napoletano. Oltre la narrazione delle vicende del protagonista e a quella dei suoi parenti, le parole Chiaia, Toledo, via dei Mille rievocano efficacemente tale pagina. Il saggio ricorda inoltre gli anni della guerra, l'occupazione degli alleati, i continui cambiamenti di domicilio, il periodo delle vacanze, il ruolo giocato da Posillipo. Nel dopoguerra avviene la scissione: parte della famiglia sceglie di abitare in collina, altri restano fedeli alla strada di Chiaia, per un verso plebea, per un'altra nobilissima.
20,00

Storia dell'arredamento. Dal '400 al '900

di Renato De Fusco

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2016

pagine: 296

Il testo è articolato in sette capitoli: il primo è dedicato ad alcuni cenni sull'arredo del mondo classico e medievale, indispensabili precedenti per la produzione successiva che va dal secolo XV al XX, ad ognuno dei quali è dedicato un capitolo. In ciascuno il lettore troverà la narrazione del contesto storico di quel secolo, l'associazione dell'arredamento alle altre arti, la descrizione dello stile epocale, l'analisi degli elementi d'arredo, ossia il sistema dei mobili e della configurazione delle superfici, quelle cioè che danno forma agli ambienti.
37,00

Storia del design

di Renato De Fusco

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2009

pagine: 366

Dalla Rivoluzione industriale a oggi, una storia completa del design. Uno dei più grandi fenomeni culturali e socio-economici dell'età contemporanea, visto nei suoi aspetti più specifici: la progettazione, la produzione, il consumo e la vendita. Un nuovo inserto illustrativo completa la nuova edizione del volume.
35,00

Linguistica, semiotica e architettura

di Renato De Fusco

Libro: Copertina morbida

editore: Altralinea

anno edizione: 2019

pagine: 268

«L'insolito accostamento di linguistica e architettura, principale oggetto del presente saggio, nasce dalla diffusa tendenza di porre in relazione l'architettura alle più varie discipline o scuole culturali. Questa volta il rapporto è posto tra la lingua e l'arte di costruire, entrambe al livello teorico. La semiotica fa da ponte tra architettura e linguistica, grazie alla nozione di segno che non comprende solo le parole ma ogni sorta di fattore semantico-strutturale, ivi compreso quelli dell'architettura. E se da un lato risolve molte questioni linguistiche, dall'altro rende potenzialmente accessibili molte altre esperienze della vita sociale. Quanto alla vasta materia qui elaborata, il saggio giunge allo scetticismo semantico e alla critica dell'informazione pubblicitaria odierna che, passando dalla ridondanza alla confusione dei messaggi, sembra confermare il giudizio di quell'autore per cui "chi parla inventa e chi ascolta indovina"» (Renato De Fusco)
28,00

Trattato di architettura

di Renato De Fusco

Libro: Copertina morbida

editore: Altralinea

anno edizione: 2018

pagine: 370

«Mentre in passato i trattati di architettura costituivano una parte importante della letteratura sull'arte e la sua pratica, nel Novecento essi sono stati sostituiti da proclami e manifesti. In controtendenza l'autore ha redatto uno strumento per conoscere e praticare oggi il mestiere di architetto. Nel presente trattato, il consolidato e il nuovo si uniscono in pagine che utilizzano solide metodologie e sperimentazioni inedite. Storicismo, strutturalismo, semiologia, tendenze del razionalismo, del post-modern e del decostruttivismo si affiancano a nuove proposte al fine di creare una griglia di criteri e norme, utili guide alla nostra disciplina» (Renato De Fusco)
30,00

A come architettura

di Renato De Fusco

Libro

editore: Progedit

anno edizione: 2018

pagine: 136

L'intento di questo saggio è di introdurre, nel modo più agevole, il lettore alla conoscenza dell'architettura sia antica che moderna. Di fronte a un orizzonte così vasto, l'autore, convinto che il presente è incomprensibile senza il passato, ha diviso il testo in due parti. Nella prima, intitolata "I fondamenti", espone i principi-base (Grundbegriffe) che hanno presieduto il cammino della nostra arte nel tempo e nei luoghi. La seconda parte, dal titolo "I temi e problemi", capisaldi dell'architettura contemporanea, vista la complessità della cultura moderna, indaga opere e interpretazioni dell'architettura dei nostri giorni. Quest'ultima è in gran parte dominata dal fenomeno dell'avanguardia, diventata di fatto un'altra sorta di fondamento.
12,00

Storia dell'arte del XX secolo

di Renato De Fusco

Libro: Copertina morbida

editore: Altralinea

anno edizione: 2018

pagine: 294

L'intento del libro sta nell'aver ulteriormente ridotto la tradizionale esposizione degli «ismi». Questi sono inclusi in poche linee di tendenza, donde lo schema: «La linea dell'espressione (la pittura dell'Art Nouveau, l'Espressionismo, Il Futurismo, l'Astrattismo espressionista, l'Informale); La linea della formatività (il Fauvismo, il Cubismo, la scultura del primo Novecento, l'Astrattismo, il De Stijl, il Concretismo, Calder e Moore, la Op Art); La linea dell'onirico (la Metafisica, il Surrealismo); La linea dell'arte sociale (il Realismo espressionista, l'Arte politicamente impegnata, la Pop Art); La linea dell'arte utile (il Purismo, gli artisti nel Bauhaus, il Costruttivismo, l'utile in De Stijl, l'utilitario tra Op e Pop Art); La linea della riduzione (il Dadaismo, il New Dada, l'Arte povera, la Minimal Art, l'Arte concettuale, Joseph Beuys).» (Renato De Fusco)
26,00

Storia dell'idea di storia

di Renato De Fusco

Libro: Copertina morbida

editore: MIMESIS

anno edizione: 2018

pagine: 404

Il volume costituisce un excursus dal mondo antico ai nostri giorni delle idee di storia diviso in dieci capitoli i cui paragrafi sono dedicati a profili di singoli autori, da Erodoto ad Agostino, da Machiavelli a Vico, da Hegel a Nietzsche, da Droysen a Weber, da Croce a Popper fino agli autori delle «Annales», della scuola narratologica e di quella cliometrica; chi filosofo, chi metodologista, chi sociologo, chi cultore di tutti questi interessi. La molteplicità delle prospettive e l'arco temporale così ampio assegnano al saggio soprattutto un carattere di utile consultazione. Nel testo è dedicato altresì un largo spazio alla storia dell'arte, sia perché l'autore è prevalentemente un suo cultore, sia soprattutto perché molti teorici considerano un'arte la storia stessa. La tesi conclusiva dell'indagine, generalmente orientata alla ricerca di «artifici» storiografici, di fattori euristici, di interpretazioni ermeneutiche, di ipotesi sperimentali, è quella per cui, se non la storia, certamente la storiografia si «progetta» al pari di ogni costruzione e ricostruzione.
28,00

Marketing design Napoli. Le aziende, le sedi, le attività di Luigi Contegno

di Renato De Fusco

Libro: Copertina morbida

editore: Graficaelettronica

anno edizione: 2017

pagine: 96

Nel raccontare la fortunata vicenda di un imprenditore napoletano, impegnato abilmente nel campo dell'arredo e del design, quest'agile volumetto rievoca un periodo assai felice della nostra città; non quello dell'immediato dopoguerra che recava ancora i segni del recente passato, ma l'altro, corrispondente agli anni del cosiddetto "miracolo economico". I quarant'anni conclusivi del '900 videro una Napoli ricca di vita socio-politica, di movimenti culturali nei vari campi, dalla letteratura alle arti, dal cinema allo sport, di scambi coi centri maggiori in emulazione e competizione. In questo contesto, anche l'architettura e il design giocarono un positivo ruolo, basti pensare a quanti nuovi quartieri videro la luce e a quanti show-room si aprirono in rapida successione e tutti, specializzati ognuno in una tendenza, con positivi risultati. Tra i protagonisti del periodo emerge la figura di Luigi Contegno cui è dedicato il presente saggio. L'autore di quest'ultimo, che peraltro collega l'attività moderna alle arti e mestieri tradizionali, delinea un contesto di strade e quartieri assai espressivi dell'operosità napoletana.
18,00

Ragionamenti sulla critica

di Renato De Fusco

Libro: Copertina morbida

editore: Progedit

anno edizione: 2017

pagine: 124

Esiste una critica generale al di sopra di quelle particolari: essa è autonoma, ma in pari tempo denominatore comune di tutte le altre. Per dimostrare tale assunto, oggetto principale del presente saggio, è necessario individuare lo statuto, la sostanza, la struttura della critica-madre, generalmente trascurata. Per esemplificare il contenuto di questo saggio, basti pensare alla medicina: essa è una scienza che certamente presenta un suo statuto, materia di una apposita trattazione, prima di dar luogo ad altre scienze da essa derivanti. Perché lo stesso procedimento non può ammettersi per una critica generale rispetto a quelle particolari? L'autore affronta l'inedito tema considerando la critica ricercata come una "costruzione" di cui i criteri, antichi e nuovi, costituiscano i suoi elementi costruttivi. Per individuarli è stata adottata una serie di associazioni della critica con la filosofia, la storia, l'ermeneutica, lo strutturalismo, fino alle più recenti acquisizioni del pensiero critico, dal decostruzionismo alla condizione postmoderna. Punto d'arrivo della ricerca sta in ciò: che la critica generale individuata viva in un rapporto dialettico con le critiche particolari.
15,00

Architettura a Napoli del XX secolo

di Renato De Fusco

Libro: Copertina morbida

editore: CLEAN

anno edizione: 2017

pagine: 263

Questo libro, edizione riveduta e corretta del volume "Napoli nel Novecento" edita dalla Electa Napoli nel 1994, conserva i principali caratteri dell'opera originaria, riassumibili in una visione architettonico-centrica e non incentrata sull'urbanistica. L'autore ha inteso così richiamare l'interesse sul bello, l'antico e il curioso, per citare la celebre frase del Celano, delle singole opere di architettura, tralasciando tutta la problematica politica, sociale ed economica propria dell'urbanistica sulla quale esiste una vasta e non sempre felice letteratura. Certo, il quadro complessivo non risulta completo, ma la scelta è caduta sul positivo che realmente prodotto la nostra città, rispetto a quel molto di cui s'è detto e scritto ma non fatto; del resto la selettività è uno dei capisaldi della storiografia. Di nuovo la presente edizione si caratterizza per aver preso in esame le opere realizzate nell'ambito della città escludendo quelle periferiche ai fini di definire un ambito più preciso; in secondo luogo per aver incluso molte fabbriche nuove e corretta la trattazione di quelle precedenti; per aver immaginato un conteso più favorevole alla cultura architettonica che agli aspetti pratici del mercato. Non sono stati taciuti i fallimenti e le occasioni perdute, ma non sono neanche state sacrificate le aspettative e le speranze di una Napoli migliore.
20,00

Il gusto. Come convenzione storica in arte, architettura e design

di Renato De Fusco

Libro: Copertina morbida

editore: Altralinea

anno edizione: 2016

pagine: 200

Il saggio, proposto in una nuova edizione, è articolato in tre parti: la prima che studia il concetto di "gusto" nelle sue definizioni filosofiche; la seconda che applica la "critica del gusto" alle arti, all'architettura e al design; la terza che descrive i "comportamenti". Si passa così da una formulazione alta del concetto a una operativa da critica militante, per giungere a descrivere usi e costumi attuali. Ciascuna sezione è accompagnata dall'illustrazione di temi e problemi pertinenti, tal che viene offerto al lettore un quadro completo e inclusivo, dalle sentenze di Hume e di Kant ai pareri dei maggiori critici d'arte, fino ai commenti dei sociologi relativi a fenomeni quali il kitsch, il graffitismo, il tatuaggio e il piercing.
22,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento