Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Riccardo Storti

Prog rock! 101 dischi dal 1967 al 1980

di Fabio Zuffanti, Riccardo Storti

Libro: Copertina morbida

editore: Arcana

anno edizione: 2017

pagine: 409

Prendete uno dei saggisti musicali più preparati ed eclettici in circolazione, e un musicista prog tra i più attivi e rappresentativi della scena italiana (e non solo). Metteteli davanti a un microfono, o una telecamera, e otterrete Astrolabio. Dapprima fortunata trasmissione radiofonica, poi televisiva, ora si materializza su carta trasformandosi in Prog rock! Un libro nel quale Storti e Zuffanti scelgono, commentano, analizzano, contestualizzano e raccontano i 101 dischi prog che non possono mancare nello scaffale del vero appassionato. Per i due autori, prog, aggettivo che tende a essere usato con una certa disinvoltura, designa tutte quelle musiche che, a partire dai tardi anni Sessanta, hanno cominciato a espandersi e, contaminandosi con stili diversi, hanno allargato il concetto di pop song, sperimentando arditi accostamenti tra diverse influenze senza il timore di ricercare nuove melodie, armonie, suoni e strutture. Quindi, è progressive tanto il rock sinfonico degli Yes quanto la musica cosmica dei Tangerine Dream, l'hard psichedelico degli High Tide, il jazz-rock dei Nucleus, l'art-pop dei Roxy Music, le favole celtiche di Alan Stivell e molto altro. Il prog, insomma, non come definizione di un genere codificato, quanto come filosofia, modo di essere e approccio a ciò che si suona e si ascolta: qualcosa che ha portato la musica rock a scalare un gradino in più e che ha contribuito ad aprire diverse porte della percezione. In centouno schede i dischi senza i quali il prog non sarebbe il prog.
23,50

Prog rock! 101 dischi dal 1967 al 1980

di Fabio Zuffanti, Riccardo Storti

Libro: Copertina morbida

editore: Arcana

anno edizione: 2016

pagine: 410

Prendete uno dei saggisti musicali più preparati ed eclettici in circolazione, e un musicista prog tra i più attivi e rappresentativi della scena italiana (e non solo). Metteteli davanti a un microfono, o una telecamera, e otterrete Astrolabio. Dapprima fortunata trasmissione radiofonica, poi televisiva, ora si materializza su carta trasformandosi in "Prog rock!": un libro nel quale Storti e Zuffanti scelgono, commentano, analizzano, contestualizzano e raccontano i 101 dischi prog che non possono mancare nello scaffale del vero appassionato. Per i due autori, prog, aggettivo che tende a essere usato con una certa disinvoltura, designa tutte quelle musiche che, a partire dai tardi anni Sessanta, hanno cominciato a espandersi e, contaminandosi con stili diversi, hanno allargato il concetto di pop song, sperimentando arditi accostamenti tra diverse influenze senza il timore di ricercare nuove melodie, armonie, suoni e strutture. Quindi, è progressive tanto il rock sinfonico degli Yes quanto la musica cosmica dei Tangerine Dream, l'hard psichedelico degli High Tide, il jazz-rock dei Nucleus, l'art-pop dei Roxy Music, le favole celtiche di Alan Stivell e molto altro. Il prog, insomma, non come definizione di un genere codificato, quanto come filosofia, modo di essere e approccio a ciò che si suona e si ascolta.
25,00

Fisiognomica di un cantore. Franco Battiato in 100 pagine

di Riccardo Storti

Libro: Copertina morbida

editore: Aereostella

anno edizione: 2012

pagine: 105

Una guida introduttiva al Battiato "leggero", non perché ve ne sia uno "pesante". Partire dalle canzoni di una discografia quarantennale per addentrarsi in un affascinante labirinto di letture e congetture. Dallo sperimentalismo degli esordi ai successi popolari, attraverso incontri con uomini straordinari. È la "Fisiognomica di un cantore" tratteggiata in poche linee essenziali, come i paralleli e i meridiani di un planisfero sul quale navigare sicuri. Un atlante da consultare in "viaggio" perché ogni canzone di Battiato può portare molto lontano e regalare intuizioni inaspettate su noi stessi.
12,00

Professore e gentiluomo. Roberto Vecchioni in 100 pagine

di Riccardo Storti

Libro: Copertina morbida

editore: Aereostella

anno edizione: 2011

pagine: 101

Da "Luci a San Siro" a "Chiamami ancora amore" passando per "Samarcanda" e "Montecristo", in compagnia di ippopotami, milady e commedianti sotto cieli capovolti. Più che una biografia, un volo charter tra le canzoni, come se Vecchioni ci avesse regalato un'ipotetica playlist della nostra storia. Proprio lì dove letteratura e quotidianità si incontrano, e scontrano, verso dopo verso emergono segnali da decodificare, o semplicemente sentire, nello spazio di una ballata. In cento pagine le amicizie, gli amori, la politica, le letture, gli uomini e le donne raccontate dal professore con sereno disincanto e lucida speranza perché, si sa, "l'importante è chi il sogno ce l'ha più grande".
12,00

Rock map. Viaggio in Italia dal 1967 al 1980

di Riccardo Storti

Libro: Copertina morbida

editore: Aereostella

anno edizione: 2009

pagine: 367

Il rock italiano degli anni Settanta, per conoscerlo, va "percorso". I dischi sono l'ideale macchina del tempo: ci trasportano dal beat alla psichedelia, dal progressive al punk, dai cantautori alla new wave. Ma il vero viaggio passa attraverso città e periferie, province e regioni, toccando isole, laghi e montagne, alla ricerca di un underground locale dove fermenta la musica. Perché dove c'è una casa c'è sempre una cantina, e lì, talvolta, si suona. Roma, Milano, Genova e Napoli tra "scuole" e discografìa; Firenze e Bologna che si guardano dagli Appennini, Torino e il suo jazz... Un itinerario storico per una geografia del rock italiano "da Palermo ad Aosta". Riccardo Storti racconta questa Italia musicale attraverso oltre 600 artisti soffermandosi sull'analisi di 375 dischi pubblicati tra il 1967 e il 1980.
22,00

I vangeli di Fabrizio De André. La buona novella compie 40 anni

di Riccardo Storti

Libro: Copertina morbida

editore: Aereostella

anno edizione: 2009

pagine: 224

1970. Fabrizio De André - ormai cantautore affermato - va controcorrente e gioca la carta dell'uomo Gesù come vero rivoluzionario della storia. Dietro le quinte del formidabile spettacolo, i vangeli apocrifi (ma non solo...). Nasce così La buona novella. Questo volume ricostruisce il percorso "umanistico" di Faber attraverso il "pre-testo" sacro del soggetto: una lente di ingrandimento sulle fonti, ma soprattutto un complesso itinerario per mostrare come La buona novella non sia un episodio isolato nell'opera di De André. L'autore riannoda i molteplici legami tra quelle anime salve che vissero a stento e la controversa vicenda narrata nel disco. Sistemato il tavolo preparatorio dei contenuti il saggio si intrufola negli aspetti pratici legati alla genesi discografica dell'LP, approfondendo dettagli più prettamente musicali, sino a scomodare chi lavorò - in quegli anni - a stretto contatto con De André. La buona novella ormai è tradizione, vive nei teatri e nelle interpretazioni altrui, pertanto l'analisi scorge spazio e spunti per una puntuale rassegna sulle "rigenerazioni". Interventi "provvidenziali" di don Andrea Gallo, PFM, Brunetto Salvarani e Andrea Sassi. Una lettera speciale a firma di Fernanda Pìvano e la prefazione di Franz Di Cioccio.
20,00

New Trolls. Dal pesto al sushi

di Riccardo Storti

Libro: Copertina morbida

editore: Aereostella

anno edizione: 2008

pagine: 230

18,00

Tutti pazzi per Mozart

di Riccardo Storti

Libro: Copertina morbida

editore: Aereostella

anno edizione: 2007

pagine: 267

18,00

Codice Zena

di Riccardo Storti

Libro: Copertina morbida

editore: Aereostella

anno edizione: 2005

pagine: 304

"Codice Zena" ("Zena" è il nome della città in dialetto genovese) svela aspetti sociali ed artistici, che appaiono come un gioco di chiaro scuro nelle storie dei protagonisti. Il corpo delle tendenze, delle ispirazioni, degli incipit genovesi sono riletti in chiave letteraria - musicale, quasi come se fosse un libro sonoro, arricchito da una raccolta di testimonianze e documenti inediti. L'autore vuole porre all'attenzione del lettore, un insieme di simboli e di caratteri che mostrano una città sempre in fermento. Il libro, come gli antichi codici marinari, ha il sapore di un manoscritto, proprio per ribadire che, nella mappatura della musica italiana, quella genovese degli anni '70 è stata una delle rotte obbligate.
19,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.