Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Sandro Panizza

Psicoanalisi per tutti. Parole e concetti comprensibili per i non addetti ai lavori

di Sandro Panizza

Libro: Copertina morbida

editore: Alpes Italia

anno edizione: 2019

pagine: 118

Questo libro parla di psicoanalisi ai non addetti ai lavori, in modo chiaro, senza banalizzare un metodo terapeutico complesso aggiornatosi di continuo. Utilizza un linguaggio semplice che rende comprensibili i termini della psicoanalisi; racconta di un'analisi immaginaria, frutto di diverse esperienze giustapposte, che fa da guida passo dopo passo e conduce il lettore dentro la stanza d'analisi, per mostrare cosa succede tra paziente e terapeuta: una relazione speciale che ha molto da dire e da dare all'uomo d'oggi. Come nel racconto orientale del saggio che dialoga sotto il tavolo col principe delirante che si credeva un pollo, la psicoanalisi contemporanea scende 'sotto il tavolo' col paziente e insieme a lui studia i modi più adatti per rendere di nuovo la vita degna di essere vissuta. Il cuore della psicoanalisi risiede nella possibilità di una collaborazione speciale tra medico e paziente, spesso inconscia: una collaborazione unica e diversa per ogni coppia al lavoro che rende possibile affrontare i momenti più difficili. Il cuore del libro e della terapia è la comprensione reciproca dei linguaggi del paziente e dell'analista, del lettore e dell'autore.
11,00

L'interpretazione nella psicoanalisi contemporanea: l'efficacia

di Sandro Panizza

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2015

pagine: 158

In questo libro l'autore affronta un tema centrale della psicoanalisi: l'interpretazione. L'efficacia dell'interpretazione ci porta innanzitutto a seguirne la storia e le trasformazioni dalle origini freudiane, kleiniane, agli autori e ai contesti più recenti: da Winnicott a Bion, agli autori postbioniani, alla nebulosa dell'intersoggettività, evolutiva e adulta. Quindi a scrutinare l'interpretazione nella società attuale, molto più complessa di quella di cento anni fa: a scoprirne i valori e le trasformazioni nella clinica. È dunque sul campo che viene saggiata nel libro l'utilità e l'efficacia dell'interpretazione, affrontando i momenti topici. Innanzitutto il transfert negativo, quindi le situazioni narcisistiche, l'impasse della non sostenibilità, del pensiero concreto e infine della psicosi. Non poteva mancare la rassegna dell'interpretazione dei sogni. Partendo dalla storia, l'autore studia come in cento anni è cambiato il modo di trattare i sogni nella relazione analitica; una disamina che convoca quegli autori che hanno introdotto accenti originali nell'accostare i sogni. Infine, a conclusione del libro, un apologo di Martin Buber ci fa riflettere visivamente sulla stretta inerenza dell'efficacia dell'interpretazione e l'incontro con l'altro che ascolta profondamente e interagisce. Il tema del libro esce allora allo scoperto: è la qualità della relazione analitica che definisce tempi, modi e opportunità dell'interpretazione.
20,00

I sogni perduti di un antiquario

di Sandro Panizza

Libro

editore: Antigone

anno edizione: 2014

18,00
35,00

Il divano dei cambiamenti. Tra analista e paziente

di Sandro Panizza

Libro: Libro in brossura

editore: Antigone

anno edizione: 2011

pagine: 227

La relazione psicoanalitica - sostiene l'autore - non può non coinvolgere profondamente anche l'analista, in un continuo scambio di comunicazioni quasi impercettibili: un intreccio interattivo che a volte si raccoglie in nodi più importanti, attivando nuovi atteggiamenti dell'analista e giungendo a catalizzare cambiamenti nel mondo interno del paziente e nei suoi comportamenti. I "fattori aspecifici di cambiamento" sono attualmente oggetto della riflessione di insigni analisti. Sono sempre più numerosi i lavori dedicati a fenomeni quali l'enactment o la self-disclosure, che secondo Panizza sono da considerare veri e propri "strumenti di lavoro", da ricondurre sempre alle loro radici inconsce, e, appunto, fattori di cambiamento che si presentano nella quotidianità delle sedute. Portando in primo piano la presenza dell'analista come persona, quest'ottica va oltre l'interpretazione e oltre l'insight. Ricco di vignette cliniche, il libro presenta con un linguaggio vivace e mai accademico riferimenti teorici e accostamenti spesso sorprendenti.
24,00

Tra psicoanalisi e psicoterapia: un ponte verso l'avvenire

di Anna Bassetti, Sandro Panizza

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2014

pagine: 256

Come può la psicoanalisi contemporanea essere un punto di riferimento per la persona che soffre oggi? Come presentare in modo convincente l'enorme potenziale che possiede, per una cura efficace? Il libro tenta di individuare quei passaggi sottili che rendono la psicoanalisi contemporanea adatta e utile al paziente di oggi. "Noi ci siamo decisamente rifiutati di fare del malato che si mette nelle nostre mani in cerca d'aiuto una nostra proprietà privata, di decidere del suo destino, di imporgli i nostri ideali e, con l'orgoglio del creatore, di plasmarlo a nostra immagine per far piacere a noi stessi" (Freud 1918). Queste parole di Freud, di sorprendente attualità, vanno al centro della questione della psicoanalisi come cura e possono ben dirsi il cuore del progetto ispiratore di questo libro.
31,00

Il piacere di riscoprire Freud tra l'intrapsichico e il relazionale. Istruzioni per l'uso

di Sandro Panizza

Libro: Copertina morbida

editore: Antigone

anno edizione: 2009

pagine: 199

"Di recente ho incontrato un Freud diverso da quello a cui ero abituato". L'autore racconta in questo libro la sua scoperta di un Freud "pulsionale" ma anche "relazionale", una figura a cui ci invita ad accostarci con la mente libera da stereotipi e sforzandoci di assumere lo sguardo di un contemporaneo: non per farci passivamente indottrinare, ma per dialogare con lui. Per gustare gli scritti di Freud e per comprendere le sue parole nel senso originario dobbiamo trasportarci nella sua epoca e nel suo ambiente, immedesimandoci nel suo modo di pensare e di vivere. A partire dalla propria esperienza personale, Panizza ci guida a rileggere con occhi nuovi le intuizioni degli inizi, i testi fondamentali degli anni 1914-15, le revisioni degli anni venti, le elaborazioni dell'ultimo periodo, permettendoci di scorgere spunti straordinari anche dietro le quinte delle più temerarie speculazioni astratte. Rievoca poi, con l'aiuto del medico di Freud, Max Schur, la battaglia contro la malattia. Ma a conclusione del libro riprende un testo degli inizi del Novecento, 77 motto di spirito e la sua relazione con l'inconscio, facendo emergere dell'uomo Freud non i pensieri di morte e di rassegnazione ma l'ironia e la speranza. La competenza dell'autore si unisce qui a una passione che si comunica a chi legge attraverso la felice leggerezza della scrittura. Il libro risulta così una presentazione veramente inconsueta di Freud e della psicoanalisi.
22,00

Una stagione all'inferno. Donne perdute nei chiostri di un manicomio giudiziario

di Sandro Panizza

Libro: Copertina morbida

editore: Antigone

anno edizione: 2008

pagine: 190

Novi Ligure, Cogne, Erba. Che cosa è successo, che cosa potrebbe succedere dopo che i riflettori dei media hanno abbandonato la ribalta di questi delitti? Dopo la sentenza, le situazioni drammatiche che hanno tenuto mezza Italia incollata ai televisori svaniscono nell'oblio. E a questo punto spalancano le braccia le istituzioni di pena, di cura e di custodia. Spesso entra in azione l'Ospedale Psichiatrico Giudiziario. Vi finiscono molte donne autrici di reati gravi, in sospetto di turbe psichiche. Questo libro parla di un manicomio giudiziario, di un reparto femminile, e delle vicende umane e disumane che vi si svolgono. Parla di donne folli, colpevoli, di donne disperate. Parla degli operatori, psichiatri, psicologi, infermieri, educatori, assistenti sociali. Quasi un romanzo, rievoca una stagione magica nel ricordo: l'incontro di queste due umanità rinchiuse fra le stesse mura; il tentativo, spesso fallimentare, qualche volta riuscito, di medicare ferite dell'anima insanabili e di costruire un ambiente tale da alludere a qualche reinserimento onestamente possibile.
15,00

Per una psicoanalisi bipersonale

di Sandro Panizza

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2005

pagine: 176

Come si trasforma la psicoanalisi nel passaggio da disciplina che indaga sui problemi del paziente a relazione speciale tra due persone? Secondo Panizza, dalla risposta a questa domanda dipende il senso stesso della psicoanalisi oggi. La tradizionale psicoanalisi unipersonale, che vede fronteggiarsi un osservatore ed un osservato, non sembra più capace infatti di rispondere alle esigenze di un'umanità, come quella contemporanea, fortemente caratterizzata da intrecci culturali, sociali ed esistenziali. La psicoanalisi deve delinearsi quindi, prima di tutto, come rapporto tra due persone.
21,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.