Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Umberto Curi

Film che pensano

di Umberto Curi

Libro: Copertina morbida

editore: MIMESIS

anno edizione: 2020

pagine: 592

Per quali ragioni il filosofo che lavori sul cinema è tuttora considerato poco "serio", alla stregua del dilettante perditempo o del chierico infedele? E per quali ragioni, almeno in Italia, è ancora tenacemente presente la convinzione che, per quanto ci si possa sforzare di congiungerli, cinema e filosofia restino due ambiti irrevocabilmente distinti? Questo libro risponde a tali interrogativi, ritraendo un quadro variegato e stimolante della natura evocativa del cinema. La prima parte del testo approfondisce le molte e decisive questioni attinenti alle peculiarità del cinema, nel contesto della tradizione filosofica occidentale da Aristotele a Heidegger. La seconda e la terza parte si soffermano rispettivamente sull'opera di alcuni grandi maestri del cinema contemporaneo (Truffaut ed Eastwood, Fellini e Wilder, Spielberg e Garrone, Wenders e Scorsese) e su alcuni film memorabili (Moulin Rouge! e Il mestiere delle armi, American Beauty e Chicago, per citarne alcuni). Senza voler proporre una nuova teoria sul cinema, e ancor meno la rimasticatura aggiornata di una fra le tante concezioni del cinema oggi in circolazione, il libro ci dimostra in che senso e con quali suggestive implicazioni si può affermare che davvero i film "pensano".
25,00

Il colore dell'inferno. La pena tra vendetta e giustizia

di Umberto Curi

Libro: Copertina morbida

editore: BOLLATI BORINGHIERI

anno edizione: 2019

pagine: 221

«Dove mai avrà termine, dove mai placata cesserà la furia di Ate?» L'interrogativo angoscioso di Eschilo non smette di risuonare dopo migliaia di anni. Abbiamo forse dimenticato il nome della funesta divinità greca che prima induceva gli uomini in errore e poi ne esigeva inclemente la punizione, ma della sua vendicatività rimane un'impronta nell'idea di giustizia a cui è ispirata l'attuale civiltà giuridica. La rassicurante contrapposizione tra vendetta e barbarie da un lato - la violenza sommaria del «sangue chiama sangue» - e giustizia e civiltà dall'altro tradisce infatti una infondatezza che sgomenta. Scrutando nel cono d'ombra dell'azione penale con lo sguardo penetrante di chi coglie ambivalenze e fratture nella presunta rotondità dei concetti, Umberto Curi vi rintraccia l'aspetto arcaico e irrisolto che tinge ancora il dispositivo della pena del «colore dell'inferno», secondo l'espressione di Simone Weil. Lungo il tragitto a lui familiare, che dalla grecità dei filosofi e dei tragici arriva a Nietzsche e al pensiero contemporaneo, Curi testa la resistenza, e la fragilità, del principio di giusta «retribuzione» del reato attraverso un castigo adeguato. L'equità che intende garantire era invocata anche dall'ingiunzione biblica «frattura per frattura, occhio per occhio, dente per dente» e dalla legge del taglione fissata dalle XII Tavole romane, ossia dai meccanismi che prevedevano la reciprocità del danno. Infliggere sofferenza al colpevole, sia per ristabilire l'ordine cosmico infranto sia, più modernamente, a scopo rieducativo o preventivo, oscilla tra una concezione sacrale della pena come espiazione e una visione compensativa che rimanda all'antica relazione tra debitore e creditore. Impostazioni che, tuttavia, sortiscono l'effetto-paradosso di assolvere la colpa, una volta estinto il debito con la pena, senza alleviare il dolore della vittima. Proprio alla fuoriuscita dalla logica del paradigma retributivo e di quello pedagogico lavora oggi la giustizia riparativa, che mette invece al centro il rapporto tra offensore e offeso. Perché si possa, infine, sottrarre alla crudele Ate l'insidioso terreno in cui prospera.
16,00

Coraggio di pensare. Ediz. rossa. Per i Licei e gli Ist. magistrali. Con e-book. Con espansione online (Il). Vol. 2: Dal pensiero umanistico a Hegel

di Umberto Curi

Libro

editore: LOESCHER

anno edizione: 2018

pagine: 880

Ledizione rossa del Coraggio di pensare è una filosofia compatta e agile, appositamente studiata per soddisfare le esigenze di ogni docente e allievo della scuola di oggi: in tutti e tre i volumi, esercizi e laboratori allineati con il nuovo Esame di Stato (prima prova, tipologia B e C), cui è dedicata una specifica palestra di allenamento alla fine di ogni volume; pillole di Invalsi; mappe concettuali, parole chiave e confronti allinterno del profilo; schede dedicate al rapporto tra cinema e filosofia e alle strategie argomentative. Ricordiamo, in particolare, i momenti indirizzati a come si diventa maggiorenni con la filosofia: le vie indicate dai filosofi (Diventare maggiorenni) e doppie pagine laboratoriali di allenamento su testi per imparare a verificare i fatti (Pensare con la propria testa). - Nuovo Esame di Stato - Analisi del testo argomentativo e riflessione critica - Palestre per la verifica dei fatti - Compiti di realtà - Classe capovolta - Pillole di Invalsi - CLIL per il triennio - Didattica inclusiva
30,35

Coraggio di pensare. Ediz. rossa. Per i Licei e gli Ist. magistrali. Con e-book. Con espansione online (Il). Vol. 1: Dagli arcaici al medioevo

di Umberto Curi

Libro

editore: LOESCHER

anno edizione: 2018

pagine: 688

Ledizione rossa del Coraggio di pensare è una filosofia compatta e agile, appositamente studiata per soddisfare le esigenze di ogni docente e allievo della scuola di oggi: in tutti e tre i volumi, esercizi e laboratori allineati con il nuovo Esame di Stato (prima prova, tipologia B e C), cui è dedicata una specifica palestra di allenamento alla fine di ogni volume; pillole di Invalsi; mappe concettuali, parole chiave e confronti allinterno del profilo; schede dedicate al rapporto tra cinema e filosofia e alle strategie argomentative. Ricordiamo, in particolare, i momenti indirizzati a come si diventa maggiorenni con la filosofia: le vie indicate dai filosofi (Diventare maggiorenni) e doppie pagine laboratoriali di allenamento su testi per imparare a verificare i fatti (Pensare con la propria testa). - Nuovo Esame di Stato - Analisi del testo argomentativo e riflessione critica - Palestre per la verifica dei fatti - Compiti di realtà - Classe capovolta - Pillole di Invalsi - CLIL per il triennio - Didattica inclusiva
25,25

Coraggio di pensare. Con quaderno per lo studio. Per i Licei e gli Ist. magistrali. Con ebook. Con espansione online (Il). Vol. 3

di Umberto Curi

Libro

editore: LOESCHER

anno edizione: 2017

- Spunti per la classe capovolta- Alternanza scuola-lavoro- Compiti di realtà- Quaderni per l'inclusività- Vasta offerta antologica- Laboratorio per competenze
45,80

Coraggio di pensare. Con quaderno per lo studio. Per i Licei e gli Ist. magistrali. Con ebook. Con espansione online (Il). Vol. 2: Dal pensiero umanistico a Leibniz-Dai libertini a Hegel

di Umberto Curi

Libro

editore: LOESCHER

anno edizione: 2017

- Spunti per la classe capovolta- Alternanza scuola-lavoro- Compiti di realtà- Quaderni per l'inclusività- Vasta offerta antologica- Laboratorio per competenze
43,40

Il coraggio di pensare. L'essenziale. Dagli arcaici a oggi. Per le Scuole superiori

di Umberto Curi

Libro

editore: LOESCHER

anno edizione: 2017

pagine: 448

- Nuovo Esame di stato- Spunti per la classe capovolta- Compiti di realtà- Quaderni per l'inclusività- Una filosofia viva per diventare maggiorenni- CLIL- Competenze
15,40

I figli di Ares. Guerra infinita e terrorismo

di Umberto Curi

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2016

pagine: 140

Il presupposto per cancellare o ridurre le tensioni internazionali, le guerre, lo stesso terrorismo è l'eliminazione degli squilibri economici fra aree diverse del pianeta. La lotta contro la povertà non è solo un imperativo "umanitario" ma è il modo più efficace per disinnescare il potenziale distruttivo alimentato dalla disperazione. Se si vuole un mondo più sicuro, è indispensabile adoperarsi perché sia più giusto; se si vuole la pace, ben più incisiva rispetto allo strumento della guerra preventiva è la rimozione delle catene della miseria in cui versano centinaia di milioni di esseri umani. "Il terrorismo è la 'risposta' al processo di trasformazione nella morfologia della guerra. Coincide col tentativo di ristabilire, almeno parzialmente, la simmetria infranta dalla tecnologizzazione della guerra".
16,50

Via di qua. Imparare a morire

di Umberto Curi

Libro: Copertina morbida

editore: BOLLATI BORINGHIERI

anno edizione: 2011

pagine: 236

"Via di qua; ecco la mia meta". Nell'annuncio del protagonista del racconto di Kafka La partenza risuona l'universale della condizione umana, quell'andar via a cui non occorre una destinazione, poiché è già meta in sé: la morte, ineluttabile, inconcepibile, inconoscibile, eppure evento-limite che conferisce alla vita il senso più autentico. Nella sua vicenda millenaria, talvolta la filosofia si è incaricata di strappare alla morte l'aculeo velenoso, ossia di liberare l'uomo dal timore della morte, riducendola a puro nulla, quindi espungendola dall'orizzonte dell'esistenza. Una strategia che il filosofo Umberto Curi non condivide affatto. Come il principe di Danimarca, è convinto da tempo che i contenuti di pensiero abitino anche al di fuori della disciplina che ne è ufficialmente titolare, e li va a cercare con mano sapiente nella tragedia e nel mito dell'antica Grecia, nella poesia e nella narrazione contemporanee. Lì incontra ricchissime testimonianze che, da prospettive diverse, recuperano la morte alla pienezza della vita, senza per questo disinnescare in modo consolatorio il potenziale angoscioso della fine. Sfuggono infatti a intenti edificanti, e non potrebbero mai essere rifuse in un eserciziario della buona morte, simile a quelli diffusi in Occidente secoli fa. Ci possono solo suggerire con Rilke - ed è suggerimento prezioso - che "bisogna imparare a morire: ecco in che cosa consiste tutto il vivere".
16,50

Straniero

di Umberto Curi

Libro: Copertina morbida

editore: Cortina Raffaello

anno edizione: 2010

pagine: 174

Chi è lo "straniero"? Perché ci imbarazza e ci interroga? Perché ci spaventa e ci attrae? Possiamo continuare a illuderci che sia davvero "altro" rispetto a noi? Di fronte all'affascinante straordinarietà di questa figura, stiamo sprecando l'occasione per apprezzare la duplicità irriducibile di una presenza con la quale ognuno di noi sarà chiamato a confrontarsi. La nozione di "straniero" è l'oggetto dell'analisi storica e teorica svolta in questo saggio: dalla sua formulazione nel contesto dell'antichità classica fino agli esiti più rilevanti della ricerca contemporanea, tra Freud e Derrida. Al di là dell'occasionale opzione politica, e dunque della schematica contrapposizione tra rifiuto e accoglienza, si viene ricondotti alle radici di un fenomeno destinato a sollecitare incessantemente l'intelligenza e le passioni dell'uomo contemporaneo.
12,50

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.