Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Vincenzo Cerulli Irelli

Prima lezione di diritto amministrativo

di Vincenzo Cerulli Irelli

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2021

pagine: 208

Che cos'è la funzione amministrativa? Quali i suoi fini, le sue funzioni e i suoi strumenti? Nello Stato democratico, chi risponde di fronte alla collettività del funzionamento dell'amministrazione? Quale l'equilibrio tra quest'ultima e la politica? Un grande esperto nel campo del diritto amministrativo traccia un quadro completo della funzione dell'amministrazione nei suoi vari aspetti ? dall'esercizio del potere alla prestazione di 'servizi' ? e del diritto a essa applicato.
15,00

Lineamenti del diritto amministrativo

di Vincenzo Cerulli Irelli

Libro: Copertina morbida

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2021

pagine: 599

"Ripubblico, con qualche esitazione invero, visto che sarebbe ormai necessario un radicale ripensamento della discipline, questi Lineamenti rivisti e aggiornati. Alcune parti del libro sono state riscritte e, in particolare, il capitolo sui contratti pubblici la cui precedente formulazione presentava delle carenze espositive. Su sollecitazione di alcuni colleghi, che ringrazio, ho aggiunto un capitolo sulle forme della tutela giurisdizionale nelle controversie di diritto pubblico, dove una sommaria disciplina delle azioni esperibili rispettivamente davanti al giudice ordinario e al giudice amministrativo nei confronti della pubblica amministrazione. Questa breve parte della trattazione era presente nelle prime edizioni di questi Lineamenti insieme a un altro capitolo sul processo amministrativo. Avevo ritenuto che il diritto processuale amministrativo avesse assunto ormai una dimensione autonoma, anche sul piano dei principi e degli istituti, e dovesse essere trattato separatamente rispetto al diritto amministrativo sostanziale. Tuttavia, la disciplina delle azioni esperibili nelle controversie insorte nell'ambito dei rapporti di diritto pubblico può essere correttamente ritenuta parte del diritto amministrativo sostanziale. Del resto, le azioni esperibili in sede civile nell'ambito dei rapporti privatistici sono collocate nel VI libro del codice civile. È anche opportuno osservare che il diritto amministrativo sostanziale nei suoi principi e istituti relativi all'esercizio del potere, ai provvedimenti amministrativi e ai loro effetti in ordine alle situazioni protette, si è formato in larga misura in sede processuale a fronte di esigenze di tutela via via prospettate davanti ai giudici amministrativi. Potremmo dire che il diritto sostanziale è venuto dopo, si è assestato su esigenze di tutela giurisdizionale. Perciò una trattazione, sia pure estremamente sommaria, delle forme di tutela delle situazioni protette a fronte dell'esercizio del potere appare un utile completamento di una trattazione di diritto sostanziale." (dalla premessa alla settima edizione)
54,00

L'amministrazione «costituzionalizzata» e il diritto pubblico della proprietà e dell'impresa

di Vincenzo Cerulli Irelli

Libro: Copertina morbida

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2019

pagine: 339

I saggi pubblicati nel volume percorrono diversi itinerari della nostra esperienza positiva, quale formatasi sulla base dei principi costituzionali sempre più incisivamente presenti nell'assetto dell'amministrazione come funzione di governo; principi che via via portano a identificare il diritto amministrativo nella sua stessa matrice costituzionale (come una branca del diritto costituzionale). D'altra parte, il diritto dell'amministrazione (che non si identifica nel diritto amministrativo) si viene a comporre di elementi di disciplina pubblicistica e di elementi di disciplina privatistica, in una relazione non sempre facile da decifrare; i cui confini sono a loro volta fissati (devono essere fissati) secondo principi costituzionali, e, nella più recente esperienza, secondo normative di fonte europea. La centralità del concetto di potere (e di atto) amministrativo, sul versante dell'attività, e del concetto di ente pubblico, sul versante dell'organizzazione, si dequota a fronte della nuova centralità del contratto (nel quale il potere si innesta in difficile equilibrio); mentre l'ente pubblico arretra sempre più a fronte dell'avanzare dei modelli organizzativi privatistici. Statuti di diritto pubblico, anch'essi attuativi di principi costituzionali e di diritto europeo, investono incisivamente diritti dei cittadini, delle loro organizzazioni, delle imprese, conformandone il contenuto a fini di interesse generale o di utilità sociale, laddove i diritti attengono a beni di rilievo pubblico. Ciò emerge in modo evidente nel regime delle cose immobili che compongono il territorio come luogo della vita comune, oggetto dei poteri pubblici di pianificazione. Ma anche altri beni, come quelli che presentano un interesse culturale, sono coinvolti, con modalità differenti, nel regime di diritto pubblico. Mentre l'impresa, nella sua oggettività e come diritto soggettivo, sia privata che pubblica, trae il proprio statuto di diritto pubblico ormai pressoché interamente dal diritto europeo, che per alcuni aspetti ha prodotto l'inapplicabilità in materia, di norme costituzionali già al centro della nostra Costituzione economica.
45,00

Costituzione, politica, amministrazione

di Vincenzo Cerulli Irelli

Libro: Copertina morbida

editore: EDITORIALE SCIENTIFICA

anno edizione: 2018

pagine: 164

15,00

L'amministrazione e il potere politico (ordinamenti a confronto)

di Vincenzo Cerulli Irelli, Diletta Colarossi

Libro: Copertina morbida

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2018

pagine: 144

Il rapporto tra politica e amministrazione, sempre problematico, si innesta sulla posizione costituzionale dell'amministrazione, che è diversa nei diversi ordinamenti. Il quesito di fondo è unico: se alla funzione di amministrazione sia riconosciuta una posizione propria e differenziata all'interno dell'Esecutivo o se questa si confonda nella vasta gamma di funzioni riservate agli organi politici. È affermazione pacifica che i programmi politici abbiano ad oggetto fatti di amministrazione e che il Governo sia responsabile dell'andamento dell'amministrazione. E, perciò, una netta separazione tra politica e amministrazione non può essere predicata a prescindere dai diversi assetti costituzionali, mentre emerge l'esigenza di conferire all'amministrazione una posizione connotata rispetto al potere politico (se non separata). Tale problematica è affrontata in modo diverso in ciascun ordinamento. In Europa prevale l'approccio sistematico; negli Stati Uniti quello empirico a partire dai poteri presidenziali di controllo: nomina, revoca e direzione. È la direzione politica dell'amministrazione a presentare gli aspetti più problematici. Il rischio è che il riconoscimento del potere di direzione in capo agli organi politici possa rafforzare la pretesa di disporre dell'amministrazione; ciò trova il suo limite nella formazione di uno statuto costituzionale dell'amministrazione inteso a connotarne la posizione nei confronti del Governo. Statuto che emerge chiaramente nei sistemi costituzionali europei ma traspare altresì nel sistema americano.
18,00

Principi del diritto amministrativo

di Vincenzo Cerulli Irelli

Libro: Copertina morbida

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2005

pagine: 342

Argomenti trattati: tipologia delle attività di amministrazione e principi generali; il procedimento amministrativo; la fase decisoria: provvedimenti e accordi; il provvedimento amministrativo e la sua efficacia; l'invalidità amministrativa; la tutela giurisdizionale nei rapporti di diritto pubblico;. profili di diritto processuale amministrativo.
24,00
45,00
41,32

Lineamenti del diritto amministrativo

di Vincenzo Cerulli Irelli

Libro: Copertina morbida

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2019

pagine: 599

"Ripubblico, con qualche esitazione invero, visto che sarebbe ormai necessario un radicale ripensamento della discipline, questi Lineamenti rivisti e aggiornati. Alcune parti del libro sono state riscritte e, in particolare, il capitolo sui contratti pubblici la cui precedente formulazione presentava delle carenze espositive. Su sollecitazione di alcuni colleghi, che ringrazio, ho aggiunto un capitolo sulle forme della tutela giurisdizionale nelle controversie di diritto pubblico, dove una sommaria disciplina delle azioni esperibili rispettivamente davanti al giudice ordinario e al giudice amministrativo nei confronti della pubblica amministrazione. Questa breve parte della trattazione era presente nelle prime edizioni di questi Lineamenti insieme a un altro capitolo sul processo amministrativo. Avevo ritenuto che il diritto processuale amministrativo avesse assunto ormai una dimensione autonoma, anche sul piano dei principi e degli istituti, e dovesse essere trattato separatamente rispetto al diritto amministrativo sostanziale. Tuttavia, la disciplina delle azioni esperibili nelle controversie insorte nell'ambito dei rapporti di diritto pubblico può essere correttamente ritenuta parte del diritto amministrativo sostanziale. Del resto, le azioni esperibili in sede civile nell'ambito dei rapporti privatistici sono collocate nel VI libro del codice civile. È anche opportuno osservare che il diritto amministrativo sostanziale nei suoi principi e istituti relativi all'esercizio del potere, ai provvedimenti amministrativi e ai loro effetti in ordine alle situazioni protette, si è formato in larga misura in sede processuale a fronte di esigenze di tutela via via prospettate davanti ai giudici amministrativi. Potremmo dire che il diritto sostanziale è venuto dopo, si è assestato su esigenze di tutela giurisdizionale. Perciò una trattazione, sia pure estremamente sommaria, delle forme di tutela delle situazioni protette a fronte dell'esercizio del potere appare un utile completamento di una trattazione di diritto sostanziale." (dalla premessa alla settima edizione)
53,00

Lineamenti del diritto amministrativo

di Vincenzo Cerulli Irelli

Libro

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2017

pagine: 556

"Si ripubblicano i Lineamenti con qualche lieve correzione ed aggiornamenti. Il referendum del 4 dicembre 2016 ha sancito, con la vittoria del NO la mancata approvazione della legge di riforma costituzionale approvata dalla Camera a maggioranza assoluta in data 12 aprile 2016 (G. U. 15.4.2016), che in più parti avrebbe inciso sulle materie oggetto della nostra trattazione. Soppressione delle province, soppressione del CNEL, modifica dell'assetto dei rapporti tra lo Stato e le Regioni, nuovo assetto dell'amministrazione e della finanza. Il sistema costituzionale resta dunque quello risultante dalle precedenti modifiche di cui alle LL. cost. 3/2001 (Titolo V della Parte II "Le regioni, le province, i comuni") e 1/2012 (art. 97, art. 119)."
50,00

Lineamenti del diritto amministrativo

di Vincenzo Cerulli Irelli

Libro: Copertina morbida

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2016

pagine: 608

Negli ultimi quattro anni, rilevanti novità legislative hanno interessato la nostra materia. In virtù dell'ampia delega legislativa di cui alla L. 7.8.2015 n. 124, sono stati emanati numerosi decreti legislativi, alcuni dei quali investono la parte generale del diritto amministrativo (che è oggetto di questa trattazione). Altri sono in corso di emanazione. Ad oggi, oltre ad alcune norme direttamente applicabili contenute nella legge (di particolare rilievo quelle in tema di "autotutela"), risultano in vigore, e trovano riscontro in questa trattazione, il decreto sulle società pubbliche (D.l.vo 19.8.2016 n. 175), il decreto sulla c.d. SCIA (D.l.vo 30.6.2016 n. 126), il decreto sulla conferenza dei servizi (D.l.vo 30.6.2016 n. 127),· nonché il decreto sulla "trasparenza" (D.l.vo 25.5.2016 n. 97) che ha modificato il precedente, noto, D.l.vo 14.3.2013 n. 33. Ma altri importanti decreti (sulla dirigenza pubblica, sui servizi pubblici locali, sull'amministrazione periferica dello Stato etc.) sono in corso di formazione e di essi si è in attesa della definitiva approvazione/pubblicazione. Il D.P.R. recante norme di semplificazione procedimentale, definitivamente approvato nelle forme di legge, non è ancora pubblicato in G. U. e perciò viene citato senza numero. Appena completato l'itinerario della riforma, se ne renderà edotto il cortese lettore mediante apposita dispensa che verrà consegnata ai possessori di questa edizione del volume. Siamo anche in attesa, come tutti sanno, dell' approvazione, mediante referendum, della legge di riforma costituzionale approvata dal Parlamento a maggioranza assoluta (e perciò soggetta a referendum: art. 138 Cost.). La riforma investe solo marginalmente l'amministrazione, ma ovviamente di essa deve tenersi conto anche nella trattazione della nostra materia. Nel testo si fa riferimento ad alcuni dei punti rilevanti della legge, avvertendo che essa non è stata ancora definitivamente approvata.
50,00

Lineamenti del diritto amministrativo

di Vincenzo Cerulli Irelli

Libro: Copertina morbida

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2014

pagine: 554

La quarta edizione di questi Lineamenti aggiorna la precedente alle novità legislative e giurisprudenziali degli ultimi due anni, non rilevanti invero (in attesa della grande riformai). Il testo è stato migliorato nella forma e alleggerito in alcune parti che apparivano ripetitive o non necessarie. Ho eliminato i due capitoli finali sulla giustizia amministrativa, pur convinto che una piena comprensione del nostro sistema di diritto amministrativo necessita della conoscenza degli strumenti di tutela nei confronti delle pubbliche Amministrazioni (sui quali il sistema stesso si è formato). Ma l'esposizione della disciplina di questi strumenti ha acquistato una complessità tale (segnatamente dopo l'entrata in vigore del Codice del processo amministrativo) da rendere necessaria, anche a fini didattici, una trattazione propria ed autonoma. Ho aggiunto un paragrafo sui beni pubblici che completano il quadro degli strumenti di amministrazione, situati (come i contratti) tra quelli che attingono norme e principi del diritto pubblico e dal diritto privato.
49,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento