Il tuo browser non supporta JavaScript!

Antologie (escluse le antologie di poesie)

Sei bellissima così

di Mirko Sbarra

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2019

pagine: 225

"So che non credi a chi giura amore eterno la notte di San Lorenzo sotto il cielo di una stella cadente, non credi alla cena del 14 febbraio e ai baci Perugina che sigillano un 'armistizio' dopo una lite, non credi ai fidanzati su Facebook che aggiornano continuamente il loro stato sentimentale. Non credi alle frasi fatte, non credi all'amore che sa solo di mille parole incastonate all'interno di trame da film, ma so di certo che credi a quando ti guardo, a quello ci credi. Credi agli sguardi e soprattutto alla complicità che c'è tra chi, attraverso l'ascolto del silenzio, è consapevole di amarsi." Mirko Sbarra, con questa collezione di pensieri, compone una sorta di Canzoniere moderno dedicato a tutte le donne, sua principale fonte di ispirazione insieme alla Natura. Donne bellissime anche quando non lo sanno, perché nessuno glielo dice, bellissime così come sono, nella loro unicità, quando non cercano di uniformarsi a un modello imperante. "Sei bellissima quando la sera, prima di andare a dormire, dai l'ultimo sguardo dalla finestra e cerchi nel cielo buio la luna per confidarle quel segreto che ti porti dentro. E così dai un'altra buonanotte alla vita. Sei bellissima quando ti specchi nella vetrina di un negozio e ti accorgi che stai crescendo, ma non sei cambiata. Sei bellissima e non lo sai quanto bene fai a chi ti sta intorno." Sbarra racconta l'eternità delle emozioni, l'importanza dei sogni e dei sentimenti, i bagliori dell'anima davanti all'amore: non è mai troppo tardi per credere all'amore, a patto di aver conservato dentro di sé la sincerità e lo stupore dei bambini di fronte all'infinito. "Puoi ingannare la ragione, ma il pensiero del cuore non riesci a controllarlo."
16,00

Prose, teatro e lettere

di Friedrich Hölderlin

Libro: Copertina rigida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2019

Questo volume raccoglie: il romanzo «Hyperion», che per trent'anni accompagnò la tormentata vicenda esistenziale di Hölderlin; le tre stesure del dramma «La morte di Empedocle»; gli scritti in prosa in larga parte pubblicati postumi; infine, l'intero epistolario, 313 lettere.
80,00

Il malpensante. Lunario dell'anno che fu

di Gesualdo Bufalino

Libro: Copertina morbida

editore: Bompiani

anno edizione: 2019

pagine: 128

Malpensante è chi pensa male, tecnicamente parlando. Ma è soprattutto chi pensa il male e ne culla i nodi dentro di sé, senza risolversi a farne piazza pulita. Il titolo della presente raccolta sembra fare riferimento a entrambe le accezioni: al suo interno Gesualdo Bufalino ha raccolto aforismi, note, pensieri, goliarderie, malumori e umori, disposti a mo' di Barbanera retrospettivo e offerti al lettore. Uno zibaldone (o anche un diario travestito da libro sapienziale, un'opera dei pupi in bilico tra divertimento e passione) assai voluminoso in origine, da cui l'autore ha estratto solo le schegge con il guizzo di anticipi o riassunti delle sue più tenaci ossessioni, con la speranza che qualche lampo, sebbene livido e storto, si sprigioni dalle sue carte e induca un salutare sconcerto nel lettore benpensante.
10,00

Il salto dell'acciuga

di Nico Orengo

Libro: Copertina morbida

editore: Einaudi

anno edizione: 2019

pagine: 80

«Con "Il salto dell'acciuga", nel 1997, Nico Orengo usciva per la prima volta dai «suoi» territori dell'estremo Ponente ligure, dove aveva ambientato tutti i suoi romanzi, per spingersi verso il Piemonte seguendo una traccia antica e avventurosa: quella del commercio del sale e delle acciughe, un traffico che si perde oltre il Medioevo nella notte delle fiabe e dei miti. Orengo racconta, ricorda, intreccia notizie storiche e storie di paese, insegue mestieri perduti, odori e colori, accompagnandoci alla scoperta delle verità poetiche e umane che si nascondono nei viaggi millenari del sale e dell'acciuga. E insieme ai riti e ai canti che venivano fatti durante la preparazione della bagna caoda, ci dà del famoso piatto la "vera" ricetta. «Usando il cibo, in particolare il sale e le acciughe, come filo conduttore e come sottofondo di tutto il testo, Orengo scrive un libro poetico e malinconico, coltissimo ed estremamente popolare, in cui personaggi presenti e passati si mescolano e si sovrappongono, in cui autobiografia e mito popolare vanno a braccetto ricostruendo lo spaccato di una civiltà meticcia il cui retaggio sopravvive soltanto, sbiadito, in minuscole borgate abbandonate di montagna o nei relitti di vecchie barche da pesca ormai buone solo per ornare spiagge senza piú pesci né pescatori. Orengo parla in primis di se stesso, ripesca nei propri ricordi mischiando passato e presente, seguendo tracce storiche e chiacchiere da bar, lasciandosi portare dal passo stanco degli ultimi pescatori ormai scomparsi o dai Saraceni che all'alba del Rinascimento riparano in montagna per sfuggire alle sconfitte militari subite sulle coste liguri e provenzali. Una storia di meticciato, di resilienza e di caparbietà, ma anche una storia che una volta in piú ci mostra con semplicità e linearità come confini e frontiere siano una cupa ossessione di chi detiene il potere e il denaro, mentre la storia di tutte le civiltà e di tutte le bellezze del mondo non può che risiedere nell'ibridazione e nella mescolanza.» (dalla prefazione di Carlo Petrini)
14,00

Domenica mattina presto. Liste di pensieri

di Guido Salvini

Libro: Copertina morbida

editore: PENDRAGON

anno edizione: 2019

pagine: 167

Liste di pensieri sulla ricerca di senso nella vita, anche quella che verrà, e sulla sincronicità che lega l'esplicito all'implicito. Immagini rimaste della giovinezza, storie di persone che in un momento speciale e non ripetibile hanno compiuto il loro percorso di individuazione, bambini impermanenti e giochi di bambini anch'essi passati un attimo, riflessioni sulla rinascita e sul bardo, incontri determinanti o all'apparenza banali, pensieri che non cessano di disturbare, pensieri che arrivano tardi, quasi al termine di un percorso...
15,00

Piccolo libro illustrato dell'universo

di Ella Frances Sanders

Libro: Copertina morbida

editore: MARCOS Y MARCOS

anno edizione: 2019

pagine: 184

Cos'abbiamo in comune con le stelle? Dall'autrice di "Lost in translation" un viaggio illustrato tra misteri, prodigi e meraviglie dell'universo.
19,00

Non ti ho mai detto che... Pensieri liberi e piccoli segreti tra mamma e figlia

di AA.VV.

Libro: Copertina rigida

editore: Piemme

anno edizione: 2019

pagine: 128

Un diario segreto, da scrivere in due e conservare per sempre. A chi avrà dato il primo bacio tua mamma? Qual è il primo ricordo di tua figlia? Sono tante le cose che ancora non sapete l'una dell'altra. Questo diario è uno spazio solo per voi. Potrete confidarvi sogni, ricordi, speranze, piccoli messaggi segreti. Condividere emozioni e ripercorrere i momenti importanti vissuti insieme, scatenando la vostra creatività. C'è una sola regola: essere in due e sentirvi voi stesse.
12,00

Illusioni indispensabili. Aforismi incisi

di Alberto Casiraghy

Libro: Copertina morbida

editore: PENDRAGON

anno edizione: 2019

pagine: 80

La collaborazione tra Alberto Casiraghy - editore del marchio Pulcinoelefante - e Luciano Ragozzino, uno degli incisori di maggior talento del nostro paese, ha prodotto oltre 200 piccoli volumi che accoppiano un aforisma dell'uno ad uno schizzo, inciso all'acquaforte, dell'altro. Questo libretto raccoglie 33 di questi accostamenti tra pensiero e immagine che, come scintille, fanno scattare un corto circuito offendo al lettore un raffinato divertissement.
10,00

Massime greche e latine

Libro

editore: RUSCONI LIBRI

anno edizione: 2019

Quante volte parlando riusciamo a dire quello che vogliamo in una sola battuta grazie a un motto latino o a una massima della filosofia greca? «Ubi maior...» detto in ufficio con voce rassegnata, «Prosit» levando in alto un calice, «Hic sunt leones» avventurandosi in un luogo sconosciuto, «Mens sana in corpore sano» per indicare uno stile di vita da prendere a modello e via dicendo: una frase per ogni occasione. Ecco, allora, il libro che le raccoglie, le mette in ordine e le spiega. Un libro istruttivo e divertente, utile e fresco.
10,00

Minuto secondo di perché

di Rossana Bucci

Libro

editore: ALETTI

anno edizione: 2019

pagine: 132

'Minuto secondo di perché' è il secondo libro di Rossana Bucci. Non è poesia, non è racconto. Sono riflessioni di pensiero molto vicini a delle massime. In realtà il lettore può con questa nuova forma di scrittura non interrompere mai il suo quotidiano e allo stesso tempo leggere un testo letterario, perché il fine ultimo è la riflessione. Aprire il testo, leggerne una massima e flettersi a riflettere, mentre si è in macchina, fermi a un semaforo, o in un qualsiasi momento della giornata affaccendati anche in situazioni domestiche. La responsabilità vera di un letterato è quella di scuotere le coscienze, di educare alla riflessione. Il fine? Riprendersi ognuno di noi la responsabilità della propria vita per non girare a trottola.
12,00

Cazzinarie d'agosto. Homo sum, humani nihil a me alienum puto, ovvero pensieri sorridenti e sorrisi pensanti, ovvero dall'etica del paracarro al principio di Barabba, ovvero il mistero del Pidocchio

di Elio Tocco

Libro: Copertina morbida

editore: Agorà & Co.

anno edizione: 2019

pagine: 268

"Cazzinarie è una crasi. Caxxate-ordinarie. Assemblate dai cazzinali (caxxate del mattinale) pubblicate, una per volta e ogni giorno, su Facebook, dall'agosto 2016 all'agosto 2018. Quasi una ripetizione rafforzativa. Le caxxate, infatti, non sono mai straordinarie. Sono sempre l'espressione della mediocrità dominante (e se è dominante non ne ho colpa, o almeno, l'unica colpa). Messe su carta (direi meglio scritte) per input di un mio amico, da me affettuosamente chiamato Pidocchio e la cui vera identità resterà un irrisolvibile mistero. Gli trasmettevo ogni mattina un cazzinale (essendo un pidocchio non è su Facebook, credendo di risparmiare), così, preso da entusiasmo (che è tipico dei pidocchi), mi ha incitato (aizzato) a mettere nero su bianco. E io l'ho fatto." (L'autore)
18,00

Lessico della gioia

di Lorenzo Gobbi

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2019

pagine: 124

«La gioia è l'esito di una liberazione: è sostanza di vita liberata. In essa, la nostra vita può parlarci con infinita libertà, cioè con una sincerità sarmante. È ragionevole credere che la gioia sia un rivelarsi fulmineo mondo e del suo senso, e che scaturisca innanzi tutto dalla prossimità dell'essere stesso che si dona a noi nel linguaggio che più gli è congeniale: immagini, bagliori e luccichii» Convinto che nessuna inchiesta possa essere più feconda di una domanda sulla gioia, Lorenzo Gobbi ci accompagna a esplorarne i significati lasciando che siano Hffiderlin, Leopardi, Gottfried Benn, Marianne Moore, Marcel Proust, Katherine Mansfield, Spinoza, Rainer Maria Rilke, Etty Hil-lesum e altri, a illuminarci la via. Ne nasce un breve, chiaro e denso saggio che indaga le espressioni letterarie e linguistiche della gioia senza trascurare l'inscindibile connessione con il dolore, con il desiderio e con il divenire - nel quale, alla fine, la gioia si proietta sotto il segno della gratitudine per colorare di sé la concretezza del quotidiano anche nel lutto e nella sofferenza.
14,50

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.