Libri Cinema, televisione e radio: Novità e Ultime Uscite | P. 10

Cinema, televisione e radio

La Roma di Luigi Magni

di Alessandro Ticozzi

Libro: Copertina morbida

editore: Sensoinverso Edizioni

anno edizione: 2021

pagine: 50

Ci voleva uno storico del cinema veneziano come Alessandro Ticozzi per operare una prima ricognizione sistematica della grande narrazione romana che Magni ha edificato con la sua attività cinematografica e teatrale. Poi però uno pensa che anche Lucia Mirisola, la fedele compagna di vita del regista, era veneziana, e il cerchio si chiude. Leggendo le note di Ticozzi è evidente che quello tra Magni e Roma è stato un legame indissolubile. Dalla prefazione di Andrea Pergolari.
8,00

Michael Mann. Creatore di immagini

di Pier Maria Bocchi

Libro: Copertina morbida

editore: Minimum Fax

anno edizione: 2021

pagine: 372

Autore capace di muoversi con originalità e inventiva tra cinema e televisione, costruendo una filmografia memorabile da Manhunter - Frammenti di un omicidio a Collateral, da Heat - La sfida a Miami Vice, da L'ultimo dei Mohicani a Nemico pubblico- Public Enemies, Michael Mann è senza dubbio uno dei cineasti fondamentali delle e per la contemporaneità. Il suo cinema, dall'impronta industriale e commerciale (nato e prodotto a Hollywood), ha saputo intercettare via via il nuovo estetico e il moderno tecnologico come pochissimi altri al mondo. A vent'anni dalla prima pubblicazione, torna in libreria uno tra i più importanti saggi sul regista. Ad arricchire questa edizione, le testimonianza in esclusiva di Dante Spinotti, che per Mann è stato direttore della fotografia in sei occasioni, e che in una lunghissima conversazione ha ricostruito la lavorazione dei film, il dietro le quinte, le riprese di scene significative ed emblematiche, come fossero appunti di una schedule di attività, o pagine di sceneggiatura. Smontando il falso mito di un Mann tutto superfici e di un cinema- design, Pier Maria Bocchi ne ripercorre la carriera irripetibile, sottolinea come il suo cinema, sia stato fin da subito concepito per immagini, e muove dalla convinzione che «oggi lo spettatore non possa essere dispensato dal pensare e vedere per immagini, e che pure nelle immagini possa trovarsi una moralità, una visione del mondo, una poetica, un cuore».
18,00

Il piccolo libro di Bridgerton. L'epoca Regency messa a nudo

di Charlotte Browne

Libro: Copertina morbida

editore: Sonzogno

anno edizione: 2021

pagine: 176

Le tenute di campagna sono state chiuse e Londra è tornata nel suo pieno, brulicante fervore. Sta per iniziare la stagione. In poche settimane scapoli e debuttanti si giocheranno la possibilità di conquistarsi un futuro felice e un'adeguata posizione. Ogni occasione d'incontro diventa il pretesto per farsi vedere senza mettersi in mostra, per apparire senza ostentare, aderendo a un rigido codice di comportamento che solo i membri dell'élite sanno interpretare. La scelta di un abito, la profondità di un inchino, il movimento di un ventaglio diventano il sottile linguaggio per comunicare inclinazioni e speranze, senza venire meno al decoro. Se anche voi siete tra i milioni di appassionati di Bridgerton, se avete sognato di partecipare alle feste dell'alta società e vi siete interrogati sui rituali di corteggiamento che hanno unito Daphne e il duca di Hastings, questo è il libro che fa per voi. Attraverso le storie dei fratelli Bridgerton, di Penelope e degli altri indimenticabili personaggi, scoprirete gli usi e i costumi dell'epoca e potrete mettervi alla prova con i test che arricchiscono il volume. Spaziando dal galateo ai dettami della moda, dai passi di danza alle leggi non scritte del bon ton, fino ai retroscena della serie tv, queste pagine vi porteranno indietro nel tempo, restituendovi appieno i fasti e i segreti dello sfavillante periodo Regency.
12,90

Fellini '70

di Nicola Bassano

Libro: Copertina morbida

editore: Bibliotheka Edizioni

anno edizione: 2021

pagine: 336

1° volume della collana "Cinema del '900". A cura di Massimo Moscati. Una nuova collana che, attraverso il ritratto di dieci attori/registi, rievoca 100 anni di cinema italiano, tracciandone le coordinate stilistiche e tematiche. Un'arbitraria, quanto rigorosa istantanea, di una grande e lunga stagione del nostro cinema, dagli albori fino alla fine del secolo scorso. Molti critici hanno visto nella filmografia felliniana degli anni '70 un momento di ripensamento creativo, una stagione nuova, per certi aspetti difficile, che coincise con il risveglio in lui di incubi e angosciose presenze che sembravano essersi consumate all'ombra - o meglio alla luce - delle riflessioni psicanalitiche del decennio precedente. Questo nuovo percorso creativo venne inaugurato da I clowns, progetto destinato alla televisione, e si chiuse conLa città delle donne; nel mezzo Roma, Amarcord, il Casanova e Prova d'orchestra, il film più politico del regista. Sei film caratterizzati da una struttura frammentaria, episodica, fatta di apparizioni enigmatiche, tormentate, talvolta mostruose, rivelazioni puntuali dell'aspetto magico della vita e che ricevevano nutrimento dall'inconscio del regista, dal suo passato e dai fantasmi di un futuro incerto. Il celebre regista riminese, all'alba dei 50 anni, iniziò un percorso volto a riflettere sui miti del suo passato, quelli che ne avevano caratterizzato l'infanzia, contribuendo, in un certo senso, alla creazione di quell'immaginario e di quella poetica diventati riconoscibili in tutto il mondo. Reduce dai successi del decennio d'oro del cinema italiano, dai grandi riconoscimenti, dai capolavori acclamati, Fellini sembra disorientato e incerto di fronte a un presente che sembra regalare più incognite che certezze.
17,00

Inquadratura, scena, sequenza. Logica ed estetica del film

di Diego Cassani, Fabrizia Centola

Libro: Copertina morbida

editore: Audino

anno edizione: 2021

pagine: 200

Guardare è un processo attivo. A dispetto della sensazione che proviamo, la percezione è un percorso esplorativo che si organizza attorno a dei centri di attenzione. L'occhio si muove rapidamente dal locale al globale (e viceversa) per carpire al mondo nuove informazioni e, grazie a "tante inquadrature", elaborare un'immagine della realtà unitaria e significativa. Anche un film è il risultato di molte inquadrature, montate in una successione. E montare un film significa (anzitutto) predeterminare un percorso di visione che guidi lo spettatore a recepire l'interezza della pellicola in maniera congruente e comunicativa. Ma come funziona questa arte? E con quali principi? Avvalendosi della lunga pratica messa in atto da registi e montatori nel corso della storia del cinema, Inquadratura, scena, sequenza spiega i fondamenti, i criteri, gli espedienti (ma anche le convenzioni) che sorreggono il lavoro che l'occhio dell'autore fa per lo spettatore; ed esplora le forme di linguaggio che ogni prodotto audiovisivo (sia esso di finzione, di informazione, di promozione, di osservazione) possiede. Scritto a quattro mani da due autori professionalmente impegnati come montatori, forte della selezione di oltre 400 fotogrammi analizzati e commentati in maniera mirata, il libro è pensato per chi insegna e per chi studia, ma è anche una guida per chi desidera intraprendere in concreto questa straordinaria professione.
23,00

Cenerentola, Galatea e Pigmalione. Raccontare il divismo femminile nel cinema tra fiaba e mito

Libro: Copertina morbida

editore: ETS

anno edizione: 2021

pagine: 204

I saggi raccolti in questo volume muovono tra studi culturali, star studies e gender studies per riflettere sulla messa a tema delle identità femminili nel cinema italiano, con qualche incursione feconda nei territori francese e hollywoodiano, appuntando lo sguardo sulle narrazioni del divismo e sul ricorrere, al loro interno, delle figure di Cenerentola, di Galatea e di Pigmalione. Sono costrutti figurativi e simbolici che, a ben guardare, rimandano a una fioritura di racconti polimorfi che non chiudono le figure femminili nelle linee di un disegno prevedibile ma le rilanciano e moltiplicano. Le Cenerentole-Galatee si fanno sante o perdute; si ribellano ai Pigmalioni-principi azzurri o li rimodellano a loro volta; rivendicano una autogenesi nelle scelte e nei ruoli che interpretano; reclamano un'identità molteplice nell'ironia affilata della scrittura o nei passi leggeri delle protagoniste dei melodrammi; così che è sempre il passo di Galatea-Cenerentola a condurre la danza.
20,00

Vidding grrls. Nuovi sguardi sulle pratiche di genere nei fandom

di Lucia Tralli

Libro: Copertina morbida

editore: Meltemi

anno edizione: 2021

pagine: 288

Il volume si propone di esplorare le pratiche spettatoriali fandomiche e le pratiche di riuso e remix grassroots di contenuti mediali in un'ottica di genere, attraverso il caso di una longeva comunità di fandom prevalentemente femminile, quella legata alla pratica del fan vidding. La storia della comunità - che si snoda in una molteplicità di gruppi e sottogruppi dagli anni '70 a oggi, e che afferisce principalmente all'ambiente statunitense e anglofono - risulta emblematica per indagare più da vicino alcuni snodi di ricerca che si pongono nelle intersezioni tra media studies, cultural studies, fan studies e gender studies. In particolare, si evidenzia come le pratiche (più o meno contemporanee) di spettatorialità attiva e produttiva tipiche del fandom si intersechino con gli studi riguardanti le pratiche di spettatorialità femminile, unite alla pratica del riuso di immagini mediali in chiave critica e analitica.
22,00

Il Collegio 1977. 20 studenti a caccia di emozioni nella scuola del passato!

di AA.VV.

Libro: Copertina morbida

editore: Rai Libri

anno edizione: 2021

pagine: 144

Il viaggio nel tempo del Collegio continua e, per la prima volta, i ragazzi saranno catapultati nei favolosi anni '70. Anni di svolta e di grande contestazione: come se la caveranno con tutte le regole che verranno loro imposte?
15,90

Orson Welles e la new Hollywood. Il caso di «The other side of the wind»

di Massimiliano Studer

Libro: Copertina morbida

editore: Mimesis

anno edizione: 2021

pagine: 198

Nel novembre 2018 la piattaforma Netflix ha reso disponibile ai suoi abbonati la visione di The Other Side of the Wind, un film a cui Orson Welles aveva dedicato le sue energie dal 1970 al 1985, anno della sua morte. In vita, il cineasta statunitense non era riuscito a portare a termine il progetto a causa di una serie incredibile di traversie, compresa la Rivoluzione Iraniana del 1979, che ne avevano impedito l'uscita nelle sale. Orson Welles e la New Hollywood è il racconto appassionato di un progetto cinematografico iniziato da Welles durante i primi anni della New Hollywood. Per raccontare questa incredibile storia produttiva, Massimiliano Studer ha consultato i documenti inediti dell'archivio Welles del Museo Nazionale di Torino, della University of Michigan e della Cinémathèque française. Il volume è inoltre impreziosito dalla prefazione di Esteve Riambau, considerato il più autorevole studioso europeo del cinema di Welles.
18,00

RuPaul e le altre. I primi 10 anni di RuPaul's Drag Race e l'ultimo secolo di vita queer

di Tom Fitzgerald, Lorenzo Marquez

Libro: Copertina morbida

editore: Vallardi A.

anno edizione: 2021

pagine: 288

Una guida definitiva al mondo di RuPaul's Drag Race e al suo impatto sulla cultura contemporanea Drag Race non è solo il programma televisivo più queer che si sia mai visto, è anche un gigantesco fenomeno culturale e un museo di storia artistica e sociale: quasi ogni aspetto del reality che ha consegnato l'arte del drag al grande pubblico si ispira infatti a una qualche tradizione, evento storico o personaggio leggendario della comunità LGBTQ. RuPaul e le altre ricostruisce queste fonti nel dettaglio. Ogni capitolo prende in esame un elemento chiave dello show - dalla Werk Room allo Snatch Game , passando per la Pit Crew e il salotto di Untucked - e lo scompone nei minimi dettagli, creando un prezioso archivio di riferimenti, celebrando figure leggendarie (e spesso dimenticate) e scattando, in vero spirito RuPaul's Drag Race, un'istantanea in tempo reale della vita queer contemporanea. 12 anni, 21 stagioni americane e 8 edizioni internazionali, 19 Emmy Awards e oltre 300 concorrenti: il fenomeno televisivo RuPaul's Drag Race sbarca in Italia dopo aver cambiato volto al drag mondiale.   Questo libro racconta da dove viene il programma, come è nato e quali sono le sue innumerevoli fonti d'ispirazione. È una vera e propria enciclopedia di riferimenti artistici, culturali, politici e storici lunga un secolo di vita LGBTQ, organizzata con passione da due esperti di cultura pop e fan accaniti del programma: il reality più radicale in circolazione diventa qui la mappa per ripercorrere le pietre miliari della storia e della cultura queer, celebrando chi in ogni epoca ha sfidato le convenzioni per esprimersi senza compromessi. È una miniera di informazioni per i fan più sfegatati ma anche una guida che ci svela le sorprendenti ramificazioni di un'arte antica che ha conquistato il grande pubblico. Perché l'identità è un gioco, o come direbbe la titolare del programma: «We're all born naked and the rest is drag».  
19,90

Il Morandini 2022. Dizionario dei film e delle serie televisive. Ediz. plus

Libro

editore: Zanichelli

anno edizione: 2021

pagine: 2080

Il Morandini 2022 - Dizionario dei film e delle serie televisive comprende 16.000 film usciti sul mercato italiano dal 1902 all'estate 2021 e una scelta di circa 1400 serie televisive. Nella versione digitale trovano posto altri 10.000 film, 950 cortometraggi e 7000 immagini di scena o locandine. Di ogni film, oltre al titolo italiano, l'opera dà: titolo originale, Paese di produzione, anno d'uscita, regista, interpreti principali, una sintesi della trama, una concisa analisi critica, durata, suggerimenti sull'opportunità di visione per i ragazzi, indicazione grafica sul giudizio della critica (da 1 a 5 stellette) e, unico nel panorama editoriale, sul successo di pubblico (da 1 a 5 pallini).
42,20

Rocco e i suoi fratelli. La vita amara di Luchino Visconti

di Mauro Giori

Libro: Copertina morbida

editore: UTET Università

anno edizione: 2021

pagine: 188

Raccogliendo l'eredità trasgressiva della Dolce vita, nel 1960 Rocco e i suoi fratelli provoca un vero e proprio terremoto istituzionale, inedito nelle forme, in un momento di delicata transizione politica e culturale, suscitando un vasto dibattito che coinvolge stampa, censura, politica e magistratura. Sulla base di un'ampia documentazione e di un attento lavoro filologico condotto sulle carte del regista, l'autore mette a punto le sue ipotesi su lavorazione, fonti letterarie, vicende istituzionali e ricezione (con tutte le manipolazioni ideologiche del caso) di uno dei film più complessi e studiati di Visconti, ripensandone la collocazione nel percorso del regista ma anche, più in generale, in quello del cinema italiano.
18,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.