Libri Diritto internazionale: Novità e Ultime Uscite | P. 10

Diritto internazionale

Dispute resolution mechanisms in materia di doppia imposizione internazionale ed europea

di Fabrizio Musci

Libro

editore: ROGIOSI

anno edizione: 2020

pagine: 136

Negli ultimi decenni l'economia mondiale ha vissuto profonde trasformazioni che, naturalmente, riverberano i propri effetti anche sul fronte della tassazione della ricchezza prodotta. Le problematiche tipiche (evasione, elusione, trasferimento delle basi imponibili) sono divenute viepiù complesse in considerazione del fatto che la stessa individuazione dei luoghi di produzione del valore è resa più incerta dall'utilizzo del web, che è divenuto in breve tempo il canale principale di creazione della ricchezza. Accanto alla lotta all'evasione, all'erosione della base imponibile e alla pianificazione fiscale aggressiva, la Commissione europea ha ritenuto necessario, in un mercato sempre più unico e globalizzato, garantire un maggiore dinamismo dei sistemi fiscali, al fine di favorire la crescita economica e potenziare la competitività delle imprese europee. L'Opera è aggiornata al Decreto legislativo n. 49/2020, entrato in vigore il 25 giugno che ha recepito la direttiva UE 2017/1852.
18,00

Il mare «conteso». Lo sfruttamento del fondale a fini energetici fra Stato e Regioni. Profili costituzionali

di Giorgio Cataldo

Libro: Copertina morbida

editore: Cacucci

anno edizione: 2020

pagine: 288

Il contributo affronta i profili costituzionali relativi alla "contesa" fra lo Stato e le Regioni in ordine alla disciplina delle attività di prospezione, di ricerca e di coltivazione di idrocarburi nel fondale marittimo. Sono ripercorse le ragioni che hanno indotto gli Stati a irradiare la propria sovranità sino alle fasce di mare adiacenti al territorio, nonché quelle nazionali che negli ultimi decenni hanno originato il radicale accentramento statale nelle politiche coinvolte. La condizione giuridica del mare e dei fondali è poi interpretata alla luce dei principi introdotti dalla Costituzione repubblicana e del carattere regionale della forma di Stato. Tali rilievi risultano necessari per affrontare il più specifico ambito delle attività estrattive, le quali, rientranti nel quadro costituzionale dei «Rapporti economici», sono state caratterizzate da un deciso accentramento delle competenze in capo allo Stato, lasciando irrisolti diversi nodi sul ruolo delle Regioni e degli enti locali. L'intento è di ricostruire i singoli aspetti della "contesa", avendo sempre come punto di riferimento la rilevanza costituzionale del territorio e del fondale marittimo.
29,00

L'Europa a cent'anni dalla Prima guerra mondiale. Storia, politica, diritto

Libro: Copertina morbida

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2020

pagine: 256

Gli scritti raccolti in questo volume su L'Europa a cent'anni dalla Prima guerra mondiale analizzano problemi con cui il continente si confronta oggi sotto il profilo della storia, del diritto, della politica. Per comprenderli meglio, gli autori allargano lo sguardo a un periodo secolare. Vengono esaminati progetti di Stati nazione e di integrazione europea, e i mutamenti delle costellazioni geopolitiche globali in cui l'Europa ruota. Si vagliano le basi giuridiche e la funzionalità politica di organizzazioni come l'Unione europea e il Consiglio d'Europa. Tra gli aspetti trattati due emergono come decisivi per una comprensione dello sviluppo europeo nel lungo periodo e nella crisi attuale. Il primo è il parziale smarrimento del legame tra cittadinanza e welfare, già asse portante non solo dei progetti di nazione o di integrazione europea, ma della stessa coesione atlantica. Il secondo è il vacillare delle istituzioni europee tra grandi ambizioni sovranazionali (e dunque costituzionali) e quella dimensione ancora consistente dell'Unione che è governata dal diritto internazionale: dimensione che, per non essere "detta" - in primis dalla Corte di giustizia - produce processi di governo opachi e non sempre efficaci. Di questa duplice analisi sembrano dare conferma anche le difficoltà nella gestione della crisi epidemica iniziata nel 2020.
32,00

La tutela dei diritti fondamentali tra fonti sovranazionali e ordinamento interno. Parte seconda

Libro: Copertina morbida

editore: CLEUP

anno edizione: 2020

pagine: 176

La tutela dei diritti fondamentali ha assunto progressivamente una dimensione multilivello interno, europeo, internazionale. La sempre maggiore interazione tra i diversi livelli ha innescato un processo di cross-fertilization, determinando la necessità di conciliare l'attuazione degli obblighi promananti dai sistemi di protezione sovranazionali dei diritti fondamentali con la pretesa punitiva dello Stato. Tali riflessioni vengono sviluppate con approccio critico nei diversi contributi di studenti e dottori in legge raccolti nel presente volume, con un'attenzione particolare alle pronunce delle Corti europee ed ai loro effetti sul diritto penale nazionale.
16,00
48,00

Diritto e politiche dell'Unione Europea

di Raffaele Torino, Claudio Di Maio

Libro: Copertina morbida

editore: CEDAM

anno edizione: 2020

pagine: 586

Lo studio del processo di integrazione europea richiede molteplici competenze, che sappiano analizzare individualmente e ricostruire coralmente le complessità del sistema giuridico multilivello e multipolare europeo, nonché affrontare con non minore attenzione l'analisi delle peculiarità delle differenti politiche attraverso cui si declina quotidianamente il cammino dei popoli dell'Europa verso un'unione sempre più stretta. Avvalendosi del contributo di ricercatori afferenti a diverse discipline accademiche e di esperti di politiche europee, il presente manuale offre focalizzate analisi dei principali profili del diritto dell'Unione europea e chiare illustrazioni delle molteplici politiche realizzate dalle istituzioni europee, componendo un quadro complessivo e sistematico diretto a fornire un'ampia e dettagliata ricostruzione dei differenti profili del processo di integrazione europea.
38,00

La dichiarazione universale dei diritti umani nel diritto internazionale contemporaneo

Libro: Copertina morbida

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2020

pagine: 496

«Non era facile immaginare e realizzare, tra le tante iniziative che hanno accompagnato il 70° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, un'opera che unisse l'alto livello scientifico dei contributi che la compongono, l'originalità della sua impostazione e una chiara utilità pratica. Credo che questo risultato sia stato raggiunto con il presente volume, per il quale va reso merito a tutti gli autori dei saggi qui raccolti e, ovviamente, ai suoi curatori Sara Tonolo e Giuseppe Pascale, ai quali si deve l'idea dell'articolazione di una riflessione sulla Dichiarazione e i suoi sviluppi intorno ad una struttura logico-sistematica particolarmente originale, indovinata e stimolante. I lettori troveranno in queste pagine delle analisi dettagliate ed affidabilissime che danno conto, con precisione e dovizia di riferimenti, dell'incidenza della Dichiarazione in tre grandi aree: la giurisprudenza, internazionale ed italiana; la tutela internazionale di specifici diritti, dal diritto alla vita a quello alla parità di trattamento e alla non discriminazione in ambito lavoristico, passando per il divieto di tortura, la libertà di opinione e di espressione, la libertà e la sicurezza personale, la lotta contro la schiavitù e le altre gravi forme di sfruttamento umano, la libertà religiosa e la tutela della vita privata e familiare; ed infine la tutela internazionale di gruppi particolarmente vulnerabili, quali le donne, i fanciulli, i migranti e le persone prive di cittadinanza. Tutti i contributi, come è giusto, hanno un taglio critico e non celebrativo. Il volume nel suo complesso, però, costituisce un omaggio all'importanza della Dichiarazione universale, nel riconoscimento della sua costante attualità e del non esaurimento delle sue potenzialità. La Dichiarazione universale, pur essendo stata concepita come uno strumento di soft law - indipendentemente dalla questione di sapere in che misura le sue previsioni si siano trasformate in norme internazionali vincolanti, vuoi a titolo di interpretazione autorevole delle disposizioni dello Statuto delle Nazioni Unite in materia di diritti umani, vuoi a titolo di diritto consuetudinario o anche, attraverso la loro importazione nei sistemi giuridici nazionali, a titolo di principi generali di diritto riconosciuti dalle nazioni civili - costituisce uno spartiacque nella storia della comunità internazionale e del suo diritto...» (Dall'Introduzione di Guido Raimondi)
62,00

Il contrasto al finanziamento del terrorismo internazionale. Tra prevenzione sanzionatoria e punizione preventiva

di Marco Andrea Manno

Libro: Copertina morbida

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2020

pagine: 173

Il volume propone una ricognizione critica delle recenti politiche criminali di contrasto al finanziamento del terrorismo internazionale. In particolare la normativa multilivello di counter-terrorism financing viene utilizzata come cartina di tornasole per verificare se (e in quale misura) i nuovi modelli repressivo-preventivi di impronta emergenziale, tipici delle legislazioni antiterrorismo, siano funzionali ad un effettivo contrasto del fenomeno. E se la parziale rinuncia ad alcuni presidi di garanzia, in nome di indifferibili esigenze securitarie, travalichi il limite oltre il quale il diritto penale perde i propri connotati tipici, per diventare strumento di lotta contro un nemico. L'indagine muove dalla ricostruzione dell'attuale morfologia del finanziamento del terrorismo internazionale, tenendo conto delle profonde trasformazioni del fenomeno terroristico nel passaggio dal modello group-based alle nuove forme individuali di cheap terrorism. Su questa base si procede all'analisi delle misure preventive e repressive in materia di terrorism financing nei diversi livelli ordinamentali: negli strumenti internazionali dell'ONU, nelle politiche normative dell'Unione Europea, nella legislazione italiana. Con particolare attenzione ai modelli di incriminazione interni al campo penale tradizionale, sempre più protesi verso forme preventive di anticipazione dell'intervento sanzionatorio; e con uno sguardo ad altri strumenti di prevenzione, formalmente non penali, ma caratterizzanti da un forte contenuto afflittivo.
24,00
26,00

Diritto internazionale privato e processuale. Manuale di base per la preparazione alla prova orale per l'esame di avvocato

di 54A/13 11^EDIZIONE

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Giuridiche Simone

anno edizione: 2020

pagine: 192

Un supporto didattico di nuova concezione per la preparazione alla prova orale, organizzato per fornire al candidato, che già possiede nozioni di base della materia, ulteriori e più aggiornate conoscenze al fine di dare risposte più efficaci in sede d'esame. I Quaderni del Praticante Avvocato, facendo tesoro della pluriennale esperienza delle Edizioni Simone, presentano sinteticamente l'intera disciplina e consentono soprattutto a quanti sono in ritardo con la preparazione, una lettura e un apprendimento rapido, privilegiando argomenti e istituti che più probabilmente possono costituire oggetto di domanda. A tal fine, in Appendice è proposto un elenco degli argomenti più frequente-mente richiesti in sede di esame.
16,00

Scienza, diritto e giustizia internazionale

di Chiara Ragni

Libro

editore: Giuffrè

anno edizione: 2020

25,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento