Il tuo browser non supporta JavaScript!

Economia

Il tempo della verità. Pensioni, investimenti, risparmi. Come progettare il futuro?

di Leopoldo Gasbarro

Libro: Copertina morbida

editore: Sperling & Kupfer

anno edizione: 2020

pagine: 230

Futuro è la parola magica, e conoscere ciò che ci aspetta permetterebbe a tutti noi di prendere le decisioni migliori, in ogni ambito della vita. Se poi parliamo di soldi e di risparmi, la questione è ancora più importante, perché l'indipendenza finanziaria è un traguardo fondamentale, un obiettivo al quale tutti noi tendiamo. Eppure da troppi anni ormai ci sentiamo in crisi e la fiducia nei confronti del domani si è trasformata in paura. D'altronde, chi avrebbe mai immaginato che potessero fallire le banche, o che non avremmo più potuto fare affidamento sui titoli di Stato? La verità è che la geografia è cambiata e le strade un tempo percorribili per garantirci un futuro sereno e mettere al sicuro i nostri risparmi sono state chiuse per sempre. Ma se lo scenario è mutato e ci appare così incerto, per dare una svolta alla situazione basterebbe assumere un punto di vista diverso e imparare a intraprendere itinerari alternativi. In questo libro, Leopoldo Gasbarro ci esorta a prendere coraggio: attraverso esempi pratici e consigli mirati ci illustra i migliori percorsi finanziari da seguire e suggerisce le strategie per mettere a frutto nel modo migliore i nostri soldi, per risparmiare di più e investire diversamente rispetto al passato.
16,90

L'Italia è bella dentro. Storie di resilienza, innovazione e ritorno nelle aree interne

di Luca Martinelli

Libro: Copertina morbida

editore: Altreconomia

anno edizione: 2020

pagine: 143

La favola vera di un Paese inaspettato: è l'Italia interna, lontana dalla grande città; marginale, spesso fragile ma allo stesso tempo viva e innovativa, che trova risorse dove in apparenza c'è solo abbandono. Questo libro restituisce parola e valore ai territori dove vivono ancora 12 milioni di persone, raccontando le forme di resistenza (o "restanza") e di ritorno in montagna e nelle aree interne. Ritorni senza i quali sono impensabili la cura e la tutela del patrimonio rurale, del paesaggio, delle "infrastrutture verdi" come i boschi, oltre che la salvaguardia dei saperi tradizionali. Ma per scongiurare l'abbandono e favorire queste sacche di resistenza è necessario attrezzare i territori marginali con i servizi essenziali, come presidi sanitari, scuole, trasporti e altre funzioni "comunitarie". È la missione della Strategia nazionale aree interne e di altri progetti, come AttivAree o le Associazioni fondiarie, di cui il libro rende conto. Un dialogo sull'Italia con illustri contributi, tra cui Fabrizio Barca e Franco Arminio. Prefazione di Alessio Maurizi.
13,00

Lezioni di macroeconomia. Con esercitazioni

di Luigi Balletta, Salvatore Modica

Libro

editore: Egea

anno edizione: 2020

pagine: 203

Il volume presenta la macroeconomia classica di base. Sono presentati la teoria della crescita di Solow e il modello AS-AD classico nei tre mercati: lavoro, beni/fondi e moneta. Il capitolo finale invita alla macro microfondata attraverso l'analisi di un "economia a due periodi e delle relative scelte intertemporali di consumatori e imprese. Il risultato è un'esposizione più organica del core della macroeconomia classica. Costante enfasi è posta sul fatto che la materia studia gli equilibri e su come le forze di mercato si muovono quando l'economia è fuori dall'equilibrio. Nella nuova edizione gli autori hanno migliorato l'esposizione delle parti fondamentali e riorganizzato la presentazione delle diverse parti del modello AS-AD. L'aggiunta sostanziale è nel capitolo su inflazione e politica monetaria, che integra la Regola di Taylor e include un'analisi relativamente rigorosa del problema dello zero lower bound. Gli autori hanno inoltre inserito alcuni esercizi in Python valutando utile per gli studenti utilizzare questo strumento. I file Python sono disponibili nella piattaforma Mybook insieme alle soluzioni di tutti gli esercizi. Prefazione di Francesco Giavazzi.
20,00

Da zero alla luna. Quando, come, perché la Blockchain sta cambiando il mondo

di Gian Luca Comandini

Libro: Copertina morbida

editore: FLACCOVIO DARIO

anno edizione: 2020

pagine: 222

Da tanti anni sentiamo sempre più parlare di Bitcoin e criptovalute, un po' meno della rivoluzionaria tecnologia alla base: la blockchain. La "catena dei blocchi" è una rivoluzione che in pochi anni sta spazzando via o rendendo obsoleti molti sistemi tradizionali che eravamo abituati a utilizzare da secoli. Ci troviamo di fronte a un nuovo paradigma che comporterà conseguenze dirette, non solo a livello tecnologico ma anche sul piano economico e sociale. Questo libro permette anche a un neofita di comprendere la tecnologia blockchain e tutte le sue applicazioni teoriche e pratiche, scoprire i progetti nati in questi anni e avere a disposizione una vera e propria guida che lo aiuti a districarsi nei meandri dell'evoluzione tecnologica che stiamo subendo. Questo è il tuo manuale d'istruzioni per un futuro che è già passato.
22,00

Economia dei sentimenti. Scritti sulla morale e sulla ricchezza

di Adam Smith

Libro: Copertina morbida

editore: DONZELLI

anno edizione: 2020

pagine: 136

È possibile una società armoniosa basata sulla libertà individuale, i cui appartenenti non siano già tutti saggi? Quale potrebbe essere l'origine di questa armonia? Ecco il nocciolo della questione che affrontò Adam Smith con le sue due opere, "La ricchezza delle nazioni" e la "Teoria dei sentimenti morali", sopravvissute alla mummificazione degli storici grazie al dibattito che seppero suscitare. Oggi, però, il suo pensiero è ostaggio di un'ideologia che oblitera le sue domande e trasforma le sue battute in sentenze. Sottrarlo a letture avventate o volutamente parziali significa riprendere in mano i suoi testi, tanto citati quanto poco letti. Egli è noto per aver focalizzato l'attenzione sulla produttività del lavoro, piuttosto che sull'oro o sulla produttività della terra, mediante l'astrazione del lavoro in quantità di tempo, sulla quale Marx avrebbe costruito la sua teoria dello sfruttamento eclissando la questione della morale individuale. Attenzione poco gradita ai neoliberali, che si sono assunti l'onere di condurre Smith nel terzo millennio, preferendo rappresentarlo come colui che ha mostrato la possibilità di un ordine sociale meccanicistico, basato sull'isolamento egoistico, e quindi di uno svincolamento dell'economia dalla morale. Ma è possibile leggere Smith attraverso Marx o fermarsi alla sua lettura? Siamo inoltre sicuri che Smith parlasse di individui egoisti? La "Teoria dei sentimenti morali" e "La ricchezza delle nazioni" sono realmente in contraddizione come si è lungamente sostenuto? Nel caso contrario, cosa potrebbe davvero significare? Il rapporto tra economia e morale non è chiuso, ma è fruttuosamente problematico: la possibilità di un accordo tra uomini nel pensiero di Smith ruota intorno a un equilibrio interiore, che ciascuno può guadagnare nel commercio dei sentimenti quotidiani e che costituisce il perno - anzi, i perni, per quanti sono gli uomini - di un equilibrio economico. C'è forse uno Smith tutto ancora da scoprire? C'è forse un abisso tra il liberalismo smithiano e la sua versione ipermoderna? L'ultima parola non spetta né a Marx né ai neoliberali, ma all'attento e libero lettore, che potrà giudicare cosa sia propriamente in gioco nel pensiero di Smith.
18,50

Addio al lavoro

di André Gorz

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2020

pagine: 42

«Il lavoro salariato è sempre più discontinuo. Identità, senso della vita e appartenenza si devono costruire in altri ambiti di attività. Un ritorno al modello fordista è impensabile». André Gorz aveva previsto tutto: il dilagare incontenibile del precariato, la mancanza di regole contrattuali e la fine della società basata sul lavoro retribuito. Con sguardo lungimirante, ci invita a non temere il cambiamento e, nei tumulti di un mondo in trasformazione, a ripensare radicalmente la società in modo che ogni individuo possa esprimere le proprie capacità lavorative e autorealizzarsi. Suggerisce dunque, a tal scopo, di introdurre un reddito minimo garantito, e scorge, dietro le tendenze contraddittorie del nostro tempo, le possibilità latenti per costruire un'altra civiltà.
7,50

L'unione economica e monetaria. Come e perché l'Europa è arrivata fin qui e quali sono le prospettive

di Angelo Porta

Libro: Copertina morbida

editore: Università Bocconi Editore

anno edizione: 2020

pagine: 142

Negli ultimi anni il futuro dell'Unione economica e monetaria europea è stato spesso al centro di un dibattito tanto acceso quanto superficiale ed estemporaneo. Questo libro nasce dall'esigenza di riportare chiarezza in un momento in cui la situazione dei paesi europei appare particolarmente complicata e attraversata da profondi cambiamenti. Senza un riferimento preciso al passato non è possibile capire il presente, né tantomeno guardare al futuro con consapevolezza: questa la convinzione da cui parte l'autore, rivolgendosi specialmente alle nuove generazioni, quando afferma che non è possibile comprendere i problemi che assediano l'Unione monetaria europea se non si hanno chiare le vicende storiche che hanno portato alla sua realizzazione. Altrettanto essenziale è poi la conoscenza di numerosi aspetti tecnici che qui si trovano illustrati con un linguaggio accessibile, pur senza rinunciare al rigore su alcune questioni di fondo troppo spesso banalizzate nel dibattito attuale. Sulla base di queste premesse, il libro segue con particolare attenzione gli sviluppi della politica europea durante la crisi finanziaria, per poi volgere lo sguardo sul futuro dell'Unione e su alcuni problemi che dovranno essere affrontati già nel corso del 2020.
16,50

Il capitalismo moderno

di Werner Sombart

Libro: Copertina morbida

editore: LEDIZIONI

anno edizione: 2020

pagine: 561

Il Capitalismo Moderno è considerato una pietra miliare della Storia dell'Economia. Pubblicata nel 1902, è l'opera che conia il termine "Capitalismo" e offre una storia sistematica dell'economia attraverso i criteri della scuola storica tedesca: studiare le leggi economiche non in astratto ma con grande attenzione al contesto storico e sociale.Ciò può significare che esso non è ancora uscito da una problematica vecchia ormai di più di un secolo nonostante la trasformazione delle strutture, oppure che questa stessa trasformazione ha lasciato sopravvivere certi temi e certi problemi. Il pensiero di Sombart conserva elementi di attualità ma questa attualità non deve farci considerare il suo come un intervento nel dibattito d'oggi, un punto di vista che può essere fatto valere nella situazione attuale, astraendolo quindi dal suo particolare orizzonte storico. Il Capitalismo Moderno di Sombart non deve essere visto nella sua funzione glorificatrice o denigratrice del capitalismo contemporaneo ma come un documento che possa aiutarci a capire alcuni tratti dominanti della società industriale.
39,00

Dal sesterzio al Bitcoin. Vecchie e nuove dimensioni del denaro

Libro: Copertina morbida

editore: RUBBETTINO

anno edizione: 2020

pagine: 200

Che cos'è il denaro? Perché per tanto tempo la moneta è stata moneta aurea? Che cosa s'intende per indipendenza delle banche centrali, e si tratta davvero di un assetto istituzionale che può essere facilmente preservato? Quali sono le prospettive dello sviluppo delle criptovalute? In questa serie di saggi, economisti e storici esplorano teoria e storia della moneta, facendo frequente riferimento alla storia del pensiero. Oggetto di uso comune, il denaro è in realtà un costrutto teorico affascinante, centrale nell'esperienza umana come nella riflessione politica e sociale. Oggi che i bilanci delle banche centrali si sono enormemente dilatati, in conseguenza della crisi del 2007-2008, mentre ricominciano le guerre valutarie fra grandi potenze e nel contempo appaiono strumenti di tipo nuovo, questo libro è una piccola guida per riscoprire i fondamentali.
14,00

Ci pensiamo noi. Dieci proposte per far spazio ai giovani in Italia

di Tortuga

Libro: Copertina morbida

editore: Egea

anno edizione: 2020

pagine: 177

Se è vero che uno dei principali problemi del nostro Paese è la condizione critica dei giovani e che, di fronte al rapido invecchiamento della popolazione e a un welfare sbilanciato in favore dei più anziani, è necessario individuare soluzioni capaci di scongiurare il tracollo dell'economia sul lungo periodo, altrettanto vero è che ad affrontare questi problemi sono sempre gli adulti, inevitabilmente con i loro punti di vista e le loro categorie interpretative. Nessuno, però, può parlare dei problemi della generazione dei 18-28enni meglio dei giovani stessi. Con una capacità di analisi non comune, basata su dati aggiornati e di prima mano, e un'altrettanto spiccata capacità di sviluppare proposte concrete, "Ci pensiamo noi" affronta temi centrali per la nostra società: dalla povertà dei giovani alle difficoltà del mercato del lavoro e alla fuga dei cervelli, dalla necessità di un nuovo welfare a un ripensamento radicale del sistema di istruzione e formazione, senza dimenticare i nuovi italiani che faticano a ottenere la cittadinanza e rimangono tagliati fuori da tanti diritti. E lo fa partendo da una presa di posizione ben chiara contro i due grandi fallimenti del nostro sistema Paese, l'attaccamento alle rendite e l'incapacità di fare sistema, e con la convinzione profonda che sia possibile costruire un domani migliore. Prefazione di Tito Boeri e Vincenzo Galasso.
18,00

Rivoluzione globotica. Globalizzazione, robotica e futuro del lavoro

di Richard Baldwin

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2020

pagine: 316

Automazione, intelligenza artificiale e robotica stanno rimodellando le nostre vite a ritmi travolgenti. Con quali effetti? Quando la tecnologia consentirà a una marea di talenti di rovesciarsi direttamente sui buoni, stabili, posti di lavoro che sono stati alla base della prosperità delle classi medie nei paesi ricchi, permettendo a persone in diverse parti del mondo di essere compresenti in modo virtuale in uno stesso ufficio, la vita di milioni di lavoratori qualificati ne verrà sconvolta, molto più di quanto è accaduto sia con l'industrializzazione sia con la globalizzazione. È la rivoluzione della globotica. Quali misure adotteranno persone e governi per far fronte a tale cambiamento economico e culturale? Come si può evitare che le basi stesse della prosperità ne siano minate? Di quali strategie di adattamento possiamo disporre? Una risposta possibile ci viene dalle abilità indispensabili che nessuna macchina può duplicare: creatività e pensiero indipendente.
22,00

Croce e Einaudi. Teoria e pratica del liberalismo

di Giancristiano Desiderio

Libro: Copertina morbida

editore: RUBBETTINO

anno edizione: 2020

pagine: 98

Nella storia della cultura italiana vi sono vicende di uomini e di idee molto citate ma molto poco davvero conosciute. La celebre polemica tra Benedetto Croce e Luigi Einaudi sul rapporto tra liberismo e liberalismo è una di queste. Tutt'altro, infatti, che un duro scontro polemico senza volontà d'intendersi, la celebre polemica fu una civilissima discussione tra i due maggiori interpreti della cultura liberale italiana che ancora oggi, se conosciuta a partire dai testi e dal contesto, è in grado per noi abitanti del terzo millennio di essere un punto di riferimento per schiarire e ingagliardire il concetto di libertà e la nostra stessa fragile democrazia rappresentativa. Qui, nelle pagine che seguono, la discussione tra il filosofo e l'economista è ricostruita per la prima volta nella genesi, nello sviluppo, nella conclusione e nel suo significato considerando sia i testi sia le lettere sia gli avvenimenti degli anni Venti, Trenta, Quaranta del secolo scorso in cui i veri nemici di Croce e Einaudi, e di tutti gli uomini liberi, erano le varie forme di totalitarismo, dal nazionalsocialismo tedesco al comunismo sovietico. Non mancano le sorprese, sia perché le posizioni di Croce e Einaudi sono meno distanti di quanto non si immagini, sia perché la conclusione della polemica, mai realmente considerata, appare oggi come un inedito, sia perché la polemica trova una sua composizione nella relazione tra la teoria e la pratica del liberalismo che, non casualmente, dà il titolo al libro.
10,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.