Il tuo browser non supporta JavaScript!

Educazione

Universal design for learning e curricolo inclusivo

Libro: Copertina rigida

editore: Giunti EDU

anno edizione: 2019

pagine: 128

Progettare curricoli inclusivi non significa costruire programmi speciali, ma adattare il curricolo comune, ampliandolo e diversificandolo così che possa accogliere le esigenze di tutti gli studenti. Si tratta di ricercare i punti di contatto tra la programmazione individualizzata e quella curricolare, evitando di mettere in campo percorsi totalmente separati. L'Universal Design for Learning è un approccio che prevede di progettare fin dall'inizio, intenzionalmente e sistematicamente, i curricoli didattici in modo da renderli rispondenti alle esigenze dei singoli alunni. "Quello che è necessario per qualcuno, finisce per diventare utile per tutti". Come si fa a promuovere al meglio gli apprendimenti degli allievi considerando le differenze che li contraddistinguono? La Guida offre una risposta concreta a questa domanda, orientando l'attenzione principalmente sul curricolo, cioè sull'itinerario formativo indirizzato alle discipline, e spiega come costruirne di realmente inclusivi, identificando tre elementi che possono essere differenziati: contenuti disciplinari, processi di insegnamento/apprendimento e prodotti elaborati dagli allievi. Quattro sono le linee di intervento che individuano le ricorrenze su cui è necessario intervenire per realizzare un curricolo flessibile: la presentazione delle proposte agli allievi; l'organizzazione delle attività e delle risposte da parte degli allievi; l'elaborazione delle richieste da parte degli allievi; il supporto delle tecnologie per l'informazione e la comunicazione. Una pubblicazione per insegnanti curricolari e di sostegno, che aiuta a formarsi guidando l'applicazione della metodologia di progettazione riferita all'UDL attraverso la contestualizzazione delle singole discipline nelle unità didattiche realizzate in chiave inclusiva, per sviluppare proposte "per tutti e per ciascuno" da implementare nell'attività di classe. Lucio Cottini, insieme a un team di esperti, guida passo per passo questo percorso di lettura formativa, fornendo risposte e soluzioni per passare velocemente dalla metodologia alla pratica quotidiana negli ambiti di tutte le discipline riferite alla scuola primaria.
19,90

Codice del DSGA. Raccolta normativa per il concorso e la professione

di 510/1

Libro

editore: Edizioni Giuridiche Simone

anno edizione: 2019

pagine: 1184

Il Codice del DSGA nasce per venire incontro alle esigenze di coloro che devono partecipare alle prove scritte del concorso per 2004 posti di direttore dei servizi generali e amministrativi del personale ATA, bandito a fine 2018. Come è noto, la procedura concorsuale prevede, dopo una prova preselettiva, lo svolgimento di due prove scritte: una prova costituita da sei domande a risposta aperta, volta a verificare la preparazione dei candidati sulle seguenti materie: diritto costituzionale e diritto amministrativo con riferimento al diritto dell'Unione europea, diritto civile (in particolare obbligazioni e contratti), contabilità pubblica con particolare riferimento alle gestione amministrativo contabile delle istituzioni scolastiche, diritto del lavoro, con particolare riferimento al pubblico impiego contrattualizzato, legislazione scolastica, ordinamento e gestione amministrativa delle istituzioni scolastiche autonome e stato giuridico del personale scolastico, diritto penale con particolare riguardo ai delitti contro la pubblica amministrazione; una prova teorico-pratica, consistente nella risoluzione di un caso concreto attraverso la redazione di un atto sulle suddette materie. Il bando prevede espressamente che durante le prove scritte "I candidati possono utilizzare esclusivamente leggi, atti aventi forza di legge, fonti di rango secondario e contratti collettivi nazionali del lavoro (ivi compresi codici o raccolte normative), purché non commentati o annotati con dottrina e giurisprudenza, i quali non dovranno riportare alcun tipo di appunto manoscritto. Non sono, pertanto, ammessi manuali, circolari ovvero note ministeriali di qualsiasi tipo". Questa raccolta normativa è impostata seguendo strettamente questi criteri, e i testi normativi riportati sono tutti non commentati in modo da poter essere consultati liberamente in sede di prova di concorso. Il Codice presenta tutte le principali norme relative alle varie materie del bando: in alcuni casi, come di consueto nei codici, di alcuni provvedimenti sono stati riportati solo gli articoli principali e di concreta applicazione: in questa raccolta però abbiamo voluto rendere comunque disponibili i testi normativi per esteso tra le espansioni online, per chi volesse avere una visione integrale dell'intero provvedimento. Tutte le espansioni online sono liberamente stampabili e consultabili di sede di prova. Il lavoro è aggiornato ai più recenti provvedimenti normativi tra i quali si segnalano la L. 11 febbraio 2019, 12 di conversione del D.L. 14 dicembre 2018 n. 135 (cd. legge semplificazione), la L. 9 gennaio 2019, n. 3 (cd. Spazzacorrotti), la L. 30 dicembre 2018, 145 (Legge di bilancio 2019), i D.P.C.M. 4 aprile 2019, n. 47 e n. 48 che disciplinano la nuova riorganizzazione del MIUR e dei suoi Uffici di diretta collaborazione, e da ultimo, il D.L. 18 aprile 2019, n. 32 convertito dalla L. 14 giugno 2019, n. 55 (cd. Sbloccacantieri) che ha profondamente inciso sul Codice dei Contratti pubblici.
54,00

La missione dell'università di fronte alla sfida della modernità. Riflessioni alla luce del pensiero di Giambattista Vico nelle «Orazioni inaugurali»

di Luca Gallizia

Libro: Copertina morbida

editore: STUDIUM

anno edizione: 2019

pagine: 240

Il testo affronta il ruolo che l'università è chiamata a svolgere nel contesto culturale attuale, caratterizzato dal dominio di ciò che Papa Francesco, nell'enciclica Laudato si', definisce come il «paradigma omogeneo e unidimensionale», ossia la radicalizzazione del metodo matematico- sperimentale assunto a chiave di lettura universale. Per reagire a questo riduzionismo, l'università oggi, fedele alla sua identità di istituzione che cerca la verità nel suo significato più pieno, è chiamata ad allargare gli orizzonti del pensiero, della ricerca e della razionalità. La riflessione di questo testo, che ha sullo sfondo il riferimento al pensiero di Giambattista Vico, intende stimolare la cultura ad un costante sforzo di apertura alla trascendenza, intesa in primo luogo come capacità di affrontare la realtà e la persona umana in tutte le sue sfaccettature ed esigenze e, in seconda analisi, come accoglienza della luce che la Rivelazione getta sulla ragione umana. Prefazione di Giuseppe Mari.
26,00

Manuale per il concorso ordinario a cattedra. 2019. Scuola dell'infanzia

Libro: Copertina morbida

editore: Scholè

anno edizione: 2019

pagine: 479

Il bando di concorso e gli argomenti previsti, dagli allegati A, Parte generale e A2, Scuola dell'infanzia, La prova preselettiva, La prova scritta, La prova orale.
29,00

EAS e grammatica. Le nuove pratiche linguistiche

di Giuseppe Pelosi

Libro: Copertina morbida

editore: Scholè

anno edizione: 2019

pagine: 118

Ha senso insegnare grammatica nella società multiculturale? Cosa insegniamo quando insegniamo grammatica? È possibile superare la natura di disciplina "formale", astratta, e guadagnare quella di disciplina legata all'atto comunicativo situato in contesto? Quale contributo può giungere dal metodo degli Episodi di Apprendimento Situato? Partendo da una idea di scuola come luogo di esperienze e di apprendimento attivo e significativo, il testo prova a rispondere a queste domande secondo una prospettiva inusuale e proponendo, oltre a un rigoroso impianto teorico, una serie di esercizi pratici fondati sul metodo EAS.
12,00

Insegnare la fisica nella scuola primaria. Il laboratorio e il metodo scientifico

di Oreste Brondo, Giuseppe Chirico

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2019

pagine: 218

Chi ha paura della fisica? Come la si può insegnare nella scuola primaria? È possibile insegnarla applicando i principi del metodo scientifico? Alla base di questo libro sta la consapevolezza che l'agire e il pensare o, meglio, l'agire pensato sia la modalità preferibile di azione didattica e di apprendimento. Il laboratorio non si configura in questo testo come luogo, ma come una modalità di apprendimento e di trasmissione del sapere dimenticata e sommersa da un tentativo eccessivo di formalizzazione e parcellizzazione del sapere. Esplorando i principi portanti di una buona azione didattica, si avvalora qui il peso del metodo scientifico come ispiratore di un apprendimento profondo e maturo delle scienze e come volano per lo sviluppo del senso critico, non solo scientifico, negli alunni. Quel senso critico il cui sviluppo e affinamento consideriamo uno degli obiettivi primari della scuola nella nostra società.
20,00

Vulnerabilità in età adulta. Uno sguardo pedagogico

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2019

pagine: 278

A fronte di una consistente produzione pedagogica che, nel tempo, si è occupata delle "potenzialità" dell'apprendimento in età adulta, ci pare di constatare come l'attuale condizione adulta sia anche caratterizzata da forme conclamate di disagio o da una diffusa fatica esistenziale nel sostenere i ruoli e le responsabilità che questa fase della vita comporta. Il nostro sguardo intende pertanto rivolgersi a questa "zona grigia" che, trovandosi all'incrocio di più ambiti disciplinari, rischia di sfuggire alla dimensione teorica e, di conseguenza, alla possibilità di avere gli opportuni orientamenti per interventi socio-educativi mirati. A tale scopo il volume accoglie contributi dedicati a varie forme di vulnerabilità, a volte inscritte nella stessa condizione adulta, altre volte determinate o amplificate dall'imprevedibilità delle traiettorie di vita.
26,00

Mi racconti una storia? Perché narrare fiabe ai bambini

di Giancarlo Chirico

Libro: Copertina morbida

editore: Meltemi

anno edizione: 2019

pagine: 232

Vale ancora la pena di raccontare fiabe ai propri figli? Nel tentare di dare una risposta a questo interrogativo, Chirico riflette sulla complessa esperienza del fiabesco da un triplice punto di vista: come e perché raccontare, se e perché credere in quel che si racconta, come interpretarlo. La fiabaterapia è una pratica molto diffusa in ambito terapeutico, ma la tesi sostenuta nel libro è ben più ampia: Chirico dimostra che la funzione "terapeutica" è intrinseca nella fiaba in quanto genere letterario e passa quasi naturalmente dal genitore al figlio, attraverso l'impegno della presenza. Ciascun genitore - acquisendo un minimo di dimestichezza con questo genere letterario - può proporre ai propri figli fiabe in chiave terapeutica, prendendosi cura dei loro bisogni e rispondendo alle loro perplessità verso il mondo: a testimoniare con convinzione questo messaggio, l'esperienza personale dell'autore con la propria figlia.
18,00

Concorso a cattedra. Manuale per la seconda prova scritta. Discipline antropo-psico-pedagogiche e metodologie didattiche. Ambiti disciplinari dei 24 CFU

di 526/CF

Libro

editore: Edizioni Giuridiche Simone

anno edizione: 2019

pagine: 656

Il D.Lgs. 13-4-2017 n. 59, che disciplina il sistema di reclutamento dei docenti e il Concorso a cattedra nella scuola secondaria di primo e secondo grado, prevede che - oltre ad una prova scritta volta a valutare le conoscenze disciplinari relative alla classe di concorso per cui si concorre - i candidati devono sostenere una seconda prova scritta che ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze sulle discipline antropo-psico-pedagogiche e sulle metodologie e tecnologie didattiche. Si tratta delle stesse materie che gli aspiranti docenti devono conoscere per conseguire i 24 CFU (crediti formativi universitari) prerequisito indispensabile per partecipare al concorso. In realtà spesso le proposte formative delle Università che rilasciano i 24 crediti riguardano corsi monografici mentre in sede di prova concorsuale il candidato deve dimostrare una conoscenza a 360 gradi di queste discipline. Questo manuale pertanto viene incontro alle esigenze di tutti coloro che devono prepararsi alla seconda prova scritta, proponendo in maniera sintetica ma esaustiva una panoramica generale di queste materie, riportando le teorie e il pensiero dei principali autori che hanno inciso sul dibattito scientifico. Il volume e così articolato: Parte I: Psicologia con particolare riguardo agli elementi di base del funzionamento psicologico, dei processi di sviluppo e di adattamento delle studentesse e degli studenti, con attenzione ai processi psicologici - cognitivi e affettivo/relazionali - coinvolti nel contesto scolastico e nel campo dell'apprendimento, dell'educazione, della partecipazione, del benessere scolastico e dell'orientamento scolastico/professionale. Parte II: Pedagogia con i fondamenti della pedagogia generale, interculturale e dell'inclusione. Parte III: Antropologia che tratta gli elementi di base delle discipline antropologiche utili all'esercizio della professione di docente. Parte IV: Metodologie e tecnologie didattiche in relazione soprattutto all'ambito degli elementi di base delle metodologie e delle tecnologie per la didattica. Il volume e arricchito da espansioni online, accessibili tramite il QR-Code, con documenti normativi e ulteriori approfondimenti.
39,00

Il linguaggio del bambino piccolo e il pensiero Montessori. Come favorire l'uso della parola nei primi anni di vita

di Isabella Micheletti

Libro: Copertina morbida

editore: Il Leone Verde

anno edizione: 2019

pagine: 93

L'apprendimento del linguaggio avviene nei primissimi anni di vita del bambino, grazie all'utilizzo di competenze innate che necessitano di essere esercitate quotidianamente. Per favorire questo ricco processo di sviluppo, è importante predisporre un ambiente che consenta esperienze di qualità, ma è altresì essenziale che l'adulto instauri una relazione di comprensione e rispetto con il bambino: imparare a parlare, infatti, non equivale solo ad apprendere parole nuove o a costruire frasi, ma significa porsi in relazione con l'altro, donando una parte di sé. È consigliabile, dunque, offrire al bambino non solo un linguaggio chiaro e corretto, ma anche la propria attenta presenza, sapendo regalargli momenti di ascolto, senza scordarsi che anche il silenzio rappresenta un prezioso tempo di raccoglimento e di costruzione personale. L'autrice affronta questi temi con chiarezza e semplicità, accogliendo il pensiero di Maria Montessori così come di altri autori e suggerendo idee pratiche da sperimentare in famiglia.
13,00

CC4/7 Francese nella scuola secondaria. Per le classi A25 (A245) e A24 (A246). Manuale per la preparazione alle prove scritte e orali

Libro

editore: EDITEST

anno edizione: 2019

pagine: 760

Il presente volume, interamente in lingua francese, si pone come utile strumento di studio per quanti si apprestano alla preparazione del concorso a cattedra per le classi il cui programma d'esame comprende la lingua Francese. Il manuale è strutturato in più parti. La prima parte è dedicata agli aspetti normativi e ordinamentali correlati all'insegnamento della lingua francese. La seconda parte del manuale entra nel vivo della didattica della lingua straniera, presenta elementi di linguistica e glottodidattica, fornisce spunti sull'insegnamento della civiltà ed esempi di unità di apprendimento che possono essere attivate in vari indirizzi scolastici. La terza parte analizza le tematiche e gli autori della letteratura, a partire dalle origini sino all'età contemporanea, e il relativo contesto storico, sociale e culturale. La quarta parte consente un veloce ripasso dei principi fondamentali della grammatica francese. Chiude il volume un'Appendice con nozioni di base sulle competenze psico-pedagogiche e didattiche e con elementi di ordinamento scolastico italiano. Il testo è completato da un software di simulazione e da eventuali ulteriori estensioni accessibili online.
38,00

Religione a scuola. Quale futuro?

Libro: Copertina morbida

editore: Elledici

anno edizione: 2019

pagine: 388

In un presente nel quale le informazioni e le sollecitazioni sono tante e dispersive, i più giovani restano spesso disorientati. Come può la scuola fare da base culturale e generare progetti per il futuro? E quale ruolo spetta all'Insegnamento della religione cattolica in questo compito? A quali cambiamenti va incontro? Riuscirà a sopravvivere? Sono le domande a cui questo libro cerca di rispondere, raccogliendo le riflessioni degli esperti oggi più qualificati sull'educazione religiosa scolastica in Italia: G. Adamo, G. Bellieni, C. Bissoli, S. Cicatelli, P. Delsoldato, M. Diana, A. Escudero, F. Feliziani-Kannheiser, N. Incampo, G. Malizia, M. Mancini, M. Marchetto, V. Mencarelli. G. Migliorini, F. Pajer, L. Pierluigi, V. Pieroni, F. Rossetti, A. Santos Fermino, D. Saottini, M. Tonini, G. Usai e A. Valentinetti.
25,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.