Libri Fotografia e fotografi: Novità e Ultime Uscite | P. 7

Fotografia e fotografi

Roma Letteraria. Frammenti di scrittura e fotografie

Libro: Copertina morbida

editore: Gangemi

anno edizione: 2021

pagine: 96

Fotografie analogiche e digitali di Guido Accardo, Alessandro Arsí, Leonardo Casale, Francesca Cedrone, Fiammetta Cerreti, Tullia Chiarini, Patrizia De Pace, Francesca Duca, Elena Dushkina, Lara Garofalo, Luca Gigliarelli Fiumi, Lorenzo Imprescia, Maria Grazia Marazzi, Micaela Marnetto, Raffaella Piermarini, Manuela Pinetti, Rivka Spizzichino, Carmine Santagata, Giacomo Santini, Alessandro Saulli, Viviana Urbani, Vincenzo Vasco.
22,00

Sentieri di fango. Sui campi di battaglia della Grande guerra da Ypres a Passchendaele

di Michele Spagnolo

Libro: Copertina morbida

editore: Ares

anno edizione: 2021

pagine: 368

Questo è il diario di un viaggio attorno alla città di Ypres, nelle Fiandre. Un territorio dolcemente ondulato che durante la Prima guerra mondiale fu uno dei teatri più duri e terribili del conflitto, un mare di fango in cui i soldati rimasero bloccati, vittime dei gas, delle mine, delle insidie del clima. E fu ribattezzato con uno strano nome: il Saliente. Tra il 2014 e il 2018, per il centenario della guerra, il giovane fotografo Michele Spagnolo ha percorso più di mille chilometri esplorando gli antichi campi di battaglia, sulle tracce dei soldati, famosi e non, che hanno combattuto laggiù (Cèline, Jünger, Remarque). Ma anche osservando il paesaggio, per scoprire come la guerra lo ha trasformato per sempre. Il Saliente è «un luogo-altro», in cui spostarsi non vuol dire solo attraversarne lo spazio, ma anche il tempo: un luogo archetipico, ricco di storia, contrasti, genio e tragedia, profondamente europeo. Questo libro è il risultato di un pellegrinaggio, fitto di domande, incontri, ricordi e corrispondenze inattese.
16,00

Two worlds: above and below the sea

di David Doubilet

Libro: Copertina rigida

editore: Phaidon

anno edizione: 2021

pagine: 144

L'oceano copre più del settanta percento del nostro pianeta eppure raramente riusciamo a intravederne le profondità e, soprattutto, l'incredibile fascino. Il fotografo David Doubilet, con il suo lavoro dentro e fuori dall'acqua, ha dettato gli standard della fotografia subacquea per decenni. In questa straordinaria raccolta, Doubilet unisce la vita sopra e sotto le grandi distese d'acqua. «Voglio aprire una finestra sul mare», afferma, «che permetta alle persone di comprendere come il loro mondo è connesso a un altro universo vivente nascosto».
49,95

Montagne. I giganti della terra

di Nives Meroi

Libro: Copertina rigida

editore: Skira

anno edizione: 2021

pagine: 224

La montagna è simbolo di valori, sentimenti, stati d'animo e aspirazioni umane, nonché del rapporto tra uomo e natura che viene esplorato, descritto e riscoperto in questa nuova grande pubblicazione. Introduzione di Nives Mieroi. Partendo dalle più famose del pianeta, suddivise nei vari continenti, il libro presenta le vette dell'Himalaya e del Karakorum, che formano "il tetto del mondo". E si arriva fino in Patagonia, un luogo estremo, una frontiera dell'immaginazione ricca di scenari naturali che sembrano essere l'inizio e la fine di tutto. Attraverso le montagne, è possibile scoprire una nuova dimensione del continente africano, dalle scogliere a picco dei canyon dell'Atlante alle nevi del Kilimanjaro e Ruwenzori. Il grande nord dell'Alaska offre visioni di quel regno di gelo su cui il Denali, la montagna più alta del continente nordamericano, svetta per oltre 6.000 metri. L'Europa e le Alpi, con la magia delle Dolomiti, Patrimonio dell'Umanità Unesco dal 2009, chiudono lo straordinario viaggio tra le vette che da sempre affascinano l'uomo. Il lettore è accompagnato in questa straordinaria avventura da famosi compagni di viaggio che sono rimasti affascinati dal potere delle montagne e che ci hanno lasciato pagine immortali: citazioni di Dante Alighieri, John Muir, Paulo Coelho, Victor Hugo, Lord Byron, Jane Austen, Friedrich Nietzsche, William Shakespeare, Jeanne Moreau, JRR Tolkien e Haruki.
50,00

Nel regno della notte. I castelli del Trentino tra paesaggio e leggenda

di Andrea Contrini

Libro: Copertina morbida

editore: Publistampa

anno edizione: 2021

pagine: 208

"Nel regno della notte" è un viaggio tra più di cento rocche, torri e manieri sparsi per i quattro angoli del Trentino, nel quale il fotografo Andrea Contrini va alla scoperta della loro storia e delle loro leggende, interpretando il paesaggio fortificato attraverso l'immaginario che diventa immagine.
28,00

Essere umane. Grandi fotografe raccontano mondo. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina morbida

editore: Silvana

anno edizione: 2021

pagine: 240

Il volume, a cura di Walter Guadagnini e con contributi di Raffaella Perna e Monica Poggi, evidenzia la specificità della presenza femminile nell'evoluzione del linguaggio fotografico mondiale a partire dagli anni trenta del Novecento, decennio in cui, con l'affermazione delle riviste illustrate, la pratica fotografica ha avuto una diffusione e un'incidenza sulla conoscenza del mondo mai raggiunte in precedenza. In particolare vengono messe in risalto quelle figure che hanno raccontato e continuano a raccontare il mondo e le sue storie, sia attraverso la classica forma del reportage, sia attraverso i grandi progetti di documentazione, sia attraverso la rilettura in chiave artistica delle tante questioni aperte nella società contemporanea. Con oltre 150 immagini, divise in tre grandi sezioni cronologiche, sono presentate figure ormai leggendarie della fotografia mondiale, che si sono confrontate con i grandi temi della crisi economica, della tragedia della guerra e del momento della ricostruzione, o che hanno affrontato i grandi rivolgimenti sociali e di costume del proprio tempo, dall'affermazione della società dei consumi alla lotta contro le discriminazioni, dalla presa di coscienza femminile alle questioni di genere. Infine, le fotografe del nuovo secolo, rappresentanti di ogni parte del mondo globalizzato, a rimarcare la peculiarità di questo momento storico e come esso si rispecchia nella ricerca fotografica contemporanea.
32,00

Fotografie di mondi sommersi. L'incanto del profondo

di Vincenzo Paolillo, Mario Tozzi

Libro: Copertina rigida

editore: Skira

anno edizione: 2021

pagine: 264

Le suggestive immagini della vita subacquea, immortalate dall'obiettivo di Vincenzo Paolillo. Acque salate, ma anche acque dolci, ricche di una gamma magnifica di viventi, immortalati dalle fotografie di Vincenzo Paolillo, in questo senso vero e proprio strumento di conoscenza e tutela delle specie acquatiche. Un repertorio di colori, luci e ambienti fantastici, ma anche di movimenti e vita. Se un libro illustrato di grandi fotografie oggi ha ancora un senso, e noi siamo convinti che lo abbia, questo di Paolillo convincerà anche i meno entusiasti o poco esperti del genere. In realtà queste immagini sono l'unico sistema che abbiamo per vedere "da vicino" quei viventi, a meno di non fare viaggi lunghissimi e immergersi. Ma, anche in quel caso, non potremmo averne poi un ricordo migliore che quello che avremo confrontando la nostra memoria con quella di queste fotografie.
50,00

In movimento e in posa. Album dei comunisti italiani

Libro: Copertina rigida

editore: Marsilio

anno edizione: 2021

pagine: 280

Un'accurata selezione di fotografie scattate tra il 1921 e il 1991 racconta l'intera storia del Partito comunista a cent'anni dalla sua nascita. Le immagini provengono dall'archivio fotografico del PCI, recentemente ordinato e inventariato, e da numerosi archivi pubblici e privati, italiani ed esteri. Accanto a molte fotografie inedite, si ritroveranno le immagini che hanno contribuito a costruire la rappresentazione e l'autorappresentazione visiva del PCI sulla stampa e nella propaganda, insieme agli scatti dei grandi fotografi. I singoli e la moltitudine, i volti e i luoghi, i simboli e i riti, i drammi collettivi e le feste, le lotte e le mobilitazioni di diverse generazioni di militanti ci restituiscono innumerevoli tratti del Novecento italiano. Un libro sul passato della politica affidato a una sequenza di fotografie in grado di documentare e raccontare le tensioni, le tragedie, le passioni, i "momenti di vita intensamente collettiva" che hanno segnato la storia nazionale e mondiale del XX secolo: il fascismo, la guerra, la Resistenza, la ricostruzione, i mutamenti globali avvenuti tra gli anni sessanta e ottanta.
39,00

Dalla mia terra alla terra

di Sebastião Salgado, Isabelle Francq

Libro: Copertina morbida

editore: Contrasto

anno edizione: 2021

pagine: 176

"Dalla mia Terra alla Terra" è il primo libro che raccoglie le riflessioni scritte in prima persona da Sebastião Salgado: un lungo racconto orientato alla sensibilità ecologica del fotografo brasiliano in cui descrive la realizzazione dell'Instituto Terra in Brasile e il suo percorso di uomo e testimone del nostro tempo. Dopo F. Scianna e M. Calabresi, la collana "In parole" si arricchisce di un'altra voce autorevole, protagonista della fotografia a livello internazionale, rivelando così al pubblico lo scrittore Salgado, capace di trascinare il lettore con una prosa coinvolgente, in paesi lontani che sono territori di immensa bellezza ma anche di profonde ingiustizie. Le fotografie di Sebastião Salgado hanno fatto il giro del mondo. Qui il fotografo ce le racconta: il bianco e nero di ritratti di uomini e donne sconosciuti, di lavoratori o rifugiati, e più di recente il suo progetto Genesi volto alla conservazione dei luoghi più belli del nostro pianeta. Con una gentilezza e una semplicità disarmanti, Salgado ricostruisce il suo percorso, espone le sue convinzioni, ci rende partecipi delle sue emozioni. Viene fuori così il suo talento di narratore e l'autenticità di un uomo che sa coniugare militanza e professionismo, talento e generosità. All'interno del volume ci sono i racconti appassionanti dell'Africa, del Brasile, delle Americhe, del Mozambico e del Ruanda e poi ancora la nascita dell'Instituto Terra, del reportage Genesi, dall'agenzia Magnum Photos fino ad Amazonas Images.
19,90

Robert Doisneau. Ediz. italiana, francese e inglese

Libro: Copertina rigida

editore: Silvana

anno edizione: 2021

pagine: 176

Robert Doisneau (Gentilly, 1912 - Montrouge, 1994) è considerato uno dei padri fondatori della fotografia umanista francese e del fotogiornalismo di strada. Con il suo obbiettivo ha saputo cogliere la vita quotidiana degli uomini e delle donne che popolano Parigi e la sua banlieue, raccontando con tocco ironico e leggero ma anche con profonda umanità e partecipazione, la città e i suoi abitanti. Il volume raccoglie 130 stampe ai sali d'argento in bianco e nero, provenienti dall'Atelier Robert Doisneau a Montrouge, che ne custodisce l'archivio fotografico. Che si tratti di fotografie realizzate su commissione o frutto del suo girovagare liberamente per Parigi, si delinea attraverso questi scatti lo stile personale dell'artista, che mescola fascino e fantasia, ma anche una libertà d'espressione non lontana dal surrealismo. Sono immagini che catturano momenti di felicità quotidiana fra la gente comune - come il celebre Le Baiser de l'Hôtel de Ville, ovvero "Il bacio" - e in cui si mescolano tenerezza, talvolta velata da malinconia, ma anche note di umorismo, sempre presente nel suo lavoro.
28,00

Milano 1848-1945

di [POLOSA, FABIO]

Libro

editore: Immagine.com

anno edizione: 2021

pagine: 420

75,00

Il ghetto di Varsavia. Cento foto scattate da un soldato tedesco nel 1941

di Joe J. Heydecker

Libro: Copertina morbida

editore: Meltemi

anno edizione: 2021

pagine: 216

Nel febbraio-marzo 1941, Joe J. Heydecker scattò clandestinamente le fotografie pubblicate in questo volume, che testimoniano lo sterminio degli ebrei del ghetto di Varsavia. In quel luogo, i nazisti costrinsero in condizioni infernali fino a 430.000 persone. La fame e le malattie provocarono quasi 100.000 vittime e, nella rivolta del ghetto del 1943, 13.000 persone morirono combattendo o furono assassinate dagli occupanti tedeschi. "Gli ebrei moriranno di fame e di stenti, e della questione ebraica resterà solo un cimitero", affermò cinicamente il governatore Fischer. Gli oltre 62.000 sopravvissuti vennero così deportati in vari campi, dove sarebbero stati quasi tutti sterminati. Come ha scritto Heinrich Böll, "Heydecker - prima e dopo l'insurrezione - si introdusse di nascosto, a rischio della vita, nel ghetto. È umiliante che le sue foto e la sua relazione non siano state pubblicate [...] nella Repubblica Federale, umiliante che cittadini ebrei di stati sudamericani abbiano dovuto per primi provvedere in Brasile a questa pubblicazione". Le fotografie di Heydecker fissano con pietas le infernali condizioni in cui furono costretti gli abitanti del ghetto e costituiscono la testimonianza per immagini più importante dell'eliminazione degli ebrei del ghetto di Varsavia. Prefazione di Heinrich Böll.
16,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.