Il tuo browser non supporta JavaScript!

Giurisprudenza e argomenti d'interesse generale

Paradossi dell'innovazione. I sistemi giustizia del Sud Europa

di Luca Verzelloni

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2020

pagine: 136

Il libro si occupa dei paradossi dell'innovazione nei sistemi giustizia del Sud Europa, ossia dell'emergere e del perpetuarsi della contraddizione in termini secondo cui a un'uguaglianza formale non corrisponde sempre e comunque un'uguaglianza di trattamento per tutti i cittadini. Frutto di un periodo pluriennale di ricerca empirica, il volume intende, da un lato, scattare una "fotografia in movimento" della giustizia in Grecia, Spagna, Portogallo, Italia e, dall'altro, proporre un modello interpretativo, mai utilizzato in precedenza, per analizzare gli effetti perversi e disfunzionali del ricorso continuo all'innovazione. Il testo si rivolge agli operatori della giustizia, agli studiosi di organizzazioni complesse, ai sociologi del diritto e ai policy makers. È destinato, altresì, a tutti i cittadini interessati a comprendere le logiche di funzionamento degli apparati giudiziari, nella consapevolezza che la giustizia non possa essere concepita come uno dei tanti servizi pubblici, ma che rappresenti uno degli elementi di base per costruire società più giuste e inclusive, capaci di raggiungere uno sviluppo sostenibile.
15,00

Oltre l'incertezza. Un cammino di ermeneutica giuridica

di Giuseppe Benedetti

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2020

pagine: 168

Il volume raccoglie cinque saggi della produzione scientifica di un maestro del diritto civile contemporaneo. Dopo aver convintamente professato il positivismo nelle forme della dogmatica classica basata sul metodo tecnico-giuridico Benedetti ha progressivamente spostato la sua attenzione verso l'ermeneutica giuridica. L'ultima fase di questo percorso scientifico trova qui testimonianza, ideale completamento di «Oggettività esistenziale dell'interpretazione» (Torino, 2014) e anche commiato nelle pagine inedite e incomplete dell'ultimo saggio. Contemporaneità, fattispecie, eclissi, effettività e in-certezza sono le parole chiave.
16,00

Materiali per una cultura della legalità 

Libro: Copertina morbida

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2020

pagine: 320

40,00

Anche i ricchi rubano

di Elisa Pazé

Libro: Copertina morbida

editore: EGA-Edizioni Gruppo Abele

anno edizione: 2020

pagine: 192

Alla base dei reati dei ricchi - come di quelli contro il patrimonio commessi dai poveri - c'è una motivazione economica. I crimini dei ricchi hanno la stessa sistematicità dei reati di strada: esattamente come chi spaccia o commette furti seriali, l'imprenditore che paga mazzette lo fa ogni volta che gli si presenta l'occasione. Eppure ai ricchi si perdona, e si condona, qualsiasi cosa. I loro delitti godono, se non di vero e proprio consenso sociale, di un certo grado di acquiescenza. Questo libro propone una rilettura di alcuni settori del nostro ordinamento, mostrando alcune ingiustizie nella legge e nella sua applicazione.
14,00

Il giudice e lo storico. Considerazioni in margine al processo Sofri

di Carlo Ginzburg

Libro: Copertina morbida

editore: Quodlibet

anno edizione: 2020

pagine: 176

Il 12 dicembre 1969 scoppia la bomba di piazza Fontana a Milano. Il ferroviere anarchico Pino Pinelli è convocato in Questura per accertamenti e dopo tre notti il suo corpo vola dalla finestra dell'ufficio del commissario Luigi Calabresi, contro cui Lotta Continua inizia una violenta campagna. Nel 1972 Calabresi viene ucciso a colpi di pistola sotto casa. Sedici anni dopo un ex operaio della Fiat, già militante di Lotta Continua, Leonardo Marino, si costituisce e confessa al sostituto procuratore Ferdinando Pomarici di aver preso parte all'omicidio Calabresi chiamando come corresponsabili Giorgio Pietrostefani, Adriano Sofri e, come esecutore materiale, Ovidio Bompressi. Inizia così l'odissea dei processi.
14,50

Per qualche gara in più. Il labirinto degli appalti pubblici e la ripresa economica

di Fabio Cintioli

Libro: Copertina morbida

editore: RUBBETTINO

anno edizione: 2020

pagine: 132

La crisi degli appalti pubblici è un fenomeno che si manifesta con l'inerzia, con la complicazione, col fiorire di troppe gare anche per necessità basilari delle amministrazioni, con un ginepraio di regole e di controlli che hanno come sbocco la difficoltà di "fare" della nostra amministrazione. Tante riforme nel corso degli anni non hanno migliorato la situazione. Anzi è purtroppo peggiorata. Andare alla ricerca delle cause profonde non è meno importante delle proposte per uscirne. In questo libro si cerca di dire delle prime senza rinunciare ad esporre le seconde, per non perdere la sfida della ripresa dopo l'emergenza sanitaria Covid-19. Si devono però fare i conti con alcuni punti fermi del circuito istituzionale amministrativo: il modo in cui è stata declinata la tutela della concorrenza nei pubblici appalti; la prevenzione della corruzione; il mito della semplificazione amministrativa. Anche per questo si sceglie il metodo della conversazione che si snoda tra domande e risposte. Questo dà spazio a dubbi sinora inespressi nel dibattito, senza però dimenticare le obiezioni a questi dubbi basate su quel che è il "diritto vivente" in Italia. Tutela della concorrenza e prevenzione della corruzione non possono sacrificare l'interesse principale: quello di eseguire gli appalti. Il dialogo tra intervistato e intervistatore è la tecnica che si utilizza per dare alle idee maggiore immediatezza. Il dialogo è anche il modo per non rivolgersi solo ai giuristi e per spiegare ai non addetti ai lavori quel che è accaduto, avvertendoli che la manutenzione delle opere pubbliche e l'efficienza dei servizi sono beni essenziali e irrinunciabili.
15,00
34,00

Deontologia del fondamento

di Pierangelo Sequeri

Libro: Copertina morbida

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2020

pagine: 72

9,00

Il dover essere del diritto. Un dibattito teorico sul diritto illegittimo a partire da Kelsen

di Luigi Ferrajoli

Libro: Copertina morbida

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2020

pagine: 408

Per il positivismo giuridico tradizionale, l'idea che alcune norme create dal legislatore attraverso atti di normazione formalmente validi possano costituire "diritto illegittimo" sembra essere una contraddizione in termini. Questa tesi viene tuttavia messa esplicitamente in discussione nella teoria assiomatizzata del diritto di Luigi Ferrajoli, che pur si propone come uno sviluppo della teoria pura del diritto di Hans Kelsen. Il dissenso da Kelsen si incentra sul problema dell' applicazione dei principi logici di contraddizione e di implicazione al diritto, applicazione impossibile per l'ultimo Kelsen, necessaria invece secondo Ferrajoli per l'identificazione del diritto illegittimo. Il presente volume raccoglie venticinque contributi di altrettanti studiosi che si sono confrontati con Ferrajoli tanto sulla lettura della teoria di Kelsen, quanto su quei concetti della teoria assiomatizzata del diritto che sono stati introdotti da Ferrajoli per superare i limiti della teoria pura kelseniana.
42,00

Compendio di storia del diritto romano. Diritto pubblico romano

di Federico Del Giudice

Libro

editore: Edizioni Giuridiche Simone

anno edizione: 2020

pagine: 288

La Storia del diritto romano è una disciplina di particolare attualità perché consente di cogliere le origini illustri del nostro ordinamento e di quelli di derivazione latino-germanica, compreso quello dell'Unione europea. Lo studio di questa materia, soprattutto relativamente all'analisi dei rapporti di forza tra gli organi dello Stato nei diversi periodi storici dell'antica Roma, si rivela particolarmente formativo, offrendo numerosi spunti di riflessione e di confronto con l'attualità politica. Nella Respublica, ad esempio, vigevano regole etiche non scritte come la dignitas che escludeva dal cursus honorum (cioè dalle cariche politiche) coloro che si erano resi responsabili di comportamenti non consoni alla gestione della cosa pubblica. Questa V edizione, arricchita e ampliata, offre un panorama della storia dell'ordinamento giuridico romano dalle origini di Roma (753 a.C. ca.) fino a Giustiniano I (565 d.C.). La trattazione, tenendo conto delle difficoltà che si possono incontrare nello studio della materia, utilizza un linguaggio semplice e le parole latine sono spesso accompagnate da traduzione. In appendice, per dare un quadro di più ampio respiro della disciplina, viene riportato un glossario degli istituti, dei protagonisti e dei loci storici che caratterizzano la storia del diritto pubblico romano.
15,00

Pacchetti turistici e servizi turistici collegati

di Barbara Monti

Libro: Copertina morbida

editore: FAG

anno edizione: 2020

pagine: 432

Questo Volume è indirizzato a chiunque voglia approfondire i principali temi del diritto del turismo organizzato. È un lavoro prevalentemente diretto alle imprese, tour operator, agenzie di viaggio, fornitori di servizi turistici, assicuratori del settore del turismo organizzato e agli operatori giuridici (giudici, avvocati e consulenti legali) che quotidianamente sono chiamati ad applicare le norme di questa speciale "branca" del diritto civile. È un Volume che può però interessare anche il viaggiatore o l'associazione di categoria che si trovi a gestire contestazioni ingenerate da viaggi o da vacanze male organizzate. La disamina della materia è affrontata e agevolata in questo Volume dal particolare metodo che l'autrice propone e che si sviluppa su tre piani: 1) quello dell'individuazione di un argomento generale che viene articolato in sottocategorie di cui l'argomento si compone; 2) lo svolgimento di un Tema che ha, per un verso, a oggetto l'argomento generale prescelto e, per l'altro, l'analisi di quell'argomento da una particolare prospettiva e, infine 3) la formulazione di una serie di domande sull'argomento generale, sulle sottocategorie di cui è composto, sulla particolare prospettiva dell'oggetto del Tema la cui risposta ha essenzialmente lo scopo di aiutare il lettore a risolvere i problemi giuridici che un viaggio o una vacanza possono presentare. L'entrata in vigore del D.Lgs. n. 62/2018 che ha attuato la direttiva (UE) 2015/2302 sui pacchetti turistici e i servizi turistici collegati e che ha modificato radicalmente il Codice del Turismo del 2011 nonché la contestuale entrata in vigore del D.Lgs. n. 68/2018 recante l'attuazione della direttiva (UE) 2016/97 del Parlamento europeo e del Consiglio sulla distribuzione assicurativa, hanno costituito per l'autrice un duplice spunto da cogliersi e svilupparsi in parallelo per l'applicazione di questo suo peculiare metodo di studio al fine di comprendere meglio per un verso la ratio e le prospettive applicative di entrambi i provvedimenti e, per l'altro, di renderne maggiormente intellegibili i contenuti al lettore.
35,00
20,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.