Il tuo browser non supporta JavaScript!

Infermieristica e servizi ausiliari

35,00

Manuale di primo soccorso

Libro

editore: Azzurra Publishing

anno edizione: 2016

pagine: 127

6,90

Disprassia in età evolutiva e riabilitazione

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2016

pagine: 266

La disprassia può provocare fragilità nelle attività della vita quotidiana, nell'area del linguaggio, problemi emozionali e disturbi di apprendimento, in relazione all'area funzionale più interessata e all'evoluzione delle manifestazioni nella crescita. Il volume offre agli operatori della riabilitazione un quadro della disprassia che si avvale delle più recenti conoscenze neuroscientifiche e un approccio terapeutico frutto di una pluriennale esperienza con i bambini disprattici e con le loro famiglie. Il modello d'intervento proposto valorizza il lavoro del team riabilitativo, in cui le varie figure professionali coinvolte possono condividere e arricchire competenze per rispondere al meglio alle esigenze del soggetto. Sono presentate modalità valutative funzionali al trattamento e un approccio riabilitativo che guarda agli aspetti spazio-temporali e al processo esecutivo che il bambino mette in atto nelle attività. Infine, sono fornite indicazioni pratiche per gli insegnanti e le famiglie, altri poli indispensabili nella presa in carico riabilitativa. Prefazione di Letizia Sabbadini.
29,00

Piani di assistenza infermieristica. Diagnosi infermieristiche, risultati di salute e interventi infermieristici

di Meg Gulanick, Judith L. Myers

Libro

editore: CEA

anno edizione: 2016

pagine: 1232

Un bestseller internazionale dedicato alla pianificazione dell'assistenza infermieristica con le tassonomie NNN (NANDA International, NOC e NIC), strutturato per offrire un supporto concreto in ambito clinico, formativo universitario e nella formazione permanente. Giunto all'ottava edizione in lingua inglese, questo testo presenta 217 piani di assistenza infermieristica (181 presenti sul testo cartaceo e 36 disponibili in formato PDF sul sito scienzeinfermieristiche.testtube.it) riferiti a diverse aree infermieristiche generali e specialistiche, in particolare: 8 diagnosi infermieristiche di promozione della salute; 70 diagnosi infermieristiche di rischio o focalizzate su un problema di salute attuale (di cui 5 presenti nel sito web), ritenute più frequenti, utili per la realizzazione di piani di assistenza individualizzati con e per le persone assistite; 8 tematiche di assistenza infermieristica trasversali (di cui 1 presente nel sito web) quali, per esempio, la nutrizione parenterale totale e le questioni relative al fine vita; 131 condizioni cliniche medico-chirurgiche (di cui 30 presenti nel sito web) inerenti le aree specialistiche più diffuse in ambito clinico. Ciascun piano di assistenza infermieristica comprende: la definizione delle diagnosi infermieristiche; le caratteristiche definenti e i fattori correlati o di rischio; un elenco di risultati di salute della persona assistita sensibili all'assistenza infermieristica tratti dalla classificazione NOC dei risultati infermieristici; un elenco di interventi tratti dalla classificazione NIC degli interventi infermieristici; le attività di valutazione continua con il relativo razionale;gli interventi terapeutici infermieristici accompagnati dal razionale e da icone che differenziano gli interventi autonomi da quelli integrati.
92,50

Assistenza infermieristica e ostetrica in area materno-infantile

di Luisa A. Rigon, Patrizia Di Giacomo

Libro: Copertina morbida

editore: CEA

anno edizione: 2016

pagine: 944

In un contesto sociale, professionale e di sistema in continuo cambiamento ed evoluzione per quanto riguarda la percezione della salute della donna, della coppia, della famiglia, del neonato e dei significati legati alla sessualità e alla procreazione, il testo si propone di far acquisire allo studente e al professionista infermiere e ostetrica modelli cognitivi, metodologici, operativi e comportamentali generali e specifici in area materno-infantile attraverso un apprendimento sequenziale e integrato di conoscenze cliniche e assistenziali. Questa seconda edizione, ampiamente aggiornata e integrata alla luce delle conoscenze e delle evidenze oggi disponibili, e delle competenze riconosciute ai professionisti della salute, e arricchita da una peculiare iconografia, con algoritmi e tabelle esplicative, rimandi a numerose appendici e approfondimenti sul web (disponibili su scienzeinfermieristiche.testtube.it), offre al lettore ampie e consolidate conoscenze e un approccio olistico-assistenziale alla persona, specifico della complessità delle cure in ambito materno infantile.
84,50

Complessità assistenziale. Un metodo per orientarsi

di MARMO

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2016

pagine: 160

Complessità assistenziale è un termine oggi molto usato nel mondo sanitario, anche se non sempre ben conosciuto. Spiegare nel modo più comprensibile possibile i principi della complessità ed evidenziare come essi possono essere declinati nell'assistenza infermieristica è la proposta che il libro presenta al lettore, il quale avrà anche modo di confrontarsi con un metodo per "leggere" la complessità delle persone assistite: il MAP (Metodo Assistenziale Professionalizzante). Metodo costruito attraverso un interessante ed emblematico percorso che racconta come un gruppo di persone, motivate e molto diverse tra loro, ha accettato, a un certo punto della propria vita professionale, una sfida culturale, dando corpo a un'intuizione e costruendo qualcosa di nuovo con l'intenzione di offrire un contributo evolutivo alla comunità professionale e al miglioramento dell'assistenza infermieristica.
19,00

Politecnico. Le scienze, le arti e le artiterapie (2013) (Il). Vol. 1-2: Note sullo sguardo

Libro: Copertina morbida

editore: Alpes Italia

anno edizione: 2015

pagine: 66

La definizione tradizionale dello sguardo come "specchio dell'anima" è stata oggetto di osservazioni scientifiche sperimentali nel contesto di una più ampia teoria psicofisiologica. Più recentemente abbiamo definito lo sguardo come "il primo processo cognitivo ed emozionale" in quanto pre-organizza lo stile intellettuale ed emozionale con cui il soggetto si pone in relazione con l'ambiente. L'interesse psicofisiologico allo studio dello sguardo si fonda sull'analisi fenomenologica delle componenti anatomo-fisiologiche che lo caratterizzano, costituite dall'interazione della motilità oculare e della muscolatura mimico-espressiva del distretto fronto-oculare, che si collegano direttamente all'altro processo fondamentale della percezione costituito dall'attenzione e dai suoi differenti livelli. L'orientamento dello sguardo, insieme alla "messa a fuoco" dell'oggetto osservato, che sul piano mimico espressivo coinvolge anche gli atteggiamenti della muscolatura del distretto fronto-oculare (muscolo frontale, palpebre, etc.), costituisce un pattern che può indicare le diverse forme di attenzione. Su quale oggetto si poggia lo sguardo? Con quale concentrazione attentiva?
20,00

La relazione terapeutica tra professionista sanitario e paziente. «Appunti» di pedagogia e andragogia

di Teresa Nardulli

Libro: Libro in brossura

editore: Intrecci

anno edizione: 2015

pagine: 96

Il libro racchiude la definizione del sapere peda-andragogico ponendo l'accento sull'analisi del sistema formativo del professionista sanitario e della relazione terapeutica con il paziente. Una ricerca di tipo qualitativo condotta in una azienda ospedaliera testimonia, attraverso le interviste fatte a primari, medici e infermieri, che nonostante il movimentato periodo storico-sociale, nel quale si potrebbe sviluppare una certa "crisi di identità professionale", sia sempre forte e vincente la motivazione della scelta da essi intrapresa: prendersi cura del paziente e della comunità.
15,00

L'infermiere. Manuale teorico-pratico per i concorsi e la formazione professionale

di Cristina Fabbri, Marilena Moltalti

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2015

pagine: 614

L'ottava edizione di questo manuale affronta in modo ampio tutte le problematiche presenti all'interno dei sistemi sanitari assistenziali con una metodologia moderna e di grande efficacia operativa. Per le sue caratteristiche, infatti, questo manuale teorico-pratico costituisce uno strumento di preparazione sia ai concorsi pubblici sia all'esercizio della professione: - la parte concettuale ricostruisce l'organizzazione del mercato sanitario e affronta gli elementi tipici del processo di professionalizzazione dell'infermiere. Al termine di ogni capitolo, test di verifica e risposte commentate permettono di verificare il grado di preparazione raggiunto e di allenarsi in vista delle prove concorsuali. La stessa parte evidenzia gli aspetti innovativi della professione avendo cura di offrire al lettore un'ampia panoramica sulle teoriche del Nursing e l'utilizzo degli strumenti operativi; - la parte applicativa prevede l'adozione di casi clinici quale strumento di applicazione della teoria alle procedure tipiche dell'assistenza infermieristica di base, specialistica e pre- e post- procedure diagnostiche, presentandosi come un validissimo supporto tecnico e metodologico all'esercizio della professione.
38,00

La responsabilità dell'infermiere. Dalla normativa alla pratica

di Giannantonio Barbieri, Annalisa Pennini

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2015

pagine: 174

Il tema della responsabilità professionale è un argomento sempre di grande attualità. Le norme degli ultimi vent'anni hanno avuto un impatto nelle realtà operative, nelle organizzazioni sanitarie, nella cultura professionale di riferimento; ma anche se molte situazioni hanno trovato risposte, sono emersi nuovi interrogativi sugli ambiti e i limiti dell'esercizio nella pratica quotidiana. Questa nuova edizione offre agli studenti dei Corsi di laurea in Infermieristica, a coloro che intraprendono percorsi di formazione avanzata o specialistica e a tutti coloro che sono interessati al tema delle mobili frontiere della responsabilità professionale uno strumento aggiornato per l'analisi e la riflessione sui percorsi giuridici, professionali e culturali dell'infermiere. Il tema è trattato seguendo un filo conduttore: l'analisi dell'esercizio professionale nel contesto attuale; la riflessione sull'evoluzione culturale e professionale; la responsabilità giuridica; l'approfondimento su alcuni ambiti specifici, ma al tempo stesso universali per la pratica infermieristica, quali l'informazione all'assistito, la documentazione, l'utilizzo di evidenze scientifiche, la garanzia della corretta applicazione di prescrizioni diagnostico-terapeutiche e l'integrazione con l'operatore sociosanitario.
18,00

Diagnosi infermieristiche. Applicazioni alla pratica clinica

di Lynda Juall Carpenito-Moyet

Libro

editore: CEA

anno edizione: 2015

pagine: 976

La sesta edizione italiana del classico testo di Linda Carpenito, traduzione della quattordicesima edizione americana aggiorna il contenuto alla tassonomia delle diagnosi infermieristiche NANDA-I 2012-2014. L'elenco delle diagnosi infermieristiche che Carpenito presenta e descrive nel dettaglio, infatti, è sostanzialmente quello ufficiale dell'associazione NANDA-I, a meno di poche e giustificate differenze. Come sempre, il testo illustra le diagnosi infermieristiche in modo unico nel suo genere nella letteratura professionale per la completezza e il rigore scientifico. Per ogni diagnosi sono presentati la definizione, le caratteristiche definenti, i fattori correlati o di rischio, gli interventi generali e quelli rivolti a popolazioni specifiche, oltre a riferimenti alla classificazione NOC dei risultati di salute e alla classificazione NIC degli interventi infermieristici e alle preziose note dell'autrice che propongono approfondimenti e chiarimenti. Il testo è completato da una serie di capitoli introduttivi, dedicati alla diagnosi infermieristica, al modello bifocale ideato da Carpentito e alla pianificazione dell'assistenza, e da una sezione dedicata alla descrizione analitica dei problemi collaborativi.
85,50

Abili si diventa. Manuale di attività fisica adattata alla mielolesione

di Luca Marin, Sara Ottobrini

Libro: Copertina morbida

editore: Calzetti Mariucci

anno edizione: 2015

pagine: 183

In Italia le persone colpite da mielolesione sono più di 70.000; tra queste il numero dì coloro che hanno meno di quarant'anni è, purtroppo, considerevole. Tenendo presente che l'Organizzazione Mondiale della Sanità definisce l'attività fisica uno strumento fondamentale per il recupero dell'autonomia personale e l'integrazione sociale, viene naturale chiedersi come debba essere strutturato un programma di esercizi da svolgere in palestra. Il Laboratorio di Attività Motoria Adattata dell'Università di Pavia, in questo manuale, descrive la metodologia e i protocolli di allenamento per le persone mielolese, che sono regolarmente utilizzati all'Interno di un corso di attività motoria rivolto agli studenti disabili dell'Ateneo pavese. Oltre alle pratiche comunemente impiegate, vengono presentate anche le attività funzionali, come l'allenamento In sospensione. Ogni esercizio è corredato di immagini, descrizione dell'esecuzione e delle attivazioni muscolari. Il contributo degli esperti esterni arricchisce il manuale di Informazioni su: fase riabilitativa, allenamento, tecniche di allungamento muscolare, alimentazione e monitoraggio, in esercizio, dei parametri vitali. È speranza degli autori che questo lavoro possa contribuire a facilitare il percorso verso l'utilizzo delle enormi abilità presenti In ogni individuo.
25,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.