Libri Musica: Novità e Ultime Uscite | P. 8

Musica

La poesia dei Pooh

di Massimo Acciai Baggiani

Libro: Copertina morbida

editore: L'Erudita

anno edizione: 2021

pagine: 279

Come si costruisce un mito? Massimo Acciai Baggiani ce lo svela ripercorrendo cinquant'anni di carriera del gruppo più amato d'Italia, dagli esordi negli anni Sessanta ai grandi successi di Piccola Katy e Pensiero. Attraverso un'attenta ricognizione delle influenze musicali e letterarie, Baggiani traccia una vera e propria antologia personale, in cui la poetica di Negrini e D'Orazio riporta alla mente i più bei ricordi legati alle canzoni dei Pooh. Finalmente i seguaci dei "quattro orsacchiotti" potranno conoscere il vero significato delle loro canzoni, capaci di emozionare milioni di fan Ieri, oggi e per sempre. Un volume indispensabile che non può mancare nelle librerie dei più accaniti poohlovers.
25,00

Il pianoforte in Italia

Libro

editore: LIM

anno edizione: 2021

pagine: 702

Questo volume, dedicato alla storia del pianoforte in Italia, è il frutto di un progetto di ricerca ventennale, culminato in un convegno internazionale presso il Museo di San Colombano - Collezione Tagliavini di Bologna. Inventato a Firenze intorno all'anno 1700 dal celebre cembalaro padovano Bartolomeo Cristofori, il pianoforte ha avuto un enorme impatto sulla storia della musica degli ultimi tre secoli. Il testo analizza, per la prima volta in modo unitario, il ruolo che le attività manifatturiere legate alla fabbricazione del pianoforte hanno ricoperto nella cultura e nell'economia italiana tra gli anni successivi all'invenzione dello strumento e l'età contemporanea. Largo spazio è dedicato allo studio delle caratteristiche tecnologiche dei pianoforti storici di costruzione italiana, di cui si conservano numerosi esemplari presso musei e collezioni in tutto il mondo. I diciotto saggi che compongono questo libro hanno dunque l'effetto di riscrivere - sulla scorta di un cospicuo scavo documentario e di significativi aggiustamenti critici - un importante capitolo della storia di uno degli strumenti musicali più diffusi e amati nella moderna cultura occidentale.
45,00

Muddy Waters. Dal Mississippi Delta al blues di Chicago

di Robert Gordon

Libro: Copertina morbida

editore: ShaKe

anno edizione: 2021

pagine: 448

Muddy Waters è stato "il blues". E non solo. La sua chitarra, che fosse lamentosamente slide o sinuosamente elettrica, i suoi testi pieni di sensualità e virilità - come Hoochie Coochie Man, I Got My Mojo Working e Mannish Boy - o intrisi di insoddisfazione esistenziale - come Rollin' Stone o Cant' Be Satisfied - hanno cambiato vite, la storia della musica e contribuito a creare il rock. Questo libro, in assoluto il più completo su Muddy, è un viaggio trasognato e insieme un pugno nello stomaco. Dai campi di cotone del Mississippi e al dolore che li permeava, ai balli e le prostitute dei juke-joint. Dall'incontro con Alan Lomax all'approdo a Chicago, con le sue strade malfamate, le sue fabbriche, i suoi macelli e i suoi effervescenti club. Con Howlin' Wolf, la sua nemesi, e Otis Spann, James Cotton, Little Walter e Willie Dixon, i suoi complici. Il razzismo, la pistola nella custodia della chitarra, i gangster e il grilletto facile. I successi con la Chess Records, la fama e i soldi. Tra donne, donne, donne. E musica, musica, musica. Un ritratto completo e ricco di aneddoti: dalle mangiate di orecchie di maiale fritte alle casse di champagne e alla Cadillac, dalla sua adorazione per Robert Johnson ai sei Grammy Award. Una biografia che si legge come un romanzo. E Keith Richards dei Rolling Stones, suo grande fan e discepolo, ne ha scritto la prefazione.
20,00

Parola di Faber. Discorsi in tour di Fabrizio De André

di Laura Monferdini

Libro: Copertina morbida

editore: Arcana

anno edizione: 2021

pagine: 624

"Parola di Faber" è un viaggio nel tempo attraverso le parole di Fabrizio De André, quelle che il cantautore genovese ci ha regalato nei ventitré lunghi anni della sua carriera. Sono discorsi pronunciati durante i sette tour che hanno segnato la storia della musica italiana e accompagnato intere generazioni, a partire dal 23 marzo 1975, data del suo debutto a La Bussola di Focette fino all'ultimo appuntamento con il pubblico a Roccella Jonica, il 13 agosto 1998. Chiunque abbia assistito a un suo concerto, lo abbia visto sul palco, abbia riconosciuto la gestualità che gli era propria, prima o dopo un'esibizione, porta con sé emozioni incancellabili. Mai un concerto uguale a un altro, quasi quattrocento in un arco di tempo durante il quale le parole di Faber sono cambiate, sia nel confronto con il pubblico, sia nelle interviste ai media. Ascoltare oltre centocinquanta registrazioni live dei concerti di De André, per lo più amatoriali, trascriverne i contenuti e accogliere le testimonianze di molti tra i suoi amici, collaboratori o semplici fan, è stata un'esperienza unica, che Laura Monferdini ha voluto raccontare in questo libro. Un fruscio di troppo, il vociare del pubblico, l'acustica disturbata, una parola difficile da interpretare, che costringe a tornare indietro più volte nell'ascolto di un nastro, per arrivare alla rivelazione del suo significato più profondo, ci rendono tutti parte di un autentico miracolo.
25,00

Genesis. Dalla A alla Z

di Francesco Gazzara

Libro: Copertina morbida

editore: Odoya

anno edizione: 2021

pagine: 544

Un accurato dizionario per raccontare i membri storici dei Genesis - quelli della formazione a cinque della cosiddetta "era prog" tra il 1971 e il 1975 - attraverso le 26 lettere dell'alfabeto. Ogni lettera rappresenta così una diversa porta d'accesso alla carriera e alla vita privata di ciascun musicista, creando infinite combinazioni e una moltitudine di incroci che lentamente rivelano, in maniera ampia e dettagliata, una storia magica e unica nel suo genere. Francesco Gazzara mette insieme racconti e aneddoti in apparenza lontani ma che, una volta letti come fossero punti da unire, si dimostrano rivelatori di una grande immagine nascosta, risultando molto più vicini tra loro. Così si passa dalla A di "Rosanna Arquette" alla C dei "Costumi" nel caso di Peter Gabriel, o dalla I di "In The Air Tonight" alla M di "Miami Vice" in quello di Phil Collins. Ancora, dalla G dei "gtr" alla T di "Tapping" per Steve Hackett, dalla D del "Doppio Manico" e la P del "Polo" per Mike Rutherford, alla A di "Accordi" e alla M di "Mellotron" per Tony Banks. Come nelle antiche mappe nautiche, le 26 lettere di ogni profilo tratteggiano una storia che si sviluppa nell'arco di oltre cinquant'anni, fatta di luoghi, persone, suoni, strumenti, travestimenti, palchi, studi di registrazione, sale prova, festival, tour, abbandoni e reunion.
35,00

Schiavi nella città più libera del mondo. La storia dei Raf Punk

di Laura Carroli

Libro: Copertina morbida

editore: Agenzia X

anno edizione: 2021

pagine: 312

Chi ha riacceso la scintilla delle proteste dopo gli anni settanta? Chi ha iniziato le battaglie Lgbtq? Come sono nati i CCCP? Dalle cantine di una Bologna in piena esplosione creativa, la storia di una band musicale e politica destinata a cambiare le regole della cultura popolare e che terminerà con la scoperta e l'autoproduzione del primo disco dei CCCP. Nei primi anni ottanta i Raf Punk sono stati degli incredibili precursori, le riviste e i dischi da loro pubblicati hanno creato dal nulla una comunità di giovanissimi resistenti, consapevoli della dirompente forza delle utopie ribelli. Una band armata da una volontà di ferro costruita su una vera e propria missione: quella di frantumare le basi ideologiche della società dello spettacolo e proporre nuovi principi di uguaglianza tra genere e classe. Laura, batterista dei Raf Punk e sportellista alle poste, racconta le origini di quel focolaio concepito nelle periferie bolognesi, nato grazie a John Cage e a una trasferta in autostop al festival di Reading con Patti Smith e Sham 69. La storia di un amore transgender impossibile e di quattro amici con moicani fluorescenti, slogan d'assalto e vestiti con stracci supersexy, sottoposti alle angherie di benpensanti, repressioni poliziesche e pestaggi dei fascisti. Concerti all'incrocio tra provocanti performance e comizi insurrezionali capaci di infiammare i cervelli dei kids sotto il palco e poi tanti viaggi in Europa a bordo di un'auto scassata, alla ricerca di quelle poche creature simili con cui condividere la dinamite delle loro idee. Una testimonianza ricca di episodi esilaranti e situazioni limite da leggere alla stessa velocità di una canzone punk, un punto di vista al femminile assolutamente inedito nel panorama editoriale.
16,00

Mia Martini. Tutto il suo universo

Libro: Copertina morbida

editore: Ergo Sum

anno edizione: 2021

pagine: 480

Un volume che raccoglie l'intera discografia mondiale di Mia Martini in 45 giri, 33 giri, musicassette, CD, Stereo 8, spartiti, memorabilia, VHS, DVD e decine di fotografie inedite, arricchito da storie, aneddoti e tantissime curiosità. Il degno omaggio ad un'artista senza tempo che ha saputo lasciare una traccia indelebile nella storia della musica leggera italiana.
38,00

Il diavolo veste Gaga

di Andrea Biscaro

Libro

editore: Officina di Hank

anno edizione: 2021

pagine: 256

Lady Gaga è Arte in ogni sua manifestazione. Questo libro non è solo una biografia, ma il tentativo di afferrare, smembrare e analizzare il corpo dell'opera di una grande artista, dell'ultima grande diva mondiale, le cui canzoni non sono che la punta di un iceberg. Gaga attraversa in modo trasversale musica, moda, cinema, pubblicità, politica, ribaltando il concetto di PopArt. Non più l'arte al servizio della cultura di massa, ma la cultura di massa al servizio all'arte: ArtPop, quindi. Ogni passo, ogni apparizione, ogni album di Lady Gaga è una rivoluzione culturale e di costume. Scandalosa, eccessiva, "Mother Monster" è diventata il simbolo della diversità. Inafferrabile e iconica, Gaga gioca con la sua molteplice personalità, esibendo le mille facce del suo cuore messo a nudo. Angelo e demone, può essere la ragazza acqua e sapone di "A star is born" e nello stesso tempo la diabolica Contessa assetata di sangue di "American Horror Story". Un libro multiforme e camaleontico, proprio come il soggetto narrato.
19,00

Drums & bass. Suona la batteria con 16 grandi bassisti play along in different styles

di Bruno Farinelli

Libro

editore: Volontè & Co

anno edizione: 2021

pagine: 168

Questo metodo è suddiviso in capitoli dedicati ad ognuno dei sedici bassisti. L'obiettivo è quello di far prendere confidenza con il Groove e gli stili dei diversi bassisti, per aumentare la propria abilità a passare da un genere ad un altro con naturalezza e disinvoltura, ampliando il proprio vocabolario. Per quanto sia pieno di note e charts, il metodo non ha lo scopo di migliorare solamente la lettura a prima vista. Il vero intento del metodo è quello di dare un'ampia panoramica di Groove in tantissimi stili dai quali si possa attingere nell'esperienza presente e futura di batterista. Nel metodo sono presenti svariate timbriche di batteria e basso e numerosi cambi di accordature e di suoni.
19,90

Pop rock stars & champions. Storie di miti senza tempo, da Mina a Renato Zero, da Vasco Rossi a Ligabue, da Maradona a Paolo Rossi

di Francesco Primerano

Libro

editore: Youcanprint

anno edizione: 2021

pagine: 106

Da tutto ciò ed altro ancora sono venute alla luce le sue 135 creature editoriali: una serie di manuali e testi che sono riusciti a spaziare tra i vari generi letterari (dal saggio alla narrativa, dalle celebri storie di musica e cinema ai saggi storici, dai libri socio-culturali alle raccolte di poesie e aforismi, dai libri per ragazzi ai volumi per adulti). Le sue Opere-evento sono disponibili in tutti gli store online del mondo e sono ordinabili alle casse di ogni libreria fisica d'Italia e non solo. Si possono trovare ovunque e in tutte le lingue più diffuse nel mondo (italiana, inglese, francese, spagnola, portoghese, tedesca, cinese, giapponese, russa, hindi, polacca, tailandese, filippina, ceca, rumena etc.) e a prezzi vantaggiosi.
9,90

Kurt Cobain. Dossier. Indagine su un suicidio sospetto

di Epìsch Porzioni

Libro

editore: Officina di Hank

anno edizione: 2021

pagine: 288

Seattle, aprile 1994. Kurt Cobain, motore creativo della più grande rock band degli anni '90, viene trovato morto nella sua villa col cranio sfondato e un fucile stretto tra le dita. Prima ancora che l'indagine venga chiusa, la polizia di Seattle sentenzia: suicidio. In fondo tutti gli elementi sembrano esserci: l'arma del delitto, la nota del suicida, almeno un precedente tentativo documentato di togliersi la vita. Eppure, già poco dopo la morte del cantante iniziano a circolare voci secondo cui Kurt sarebbe stato ucciso. Un giornalista di Seattle scova discrepanze nel rapporto della polizia. L'investigatore privato Tom Grant, già assunto da Courtney Love per trovare il marito, contesta gli esami tossicologici e l'autenticità della grafia nella lettera d'addio. La notizia più sensazionale è però quella di El Duce, cantante dei Mentors, che dichiara di sapere chi ha ucciso Kurt Cobain. Peccato finisca sotto un treno una settimana dopo queste rivelazioni. Nel 2015 Tom Grant realizza un nuovo documentario, "Soaked in Bleach", dove presenta una serie di intercettazioni e nuove prove assolutamente sconvolgenti, al punto da far dichiarare all'ex-comandante del Dipartimento di Polizia di Seattle Norm Stamper che, se lui fosse ancora in servizio, chiederebbe la riapertura del caso. Epìsch Porzioni ha trascorso anni a indagare sul suicidio di Kurt, setacciando il mondo del leader dei Nirvana da capo a piedi: indizi tralasciati, calligrafie forse contraffatte, impronte mancanti, testimonianze ambigue, mezze ammissioni e poi lei; la più oltraggiosa, eccessiva ed ambigua vedova della storia del rock: Courtney Love. La donna in questi ultimi 25 anni ne fa di tutti i colori, fra arresti, cliniche di disintossicazione, denunce, post complottisti, lotte con i due membri superstiti dei Nirvana e persino minacce di morte all'ex marito di Frances Bean, la figlia avuta da Kurt Cobain. Senza dimenticare che sembra proprio lei la prima a non credere al suicidio dell'icona del grunge.
18,00

Beethoven. La vita, l'opera, il romanzo familiare

di Maynard Solomon

Libro: Copertina morbida

editore: Marsilio

anno edizione: 2021

pagine: 448

Nell'assenza, fra gli studi beethoveniani disponibili nella nostra lingua, di contributi biografici e bibliografici, il Beethoven di Maynard Solomon viene a colmare una lacuna evidentissima: Beethoven, onnipresente nella programmazione concertistica, radiofonica e discografica, come figura biografica è, da noi, uno sconosciuto, consegnato a poche nozioni e alcuni luoghi comuni. Ma l'interesse di questo libro non è solo in funzione delle lacune italiane. Vi è infatti un elemento in più rispetto alla scrupolosa documentazione e allo scaltrito esercizio critico, un elemento vistoso anche se non condizionante: la categoria dell'analisi psicanalitica come mezzo conoscitivo della personalità. L'autore, servendosi di una vasta gamma di categorie di interpretazione - estetica, storica, psicanalitica, sociologica -, fa luce sullo sviluppo psicologico del compositore e stabilisce nessi fra la vita e l'opera: «In questo senso» scrive «il mio libro è un saggio sull'interpretazione e sul significato: cercherò di scoprire il significato di alcune ambiguità e fissazioni nella vita di Beethoven, e di offrire alcune indicazioni sulla loro possibile importanza nei confronti della sua ricerca creativa». Prefazione di Giorgio Pestelli.
13,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.