Libri Poesia: Novità e Ultime Uscite

Poesia

Antologia di Spoon River

di Edgar Lee Masters

Libro: Copertina morbida

editore: 2M

anno edizione: 2022

pagine: 248

"Antologia di Spoon River" è una raccolta di epitaffi che l'autore immagina sulle lapidi del cimitero accanto allo Spoon River, fiume che Masters conosceva bene per aver vissuto, fin dall'età di undici anni, nella vicina cittadina di Lewistown. Gli epitaffi raccontano la storia di una piccola città americana con le sue mille vite, ognuna chiusa nel suo dramma. Ogni testo è un dialogo con un passeggero ideale che transita per il cimitero, in una sorta di cammino dantesco verso una trasfigurazione finale.
4,90

I fiori del male

di Charles Baudelaire

Libro: Copertina morbida

editore: 2M

anno edizione: 2022

pagine: 124

Il capolavoro di Charles Baudelaire presenta 126 poesie raccolte in una struttura divisa in sei parti, che si apre con la poesia 'Al' lettore", in cui si evidenzia la fratellanza tra gli uomini assimilati in un destino da vittime. La parte più importante dell'opera è "Spleen e Ideale", la sezione che vede rappresentato il tormento che lacera l'animo del poeta: da un lato l'aspirazione all'ideale e, dall'altro, lo spleen, inteso come angoscia, noia e male di vivere. Nella sezione "Quadri parigini", Baudelaire dipinge Parigi come la città del caos, foriera di sogni. L'angoscia del poeta si manifesta di fronte allo spettacolo offerto dalle strade. Nella parte intitolata "Il vino", il poeta parla del primo dei paradisi artificiali a cui gli artisti ricorrono per sfuggire all'angoscia, in cerca di una via di fuga dalla banalità del vivere quotidiano. La sezione "I fiori del male", che dà il titolo alla raccolta, vede Baudelaire sviscerare l'altro paradiso artificiale, quello degli amori proibiti. Dopo una parentesi nella quale si lasciano da parte le tentazioni della carne, alla ricerca di una soddisfazione spirituale, dove il poeta non si rivolge a Dio, ma stipula un'alleanza con Satana, il principe delle persone deluse e disincantate, l'opera si chiude con "La morte", composta da sei poesie. La morte è qui vista come unica ancora di salvezza, l'esclusiva liberazione dalla sofferenza, il solo momento oscuro che preannuncia qualche cosa che è migliore della vita che si sperimenta.
4,90

La Divina Commedia

di Dante Alighieri

Libro: Copertina morbida

editore: 2M

anno edizione: 2022

pagine: 407

Il viaggio di Dante ha un profondo significato allegorico, rappresentando prima di tutto il cammino dell'autore stesso verso la redenzione. Ma nel cammino di Dante si può percepire anche l'allegoria del percorso dell'umanità dalla condizione di errore e di ignoranza alla realizzazione della pace e della giustizia sulla Terra, fino al raggiungimento della beatitudine eterna. Il poema, lungo e complesso, è diviso in tre cantiche, Inferno, Purgatorio, Paradiso, ciascuna composta di trentatré canti, più uno nell'Inferno che fa da introduzione. Le cantiche sono legate da un filo conduttore narrativo, il viaggio, e da molteplici elementi frequenti, come il numero tre, che rappresenta la Trinità di Dio: tre sono i luoghi, Inferno, Purgatorio e Paradiso, che corrispondono alle cantiche, tre i versi delle strofe (tutto il poema è scritto in terzine), trentatré i canti in cui è divisa ogni cantica, nove (multiplo di tre) le suddivisioni di luoghi nell'Inferno, nel Purgatorio e nel Paradiso. Nell'opera sono evidenti le straordinarie qualità di Dante, che ha immaginato un'infinita varietà di paesaggi, personaggi, circostanze piene d'imprevisti, per creare la sua vena poetica, ma anche per compiere un dovere religioso e morale di uomo di fede che desidera sostenere gli altri uomini, affinché trovino la strada del bene e della salvezza: rivelando i castighi e i premi assegnati all'uomo dopo la morte, l'autore illustra e tratteggia tutti gli aspetti e le sfumature del bene e del male.
6,90

Poesie. Testo greco a fronte

di Saffo

Libro: Copertina morbida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2022

pagine: 128

L'ammirazione per l'ideale di bellezza cantato e il fascino dell'ardente e spregiudicato richiamo dell'amore omosessuale sono forse le cause principali della fama che ha accompagnato il nome di Saffo attraverso i secoli. I suoi versi nascono in un mondo che ha avuto a lungo il sapore del proibito: il «tiaso», sorta di associazione tra giovani donne che Saffo creò attorno a sé a Mitilene, dove, tra canti e danze in onore delle muse, nascevano brucianti passioni e gelosie. Per Saffo l'amore è lotta, è battaglia, come l'impiego di termini e modi dell'epos omerico nei suoi versi rivela. Colui e colei che amano e sanno amare sono eroi. Ancora oggi, leggendo queste poesie e rivivendo le emozioni d'amore tese tra il grido disperato e l'invocazione serena, si prova quella sensazione avvertita dallo storico greco Strabone: «Saffo è un essere meraviglioso». Se ora ti sfugge, presto ti cercherà, se non accetta i tuoi doni, lei stessa te ne offrirà, se non ti ama, presto ti amerà, anche se non volesse. Premessa di Roberto Pazzi.
5,90

In quieta anima felice

di Marco Alemanno

Libro: Copertina morbida

editore: La nave di Teseo +

anno edizione: 2022

pagine: 320

"Un canzoniere umile e a tratti silenzioso, composto in uno stato di felice e ritrovata solitudine; una solitudine quasi tutta meridionale, e perciò piena di luce, di forti contrasti - naturali ed emotivi - e soprattutto di vibrante memoria; una manciata di versi ispirati e motivati dalla disarmante bellezza del poco, dalla commozione e dal vivo stupore di fronte a un campo di ulivi, secolari, e prodigiosi, come sa essere la vita." Con queste parole l'autore descrive la sua prima raccolta lirica, un'opera che davvero raccoglie in sé - tra echi, citazioni esplicite e implicite, rimandi, suggestioni - un universo poetico che si vuole ampio, poroso, dilatato. Dalle atmosfere sospese di Luigi Ghirri alla poesia distillata di Eugenio Montale e Virginia Woolf, dai colori arsi di Vincent Van Gogh alla musica eterea di Claude Debussy: in queste poesie dal sapore antico, intimo, si registra una vicinanza - non scontata, faticosa, ma anche gioiosa - alla vita, alle piccole cose, e al dolore di ciascuno di noi.
15,00

Faust. Testo tedesco a fronte

di Nikolaus Lenau

Libro: Copertina morbida

editore: Carbonio Editore

anno edizione: 2022

pagine: 210

Un uomo in cerca della verità, tormentato dal desiderio di conoscenza, disposto a gettarsi tra le braccia di Mefistofele pur di ottenerla, senza paura di sfidare la morale e immergersi nell'abiezione. È Faust, il mito con cui tanti grandi scrittori si sono cimentati nel corso dei secoli, da Goethe a Mann, a Marlowe. Poeta tragico e irrequieto, Nikolas Lenau si spinge persino oltre. Il desiderio del suo Faust è inesprimibile, totalizzante, incessante, animato dallo slancio romantico più puro, mai addolcito dalla quiete borghese. La sua ricerca è una danza di seduzione con le fiamme dell'inferno, e in questo vorticoso gioco di perdizione Lenau ci trascina impavido e ci consegna un poema magistrale che, scritto negli anni Trenta dell'Ottocento, ancora oggi risuona, coinvolge e ammalia, e rivive nelle note del Mephisto Waltz di Listzt, il celebre componimento ispirato proprio a quest'opera.
16,00

Poesie d'amore e di vita. Testo spagnolo a fronte

di Pablo Neruda

Libro: Copertina morbida

editore: Guanda

anno edizione: 2022

pagine: 256

Un'antologia che raccoglie il meglio della produzione di Pablo Neruda, dalle composizioni giovanili ai grandi libri della maturità. In questa scelta si trovano riuniti i temi classici della poesia del grande cantore cileno, l'amore, la lotta, gli ideali, la natura, la memoria, temi che la parola intensa e vibrante del poeta fa emergere con forza dalle pagine accompagnando il lettore lungo un percorso che lo avvicinerà progressivamente al suo mondo interiore. Un Neruda che sa dar voce alle eterne, radicali esigenze del cuore umano, un dono raro che ha contribuito a farne uno dei poeti più amati e popolari del Novecento.
18,00

Lusiadi. Testo portoghese a fronte

di Luís de Camões

Libro: Copertina rigida

editore: Bompiani

anno edizione: 2022

pagine: 1664

Con questo volume i lettori europei hanno a disposizione, per la prima volta, un'edizione dei Lusíadas che, finalmente, distingue il testo licenziato da Camões nel 1572 dagli altri esemplari contraffatti con la stessa data. Un giallo brillantemente risolto da Rita Marnoto, una delle più importanti studiose del poema. La versione originale dei Lusíadas permetterà di rileggere l'opera letteraria fondatrice dell'identità portoghese. La nuova traduzione di Roberto Gigliucci, il rigoroso apparato con le varianti a stampa e l'ampio commento (in cui viene ricostruito il fitto dialogo stabilito tra la vastissima cultura letteraria dell'autore e la conoscenza delle recenti rotte, di popolazioni fino allora ignote e di un nuovo sapere scientifico che avrebbe sconvolto gli orizzonti dell'Europa) costituiscono una guida sicura all'affascinante viaggio architettato da Camões. Questa epopea, infatti, si configura come il primo grande poema oceanico. Un racconto in ottave che, attraverso l'avventura di Vasco da Gama in India tra il 1497 e il 1498, ripercorre la storia del Portogallo. Mettendo in parallelo i conflitti tra gli dèi e gli interventi dell'unico vero Dio, il poeta portoghese si ispira all'Eneide di Virgilio e ai modelli classici del mito degli Argonauti. Il tema più sorprendente dei Lusíadas è quello della ri-fondazione di una nazione nata nel 1143: un Paese che, fuori dei confini dell'Europa, ritroverà in remoti e favolosi luoghi una nuova identità frutto dell'immaginazione e della storia.
50,00

In memoriam e altre poesie. Testo inglese a fronte

di Alfred Tennyson

Libro: Copertina morbida

editore: Mondadori

anno edizione: 2022

pagine: 480

In Memoriam A.H.H. è un grande poema elegiaco ispirato a Tennyson dalla morte dell'amico fraterno Arthur Henry Hallam, deceduto poco più che ventenne: una tragedia familiare che diviene emblema di un dramma esistenziale ben più vasto. Vero bestseller dell'epoca vittoriana, questo testo - e i numerosi che lo accompagnano in questa ricca antologia - è una summa dei temi ottocenteschi: l'immortalità, la disperazione di fronte al dolore, la presenza di Dio in un mondo dominato dalla natura selvaggia. Tennyson incarna la complessità e l'ambivalenza della cultura vittoriana, sospesa tra illusioni romantiche e smarrimenti moderni, tradizione e rinnovamento, fede e scienza, idealismo e consumismo, arte e mercato.
15,00

Lucente stella. Poesie scelte

di John Keats

Libro: Copertina morbida

editore: Feltrinelli

anno edizione: 2022

pagine: 192

"Via, via, voglio volare a te, non portato da Bacco e i suoi leopardi, ma sulle ali invisibili della poesia." "Il Poeta è la più impoetica delle cose che esistono, perché non ha identità, è continuamente occupato a riempire qualche altro Corpo, il Sole, la Luna, il Mare e gli Uomini e le Donne... tutte creature naturali, naturalmente poetiche, ma il poeta no, non ha identità, è certamente la più impoetica di tutte le Creature di Dio." Chi scrive queste parole in una lettera che diverrà un fondamento della conoscenza poetica è John Keats, morto a soli ventisei anni in una stanza di Piazza di Spagna, a Roma. Forse conscio della brevissima durata della propria vita, egli fu in pochi anni autore di un'opera vastissima, che esprime tutta la gamma della poesia. Dalle odi - celeberrime quelle all'Urna greca, al Sonno, all'Usignolo, a Psiche, alla Melanconia -, ai sonetti - i più importanti della lingua inglese dopo Shakespeare -, alla ballata, al poema, al dramma in versi. Sulla scia dei grandi poeti romantici inglesi, dal padre Coleridge ai contemporanei Byron e Shelley, la poesia di Keats è splendidamente lirica, ma racconta: egli è un grande narratore in versi, purissimi ma incalzanti. In questa raccolta antologica, curata da Roberto Mussapi, il lettore vedrà scorrere tutto il mondo, variegato e complesso, di John Keats, in una nuova traduzione d'autore che ne esalta la forza e la suggestione.
10,00

Poesie da spiaggia

Libro

editore: Crocetti

anno edizione: 2022

pagine: 160

Parole di grandi poeti di tutti i tempi, che chiedono di essere lette, ascoltate, ricordate. Quelle che trovate in questo libro sono state scelte da un editore di poesia e da un artista che hanno in comune la passione per i versi e il ritmo: raccontano i sentimenti universali, gli stessi da sempre, ma sempre nuovi. Proprio come le canzoni che si cantano insieme sulla spiaggia, queste poesie possono diventare il vivido ricordo di momenti e sensazioni uniche.
15,00

Chiamateci per quello che siamo

di Amanda Gorman

Libro: Copertina rigida

editore: Garzanti

anno edizione: 2022

pagine: 240

Il lirismo di Amanda Gorman, la più giovane poetessa ad aver recitato una poesia alla cerimonia di insediamento presidenziale e autrice bestseller prima in classifica sul «New York Times», riesce a trasformare un momento di naufragio in un canto di speranza e guarigione. Nei suoi versi, ciò che sembra impossibile emerge con forza e ci porta in una dimensione altra, in cui tutto è più chiaro e vivido. In "Chiamateci per quello che siamo", l'autrice esplora la storia, il linguaggio, l'identità e la cancellazione attraverso una raccolta fantasiosa e intima. Sfruttando il dolore collettivo inferto da una pandemia globale, queste poesie illuminano il momento della resa dei conti e rivelano che Amanda Gorman è diventata il nostro messaggero dal passato, la nostra voce per il futuro.
16,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.