Libri Poesia e studi letterari: Novità e Ultime Uscite | P. 7

Poesia e studi letterari

La Divina Commedia

di Dante Alighieri

Libro: Copertina morbida

editore: 2M

anno edizione: 2022

pagine: 407

Il viaggio di Dante ha un profondo significato allegorico, rappresentando prima di tutto il cammino dell'autore stesso verso la redenzione. Ma nel cammino di Dante si può percepire anche l'allegoria del percorso dell'umanità dalla condizione di errore e di ignoranza alla realizzazione della pace e della giustizia sulla Terra, fino al raggiungimento della beatitudine eterna. Il poema, lungo e complesso, è diviso in tre cantiche, Inferno, Purgatorio, Paradiso, ciascuna composta di trentatré canti, più uno nell'Inferno che fa da introduzione. Le cantiche sono legate da un filo conduttore narrativo, il viaggio, e da molteplici elementi frequenti, come il numero tre, che rappresenta la Trinità di Dio: tre sono i luoghi, Inferno, Purgatorio e Paradiso, che corrispondono alle cantiche, tre i versi delle strofe (tutto il poema è scritto in terzine), trentatré i canti in cui è divisa ogni cantica, nove (multiplo di tre) le suddivisioni di luoghi nell'Inferno, nel Purgatorio e nel Paradiso. Nell'opera sono evidenti le straordinarie qualità di Dante, che ha immaginato un'infinita varietà di paesaggi, personaggi, circostanze piene d'imprevisti, per creare la sua vena poetica, ma anche per compiere un dovere religioso e morale di uomo di fede che desidera sostenere gli altri uomini, affinché trovino la strada del bene e della salvezza: rivelando i castighi e i premi assegnati all'uomo dopo la morte, l'autore illustra e tratteggia tutti gli aspetti e le sfumature del bene e del male.
6,90

Etty Hillesum. Il coraggio della scrittura

di Annalisa Consolo

Libro: Copertina morbida

editore: Ares

anno edizione: 2022

pagine: 160

Etty Hillesum (1914 -1943) iniziò a scrivere un diario dopo l'incontro fulminante con lo psicochirologo Julius Spier. Fu lo strumento di scavo interiore che la aiutò ad attraversare i «tempi spaventosi» dell'occupazione nazista a testa alta e a incontrare Dio al fondo della propria anima. Morì ad Auschwitz dopo aver prestato volontaria assistenza, a Westerbork, agli ebrei in attesa del trasferimento in altri lager. A partire da quel diario, dalle lettere e da fonti storiche, l'autrice delinea un ritratto sintetico e affascinante di questa donna e invita i lettori a mettersi in discussione. Sulle orme di Etty.
15,00

Invito alla lettura di Flaiano

di Lucilla Sergiacomo

Libro

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2022

pagine: 324

Ennio Flaiano, vincitore del primo Premio Strega con un romanzo anticoloniale e controcorrente, sceneggiatore della mitica Dolce vita di Fellini, drammaturgo e autore di potenti satire sui vizi italiani e di celebri aforismi, è da tempo entrato nel canone letterario del Novecento dopo la pubblicazione degli scritti postumi. A confermare il valore della sua opera poliedrica concorrono negli ultimi anni la riscoperta e l'apprezzamento del Flaiano giornalista, acuto e profetico osservatore di costume, del recensore cinematografico e teatrale, del singolare e avvincente scrittore per il cinema. La nuova edizione dell'Invito alla lettura di Flaiano evidenzia anche queste componenti della sua eclettica produzione e la sua capacità di sperimentare i diversi linguaggi della contemporaneità.
18,00

Elio Bartolini. Il ponte della storia

di Enrico Petris

Libro

editore: Kappa Vu

anno edizione: 2022

12,00

Mondo frantumato

di Boris Chersonskij

Libro

editore: Marsilio

anno edizione: 2022

pagine: 128

Il compito che Boris Chersonskij si propone non è quello del fotografo, di fermare l'attimo fuggente, ma di prolungarne la vita, e ci riesce da virtuoso. I suoi versi sono costruiti come una scala e la pressione delle immagini spinge il lettore sempre più in alto lungo la verticale dell'esistenza. La fine, inattesa, allarmante, lo lascia nella pianura vuota dell'anima. La fede religiosa e la pratica psicoanalitica del poeta convergono in una lirica che scava nei fatti biografici e storici, pone domande scomode, si aspetta risposte. Questa breve raccolta comprende anche alcuni inediti: "Quaderno di Crimea" del 2019 e il recentissimo, struggente "Ode di commiato", un congedo del poeta alla cultura cosmopolita della sua Odessa. Quella di Chersonskij è una poesia concreta che lo apparenta all'impegno civile e ideologico di Boris Sluckij, ed è al tempo stesso metafisica, sulla linea di Brodski; è una poesia che scivola nella prosa, che sfoglia le pagine di un «archivio familiare» o di un «album fotografico», per far conoscere al lettore personaggi che il poeta, osservatore attento dei suoi simili, ha incontrato in Russia, in Ucraina, in Israele o in Italia.
12,00

Commedia. Inferno

di Dante Alighieri

Libro: Copertina rigida

editore: libreriauniversitaria.it

anno edizione: 2022

pagine: 1392

A distanza di quasi vent'anni dall'avvio dei lavori, stimolati dalla coraggiosa edizione di Federico Sanguineti (2001), l'équipe coordinata da Paolo Trovato - nota da qualche tempo come il Gruppo di Ferrara - pubblica la sua innovativa edizione critica, fondata per la prima volta sull'analisi di tutta la tradizione manoscritta non frammentaria della Commedia (580 testimoni collazionati sul canone barbiano allargato, 630 versi). L'apparato formale e quello delle varianti di sostanza sono corredati, sul modello dell'edizione Barbi della Vita Nuova (1907, 1932) e poi dell'edizione Petrocchi, di una fascia in cui si discutono tutti i luoghi in cui sembrino ammissibili più soluzioni alternative. Il secondo volume contiene il monumentale commento continuo di Luisa Ferretti Cuomo alla prima cantica. Il commento - che aggiorna in modo significativo quello della sua edizione, apparsa in ebraico nel 2013 - è fruibile a più livelli (persone colte, studenti universitari, studiosi) grazie a una limpida segnaletica tipografica.
149,90

Ernest Hemingway e il cinema

di Pino Farinotti

Libro: Copertina morbida

editore: Book Time

anno edizione: 2022

pagine: 80

Hemingway invade le sue pagine come attore protagonista, accredita se stesso come scrittore eroe. Esibisce coraggio, forma fisica, giudizio sicuro. L'intensità è quella di una fiamma ossidrica e dunque nel tempo, vita e scrittura intrecciandosi, hanno prodotto un attrito che ha portato Ernest in quella cantina, quella domenica, il 2 luglio 1961. Chiusura di una vita vissuta in continua iperbole. Larghissime le sue esperienze di uomo e artista. Un'espressione completa può essere rilevata nella traiettoria dei Quarantanove racconti che, scritti in tempi diversi, raccolgono le classiche esperienze e le passioni dello scrittore: la guerra, la caccia, la pesca, la corrida, una certa violenza connaturata e trasmessa. L'unità profonda e "fisica" fra la ricerca dello stile e il dolore per i destini dei suoi personaggi hanno prodotto un linguaggio narrativo che fanno di Ernest Hemingway un modello unico e imprescindibile del Novecento.
9,00

La scuola delle mogli-La critica della scuola delle mogli. Testo francese a fronte

di Molière

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2022

pagine: 480

A "L'école des femmes" (1662) toccò forse il più strepitoso successo che Molière abbia ottenuto in vita, non già per numero di repliche ma per il clamore e le polemiche. L'azzardo della commedia non sta certo nel tema - l'infedeltà delle donne - quanto nella prospettiva da cui è affrontato e nella lucidità di sguardo dell'autore. Per scongiurare futuri tradimenti, Arnolfo si costruisce una moglie su misura, cercandola ancora fanciulla in una famiglia povera e facendola educare nella più disarmante semplicità. Ma l'ingenuità della giovinetta, lungi dall'essere una garanzia, fa sì che essa viva l'erotismo in maniera innocente, e il risultato è comicamente tragico. Molière, che ha nelle vene germi epicurei e lucreziani, sa che è la natura la vera causa dell'infedeltà e che tutto il sistema dei valori morali soccombe di fronte alla forza di eros: questa è la verità scandalosa ma inoppugnabile che la commedia rivela. Col suo bizzarro convincimento il povero Arnolfo finisce nell'inferno del ridicolo, a scontare la presunzione di voler sottrarre alla natura i suoi imperscrutabili diritti. Il volume comprende anche: "La critica della Scuola delle mogli" e "I testi della «querelle»".
12,00

L'arte di saper parlare. Orator. Testo latino a fronte

di Marco Tullio Cicerone

Libro: Copertina morbida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2022

pagine: 192

Opera fondamentale nella storia dell'eloquenza, L'arte di saper parlare (Orator), composto fra il luglio e l'ottobre del 46, riprende i concetti già espressi nel "De Oratore" (l'oratore, dice Cicerone, deve possedere dottrina, scuola ed esercizio) e affronta per la prima volta la questione relativa al ritmo prosastico, un fenomeno acustico e naturale ma da cui i Greci (da Trasimaco, che l'aveva scoperto, a Isocrate, che ne era stato il perfezionatore) non avevano ricavato le leggi che lo governano. Cicerone fu il primo a sviluppare la teoria del ritmo (numerus), fissando la legge che determina la combinazione delle parole più convenienti alla cadenza del discorso, e divenne a tal punto padrone dell'arte di saper parlare, da essere considerato tra i più grandi oratori dell'antichità. Non saper cosa sia accaduto prima della nostra nascita significa restare sempre fanciulli. Che cos'è infatti l'età di un uomo se attraverso il ricordo delle cose passate non si ricollega all'età precedenti?
5,90

Poesie. Testo greco a fronte

di Saffo

Libro: Copertina morbida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2022

pagine: 128

L'ammirazione per l'ideale di bellezza cantato e il fascino dell'ardente e spregiudicato richiamo dell'amore omosessuale sono forse le cause principali della fama che ha accompagnato il nome di Saffo attraverso i secoli. I suoi versi nascono in un mondo che ha avuto a lungo il sapore del proibito: il «tiaso», sorta di associazione tra giovani donne che Saffo creò attorno a sé a Mitilene, dove, tra canti e danze in onore delle muse, nascevano brucianti passioni e gelosie. Per Saffo l'amore è lotta, è battaglia, come l'impiego di termini e modi dell'epos omerico nei suoi versi rivela. Colui e colei che amano e sanno amare sono eroi. Ancora oggi, leggendo queste poesie e rivivendo le emozioni d'amore tese tra il grido disperato e l'invocazione serena, si prova quella sensazione avvertita dallo storico greco Strabone: «Saffo è un essere meraviglioso». Se ora ti sfugge, presto ti cercherà, se non accetta i tuoi doni, lei stessa te ne offrirà, se non ti ama, presto ti amerà, anche se non volesse. Premessa di Roberto Pazzi.
5,90

Tutte le commedie. Testo latino a fronte

di P. Afro Terenzio

Libro: Copertina morbida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2022

pagine: 640

Se Plauto è l'autore più gustoso del teatro comico latino, il ritrattista arguto e multiforme del popolo, Terenzio è il disegnatore sobrio ed elegante di una borghesia non meno autentica e reale: con lui si completa così il quadro della società romana del tempo. Autore di commedie d'introspezione intrise di moralità - in cui l'amore, non più passionale ed egoistico, si arricchisce di altri sentimenti, quali il senso dell'onore, il rimorso e la pietà - egli dà prova di equilibrio e moderazione, sia nei contenuti che nello stile, dimostrando che la comicità non risiede necessariamente nelle battute facili e volgari. L'ho vista, la ragazza, e m'è sembrata proprio bella, perciò fa bene Panfilo a volerla per sé e a non lasciarla fra le braccia di un altro. Adesso vado a riferire e, visto che non porto buone notizie, sono guai per me.
9,90

L'arte di conoscere se stessi. Pensieri. Testo greco a fronte

di Marco Aurelio

Libro: Copertina morbida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2022

pagine: 256

I Pensieri di Marco Aurelio (detti anche Ricordi, Colloqui con sé stesso, Ammonizioni) sono un'opera fondamentale per chi voglia accostarsi alla saggezza degli antichi. Una saggezza che non elimina il conflitto fra l'essere e il voler essere, fra i princìpi filosofici e gl'impulsi naturali, fra la teoria e la pratica. L'imperatore fu un uomo tormentato, in contrasto con quella logica stoica che si sforzava di seguire ma che non riuscì a calare pienamente e stabilmente nel suo mondo interiore. I suoi pensieri, infatti, hanno quasi sempre due facce, come una medaglia: un dritto e un rovescio. Così, per esempio, crede nella provvidenza ma non esclude del tutto il caos o l'atomismo, confida negli dèi ma si domanda perché, «se esistono», «non hanno fatto sì che almeno i migliori potessero sopravvivere dopo la morte invece di scomparire definitivamente». Dubbi, dunque, non certezze. Ma al di là delle contraddizioni e del pessimismo che si colgono qua e là, spiccano nell'opera due concetti fondamentali e molto significativi: «La vita è opinione», cioè un gioco dialettico di cui soltanto il saggio è in grado di scoprire il trucco, squarciando il velo dell'illusione, e «L'uomo non è responsabile delle sue azioni, perché tutto avviene in armonia con le leggi della natura»: una affermazione che, in contrasto con quanto detto in precedenza, costituisce la chiusa e la sintesi dell'opera. Prendimi e gettami dove vuoi: dovunque manterrò il mio demone sereno, pago di essere e di agire secondo la sua propria natura. Non c'è cosa capace di turbare la mia anima, di avvilirla, umiliarla, calpestarla e spaventarla. O pensi di poter trovare qualcosa che valga tutto ciò?
7,90

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.