Libri Poesia e studi letterari: Novità e Ultime Uscite | P. 8

Poesia e studi letterari

Il profeta

di Kahlil Gibran

Libro: Copertina morbida

editore: 2M

anno edizione: 2022

pagine: 111

"Il Profeta" è una raccolta di saggi poetici in cui il protagonista, Almustafa detto il Profeta, racconta del suo congedo dalla città di Orfalese in cui ha vissuto per dodici lunghi anni. Ogni saggio ha un titolo tematico in cui, con parole e frasi che prendono la forma di un testo indiscutibilmente ispirato, il profeta risponde alle domande poste dai cittadini. Domande che richiedono risposte impegnative, ma soprattutto sagge che l'autore presenta come dei veri e propri sermoni. L'amore, l'amicizia, il matrimonio, le leggi, la libertà, la ragione e la passione, il dolore, i figli, e tanto altro ancora, sono i protagonisti degli interrogativi ai quali egli risponde con toni pacati e con contenuti validi e attuabili da chiunque e in ogni tempo. Risposte derivanti dalle sue esperienze vissute e dalle riflessioni compiute anche, e soprattutto, in quella stessa città che si accinge a lasciare per tornare alla sua isola natia. Un uomo che è un maestro, anche se non sempre ha goduto dell'apprezzamento di tutti i cittadini, a cui loro stessi chiedono di donare la sua verità. Un uomo che sta per iniziare un nuovo viaggio carico di un bagaglio fatto non solo di saggezza, ma anche di ricordi e di rimpianti.
4,90

Romeo e Giulietta

di William Shakespeare

Libro: Copertina morbida

editore: 2M

anno edizione: 2022

pagine: 118

La storia di "Romeo e Giulietta", narrata da William Shakespeare, è ambientata nel 1300, in epoca medievale, in un'Italia suddivisa in signorie incessantemente in guerra fra loro e dilaniate all'interno da sanguinose lotte principalmente tra le fazioni guelfa e ghibellina. Nella bella Verona, la travagliata storia di due giovani innamorati è ostacolata dall'odio fra le famiglie rivali dei Montecchi e dei Capuleti. Ma l'amore fra i due giovani e le insidie che affronteranno, fanno parte di un destino imperscrutabile, così come l'odio che minaccia di distruggere due delle famiglie più potenti di Verona. Opera ricca e densa, Romeo e Giulietta fonde tutti i generi, tutti gli stili, ma è soprattutto un'opera sostenuta da una poesia che oltrepassa il tempo e lo spazio. La più popolare tragedia di Shakespeare si ispira a numerose fonti, ma resta il fatto che solo un autore come lui ha saputo elevare questa drammatica storia d'amore e di morte al rango di mito.
4,90

Una stanza tutta per sé

di Virginia Woolf

Libro: Copertina morbida

editore: 2M

anno edizione: 2022

pagine: 126

"Una stanza tutta per sé", affronta in modo ironico e con senso critico il tema della creatività femminile. La Woolf afferma la superiorità creativa della mente ed esprime una genuina indignazione per il ruolo subalterno cui era costretta la donna intellettuale del suo tempo. Lucida analisi dell'essere scrittrice in una società in cui la donna è relegata spesso al solo e semplice ruolo di madre, sorella e figlia, questo è un saggio alla ricerca di un punto di equilibrio interiore, di un momento di bellezza e verità. Introduzione di Armanda Guiducci.
4,90

I fiori del male

di Charles Baudelaire

Libro: Copertina morbida

editore: 2M

anno edizione: 2022

pagine: 124

Il capolavoro di Charles Baudelaire presenta 126 poesie raccolte in una struttura divisa in sei parti, che si apre con la poesia 'Al' lettore", in cui si evidenzia la fratellanza tra gli uomini assimilati in un destino da vittime. La parte più importante dell'opera è "Spleen e Ideale", la sezione che vede rappresentato il tormento che lacera l'animo del poeta: da un lato l'aspirazione all'ideale e, dall'altro, lo spleen, inteso come angoscia, noia e male di vivere. Nella sezione "Quadri parigini", Baudelaire dipinge Parigi come la città del caos, foriera di sogni. L'angoscia del poeta si manifesta di fronte allo spettacolo offerto dalle strade. Nella parte intitolata "Il vino", il poeta parla del primo dei paradisi artificiali a cui gli artisti ricorrono per sfuggire all'angoscia, in cerca di una via di fuga dalla banalità del vivere quotidiano. La sezione "I fiori del male", che dà il titolo alla raccolta, vede Baudelaire sviscerare l'altro paradiso artificiale, quello degli amori proibiti. Dopo una parentesi nella quale si lasciano da parte le tentazioni della carne, alla ricerca di una soddisfazione spirituale, dove il poeta non si rivolge a Dio, ma stipula un'alleanza con Satana, il principe delle persone deluse e disincantate, l'opera si chiude con "La morte", composta da sei poesie. La morte è qui vista come unica ancora di salvezza, l'esclusiva liberazione dalla sofferenza, il solo momento oscuro che preannuncia qualche cosa che è migliore della vita che si sperimenta.
4,90

La Divina Commedia

di Dante Alighieri

Libro: Copertina morbida

editore: 2M

anno edizione: 2022

pagine: 407

Il viaggio di Dante ha un profondo significato allegorico, rappresentando prima di tutto il cammino dell'autore stesso verso la redenzione. Ma nel cammino di Dante si può percepire anche l'allegoria del percorso dell'umanità dalla condizione di errore e di ignoranza alla realizzazione della pace e della giustizia sulla Terra, fino al raggiungimento della beatitudine eterna. Il poema, lungo e complesso, è diviso in tre cantiche, Inferno, Purgatorio, Paradiso, ciascuna composta di trentatré canti, più uno nell'Inferno che fa da introduzione. Le cantiche sono legate da un filo conduttore narrativo, il viaggio, e da molteplici elementi frequenti, come il numero tre, che rappresenta la Trinità di Dio: tre sono i luoghi, Inferno, Purgatorio e Paradiso, che corrispondono alle cantiche, tre i versi delle strofe (tutto il poema è scritto in terzine), trentatré i canti in cui è divisa ogni cantica, nove (multiplo di tre) le suddivisioni di luoghi nell'Inferno, nel Purgatorio e nel Paradiso. Nell'opera sono evidenti le straordinarie qualità di Dante, che ha immaginato un'infinita varietà di paesaggi, personaggi, circostanze piene d'imprevisti, per creare la sua vena poetica, ma anche per compiere un dovere religioso e morale di uomo di fede che desidera sostenere gli altri uomini, affinché trovino la strada del bene e della salvezza: rivelando i castighi e i premi assegnati all'uomo dopo la morte, l'autore illustra e tratteggia tutti gli aspetti e le sfumature del bene e del male.
6,90

Etty Hillesum. Il coraggio della scrittura

di Annalisa Consolo

Libro: Copertina morbida

editore: Ares

anno edizione: 2022

pagine: 160

Etty Hillesum (1914 -1943) iniziò a scrivere un diario dopo l'incontro fulminante con lo psicochirologo Julius Spier. Fu lo strumento di scavo interiore che la aiutò ad attraversare i «tempi spaventosi» dell'occupazione nazista a testa alta e a incontrare Dio al fondo della propria anima. Morì ad Auschwitz dopo aver prestato volontaria assistenza, a Westerbork, agli ebrei in attesa del trasferimento in altri lager. A partire da quel diario, dalle lettere e da fonti storiche, l'autrice delinea un ritratto sintetico e affascinante di questa donna e invita i lettori a mettersi in discussione. Sulle orme di Etty.
15,00

Invito alla lettura di Flaiano

di Lucilla Sergiacomo

Libro

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2022

pagine: 324

Ennio Flaiano, vincitore del primo Premio Strega con un romanzo anticoloniale e controcorrente, sceneggiatore della mitica Dolce vita di Fellini, drammaturgo e autore di potenti satire sui vizi italiani e di celebri aforismi, è da tempo entrato nel canone letterario del Novecento dopo la pubblicazione degli scritti postumi. A confermare il valore della sua opera poliedrica concorrono negli ultimi anni la riscoperta e l'apprezzamento del Flaiano giornalista, acuto e profetico osservatore di costume, del recensore cinematografico e teatrale, del singolare e avvincente scrittore per il cinema. La nuova edizione dell'Invito alla lettura di Flaiano evidenzia anche queste componenti della sua eclettica produzione e la sua capacità di sperimentare i diversi linguaggi della contemporaneità.
18,00

Elio Bartolini. Il ponte della storia

di Enrico Petris

Libro

editore: Kappa Vu

anno edizione: 2022

12,00

Mondo frantumato

di Boris Chersonskij

Libro

editore: Marsilio

anno edizione: 2022

pagine: 128

Il compito che Boris Chersonskij si propone non è quello del fotografo, di fermare l'attimo fuggente, ma di prolungarne la vita, e ci riesce da virtuoso. I suoi versi sono costruiti come una scala e la pressione delle immagini spinge il lettore sempre più in alto lungo la verticale dell'esistenza. La fine, inattesa, allarmante, lo lascia nella pianura vuota dell'anima. La fede religiosa e la pratica psicoanalitica del poeta convergono in una lirica che scava nei fatti biografici e storici, pone domande scomode, si aspetta risposte. Questa breve raccolta comprende anche alcuni inediti: "Quaderno di Crimea" del 2019 e il recentissimo, struggente "Ode di commiato", un congedo del poeta alla cultura cosmopolita della sua Odessa. Quella di Chersonskij è una poesia concreta che lo apparenta all'impegno civile e ideologico di Boris Sluckij, ed è al tempo stesso metafisica, sulla linea di Brodski; è una poesia che scivola nella prosa, che sfoglia le pagine di un «archivio familiare» o di un «album fotografico», per far conoscere al lettore personaggi che il poeta, osservatore attento dei suoi simili, ha incontrato in Russia, in Ucraina, in Israele o in Italia.
12,00

Introspezioni e dintorni

di Manuela Marchese

Libro: Copertina morbida

editore: Bertoni

anno edizione: 2022

pagine: 87

«Introspezioni e dintorni è una raccolta di poesie ed un percorso personale di elaborazione introspettiva. Il viaggio interiore che fa da filo conduttore inizia dal dolore profondo, dal senso di colpa e dalla consapevolezza dell'impotenza che accompagnano la "sopravvivenza" di chi affronta un lutto per il suicidio di un familiare, nello specifico del padre dei propri figli e marito. I ricordi affiorano dolci e amari e conte "fiori di fiele" appaiono tanto meravigliosi quanto amaramente impalpabili, viaggiando su binari paralleli rispetto ad una vita che fa ormai da strascico a ciò che la morte ha bruscamente interrotto. Nell'intreccio di sofferenza ed elaborazione del dolore non mancano "frammenti di luce" ed intime memorie che incarnano figure salvifiche di un'infanzia ormai lontana in cui rifugiarsi con la mente. I tratti nostalgici e malinconici fanno da sfondo al riparo che idealmente si crea fra i ricordi dei nonni, pilastri di vita e amore che diventano sostegno interiore anche attraverso déjà-vu e richiami ad esperienze sensoriali particolarmente legate a profumi e colori, a boschi e luoghi immersi in una natura tanto affettiva da assumere tratti e atmosfere magici, ad elementi evocativi quali per esempio le viole, simbolo dell'amata nonna...» (Dalla sinossi)
14,00

Commedia. Inferno

di Dante Alighieri

Libro: Copertina rigida

editore: libreriauniversitaria.it

anno edizione: 2022

pagine: 1392

A distanza di quasi vent'anni dall'avvio dei lavori, stimolati dalla coraggiosa edizione di Federico Sanguineti (2001), l'équipe coordinata da Paolo Trovato - nota da qualche tempo come il Gruppo di Ferrara - pubblica la sua innovativa edizione critica, fondata per la prima volta sull'analisi di tutta la tradizione manoscritta non frammentaria della Commedia (580 testimoni collazionati sul canone barbiano allargato, 630 versi). L'apparato formale e quello delle varianti di sostanza sono corredati, sul modello dell'edizione Barbi della Vita Nuova (1907, 1932) e poi dell'edizione Petrocchi, di una fascia in cui si discutono tutti i luoghi in cui sembrino ammissibili più soluzioni alternative. Il secondo volume contiene il monumentale commento continuo di Luisa Ferretti Cuomo alla prima cantica. Il commento - che aggiorna in modo significativo quello della sua edizione, apparsa in ebraico nel 2013 - è fruibile a più livelli (persone colte, studenti universitari, studiosi) grazie a una limpida segnaletica tipografica.
149,90

Ernest Hemingway e il cinema

di Pino Farinotti

Libro: Copertina morbida

editore: Book Time

anno edizione: 2022

pagine: 80

Hemingway invade le sue pagine come attore protagonista, accredita se stesso come scrittore eroe. Esibisce coraggio, forma fisica, giudizio sicuro. L'intensità è quella di una fiamma ossidrica e dunque nel tempo, vita e scrittura intrecciandosi, hanno prodotto un attrito che ha portato Ernest in quella cantina, quella domenica, il 2 luglio 1961. Chiusura di una vita vissuta in continua iperbole. Larghissime le sue esperienze di uomo e artista. Un'espressione completa può essere rilevata nella traiettoria dei Quarantanove racconti che, scritti in tempi diversi, raccolgono le classiche esperienze e le passioni dello scrittore: la guerra, la caccia, la pesca, la corrida, una certa violenza connaturata e trasmessa. L'unità profonda e "fisica" fra la ricerca dello stile e il dolore per i destini dei suoi personaggi hanno prodotto un linguaggio narrativo che fanno di Ernest Hemingway un modello unico e imprescindibile del Novecento.
9,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.