Religione e fede

Sottomissione. Storia e simbolo della sottomissione dai miti indiani a Leopold Von Sacher-Masoch

di Emanuele Franz

Libro: Copertina morbida

editore: Audax

anno edizione: 2020

pagine: 150

Il testo vuole affrontare un tema delicato, quello della sottomissione, che, se indubbiamente oggi nell'immaginario è legato all'erotismo, nella storia è stato profondamente connaturato alla pratica religiosa. I mistici di diverse civiltà e diverse epoche hanno fatto proprie tecniche di ascesi ed elevazione che comportavano la sottomissione, l'umiliazione e la mortificazione di sé. Con l'occhio dello studioso, l'autore, comparando diverse tradizioni, confrontando diversi testi sacri, memorie, diari e testi filosofici, giunge alla conclusione che la sottomissione sia l'elemento di un codice universale, un codice racchiuso nei mistici di ogni tempo, perenne e che trascende pertanto i singoli aspetti istituzionali di un determinato culto. Eros ed Estasi religiosa si accompagnano e si intrecciano, in questo studio, che ha come filo conduttore la sottomissione e l'umiliazione verso Dio, verso la Dea e verso la donna intesa come Dea.
16,00

La libertà religiosa in Messico. Dalla rivoluzione alle sfide dell'attualità

Libro

editore: STUDIUM

anno edizione: 2020

pagine: 272

A più di cento anni dalla promulgazione della costituzione di Querétaro (5 febbraio 1917), considerata una delle più anticlericali di tutto il Novecento, l'ostilità verso la libertà delle fedi religiose di agire come tali nello spazio pubblico continua a rappresentare un tratto distintivo della società messicana, nonostante le riforme costituzionali che nel 1992 e nel 2013 hanno cercato di adeguare la disciplina interna del diritto di libertà religiosa agli standard riconosciuti a livello internazionale. Ancora oggi il Messico, come ai tempi della guerra cristera del 1926-1929, è uno dei luoghi più pericolosi al mondo dove esercitare il ministero sacerdotale, in particolare nelle regioni più colpite dalla piaga del narcotraffico. A ciò si aggiunge l'ostracismo a cui tendenzialmente va incontro chi, spinto dalla propria appartenenza religiosa, sostiene pubblicamente rivendicazioni di natura sociale o civica. L'eccezionalità del caso messicano sul piano della tutela del diritto di libertà religiosa continua dunque a suscitare domande, per rispondere alle quali non si può prescindere dalla complessa (e talora drammatica) storia dei rapporti tra lo Stato e la Chiesa cattolica nel paese. Riflettere sul valore paradigmatico dell'esperienza messicana, a partire da una prospettiva al tempo stesso storica e giuridica, è l'obiettivo che si propone il presente volume.
27,50

Il tempio di Eliopoli e i rotoli del Mar Morto. Nuova ipotesi sulle origini di Qumran

di Silvio Barbaglia

Libro: Copertina morbida

editore: CLAUDIANA

anno edizione: 2020

pagine: 166

L'identità degli abitanti del sito archeologico di Qumran, in cui furono rinvenuti i rotoli del Mar Morto, continua a interessare non solo gli studiosi ma anche il grande pubblico. La ricerca di Silvio Barbaglia, anche attraverso una rilettura originale del Documento di Damasco, sposta il baricentro delle origini della biblioteca di Qumran dalla Giudea all'Egitto, presso Eliopoli, dove sorse e si sviluppò un nuovo centro istituzionale e cultuale degli ebrei, con un proprio tempio legittimo.
19,50

Il tesoro delle scienze occulte

di Emile Grillot de Givry

Libro

editore: MELCHISEDEK

anno edizione: 2020

pagine: 400

Fin dai tempi più remoti l'uomo si è interrogato sul futuro, cercando di carpire alla natura i segreti del proprio destino. Da questa ancestrale insicurezza e dal desiderio di controllare a proprio vantaggio gli eventi sono nate le scienze dell'occulto con la sulfurea serie di intermediari che esse hanno immaginato tra il nostro mondo e l'aldilà. Pagina dopo pagina, in questo sorprendente testo di Grillot de Givry sfilano così, come in una "parata diabolica", streghe e stregoni, maghi e alchimisti con il loro bagaglio di strumenti, di complicati cerimoniali e di oscure formule esorcistiche. Leggiamo di sabba, di filtri d'amore e di curiosi talismani, vediamo le celebri lettere scritte da Belzebù, le fisionomie dei demoni infernali, gli schemi delle più antiche arti divinatorie... Se è vero che molto ci fa sorridere, siamo ancor oggi attratti dall'insolita complessità di questo mondo misterioso di cui proprio l'epoca moderna ha riscoperto il valore e il fascino. Del resto, se il razionalismo contemporaneo ha ridicolizzato questi rituali, non ne ha intaccato, però, la valenza simbolica o psichica.
28,00

La mia casa è il mondo

di Thich Nhat Hanh

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2020

pagine: 200

Sentirsi a casa vuol dire essere in grado di vivere profondamente il presente e, ovunque ci si trovi, raggiungere quel luogo speciale dove regna solo pace e non esiste sofferenza. Ma come provare questa sensazione di profondo appagamento e totale serenità? Fedele alla millenaria tradizione, che risale al tempo del Buddha, di insegnare attraverso le storie, con questo libro ricco di episodi autobiografici, racconti edificanti e insegnamenti profondi Thich Nhat Hanh ci indica la via per superare l'ansia di non essere accettati e la sensazione di non avere un posto nel mondo. Per scoprire finalmente che non è necessario viaggiare per far ritorno a casa: la nostra casa è da sempre dentro di noi.
15,00

I lontani

di Primo Mazzolari

Libro: Copertina morbida

editore: EDB

anno edizione: 2020

pagine: 120

L'opuscolo "I lontani" appartiene a una delle stagioni più feconde della riflessione di don Primo Mazzolari. È la seconda metà degli anni Trenta, quando si concentrano molte delle pagine del prete di Bozzolo dedicate alla Chiesa, al suo rapporto con il mondo e all'evangelizzazione. Dopo la bufera caduta su La più bella avventura, dove la figura del prodigo già lanciava il tema, e la condanna da parte del Sant'Uffizio (5 febbraio 1935), Mazzolari non si dà per vinto. Non è difficile immaginare che per lui sia in gioco un modello di Chiesa proprio a partire dallo sguardo sui lontani. È in questo contesto che trova luce il libretto, nato come articolo pubblicato sulla rivista Segni dei Tempi nel 1938 e poi divenuto un testo a sé, dedicato «alle anime sofferenti e audaci».
11,00

Le sette parole di Maria

di Gianfranco Ravasi

Libro: Copertina morbida

editore: EDB

anno edizione: 2020

pagine: 152

Solo in sedici versetti dei Vangeli Maria parla in modo esplicito. Si tratta in tutto di 154 parole greche (compresi gli articoli, i pronomi, le particelle) delle quali ben 102 occupate dall'inno del Magnificat. Se stiamo al dettato testuale, le frasi che Maria pronuncia sono sei: due all'annunciazione dell'angelo Gabriele; una più vasta nella visita ad Elisabetta; una nel tempio di Gerusalemme davanti al figlio dodicenne in compagnia dei dottori della Legge; due, infine a Cana durante le nozze. Eppure un altro episodio si aggiunge a questo elenco. Dal Golgota, Gesù morente interpella direttamente sua Madre: «Donna, ecco tuo figlio!». Maria, in questo caso, tace, ma il suo è un silenzio eloquente, un «sì» muto ma efficace, la sua settima, estrema parola, tacita ma decisiva perché la introduce in una nuova maternità.
12,00

Credere oggi

di Enzo Bianchi, Laura Boella

Libro: Copertina morbida

editore: EDB

anno edizione: 2020

pagine: 64

Tutti credono in qualcosa, a qualcuno, perché è impossibile vivere altrimenti. Eppure oggi sembra difficile proporre il «credere» oltre un superficiale ottimismo che non richiede autentiche adesioni o cambiamenti e un velato cinismo che riveste tutto di una nota di grigio. La fede del credente come la fede del non credente affrontano insieme questa nebbia, cercando una via che permetta la fiducia come assenso al mondo. Questi due modi di credere possono essere diversi sotto molti aspetti, ma accolgono e combattono la medesima sfida. Il monaco Enzo Bianchi e la filosofa Laura Boella non si sottraggono al confronto e cercano di mostrare come, al di là delle differenze, tutti possono e devono chiedersi quale fede, quale credito vogliono dare alla vita e all'amore. Introduzione di Andrea Decarli.
7,00

I custodi dell'eternità

di Giancarlo Rosati

Libro: Copertina morbida

editore: OM

anno edizione: 2020

pagine: 160

Il libro "I Custodi dell'Eternità" di Giancarlo Rosati offre una galoppata nella metafisica insegnata dai grandi maestri antichi e moderni. Giunge un momento nella vita in cui si ha la necessità inderogabile di dare risposta alle domande esistenziali che ci hanno accompagnato fin dall'infanzia. A quel punto bisogna prendere una decisione e tuffarsi a capofitto nell'impresa, facendo tabula rasa di tutto quello che ci è stato inculcato nella mente da una cultura condizionata e condizionante che non solo non è riuscita a soddisfare i nostri interrogativi, ma ci ha addirittura portati fuori strada, gettandoci in un pantano di dualismo nel quale buona parte della società sprofonda lentamente e inesorabilmente. La fatica di fare tabula rasa di una cultura religiosa che ci ha plasmato in modo unidirezionale è gravosa. Qualcuno, più fortunato, non si è lasciato plasmare in un senso così deviante e ha aperto la strada verso altre filosofie, come facevano i grandi esploratori dei secoli passati. Seguendo la loro rotta molti ricercatori sono riusciti a trovare la luce o almeno un porto ragionevolmente sicuro. Trovare la luce non significa soltanto accogliere un insegnamento più razionale, ma avere la possibilità di sperimentare in prima persona che le istruzioni ricevute portino effettivamente all'obiettivo previsto.
15,00

Sulla soglia della coscienza. La libertà del cristiano secondo Paolo

di Adrien Candiard

Libro: Copertina morbida

editore: EMI

anno edizione: 2020

pagine: 144

Troppo spesso la fede cristiana viene vista come un elenco di proibizioni oppure come una lista di precetti da seguire pedissequamente. Niente di tutto ciò, sostiene Adrien Candiard. Facendo eco a Paul Claudel - «per fortuna Gesù ci ha liberato dalla morale!» -, queste pagine ci conducono nel cuore del cristianesimo: il primato della grazia e della coscienza rispetto alla legge. Il perché è presto detto: «Un colpo di fulmine amoroso ci trasforma più profondamente della lettura del Codice penale», argomenta l'autore. Il quale, spaziando da Bernanos ai padri del deserto e facendo eco alla sua esperienza di guida spirituale, ci conduce sul crinale arduo ma affascinante della libertà così come ce la presenta l'apostolo Paolo. Candiard è profondamente convinto di un fatto: «I conti del farmacista non hanno molto a che vedere con un grande amore». Per questo, che si tratti di sesso o di lavoro, di rapporto col denaro o col potere, «il vangelo è sempre una liberazione». Leggere questo libro, tanto breve quanto esplosivo, ne è una potente conferma.
13,00

La rosa e l'ambrosia. Fiori di mistica del deserto

Libro: Copertina morbida

editore: Monasterium

anno edizione: 2020

pagine: 176

Per chi fiorisce il deserto? Quando la natura esplode di colore e bellezza nelle lande desolate non c'è occhio umano a goderne lo spettacolo. Ma dove è assente la creatura, è sempre presente il Creatore e al suo sguardo amorevole si offrono fiori unici e bellissimi, come la rosa del deserto o l'ambrosia delicata. Così fioriscono anime di grande spiritualità, santi e sante che al loro Creatore hanno dedicato l'intera esistenza. Alcune di queste figure sono quasi a noi contemporanee, come santa Pothini, eremita dei primi del Novecento, che in una realtà a forte impronta maschilista sceglie di nascondere la propria identità per poter servire esclusivamente il Signore. La sua si rivela un'esperienza unica, dagli inaspettati risvolti di grande attualità. La affiancano le narrazioni della vita di santa Maria Marino e santa Maria Egiziaca, due fiori del passato per illuminare e comprendere il nostro presente.
17,00

Le pagine strappate. I trucchi della Chiesa rinascimentale per rimuovere la vicenda storica della Papessa Giovanna

di Pietro Ratto

Libro

editore: Bibliotheka Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 144

"Un saggio che conduce nei segreti del più misterioso pontificato: quello di Giovanni VIII, sotto le cui vesti si celava la papessa Giovanna. Il saggio, nato agli albori del sito incontro/storia (portale attraverso cui l'autore scardina tutti gli assiomi codificati dalla storiografia ufficiale, ma che in realtà celano verità agli antipodi), analizza cosa si nasconde dietro un epocale momento in cui retaggi culturali, senso del peccato, ataviche paure e crudeli barbarie religiose viaggiavano a stretto contatto e portarono al linciaggio del papa donna, una volta venuto alla luce il suo ingombrante segreto."
12,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.