Il tuo browser non supporta JavaScript!

Scienze umane

Àlzàti. L'incontro tra due libertà

di Maurizio Mirilli

Libro: Copertina morbida

editore: SAN PAOLO EDIZIONI

anno edizione: 2020

pagine: 144

Don Maurizio Mirilli ci racconta se stesso e la sua esperienza di vita, la sua vocazione, il travaglio della scelta, il desiderio di essere felice e la realizzazione di questo progetto attraverso la donazione della vita a Dio e alla Chiesa. Pagina dopo pagina, seguendo la narrazione, anche noi sentiamo che Dio parla a ogni cuore, che intesse con ciascuno una relazione profonda, viscerale, fatta di attenzioni e di cura. I richiami ai testi biblici e ai personaggi della Sacra Scrittura ci esortano a metterci in discussione: così, se da un lato ciascuno sente dentro di sé la voce imperiosa e dolcissima che dice àlzati e lo spinge a mettersi in piedi e a vivere da battezzato, tutti dobbiamo ricordare che siamo stati alzàti, cioè risollevati dal nostro peccato, condotti per mano, comunque e sempre sostenuti e amati. Ciascun lettore potrà trovare in queste pagine gli spunti adatti alla sua vita per meditare, per riflettere e per comprendere sempre meglio l'amore di Dio, che ci rimette in piedi dopo ogni caduta e ci esorta a camminare lungo le strade che egli ha tracciato per noi.
12,00

Gioia del dono (La). Vol. 2

di Lorenzo Gilardi

Libro: Copertina morbida

editore: SAN PAOLO EDIZIONI

anno edizione: 2020

pagine: 312

30,00

Il lievito e la pasta. Vita cristiana, confessione e coaching

di Cristiano Mauri

Libro: Copertina morbida

editore: SAN PAOLO EDIZIONI

anno edizione: 2020

pagine: 120

E se mettessimo un coach professionista in confessionale? La domanda non è così assurda come sembra. Strumento di sviluppo della persona e del suo potenziale umano, risorsa efficace per far evolvere le situazioni di crisi, il Coaching ha certamente qualcosa da dire a chi celebra la Confessione - «sacramento della crisi del cristiano» - che si trovi dall'una o dall'altra parte della grata. D'altronde, chi accoglie il Vangelo sceglie una vita che è tu a un fermento, una costante trasformazione e crescita, in balìa di quel lievito potente che è l'amore del Padre di Gesù. La Confessione non può essere solo un'occasione per "rime ere a posto le cose-, ma la scintilla che fa esplodere il cammino verso la gioia del vivere cristiano. Partendo da questo assunto, don Cristiano Mauri conduce il le ore alla scoperta di una modalità di comprensione, preparazione e celebrazione della Penitenza che, pur attingendo continuamente dalla saggezza della tradizione, conduce a nuove e originali prospettive, capaci forse anche di ridare linfa al sacramento più abbandonato degli ultimi decenni.
12,50

Morte e resurrezione. Gesù Cristo. Vita e insegnamento

di Ilarion Alfeev

Libro: Copertina rigida

editore: SAN PAOLO EDIZIONI

anno edizione: 2020

pagine: 612

45,00

La Pasqua

di Elena Giordano

Libro

editore: Il Sicomoro

anno edizione: 2020

pagine: 32

Il mistero della morte di Gesù e della resurrezione viene raccontato ai bambini in modo "vivo"... perché viva è ancora l'esperienza che ci lega alla Pasqua.
2,50
17,00

Abita la terra e vivi con fede. Costruire il futuro attraverso le sfide del nostro tempo

di Massimo Camisasca

Libro: Copertina rigida

editore: Piemme

anno edizione: 2020

pagine: 224

«Abita la terra e vivi con fede»: il breve e poetico versetto del salmo 37 che dà il titolo a questo libro racchiude un progetto di vita per ogni cristiano, il proposito di uno sviluppo umano integrale per migliorare il mondo che Dio ci ha affidato e portare a compimento la sua opera. Viviamo in un'epoca segnata dal disorientamento, dai timori suscitati dall'incertezza economica e lavorativa, dalla preoccupazione per le catastrofi ecologiche. Un periodo di crisi, che potrebbe apparire come una corsa verso la distruzione, ma che Massimo Camisasca ci invita invece a leggere come l'occasione per un nuovo slancio umanistico che impegni in primo luogo i credenti, ovvero coloro che sono capaci di sperare, e quindi di operare. Nelle sue riflessioni, il vescovo affronta le sfide più impegnative che toccano i singoli e le comunità: l'esperienza della fragilità e della malattia; le difficoltà dell'educare; la disumanizzazione del lavoro, asservito al profitto e al consumo; la povertà della proposta politica; l'accoglienza e l'integrazione dei migranti; il rapporto dell'uomo con l'ambiente. E mostra come soltanto aprendo il cuore alla trascendenza, a Dio che è Padre di tutti, è possibile costruire una città per l'uomo. Perché, come ricorda Stefano Zamagni nella prefazione, un'economia efficiente ma non fraterna, una società civile pluralista ma non fraterna, una politica democratica ma non fraterna non sono capaci di soddisfare quel bisogno di felicità che sola può dare senso e bellezza ai nostri giorni.
15,90

Promettimi che ti ucciderai. Nazisti fino alla morte. Storia dei suicidi di massa alla fine del Terzo Reich

di Florian Huber

Libro: Copertina rigida

editore: RIZZOLI

anno edizione: 2020

pagine: 304

Tra le pagine meno note della storia del Terzo Reich c'è quella della straordinaria ondata di suicidi che ha attraversato la Germania nelle ultime fasi della Seconda guerra mondiale. Una vera e propria "epidemia" che ha mietuto vittime non soltanto tra i militari e i gerarchi nazisti (a cominciare da Adolf Hitler) ma soprattutto tra i comuni cittadini. Nei primi mesi del 1945, i casi di annegamento, impiccagione, avvelenamento, che spesso annientarono intere famiglie, divennero così frequenti e capillari da rendere difficile persino contarli. Tormentati dal senso di colpa, ossessionati dagli orrori della guerra, terrorizzati dall'arrivo dell'Armata Rossa, la cui offensiva stava lasciando dietro di sé una scia di sangue, distruzione e violenze, migliaia di tedeschi di ogni età ed estrazione sociale scelsero di rivolgere su se stessi e sui propri cari quella violenza che ormai da troppo tempo era parte della loro realtà quotidiana. A partire dal caso di Demmin, la cittadina della Pomerania dove ha avuto luogo il più grande suicidio di massa della nazione, Florian Huber prova a ricostruire la psicologia di un intero popolo, per rendere ragione di un fenomeno che non ha equivalenti negli altri Paesi falcidiati dalla guerra, e che in Germania ha potuto contare su un particolare combustibile: l'ideologia. Con l'aiuto di preziose testimonianze private, l'autore ci spiega come l'intera parabola del Terzo Reich sia stata un susseguirsi di emozioni travolgenti, di stupefacente intensità, destinate a marchiare indelebilmente l'animo del popolo tedesco. E quando il Reich fu messo in scacco dal nemico, la fine di quel tragico sogno - e il vuoto di speranza che portava con sé - fu per molti davvero impossibile da tollerare.
20,00

Il fuoco e l'oscurità. Dresda 1945

di Sinclair McKay

Libro: Copertina rigida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 440

Il 13 febbraio 1945 alle 22.03, 244 bombardieri britannici e 9 marcatori sganciarono sulla città tedesca di Dresda qualcosa come 880 tonnellate di bombe esplosive e incendiarie. All'inizio del giorno seguente, i bombardieri americani finirono ciò che era rimasto. Nel giro di quattordici ore, la città fu così completamente distrutta in uno degli attacchi più devastanti della seconda guerra mondiale. A raccontare, in questo libro monumentale, quella drammatica notte e i giorni che seguirono sono i sopravvissuti, miracolosamente scampati alla tempesta di fuoco che incenerì palazzi storici, ridusse in macerie strade e abitazioni, e uccise, secondo le stime, 25.000 persone. Accanto ai loro tragici ricordi, i diari e le lettere di quanti, rischiando a propria volta la vita, ubbidirono all'ordine di radere al suolo la città, in un'azione che turbò a lungo le loro coscienze. Ancora oggi, a settantacinque anni di distanza, Dresda è rimasta il simbolo dell'oscenità della guerra e il suo nome associato all'annientamento, come già per Hiroshima e Nagasaki. Nel corso dei decenni, del carattere morale - o immorale - sia del comportamento della città sotto il nazismo sia della decisione di distruggerla con il fuoco s'è discusso con rabbia, rimorso e dolore in gradi variabili. Dibattiti che fanno ancora parte del paesaggio: a Dresda il passato è nel presente. Per quanto la città sia stata infatti miracolosamente ricostruita, e i restauri scrupolosi fin nei minimi dettagli, è ancora in qualche modo possibile scorgerne le rovine. Ma le toccanti pagine di Sinclair McKay non parlano soltanto di un'indicibile catastrofe, restituiscono anche la vita della città prima e dopo l'attacco, il lungo periodo di ricostruzione e recupero, e soprattutto il racconto di come tante vite spezzate siano riuscite a rigenerarsi.
27,00

Giappone. Storie di una nazione alla ricerca di se stessa. Dal 1850 a oggi

di Christopher Harding

Libro: Copertina rigida

editore: Hoepli

anno edizione: 2020

pagine: 482

Un racconto della cultura giapponese dall'apertura al mondo a metà Ottocento a oggi; la storia del Giappone raccontata attraverso gli occhi di chi ha accolto questo cambiamento non con la fiducia e l'avida ambizione dei modernizzatori e dei nazionalisti, ma con resistenza, conflitto, disagio. L'autore presenta scrittori di teatro, storie di fantasmi e romanzi polizieschi in cui la modernità stessa è la tragedia, il demonio e il cattivo. Artisti surrealisti e d'avanguardia che disegnano la loro fuga, piloti kamikaze ribelli e bistrattati poveri di città, ipnotizzatori e gangster, uomini alla disperata ricerca dell'eterno femminino e femministe in cerca di qualcosa in più di una sottomissione sancita dallo Stato, buddisti senza morale, gruppi terroristi marxisti: sacche piene da scoppiare con le ricadute psicologiche di una vertiginosa modernizzazione. Nascono tutti dal suolo del moderno Giappone, ma le loro personalità e i loro progetti non sono riusciti ad adattarsi. Sono "fiori oscuri": ibridi di Oriente e Occidente che hanno coronato, esplorato e qualche volta trasformato le nuove strutture del Giappone tradizionale.
27,90

L'uomo disincarnato. Dal corpo carnale al corpo fabbricato

di Emiliano Bazzanella

Libro: Copertina morbida

editore: ASTERIOS

anno edizione: 2020

pagine: 47

Il cosiddetto transumanismo ha origine lontane. Probabilmente dalla fascinazione che l'uomo da millenni ha avuto per se stesso e le sue creazioni, a partire dal mechané della Grecia classica e dalle prime esperienze ingegneristiche mesopotamiche. Questo anelito già presente nell'ellenismo, si sviluppa decisamente nella tradizione sensistica dell'Illuminismo in cui l'"uomo macchina" era nello stesso tempo un ideale da raggiungere e un modello con cui spiegare il funzionamento fisiologico degli esseri viventi. Nel Novecento, tuttavia, questo anelito ha cambiato forma e da Heidegger, dall'antropologia filosofica e dall'eugenetica per arrivare alle prime ipotesi cibernetiche e computazionali, ha assunto un connotato biopolitico. La macchinazione è divenuta il fine da raggiungere per alleviare l'individuo dalle fatiche del lavoro e per garantirgli una vita migliore e più lunga. Le domande che ci dobbiamo porre oggi riguardano la compatibilità dello sviluppo tecno-scientifico con le attuali emergenze antropologiche: possiamo pensare ad una società digitale di non-lavoratori quando l'incremento demografico si profila come una delle questioni aperte per l'umanità del futuro?
3,90

Cistiberim. Vol. 1: Umbilicus urbis Romae

di Giuseppe Lorin

Libro: Copertina morbida

editore: Bibliotheka Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 662

Dopo "Transtiberim", Giuseppe Lorin ci conduce sula riva sinistra del Tevere, dove risiede il fulcro del potere ecclesiastico/istituzionale. Se la riva destra del Tevere era il luogo delle ombre, della religione arcaica e delle superstizioni ctonie e oltretombali, la sponda sinistra rappresentava il lato solare e sfavillante dell'Urbe, il macrocosmo in cui religione ufficiale, politica istituzionale e somme cariche imperiali dettavano legge e proclamavano verità inconfutabili. "Cistiberim" (di cui insieme al primo volume, "Umbilicus urbis Romae", uscirà contemporaneamente il secondo, "Il potere e l'ambizione") è un saggio di rilevanza storica e artistica, corredato da un apparato fotografico. Prefazione di Fabiano Forti Bernini.
18,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.