Il tuo browser non supporta JavaScript!

Sport e vita all'aperto

Franco Fassi. Come ho inventato il fitness

di Alessandra Corti

Libro: Copertina morbida

editore: BOLIS

anno edizione: 2019

pagine: 171

Franco Fassi è stato uno dei precursori, degli inventori e dei padri del bodybuilding e del fitness. Ha infatti saputo creare un organismo, la FIACF, punto di svolta per le discipline legate alla cultura fisica, capace di unire gli atleti, definire le norme e dare riferimenti. Guidato dalla competenza, ma anche dalla passione, ha stravolto i canoni dello Sport, sviluppando la cultura fisica come preparazione base di tutte le discipline e costruendo e migliorando gli attrezzi per le palestre. Lavorando vivendo la sua passione, Franco Fassi ha codificato un nuovo modo di intendere il fitness e lo sport in generale, non solo per gli atleti, ma per tutti noi oggi "protagonisti" nelle palestre.
18,00

Per salire bisogna crederci. Itinerari di fede e montagna

di Alfredo Tradigo

Libro: Copertina rigida

editore: MIMEP-DOCETE

anno edizione: 2019

pagine: 304

La montagna per sua natura ha sempre avuto un aspetto attrattivo e un grande legame simbolico con il mondo della Bibbia e con la fede cristiana. Nel presente volume sono magistralmente presentati i principali aspetti di questo millenario rapporto con fotografie anche inedite. Temi trattati: la montagna nella Bibbia, Sinai, Oreb, Monte Carmelo Ararat. Punti di incontro con Dio; santuari d'alta quota, luoghi santi sulle cime dei monti dove fede e memoria si incontrano; un Papa in Adamello, Giovanni Paolo II teologo della montagna; i Papi alpinisti, Pio XI, Giovanni Paolo II; santi e beati alpinisti, don Carlo Gnocchi, don Gnifetti, Contardo Ferrini; la picozza di Frassati, il beato Pier Giorgio Frassati ha scalato molte cime; Croci di vetta, punti di arrivo sulle cime e simboli di fede e vita; l'esperienza della Giovane Montagna, associazione e rivista nata ai primi del 900; la montagna nell'arte, lo sguardo degli artisti, da Leonardo a Cézanne; preghiere e canti di montagna, (preghiere e cori alpini); sacri Monti luoghi di preghiera, luoghi di preghiera eretti tra il XVI e il XVII secolo; alpini testimoni di fede.
24,00

In fuga. Il mio romanzo con gli eroi della bici

di Davide De Zan

Libro: Copertina morbida

editore: Piemme

anno edizione: 2019

pagine: 224

Una figura solitaria spunta dalla nebbia, mentre tutto intorno infuria una tormenta di neve. Sfreccia via veloce, e un attimo dopo la nebbia torna a inghiottirla. Appena alle sue spalle, ecco un gruppo di inseguitori. Sono fradici, semiassiderati, eppure vanno avanti, i muscoli tesi fin quasi a scoppiare, i volti contratti per l'enorme fatica. Ai lati della strada, le persone infagottate nei loro pesanti cappotti esplodono in un grido unanime di incitamento... Se esiste uno sport omerico, è senza dubbio il ciclismo: nessun'altra disciplina sa essere altrettanto epica e feroce, tragica e bella. È una magia fatta di passione e sacrificio, di gioia e dolore, di rabbia e amicizia: emozioni impossibili da illustrare con un'equazione. Per comprenderlo, lo devi raccontare: le battaglie più celebri e i duelli più agguerriti, ma anche i risvolti nascosti e gli inganni. Come ogni epica che si rispetti, anche il ciclismo ha i suoi eroi e i suoi antieroi, i suoi giovani valorosi caduti troppo presto, i suoi campioni colpiti dall'invidia degli dèi. Mario Cipollini, Fabio Casartelli, Lance Armstrong, Marco Pantani... Sono molti i protagonisti che hanno inciso il loro nome nella leggenda di questo sport. E hanno storie formidabili, buffe, dannate e commoventi da raccontare. Serviva solo un testimone privilegiato, uno che le ha viste e vissute in prima linea, come gli antichi bardi che seguivano i guerrieri sui campi di battaglia e ne immortalavano le gesta. Davide De Zan è uno così. E queste sono le storie memorabili che ha visto e vissuto. Gli atti di valore, le follie e le imprese dei moderni guerrieri a cavallo della bici.
9,90

Felici di correre. Come allenarsi, vincere e divertirsi fino a 100 anni

di Daniele Vecchioni

Libro

editore: Sperling & Kupfer

anno edizione: 2019

In esclusiva per i lettori di questo libro l'accesso gratuito a contenuti extra online. Con il suo "Correre naturale", Daniele Vecchioni ha aperto nuove prospettive sulla corsa, scardinando falsi miti, spiegando le cause all'origine degli infortuni e insegnando come «ristrutturare» il corpo in modo che possa sviluppare il suo pieno potenziale. Un approccio seguito da migliaia di runner perché i miglioramenti che si ottengono nella tecnica e nelle performance hanno anche immediati effetti collaterali sul benessere fisico e mentale. In questo libro Daniele affronta un tema fondamentale per ogni tipo di corridore: l'allenamento. C'è chi inizia da zero, chi corre per perdere peso, chi per combattere lo stress, chi prepara maratone o ultramaratone, chi ha dovuto smettere per qualche problema fisico e vorrebbe ricominciare. Grazie al metodo Correre naturale® e a un test di autovalutazione, potrete capire esattamente il vostro livello di condizione fisica e, in base ai vostri obiettivi, apprendere le tecniche, gli strumenti e i metodi per rivoluzionare in meglio la vostra corsa e i vostri allenamenti. Un kit che in poche settimane cambierà il vostro rendimento e le vostre sensazioni, regalandovi miglioramenti costanti e duraturi.
16,90

Juventus. Storia di una passione italiana. Dalle origini ai giorni nostri

di Aldo Agosti, Giovanni De Luna

Libro: Copertina rigida

editore: UTET

anno edizione: 2019

pagine: 365

Nell'autunno del 1897 un gruppo di allievi del liceo Massimo d'Azeglio di Torino, uno dei più prestigiosi del capoluogo piemontese, si riunisce nell'officina dei fratelli Canfari per fondare una società sportiva studentesca. Al centro del progetto, un gioco da poco importato dall'Inghilterra: il football. Da quei ragazzi in camicia bianca e pantaloncini neri che rincorrevano un pallone cucito da un calzolaio con avanzi di suole, nasceva la Juventus. In oltre cento anni di storia, la bacheca della "Vecchia signora" si è riempita di trofei, decine di campioni si sono avvicendati sul campo da gioco, tracciando l'evoluzione della squadra più amata e, allo stesso tempo, più odiata d'Italia. A guardarli con lo sguardo dello storico, tuttavia, gli annali juventini non raccontano semplicemente le vicende sportive, i cicli vittoriosi e le cocenti delusioni. Dietro quelle coppe, negli spazi tra le foto delle formazioni ufficiali, emerge potente la storia di una città e di un intero Paese: l'arrivo della prima guerra mondiale, che portò quei ragazzi che fondarono la squadra dai campi da gioco alle trincee sul fronte austriaco; l'avvento del regime fascista e le leggi razziali che costrinsero alle dimissioni dai vertici societari tutti i dirigenti ebrei; e poi, naturalmente, il rapporto con la famiglia Agnelli, la Fiat, il boom del dopoguerra e i cambiamenti del tessuto sociale che l'emigrazione di massa da sud verso nord portò a Torino e a tutta l'Italia. Su questo sfondo storico si stagliano i trofei del trio magico Charles-Sívori-Boniperti, la bicicletta iconica di Parola, la tragedia dell'Heysel, i successi sotto la guida di Trapattoni, le magie di leroi Platini, fino al "neocalcio", allo scandalo Calciopoli, alla Serie B e alla rinascita. Aldo Agosti e Giovanni De Luna, storici italiani e accaniti tifosi bianconeri, rileggono la storia del club con rigore e passione, perché la costruzione dello stile Juventus, l'evoluzione del modello imprenditoriale e del rapporto con il potere e con la società circostante possono raccontare da una nuova prospettiva i cambiamenti di oltre un secolo di storia del nostro Paese.
20,00

L'ombra del Cervino. Vita e imprese di Edward Whymper

di Ian Smith

Libro: Copertina morbida

editore: Hoepli

anno edizione: 2019

pagine: 480

Edward Whymper è stato il leggendario alpinista inglese dell'epoca vittoriana. Conquistato il Cervino (1863), ha conosciuto successi e disfatte, tragedie e glorie. L'ombra del Cervino ci accompagna appunto nella vita di un uomo tormentato dalle sue idiosincrasie (era insonne, poco paziente, facilmente irritabile, inflessibile, determinato, ma anche molto generoso e leale), nonché frustrato dal sogno mai coronato di poter far parte dell'élite vittoriana che, invece, pur apprezzandolo molto, non gli farà mai sconti sulle sue origini non nobili. Come un grande condottiero romantico dell'Ottocento ha lasciato dietro di sé tracce indelebili, che oggi sono riscontrabili attraverso numerosi toponimi a lui dedicati in tutto il mondo.
27,90

Un calcio al razzismo. 20 lezioni contro l'odio

di Adam Smulevich, Massimiliano Castellani

Libro: Copertina morbida

editore: GIUNTINA

anno edizione: 2019

pagine: 102

Il calcio, il gioco più bello del mondo, subisce sempre più l'insidioso veleno del razzismo. Una minaccia che ha origine nei drammi che hanno attraversato la società europea nel secolo scorso e che ancora pulsa nel ricordo di quelle ferite. C'è infatti un filo che collega i maestri danubiani della Serie A epurati dal regime fascista in quanto ebrei agli ignobili attacchi contro campioni di oggi come Koulibaly e Lukaku. È quello che cerca di spiegare questo libro, in un percorso con diversi inediti, che spazia da Giorgio Bassani alle colte citazioni di Lilian Thuram, dal ruolo salvifico di questo sport per i reduci dai lager all'abominio di chi oggi propaga odio nelle curve. Fu una schedina, quella mitica del Totocalcio, il sogno di riscatto del giornalista Massimo Della Pergola quando si trovava ancora in un campo di internamento in Svizzera. E fu un pallone che rotolava nel segno di una "Stella Azzurra" a ridare ad Alberto Mieli, sopravvissuto ad Auschwitz, la forza di restare in vita. Memorie un po' sbiadite, che hanno invece molto da insegnarci. C'è un gioco da salvare. E la cura potrà essere solo una buona dose di consapevolezza.
10,00

Tutti i Totti del mondo. Storia dei calciatori che hanno indossato un'unica maglia. Da Boniperti a Baresi, da Jascin a Giggs...

di Franco Esposito

Libro: Copertina morbida

editore: ABSOLUTELY FREE

anno edizione: 2019

pagine: 393

Fedeli a vita. Italiani, europei, africani, asiatici, australiani: calciatori interpreti e protagonisti di una carriera vissuta interamente nello stesso club. Solo uno, proprio come Francesco Totti: venticinque anni di Roma. Gol, parate, dribbling, assist, vittorie e sconfitte, gioie e amarezze al servizio di un'unica causa. Combi, Boniperti, Facchetti, Sandro Mazzola Udovicich, Franco Baresi, Paolo Maldini, Beppe Bergomi: gli altri italiani. "Tutti i Totti del mondo", a patto che abbiano almeno quindici anni di permanenza nella stessa società. Il club dei fedelissimi in ottant'anni di storia del calcio. Jascin, Nilton Santos, Billy Wright, Jack Charlton, Charles Pujol, Piet Keizer, Josè Arconada, Scholes, Ryan Giggs, e altri. Le storie, gli aneddoti, le carriere. Numeri, dati, cifre incredibili, pazzesche. "Tutti i Totti del mondo" monitorati e censiti per la prima volta. Dentro al libro ci sono anche i fedeli parziali, che non hanno potuto o voluto legarsi a vita al club dove sono nati. Bulgarelli, Juliano, Uwe Seeler, Gigi Riva, Iribar, Bruno Conti, Costa Curta, Xavi, Iniesta, Steve Gerrard...
18,00

I grandi eroi della montagna. Uomini e donne che si sono distinti sulle vette più alte del mondo, superando i limiti umani

di Pietro Garanzini, Rossella Monaco

Libro: Copertina morbida

editore: Newton Compton

anno edizione: 2019

pagine: 282

Il rapporto dell'uomo con la montagna è antichissimo. La montagna, spesso ostile e pericolosa, l'ha protetto dai pericoli, gli ha permesso di cogliere il mondo dall'alto, nel suo insieme, di guardare il cielo e sentirsi più vicino all'infinito. È il luogo in cui l'uomo ritrova sé stesso, spingendosi oltre i propri limiti, nella solitudine delle cime, pur in mezzo ai compagni di cordata. Questo libro è un mosaico di storie di eroi che si sono distinti sulle vette più alte del mondo, realizzando imprese eroiche, salvataggi rischiosi, portando un po' delle proprie vite sulle montagne che hanno scalato. Uomini e donne che sono rimasti nella storia dell'alpinismo mondiale, di differenti nazionalità ed età, con vissuti e sostrati culturali e sociali anche molto diversi tra loro. Un viaggio indimenticabile alla scoperta di ogni eroe, eccezionale, forte, e capace al tempo stesso di guardare alle proprie fragilità, per superarle con consapevolezza e coraggio.
9,90

Survival. Manuale di sopravvivenza

di Matt Larsen

Libro: Copertina rigida

editore: Demetra

anno edizione: 2019

pagine: 384

Survival, il manuale di sopravvivenza ufficiale dell'U.S. Army, è la guida completa per sopravvivere in ogni situazione. Una risorsa fondamentale per chiunque ami la vita all'aria aperta e pratichi attività outdoor. Non sai mai quando potresti trovarti in una situazione estrema: solo, lontano da qualsiasi posto civile, senza mezzi di sostentamento. Potrebbe essere in Europa o in una zona tropicale, in un bosco o in montagna, sulla neve o in mezzo al mare. In ogni caso, per uscirne ti sarà indispensabile conoscere le tecniche di sopravvivenza di base: costruirsi un riparo, medicarsi una ferita, accendere un fuoco o procurarsi l'acqua, trovare il cibo, difendersi da un animale feroce, orientarsi in una zona disabitata... L'autore, Matt Larsen, sergente di prima classe, è stato nel 75° reggimento Ranger dell'esercito americano per oltre 12 anni. È istruttore di lungo corso in tecniche di sopravvivenza e di combattimento per i Ranger, diplomato al multiservice SERE (corsi di addestramento in Sopravvivenza, Evasione, Resistenza e Fuga) e all'addestramento di Sopravvivenza nella giungla delle Filippine e di Okinawa. Ha inoltre guidato un'agenzia di security in Africa e collaborato ad addestrare i ranger locali per la lotta contro i bracconieri.
19,90

Il tennis è musica

di Adriano Panatta, Daniele Azzolini

Libro: Copertina morbida

editore: Sperling & Kupfer

anno edizione: 2019

Tutto comincia nel 1968, l'anno in cui, insieme a tanti importanti cambiamenti, nasce il tennis Open, aperto a dilettanti e professionisti: d'ora in poi ogni gara sarà una sfida fra i giocatori più forti. Adriano Panatta è solo un diciottenne che si fa strada nei tornei juniores, ma a Wimbledon disputa «uno splendido match, perdendo in semifinale contro l'australiano John Alexander», come scrive Gianni Clerici nella cronaca del 5 luglio. E l'anno dopo assiste alla vittoria di Rod Laver, che conquista il primo Grande Slam dell'era Open. Con questi ricordi si apre il racconto di Panatta, una storia lunga cinquant'anni dove si intrecciano le sfide leggendarie, le sconfitte brucianti, i colpi impossibili, i segreti e le bizzarie dei campioni, che sono avversari e amici, i mille aneddoti raccolti dentro e fuori dal campo. Ci sono Connors incitato dalla battagliera madre e Nastase che recita al pubblico le poesie di Vilas, la rivalità fra l'orso Borg e l'antipatico McEnroe e i record delle sorelle Williams, le giocate cristalline di Federer e il furore agonistico di Nadal.
9,90

La prevenzione negli sport femminili di squadra. Con elementi di riabilitazione, valutazione e metodologia dell'allenamento

di Roberto Benis, Massimiliano Mazzilli

Libro: Copertina morbida

editore: Calzetti Mariucci

anno edizione: 2019

pagine: 384

"La prevenzione negli sport femminili di squadra" nasce dalla sistematizzazione delle conoscenze e delle esperienze raccolte dagli autori nell'ambito della prevenzione degli infortuni e dell'allenamento specifico negli sport femminili. Attraverso il contributo di importanti ricercatori e accademici, Benis e Mazzilli si sono posti l'obiettivo di approfondire un tema, la cui conoscenza merita grande attenzione da parte dello staff medico-sportivo. Uno studio che permetterà inoltre ai professionisti del settore e agli appassionati di sport, di sviluppare un nuovo punto di vista sulla metodologia dell'allenamento che, partendo dalle evidenze scientifiche nell'ambito delle sport sciences, unisce la teoria delle references con la pratica e l'esperienza, fungendo così da base valida per risolvere i quesiti che si presentano nella pratica quotidiana. Il libro è strutturato in maniera tale da offrire al lettore una visione completa sulle tipologie, dinamiche, valutazione e risoluzione degli infortuni, considerando in prima istanza le differenze di genere e il modello prestativo fisiologico sport specifico e ponendo al centro della ricerca e della sperimentazione un argomento spesso tralasciato, ma che può fare, a lungo termine, la differenza nella vita sportiva - e non solo - delle atlete.
33,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.