Collana Saggistica - Ultime novità

Primiceri Editore: Saggistica

Le cure palliative. La gestione del fine vita e del lutto

di Simonetta Vernocchi

Libro: Copertina morbida

editore: Primiceri Editore

anno edizione: 2019

pagine: 264

La vita umana ha un suo esordio ed una sua fine, e se la fine non avviene a causa di un trauma o di suicidio, avviene necessariamente per malattia: morire di malattia è un evento naturale. È la norma. Allora perché è così difficile parlarne? Spesso il medico è l'unico interlocutore per le persone giunte a fine vita. Le cure palliative si prendono carico della persona giunta alla fine della vita cercando di assicurare una buona qualità della vita stessa, più che della sua durata. La comunicazione con la persona morente e con la sua famiglia deve tener conto delle caratteristiche dell'individuo, della sua storia, del suo contesto sociale e colturale, dello stato emotivo, del bisogno di sapere o del rifiuto della verità che viene proposta. Il medico deve riuscire a trovare le parole giuste, il contesto contenitivo, l'empatia necessaria per svolgere al meglio uno dei compiti più importanti e difficili ma anche gratificanti della professione. In questa rinnovata edizione del manuale, viene dato ampio spazio alle direttive anticipate, ai meccanismi del morire, ai rituali di cura, alle peculiarità della comunicazione telefonica.
25,00

Un colpevole ci dovrà pur essere. I luoghi comuni sugli incidenti e le strategie più efficaci per evitarli

di Luca Save

Libro: Copertina morbida

editore: Primiceri Editore

anno edizione: 2019

pagine: 314

Come è possibile che da un banale errore possano nascere incidenti con conseguenze molto gravi? I maggiori rischi per la sicurezza derivano dai guasti tecnici o dai comportamenti umani? È più facile sbagliare quando si è molto esperti o quando c'è ancora molto da imparare? Rispettare con scrupolo le procedure è sufficiente a evitare gli incidenti? L'automazione e la sostituzione progressiva delle persone nelle attività più rischiose possono liberarci dal problema dell'errore? Identificare e punire i responsabili ci aiuta davvero a evitare nuovi incidenti in futuro? "Un colpevole ci dovrà pur essere" fornisce una risposta a tutte queste domande, sfatando i luoghi comuni più diffusi sui meccanismi che causano gli incidenti nei grandi sistemi industriali e di trasporto. Partendo dall'analisi di famosi incidenti avvenuti nel trasporto aereo, nel trasporto ferroviario e in altre attività industriali ad alta complessità, l'autore delinea le strategie più efficaci per il miglioramento della sicurezza, puntando sul rafforzamento del ruolo positivo svolto dai fattori umani.
16,00

L'invenzione della casa. Storia di una trappola

di Maurizio Corrado

Libro: Copertina morbida

editore: Primiceri Editore

anno edizione: 2018

pagine: 136

La casa, trecentomila anni senza averne bisogno, poi abbiamo cominciato a coltivare e abbiamo inventato confini, proprietà, capitale e ai larghi orizzonti aperti abbiamo preferito piccoli spazi chiusi. Perché? E sarà per sempre? Gli oltre quarant'anni del costruire ecologico hanno rivelato che il problema della casa è la casa. Abbiamo un corpo fatto per stare in movimento, il nostro cervello si è sviluppato sulle strategie dei grandi spazi, ora l'abitudine alla rete mette in evidenza la contraddizione di fondo della nostra società, nata sul possesso della terra. È necessario trovare nuove soluzioni per l'abitare e per le città, ma fino a quando continuiamo a cercare la soluzione all'interno del sistema che ha generato il problema, possiamo solo fallire. Il problema della casa viene cosi affrontato da quando ancora non esisteva per arrivare a esplorare soluzioni inedite. Si esce dal modello sedentario per iniziare a camminare in una cultura mobile altra con uno scarto che permette una visione più chiara del contemporaneo e fa intravedere possibili vie di azione, impossibili da identificare se continuiamo a dibatterci all'interno del modello dominante.
15,00

Vivere, parlare, pensare. Senza dire io. Interviste a uomini come noi

di Lorenzo Merlo

Libro: Copertina morbida

editore: Primiceri Editore

anno edizione: 2021

pagine: 308

Vivere parlare pensare senza dire Io significa che l'orgoglio, o importanza personale, nonostante siano valori nella nostra egocentrica cultura, sono una delle origini di sofferenze e malattie. Esse sottintendono un'identificazione di noi stessi con il ruolo che stiamo sostenendo momento per momento. Emanciparsi dal loro dominio, ovvero dal culto dell'io, tende a liberare la nostra autentica natura e creatività, a fare di noi persone compiute. Incontri con uomini come noi significa che tutti possiamo evolvere, ovvero trovare la nostra via al nostro centro, indipendentemente da quanto penalizzante sia il punto di partenza della risalita verso noi stessi. Il libro si compone di due interviste e una postfazione. Tre espressioni del pensiero di altrettanti ricercatori umanistici di differente estrazione culturale, rispettivamente: induista-taoista-orientale per Paolo D'Arpini; mesoamericana-tolteca-castanedica per Marco Baston. Postfazione Paolo Lissoni.
16,00

Fammi parlare. Comunicazione, fake news, odio mediatico e libertà di stampa

di Marino D'Amore, Tiziana Ciavardini

Libro: Copertina morbida

editore: Primiceri Editore

anno edizione: 2021

pagine: 150

"Fammi parlare" nasce dall'incontro professionale tra un'antropologa culturale ed un sociologo della comunicazione. Un testo per giornalisti, comunicatori, "navigatori del web", "influencer", per tutta la società contemporanea. L'intento del volume è analizzare lo stato di salute dell'informazione in Italia e nel mondo. L'Articolo 21 della nostra Costituzione esprime due principi complementari e indissolubili: la libertà del giornalista di poter informare e il diritto del cittadino ad essere informato. "Fammi Parlare", dunque, scandaglia i fondali della comunicazione per farne emergere i diritti e le libertà, gli elementi della deontologia, dell'etica professionale ed umana. E ricorda chi voce non ha. Esprime un sogno, un desiderio (un'utopia?): la conquista di un'informazione libera ed indipendente da condizionamenti e da censure. Introduzione di Giuseppe Giulietti. Prefazione di Valerio De Gioia. Postfazione di Gian Maria Gillio.
15,00

Microcriminalità e video games ai tempi della neurocriminologia

di Domenico Piccininno, Mirko Avesani

Libro: Copertina morbida

editore: Primiceri Editore

anno edizione: 2020

pagine: 118

Il volume analizza tutti gli aspetti legati alla dipendenza da videogiochi sia sotto il profilo neuro-scientifico che criminologico.
15,00

Tracce geografiche criminali. Teoria e tecnica del profilo geografico

di Domingo Magliocca

Libro: Copertina morbida

editore: Primiceri Editore

anno edizione: 2020

pagine: 238

Il Geographic Profiling, o Profilo Geografico, è una tecnica utilizzata nelle investigazioni criminali che indaga sul probabile comportamento spaziale tenuto dall'autore di un reato in relazione alla distribuzione geografica dei luoghi coinvolti nella perpetrazione di un crimine seriale e in rapporto al suo ipotetico luogo di residenza. Il manuale proposto ha l'obiettivo di far conoscere e di proiettare nell'investigazione criminologica la "quarta dimensione" del crimine ovvero dove il reato o ciò che è pertinente a esso si è verificato, e cerca di valorizzare la visione «retrospettica spaziale del dove» si è generato il luogo di un evento criminoso, portando l'investigatore, il criminologo, il criminalista, lo studente di scienze criminologiche, il giornalista investigativo, l'appassionato a comprendere le peculiarità della scena geografica del crimine, le teorie e le tecniche per la costruzione del profilo geografico criminale. L'aspetto teorico del volume è accompagnato dalla trattazione di alcuni casi pratici esemplificativi tratti da fonti aperte, cosicché il lettore possa rilevare anche la metodologia operativa del profiling geografico criminale: l'analisi geografica dei delitti del Mostro di Firenze e l'ipotesi direzionale, il bombarolo italiano del Nord-Est, lo stupratore di Valladolid, Mardi Gra Bomber, i rapinatori del Pollino, truffatori seriali on-line. Prefazione di Asmir Butkovc.
15,00

Brevi note sull'errore giudiziario in Italia

di Alberto Cianfarini

Libro: Copertina morbida

editore: Primiceri Editore

anno edizione: 2019

pagine: 194

Il rischio di errore giudiziario è un dato immanente in quasi in ogni indagine, anche in quella più accurata. Esso è presente in tutti gli ordinamenti del mondo ed è determinato da svariate e molteplici ragioni, sia tecniche giuridiche, sia dettate dalla sempre presente fallibilità umana. In questo lavoro, si affronterà il tema di quel particolare errore giudiziario che si pone specificamente sotto la soglia della colpa grave. Quell'errore giudiziario che non comporta mai alcuna responsabilità né per la polizia giudiziaria, né per i magistrati che ne sono stati gli inconsapevoli difensori, qualche volta artefici, comunque fornitori a esso di una paludata veste giuridica. Viene analizzato l'errore giudiziario nell'ottica della valutazione di quella particolare attività (insindacabile) da parte del magistrato volta all'interpretazione di norme di diritto, per la (discutibile ex post) valutazione del fatto, degli indizi e delle prove; spazi questi che non sono mai forieri per il decidente di sanzioni e\o risarcimenti ma che, contemporaneamente, con maggiore studio e approfondimento degli indizi e delle prove emergenti, avrebbero potuto essere umanamente evitati. Prefazione di Felice Costabile.
15,00

Uno scatto e via. Manuale di fotogiornalismo

di Filiberto Maida

Libro: Copertina morbida

editore: Primiceri Editore

anno edizione: 2019

pagine: 150

Scattare una buona fotografia oggi come oggi è facile. Scattare una fotografia che si possa anche vendere è decisamente più difficile. Scattarne una, infine, che possa essere venduta a un quotidiano è quasi un'impresa. È possibile riuscirci? L'autore, da 30 anni giornalista professionista, mette a disposizione la sua esperienza a chi vuole iniziare a fare il mestiere del fotogiornalista o a chi desidera migliorarsi. E lo fa sia attraverso una precisa spiegazione del mondo della fotografia professionale sotto il profilo tecnico e operativo, sia con racconti, esempi, analisi critiche, suggerimenti. Ma "Uno scatto e via" è anche un libro semplicemente da leggere per il gusto di scoprire cosa c'è dietro alla realizzazione dei quotidiani, in particolare quelli locali, che sfogliamo tutti i giorni.
12,00

Profilo criminale. Analisi integrata del luogo del delitto

di Domingo Magliocca

Libro: Copertina morbida

editore: Primiceri Editore

anno edizione: 2019

pagine: 310

Il luogo del delitto è il luogo dove giace il cadavere della vittima e dove vi sono le tracce fisiche del reato ma il luogo del delitto ci rimanda anche alle tracce comportamentali, al profilo criminologico dell'autore del reato e della vittima; è un luogo geografico che indica, mediante le crime maps, il tipo di criminalità diffusa in una determinata area della città, che svela la probabile zona di residenza di un ignoto autore di reato seriale. E non a caso, il saggio si conclude con un'analisi meramente dimostrativa di geographic profiling su una complessa vicenda giudiziaria e articolata indagine criminologica: i delitti del "Mostro di Firenze". Il presente volume non ha la pretesa di insegnare come si traccia il profilo del reo ma ha l'obiettivo di favorire, in ragione delle moderne tecniche d'indagine di matrice criminologica, una maggiore consapevolezza investigativa e una visione integrata del luogo del delitto, ambiente in cui si intersecano il sapere giuridico, criminologico e criminalistico.
20,00

La verità scritta da un avvocato. Come estinguere i debiti grazie alla legge sul sovraindebitamento

di Monica Pagano

Libro: Copertina morbida

editore: Primiceri Editore

anno edizione: 2019

pagine: 234

Un kit di sopravvivenza completo alla burocrazia per poter capire prima di agire, fornendo gli strumenti per comprendere la genesi del proprio debito, e poi quelli per superarlo. "Ho scritto questo libro come un atto di difesa degli italiani "onesti", quelli che lavorano e a cui la sorte ha voltato le spalle, quelli che non sapevano, quelli travolti dalle tasse, quelli che ci hanno provato ma non ce l'hanno fatta. È per loro che lavoro ogni giorno, ed è a loro che va il mio messaggio di speranza: non è finita. Una legge che consente un nuovo inizio esiste, nonostante nessuno ne parli". (Monica Pagano)
18,00

C'è il mare in città. Il paradosso delle catastrofi e lo spaesamento identitario

di Silvia Grossi

Libro: Copertina morbida

editore: Primiceri Editore

anno edizione: 2018

pagine: 130

Abitiamo luoghi difficili, ci muoviamo su territori fragili, inquiniamo, desertifichiamo, ci troviamo a girare in mezze maniche a novembre o con il maglione e l'ombrello in pieno luglio. Se poi tutto si distrugge, noi per prima cosa non ci crediamo. Dopodiché, messi di fronte alla devastazione, spaesamento e stupore saranno i sentimenti dominanti. Perché non si è creduto alla valanga di Rigopiano? Perché il Ponte Morandi avrebbe dovuto essere eterno? Perché Amatrice è crollata e Norcia no? Kiribati e Maldive scompariranno davvero?
15,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.