Il tuo browser non supporta JavaScript!

Robin: I luoghi del delitto

Il grande equivoco

di Fabio Bergamaschi

Libro

editore: Robin

anno edizione: 2019

pagine: 288

Il caso di Massimo Caliari ha a che fare con l'omicidio di un commercialista, le cui raccapriccianti modalità sembrano indicare l'opera di uno psicopatico. Successivamente la città viene scossa da altri due efferati delitti, a breve distanza uno dall'altro, che convincono gli inquirenti della presenza di un serial killer. Ancora una volta Massimo rappresenta la voce fuori dal coro: le sue indagini fanno emergere tradimenti e famiglie sfasciate, odio e sete di vendetta, che coinvolgono una fitta rete di relazioni e persone. Una situazione intricata della quale dovrà trovare al più presto il bandolo della matassa prima che un altro delitto possa essere commesso.
15,00

Le tue valigie sono dalla vicina

di Flavio Bisson

Libro: Copertina morbida

editore: Robin

anno edizione: 2019

pagine: 296

Giorgio Cavasin è un Tenente Colonnello della Guardia di Finanza, di stanza a Belluno. Potrebbe avere una vita tranquilla se non fosse che cova una passione segreta: la moto Guzzi V7. Passione fieramente avversa alla moglie che gli impedisce di acquistarla. Cavasin, attraverso mille sotterfugi, riuscirà nel suo intento ma appena in sella alla moto verrà coinvolto in uno spaventoso incidente che lo lascerà illeso, bensì metterà a dura prova il suo matrimonio. Da quello stesso incidente partirà poi un'indagine che coinvolgerà gli strati più alti e insospettabili della società bellunese, rivelando che il malaffare è riuscito a inquinare anche la presunta innocenza di una città così tranquilla.
16,00

Omicidio al villaggio dei giornalisti

di Filippo Genzini

Libro

editore: Robin

anno edizione: 2019

pagine: 480

Una giovane donna viene assassinata in modo brutale in una via del quartiere del villaggio dei giornalisti. Moglie e madre esemplare, lavoratrice stimata, non nasconde all'apparenza scheletri nell'armadio. In assenza di testimoni diretti, Zarotti deve scovare un movente plausibile per indirizzare le indagini e individuare almeno un possibile sospetto. Un compito arduo diventa un'impresa impossibile quando un problema di natura personale destabilizza l'equilibrio psicologico del commissario. Omicidi e questioni di cuore dissonanti rispetto al clima natalizio che pervade Milano. Al suo fianco il suo magistrato preferito, Alessandra Federichi, il vice ispettore Polillo e l'ispettrice Disanzio.
18,00

La vendetta non paga

di Fabio Bergamaschi

Libro

editore: Robin

anno edizione: 2018

pagine: 312

In un aprile che si apre lentamente alla primavera, Bergamo è scossa dal ritrovamento di un concessionario ucciso con tre colpi di pistola. La moglie incarica Massimo Caliari, il popolare investigatore privato di Bergamo, di indagare sull'omicidio. Ben presto si svela una rete di usura e di omertà nella quale le indagini rischiano di rimanere intrappolate. In un periodo di crisi economica è facile rimanere preda dell'usura e della vergogna che essa implica. Tra l'affascinante segretaria e il timido direttore, il fratello della vittima e i tanti che sono incappati nella trappola del ricatto, chi ha covato tanto odio da progettare la vendetta? La sensibilità e la professionalità di Massimo sono doti necessarie per la soluzione di questo caso, nel quale si avvicendano colpi di scena che lo mettono a dura prova. Infatti, per assicurare protezione e giustizia ai suoi assistiti, Caliari non esita a mettersi in gioco in prima persona in situazioni davvero pericolose per la sua incolumità. Quando ormai il caso è risolto, la sua fama, che ha valicato Bergamo, lo porterà nel paese di Triora, abbarbicato sulle alture che sovrastano la Valle Argentina, in Liguria, per indagare su due omicidi inspiegabili, avvolti dal mistero di un lontano passato di streghe e persecuzioni. Questa nuova esperienza contribuirà a rivelare una nuova dote nascosta di Massimo Caliari, la capacità che gli consente di vedere al di là dell'apparenza della realtà.
16,00

Chi aspettava muore. Nona indagine per il commissario Capurro

di Michele Branchi

Libro

editore: Robin

anno edizione: 2018

pagine: 576

"Il corpo della donna era smembrato e decapitato. Un macello di sangue, carne, secrezioni, materia cerebrale, da cui non si riusciva a ricomporre un volto, un'identità. [...] Sembrava che la vittima si fosse trovata al centro di un'esplosione, che non aveva tuttavia danneggiato i sedili e le pareti dell'auto, limitandosi a imbrattarli di liquidi organici. [...] Che cosa aveva indotto a un assassinio tanto abominevole, eseguito all'insegna di un sadismo furente e devastante...?" I mass media lo denominano subito il mostro del Basso Piemonte e l'orrore si declina col panico, la paura di non sapere chi sarà il prossimo bersaglio. L'omicida colpisce uomini e donne senza un'apparente ragione che li possa accomunare. Non lascia tracce, se non ambigue e contraddittorie. Usa i testimoni per dare notizia dei suoi crimini spaventosi. Sembra che non esistano difese di fronte all'imprevedibile irruzione del male nella vita di chiunque. Che cosa si nasconde dietro questa catena raccapricciante? Perché le vittime aprono la porta al loro carnefice, malgrado gli avvertimenti della polizia e dei mezzi di comunicazione? Una unità di crisi interregionale non basta a identificare il serial killer. Il commissario Capurro riceve l'incarico speciale e segretissimo di formare una squadra e neutralizzare il mostro a ogni costo, adottando metodi e misure straordinari, al di fuori delle regole e senza renderne conto alla Procura. Si inoltrerà in un incubo infernale, accorgendosi di essere sempre più solo, a discapito delle forze governative che lo sostengono. Ma chi è il vero nemico che insidia l'incolumità dei cittadini e mina l'ordine pubblico che il commissario ha il dovere di proteggere anche con l'autorizzazione a uccidere?
18,00

Lo spirito che muove la giostra

di Leonardo Rosa

Libro

editore: Robin

anno edizione: 2018

pagine: 392

Quello che a Ferrara tutti chiamano Pedagogico è un rudere invaso dalla vegetazione e dai rifiuti, ai margini della campagna. È quanto rimane del vecchio ospedale psichiatrico infantile di Aguscello. Dopo la chiusura, agli inizi degli anni '70, è divenuto un rifugio per clandestini e senza tetto, ma non solo. Leggende popolari, come quella della giostrina mossa dalle anime dei bambini morti, fanno del Pedagogico un polo magnetico per cacciatori di fantasmi, oltre che un luogo in cui si celebrano messe nere. Un sabato mattina di ottobre al suo interno viene scoperto il cadavere di un uomo anziano. Attorno al corpo tre candele, mentre sul petto è inciso un pentacolo, simbolo inconfondibile degli adulatori di Satana. Presto si scopre che la vittima è uno psichiatra che aveva iniziato la sua carriera all'interno del Pedagogico. Un delitto che sconvolge l'apparente tranquillità di una città di provincia. A gestire il caso è il giovane commissario Giovanni Falchi. Sulle sue spalle grava la responsabilità di un'indagine complessa, seppure segnata da una matrice fin troppo chiara. Falchi, supportato da una squadra dove svetta il dissacrante ispettore Zuffi, indaga senza trascurare elementi coperti da cinquant'anni di oblio. Il commissario dovrà fare i conti con lo scetticismo che lo accompagna, stretto tra il sofferto legame con il calcio giocato e le ombre del proprio passato, in un'età che lo pone nel difficile transito tra la gioventù e una maturità ancora da conquistare. Prefazione di Rudy Bandiera.
13,90

Quello che il falso cuore sa

di Luisella Ceretta

Libro

editore: Robin

anno edizione: 2018

pagine: 296

Torino. È la sera del 24 dicembre. Claudia Sorisio ha appena chiuso il suo negozio. Deve raggiungere le amiche per festeggiare la vigilia di Natale. A quell'appuntamento non arriverà mai. Il suo cadavere viene ritrovato nel negozio la mattina del 26 dicembre. Le foto della scientifica rivelano uno strano particolare: il corpo è disposto in maniera innaturale a formare un arco. Il giorno dopo scompare Delia, un'amica di Alice, nuova fidanzata di Luigi Fabris. Per il neo ispettore capo è l'inizio di una nuova indagine che ha radici in un passato non troppo remoto. Intorno a lui gravitano altri personaggi, più o meno utili alla soluzione del rebus. Tra questi, la nuova collega arrivata da Verona, in fuga da una storia d'amore finita male e con il desiderio di lavorare a casi più importanti di un semplice furto di galline. In città arriva un giovane prete napoletano con la passione per le tragedie di Shakespeare, bello, enigmatico e sfuggente, dall'animo perennemente in conflitto per la missione da svolgere. Sempre presenti il commissario Valenti, capo di Fabris, amante dei villaggi turistici e dei balli latino-americani, e gli agenti della sua squadra: Andrea Turris, sardo, aspirante scrittore ed eternamente fidanzato con Luisa; Valeria Pomicini, dal fisico imponente, ex insegnante di boxe e con un particolare intuito informatico, e Mario Galli, l'uomo che non sorride mai. Ritornano la bella e glaciale anatomopatologa Eva, con la quale intrattiene un rapporto non sempre professionale, e Gloria, Mario Miccoli per l'anagrafe e il fisco, lavapiatti e cameriera, amica di Fabris e di Turris. Nella cornice di una città immersa nel freddo invernale e avvolta dall'atmosfera festaiola, le vicende umane si snodano tra presente e passato, tra mistero e sentimenti, in un mix di leggerezza e gravità. Fino a rivelare chi è quel "falso viso" e perché "bisogna che nasconda quello che il falso cuore sa".
16,00

La scoperta del doppio

di Franco Festa

Libro

editore: Robin

anno edizione: 2018

pagine: 272

Il giovane e irruento commissario Gabriele Matarazzo, in partenza a Ferragosto per il mare, si trova ad assistere ai suicidi, in rapida successione, di un adulto e di un giovane. Nonostante tutti cerchino di dissuaderlo dal farlo, decide di indagare sull'accaduto. Intanto, nella zona del centro storico abbandonato di Avellino, in cui ha scelto di vivere, incrocia ogni sera un vecchio, che abita lì vicino. È il commissario Mario Melillo, il ricordo della sua bravura investigativa e dell'intransigenza morale è ancora vivo nella Questura. Tra i due si stabilisce un rapporto di amicizia e il vecchio, dopo molti indugi, decide di aiutare Matarazzo nelle indagini. All'improvviso un misterioso delitto cambia tutto. Nuovi inquietanti protagonisti si affacciano sulla scena. Sarà l'amore perduto del commissario, Licia, che si è allontanata dalla città per dimenticarlo, a fornirgli casualmente gli elementi per risolvere il caso e per squarciare il velo di complicità e di rassegnazione che domina su tutto.
14,00

Le notti degli angeli. Le inchieste dell'ispettore Luigi Fabris

di Luisella Ceretta

Libro: Copertina morbida

editore: Robin

anno edizione: 2018

pagine: 287

Nella Torino del terzo millennio chi sono gli angeli? Sono "nomi sconfessati, coperti da uno strato di fondotinta, negazione di un sesso rifiutato, cresciuto per caso in un corpo estraneo". E sono le vittime di un killer che, con precisione chirurgica, mutila le sue vittime e scompare senza lasciare tracce. Sono angeli che sopravvivono prostituendosi: Marta/Antonio, Jessica/Alberto, Sabrina/Claudio. A seguire le indagini un ispettore di polizia, Luigi Fabris, con la passione per il free climbing e una Jeep sulla via della rottamazione. Trovare l'assassino degli angeli è il suo primo caso di difficile soluzione, dove l'indagine si amalgama al coinvolgimento emotivo, mettendone a dura prova l'integrità professionale. Intorno all'ispettore gravitano i personaggi della sua squadra: il commissario Valenti, il suo capo appassionato di viaggi in villaggi turistici e di balli latino-americani; gli agenti della sua squadra (Turris, alle prese con un romanzo che non trova una fine ed eternamente fidanzato con Luisa; Galli, che non sorride mai; Mucci, l'unico agente (forse) normale e Pomicini, un metro e ottanta di donna dalla celata femminilità). E nel mondo di Fabris arrivano anche Youssouf, un ragazzino marocchino; Gloria, un'amica delle vittime (il cui nome anagrafico è Mario); Eva, la patologa dagli occhi di ghiaccio e dal passato oscuro collegato a una data nefasta; Ferrara, il capo di Eva che ha con lei un rapporto professionale conflittuale. Una vendetta che parte dal passato e trova nel presente un tragico epilogo. Ma dove il presente rappresenta anche la soluzione di un'altra indagine, all'apparenza minore, di sfondo, che cambierà la vita al piccolo Youssouf, il cui sogno è studiare per diventare poliziotto, come il suo amico Turris e come quelli della tv. Torino fa da sfondo all'indagine, una Torino prevalentemente notturna, dove gli angeli non riescono a nascondersi e a sfuggire al loro tragico e inaspettato destino. Prefazione di Bruno Gambarotta.
14,00

Una galleria incompleta

di Vera Marcolini

Libro: Copertina morbida

editore: Robin

anno edizione: 2018

pagine: 300

Un'auto si ribalta sul raccordo anulare di Roma e la donna coinvolta perde la memoria, ma non ci sono indizi: solo un biglietto con un nome e un numero di telefono viene ritrovato sul sedile. Claudia è chiamata a scoprire l'identità della donna. Si snoda così, fra le vie di una Roma affascinante nello scorrere delle stagioni, una storia che attraverso il recupero della memoria e dell'identità della protagonista riesce a coinvolgere tutti i personaggi, che riscopriranno alcuni aspetti di se stessi, ormai da tempo dimenticati. La musica sarà un aiuto per creare atmosfere sempre differenti e rivelerà passioni profonde. Riuscirà la donna a ritrovare se stessa?
16,00

Delitti inquietanti

di Fabio Bergamaschi

Libro

editore: Robin

anno edizione: 2017

pagine: 288

La vita di un investigatore privato particolarmente attivo come Massimo Caliari non è mai stata priva di rischi, ma ciò che non aveva previsto era che la criminalità arrivasse a insidiarsi tra le sue stesse mura domestiche, minacciando anche l'incolumità dell'adorata compagna Patrizia. E poi, chi ha detto che le città di provincia siano località tranquille? Nel breve volgere di 48 ore, Bergamo viene funestata dagli efferati omicidi di due professionisti, molto noti in città. Massimo dovrà mettere da parte le sue personali ansie per indagare sui delitti e si troverà costretto ad affrontare vicende umane complesse, spesso anche dolorose per i protagonisti, tra cui un bimbo strappato alla madre al momento della nascita e portato chissà dove, smarrito nei meandri di vite diverse, eppure mai dimenticato. Con la solita maestria e l'aiuto dei suoi fidi collaboratori, Massimo riuscirà a sollevare il velo del tempo, del lungo tempo trascorso e riporterà alla luce quel bambino, ormai diventato uomo. Le indagini che consentono il suo ritrovamento si intrecceranno con quelle relative agli omicidi e la tenacia, l'intelligenza e l'intuito di Massimo slegheranno nodi, incertezze e dubbi, portandolo dritto dritto sulle tracce dei colpevoli.
14,00

Il contabile delle anime

di Alessandro Gioppo

Libro: Copertina morbida

editore: Robin

anno edizione: 2017

pagine: 356

In una Torino multietnica e post industriale, in tempi di piena recessione economica, la scomparsa di un piccolo pusher non sembra turbare più di tanto le autorità. L'ex poliziotto Alberto Lasco, improvvisatosi detective per assoluta necessità, accetta la disperata richiesta d'aiuto della madre del ragazzo, convinto da un lauto anticipo in denaro più che da reali speranze di successo professionale. È un uomo robusto e ruvido, divorziato e padre di due figlie che, a causa di un provvedimento restrittivo, non può frequentare. Non ha un'automobile né tantomeno un telefono cellulare; veste un liso pastrano di pelle e sbarca il lunario lavorando a giornata per i commercianti del mercato di Porta Palazzo. Una versione patetica del "Corvo" di Brandon Lee. La ricerca del ragazzo ha un esito inaspettato e repentino: Alessio Granero, questo il nome del pusher, viene ritrovato cadavere il giorno successivo, ucciso. L'indagine, condotta cocciutamente dal detective con l'aiuto delle straordinarie abilità informatiche dell'amico Eugenio, si rivela fin da subito intricata e nebulosa. La morte di Alessio Granero, il primo incarico commissionato a Lasco da una madre disperata, si rivelerà essere l'esigua cornice, marginale e fuorviante, di un disegno molto più ampio e inquietante. Da un passato non troppo remoto antichi fantasmi tornano a ricordarci che non dobbiamo dimenticare. Mai.
16,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.