Il tuo browser non supporta JavaScript!

ULTRA: ULTRA

A ruota libera. Diario di un ciclista urbano

di Federico Longo

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 108

Le automobili sono ovunque. Sulle strade, sui marciapiedi, sulle corsie preferenziali, sui parcheggi riservati alle due ruote, in divieto di sosta, in doppia fila, in tripla fila, sulle strisce pedonali. Auto fumanti, rabbiose, congestionate. Abbandonare l'auto e salire in sella a una bici può sembrare allora una scelta radicale. Tanto più in una metropoli, dove il pericolo è letteralmente dietro l'angolo, lungo le corsie sbiadite di strade lastricate di buone intenzioni, ma poi squarciate dalle voragini di manti stradali che si arrendono alla prima pioggia invernale. E così un semplice sciopero, un acquazzone improvviso, un qualunque banale evento si trasforma in emergenza. Impensabile uscire in bicicletta, o forse no? "A ruota libera" ci racconta la vita di un ciclista urbano, il suo incessante peregrinare tra le piazze, le vie e i parchi, ci parla della necessità di cambiare le politiche sulla mobilità urbana, ma ci permette anche di assaporare il gusto della libertà e dell'indipendenza, la soddisfazione di arrivare in orario agli appuntamenti, la leggerezza di muoversi e di fermarsi ad ammirare uno scorcio. Ci regala memorie, riflessioni e ricordi in cui le persone che incontriamo rappresentano l'anima, a volte ferita, della Capitale. Sullo sfondo della magnificenza imperiale di Roma, con il suo crogiuolo di umanità che la popola e la sua riluttanza al cambiamento, si fa strada il racconto del reale da un punto di vista altro, che ci conduce nella sfera del possibile, ancorché lontano.
12,50

In Gran Bretagna con Harry Potter. In viaggio tra i luoghi dei film

di Valeria Arnaldi

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 189

Emagia la parola chiave del mondo di Harry Potter. E anche. ovviamente, di un viaggio sulle sue orme. Non può non essere il castello di Alnwick, nella contea di Northumberland, una delle prime tappe del "cinetour". Il Castello, infatti, è stato usato per creare le atmosfere della scuola di Hogwarts. È nel suo parco che Harry e i suoi compagni si esercitavano a volare con la scopa e a giocare a Quidditch. Attenzione però, per vedere l'intera scuola bisogna rimettersi più volte in movimento. Sono state varie le location che hanno fatto da teatro alla vita dei giovani maghi. A Lacock nel Wiltshire si trova un'abbazia medievale in cui sono state girate le scene della classe del professor Piton. Il chiostro della Gloucester Cathedral è l'area che conduce invece alla Camera Comune dei Grifondoro. Di meta in meta, seguendo gli spunti e gli scenari dei vari film, un percorso attraverso la Gran Bretagna, con grande attenzione per le tappe londinesi, nel tentativo di dare orizzonti reali alle fantastiche avventure di Potter che hanno affascinato più di una generazione di spettatori e ancora continuano a sedurre. Non rimane che andare al Binario 9 e 3/4, alla stazione di King's Cross a Londra e iniziare l'avventura. Per un viaggio "magico".
14,90

Coccole di gatto. Consigli del veterinario e aforismi sul mondo dei mici

di Diego Manca

Libro

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 160

Quali sono le motivazioni che ci spingono a volere un micio come amico? Infinite. Fa tanta compagnia, fa le fusa, è morbido, pulito, fa piacere vederlo, è silenzioso. Una delle tante ragioni è soprattutto la sua capacità di essere indipendente. Può starsene da solo mentre siete fuori casa; l'importante per lui è avere uno spazio adeguato alle sue esigenze dove trovare le sue sicurezze e la possibilità, irrinunciabile, di dominare gli ambienti dall'alto. Attenzione però, il fatto che abbia meno esigenze non significa che sia poco impegnativo. Anche Micio necessita di cure quotidiane. Il gatto desidera essere rispettato e, soprattutto, che la sua autonomia non sia limitata. Le regole del gioco spesso le decide lui, perché il gatto è l'unico animale domestico che nel corso dei millenni non ha mai cambiato il suo carattere, non è sceso a compromessi con nessuno e ancora oggi, in qualsiasi contesto, familiare o no, impone i suoi ritmi. Leggere poche pagine, prima di coricarvi o appena svegli, vi farà comprendere ancora di più quanto sia preziosa l'amicizia con il vostro gatto.
13,90

A Londra con i Queen. In tour tra i luoghi simbolo della band

di Elisa Sanguanini

Libro

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 128

L'Earl's Court Exhibition Center, dove hanno suonato David Bowie, i Pink Floyd, i Rolling Stones e molti altri, oltre ovviamente ai Queen. L'Heaven, uno dei locali più amati - e frequentati - da Freddie Mercury. Poi il Playhouse Theatre, dove è stato girato il video di "A kind of magic". E il Dominion Theatre che per dodici anni ha ospitato il musical "We will rock you". Senza dimenticare la casa di Mercury a Logan Place e così via, di quartiere in quartiere. Un tour articolato sulle orme dei Queen a Londra, studiato per fan della storica band ma anche per appassionati di viaggio interessati a guardare in modo diverso pure città o mete note, per muoversi lontano dai grandi circuiti del turismo e scoprire una Londra alternativa. Una proposta di viaggio inusitata, da costruire su misura dei propri tempi e interessi sulle note dei Queen, per rivivere le atmosfere degli anni della loro ascesa e poi del trionfo. Per rileggere Londra in chiave rock.
12,90

Questa non me la bevo. L'almanacco delle news talmente vere che sembrano fake

di Cristiana Minelli

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 252

In questo strano mondo che spesso ci sorprende intrappolati in uno specchio anamorfico, la realtà che vediamo talvolta si rivela, più che deformata, proprio di natura differente, quasi aliena. Dall'anziana signora che regola il traffico armata di un phon all'aperitivo con birdwatching, dal suicidio del robot Steve al pappagallo che suona la batteria, dal raduno di romantici rospisti all'arresto di Zorro, è ormai un pullulare di storie apparentemente impossibili. Nell'era della post-verità mancava un'antologia che fotografasse la realtà nel momento in cui supera la fantasia, un almanacco delle notizie talmente vere che sembrano fake. Come diceva Federico Garcia Lorca, ben prima del celeberrimo mantra di Steve Jobs, «tutti ci portiamo dentro un grano di follia, senza il quale è imprudente vivere». Dunque siate prudenti. Stay foolish.
14,00

Educare i genitori. Manuale pratico per bambini

di Stefania Lepera

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 160

Educare un genitore non è semplice, si sa. Ma con un po' di attenzione, un po' sensibilità e soprattutto le giuste istruzioni, ogni bambino può crescere il padre e la madre perfetti. Dai pianti notturni ai capricci diurni, dalla distruzione sistematica di ogni forma di privacy dell'adulto alle pretese gridate fino a portarlo al giusto grado di esasperazione: sono tante le strategie attraverso le quali, grazie alla ripetizione ossessiva di poche semplici mosse, si può arrivare a ottenere una mamma e un papà su misura delle proprie fantasie. Ecco quindi il primo manuale di parenting alla rovescia, che insegna ai bambini l'antica e nobile arte della manipolazione, utile per ottenere dai propri genitori tutto ciò che si desidera. Via libera, dunque, a sguardi e gesti per suscitare il senso di colpa, largo ai segnali di gelosia per il nuovo fratellino, spazio alla creatività per trovare ogni giorno nuovi modi per far dimenticare la parola "riposo" a quegli sfaccendati, che tendono sempre a distrarsi dai loro veri compiti. In un ribaltamento dei ruoli codificati, tra sonno mancato, compiti da finire e canzoncine ripetute fino allo sfinimento, "Educare i genitori" fornisce il metodo perfetto per insegnare a papà e mamma a comportarsi come si deve.
14,00

Il manager a canestro. Perché tutto quello che sai (o dovresti sapere) sul basket ti rende un professionista migliore

di Gianluca Gualducci

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 335

"Questa azienda è come una famiglia": quante volte avete sentito usare questo cliché? Nulla di più sbagliato: per un manager, l'azienda è un campo da basket. Che siate in giacca e cravatta o canotta e pantaloncini, i risultati che ottenete dipendono da come trattate la palla, da come leggete le difese, da come interpretate il vostro ruolo rispetto ai comportamenti e alle aspettative dei vostri compagni di squadra. Insomma, da come fate vostro lo spirito del Gioco. Partendo da pochi riferimenti chiave tratti da indagini empiriche su leadership e organizzazione, Gianluca Gualducci, manager esperto e grande appassionato di pallacanestro, ci accompagna attraverso i vari strati dell'esperienza sportiva, rileggendo i concetti fondamentali della pratica manageriale attraverso le lenti della metafora cestistica. L'obiettivo è portare a galla la conoscenza preesistente e aumentare la consapevolezza: le componenti fondamentali del gesto tecnico (palleggio, passaggio, tiro) diventano indicazioni su come migliorare nelle fasi operative dell'attività lavorativa; la conoscenza dei ruoli in campo e delle strategie di gioco aiutano nella gestione relazionale del gruppo; i riferimenti a momenti o personaggi che hanno fatto la storia del basket NBA offrono spunti su come affrontare determinate sfide professionali, e alcuni dei grandi campioni d'oltreoceano assurgono a potenziali modelli di riferimento. Se siete appassionati di pallacanestro, leggendo queste pagine scoprirete di conoscere già molti degli strumenti utili a fare di voi un manager migliore di quanto pensiate di essere. E anche se il basket non è il vostro sport preferito, non potrete fare a meno di venirne intrigati. Perché in fondo il basket, come il lavoro, è soprattutto passione.
18,50

Programmati per perdere. Contro la grammatica della mediocrità

di Lorenzo Paoli

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 200

Questo libro è uno schiaffo di consapevolezza, una prospettiva senza filtri di come la società oggi ci tiene incatenati alla mediocrità e all'insoddisfazione di vivere attraverso un linguaggio che ci descrive come vittime impotenti, invece di protagonisti pieni di potenziale. Analizzando un sistema culturale e sociale che insegna ad accontentarsi, perché dire "voglio" viene considerato da maleducati, Lorenzo Paoli, il coach delle abitudini di peak performance, guida il lettore, passo dopo passo, a una vera rinascita, restituendogli il diritto di desiderare e di prendere ciò che vuole. Programmati per perdere è un accurato manuale per ripensare la propria vita, dare libero sfogo a passioni, emozioni e creatività, uscire dal limite della fantasia per realizzare concretamente i propri progetti. Un percorso alla scoperta dei condizionamenti ai quali siamo sottoposti sin dalla nascita, per capire come sradicare pregiudizi e stereotipi che frenano la nostra corsa e riscoprire il piacere di sognare, desiderare, conquistare. Per darci finalmente il permesso di vincere secondo la nostra personale definizione di successo.
14,90

Mia madre astronauta

di Antonio Coletta

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 92

"Ricordate lo sconosciuto che regalava caramelle piene di droga ai bambini all'uscita delle scuole? Era mio padre. Quando si sparse la voce e nessun bambino fu più disposto ad accettare caramelle da uno sconosciuto, mio padre andò a lavorare in un cantiere come manovale, cadde da sette metri e restò paralizzato dalla vita in giù. Dopo l'incidente mio padre fece causa al datore di lavoro, il quale sostenne che mio padre fosse un mitomane: «Quello sconosciuto non ha mai lavorato per me». Il giudice diede ragione al datore di lavoro e condannò mio padre al risarcimento del danno d'immagine causato alla ditta edile. L'inabilità al lavoro del marito costrinse mia madre ad accettare un impiego come astronauta nella stazione spaziale internazionale Galileo XXIII. Mio padre considerava sconveniente che una donna sposata dormisse per tanto tempo lontano da casa, chiusa in una stazione spaziale internazionale con otto uomini. Ma mia madre spediva soldi ogni mese dallo spazio, comprando il silenzio e la birra con cui mio padre si anestetizzava ogni santa sera. Io gli preparavo un pediluvio, lui mangiava le unghie, beveva birra e scriveva lettere d'amore a Enrica Bonaccorti: «Guardo il cielo e vorrei prendere la stella più bella, tu, Enrica»". Così comincia "Mia madre astronauta", una trasposizione surreale in parole e immagini della cronaca, dei sentimenti e delle ansie dell'ultimo decennio, nella quale si possono incontrare terroristi innamorati, alberi che fanno lo sciopero della fotosintesi clorofilliana, attori che amano rane velenose, donne quasi centenarie che fuggono di casa, uomini che parlano d'amore e di pace come nessuno aveva mai fatto prima, fantasmi esibizionisti, conigli assassini, migranti interplanetari, Rodolfo Valentino, Hegel, Elvis Presley, Silvio Berlusconi e l'ex presidente americano Gerald Ford.
12,50

L'uomo secondo Disney. Da principi azzurri a single nullafacenti, l'involuzione del maschio in 80 anni di animazione

di Valeria Arnaldi

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 192

Girl Power: è stata questa la filosofia che, negli ultimi anni, ha visto la Disney far primeggiare le donne, non più solo bellezze da salvare ma eroine indipendenti dall'uomo e spesso quasi "contro" l'uomo. In questa rivoluzione, a rimanere schiacciata è stata proprio la figura maschile. I principi classici sono sintesi di puro coraggio, forza, virtù. Di pura, secondo i canoni del tempo, virilità. Non approfonditi, non caratterizzati, tantomeno indagati. È il titolo a dire ciò che c'è bisogno di sapere su di loro. Il principe è cuore, perché deve amare la bella di turno, e braccio, perché deve difenderla con la spada. Non serve altro. Il primo a cambiare è Eric, ne "La sirenetta", per la prima volta preda e non cacciatore. È Ariel ad affrontare la strega per ottenere il modo di incontrarlo. Ed è sempre lei a sollecitare il suo bacio. Da questo momento il concetto di principe si perde, così la sua "funzione". L'uomo diventa ombra della donna, facendosi progressivamente suo mero assistente e poi addirittura un peso nella sua corsa verso il futuro. In più di ottant'anni di film, l'animazione disneyana ha imposto un modello maschile per poi abbattere il suo stesso stereotipo, liberando la donna ma, di fatto, imprigionando l'uomo. La prima analisi dell'involuzione del maschio nei suoi modelli animati e del peso di questa trasformazione nell'immaginario comune.
15,00

Alien. Misteri, inquietudini e segreti del film cult di Ridley Scott

di Stefano Cocci

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 112

Il 25 maggio 1979 esce nelle sale americane "Alien" di Ridley Scott. L'apparizione dello "xenomorfo" cambia le regole del gioco mescolando la fantascienza con l'horror. Nel 1977 il successo al botteghino di "Star Wars" spinge la Fox a cercare un altro titolo che replichi le interminabili code davanti ai cinema di appassionati che vogliono immergersi in avventure tra le galassie. Nasce "Alien": è il frutto della sceneggiatura di Dan O'Bannon, giovane scrittore che cerca la svolta nel cinema, e degli incubi e delle visioni di H.R. Giger, artista che immagina l'alieno partendo dagli scritti di Lovecraft, ma anche dell'ossessione estetica di Ridley Scott, al suo secondo film. Nel mezzo, suggestioni dai romanzi di Conrad e dalla rivista a fumetti «Métal Hurlant». "Alien" costa 11 milioni di dollari e ne incassa 78 solo negli Stati Uniti. E questo è soltanto l'inizio di una saga che continua ancora oggi. L'ultimo lungometraggio, "Alien: Covenant", nel 2017 ha portato a casa 240 milioni di dollari in tutto il mondo. A quarant'anni dall'uscita nelle sale del primo film, un viaggio alla scoperta della storia e della fortuna di "Alien", dalla sua ideazione fino al successo e alla consacrazione a icona cinematografica, entrata nell'immaginario comune.
19,50

Il silenzio tra le note

di Luca Vicini

Libro

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 128

Meditazione e musica. Un viaggio per cercare i legami che uniscono i due linguaggi: è quello compiuto da Luca «Vicio» Vicini, lo storico bassista dei Subsonica, che ha scoperto nelle pratiche meditative orientali un nuovo modo di vivere e di suonare. Tra manuale per appassionati e guida insolita per musicisti, Vicio, partendo da spunti autobiografici e aggiungendo aneddoti e curiosità sui Subsonica, compie «un'incursione in concetti, tecniche e pratiche che illustrano un mondo piuttosto diverso da quello che ci viene abitualmente mostrato». Il racconto procede dal pensiero di mistici come G.I. Gurdjieff e di scienziati come W. O. Schumann, cita artisti ritenuti maestri come Jimi Hendrix, Jaco Pastorius, Miles Davis e i Police e giunge all'analisi di tecniche di respirazione, fondamentali per limitare le ansie prodotte da una società che ci vuole frenetici. Il silenzio tra le note arriva così a tessere un elogio della lentezza, considerata necessaria per entrare davvero in contatto con se stessi e prendere consapevolezza dell'energia che corre tra corpo e mente. Per tutti, ma in particolare per chi fa musica: perché anche le pause sono note silenziose. Una vera e propria meditazione suonata, un lento mantra da recitare con lo strumento, senza fretta e mete da raggiungere.
14,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.