Collana Ultra sport - Ultime novità

ULTRA: Ultra sport

L'estate della gioia e del terrore. I giochi di Monaco

di Beppe Giuliano Monighini

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2021

pagine: 176

Il racconto giorno per giorno delle Olimpiadi di Monaco del 1972, i Giochi passati alla storia per l'attentato terroristico contro la delegazione israeliana.
16,00

Negri. Storie di sport e di razzismo negli Stati Uniti

di Francesco Gallo

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2021

pagine: 360

I terribili fatti del 2020 hanno dimostrato una volta in più che, a quattrocento anni dall'arrivo negli Stati Uniti dei primi schiavi dall'Africa, la questione razziale in America è ancora drammaticamente attuale. E indubbiamente il grande palcoscenico dello sport offre un osservatorio privilegiato per indagare la controversa tematica. È ciò che ha fatto Francesco Gallo con il suo documentario Negri - Sport in the U.S.A., che ha ricevuto premi in tutto il mondo, tra cui il prestigioso Sport Movies & tv 2020 della Federation Internationale Cinema Television Sportifs. Da Marshall Taylor a Jesse Owens, da Jackie Robinson a Muhammad Ali, passando per Mike Tyson e Michael Jordan e giungendo a Colin Kaepernick: oltre cento anni di sport che hanno contraddistinto la storia di un Paese in cui affondano le radici di un razzismo ancora oggi difficile da estirpare. Rielaborando e approfondendo con una narrazione serrata, basata sulle fonti contemporanee, il grande lavoro preparatorio per la realizzazione del docufilm, questo libro mostra come l'esperienza dei neri nello sport americano rappresenti un caso emblematico del divario tra l'immagine che gli Stati Uniti vorrebbero offrire di sé e la realtà effettiva. Perché la storia dei neri nello sport è la storia dell'America.
20,00

Pallone d'oro. Storia e leggenda dell'Oscar del calcio

di Francesco Domenighini

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2021

pagine: 304

Questa storia cominciò nel 1956, quando un giornale francese decise che l'Europa del pallone avrebbe dovuto avere ogni anno il proprio re. Il primo a essere incoronato fu il futuro baronetto Stanley Matthews, che con i suoi quarantun anni è ancora il fuoriclasse più attempato ad aver ricevuto l'ambitissimo Ballon d'Or, e da allora si susseguirono sul trono i più grandi nomi della storia del calcio: dal recordman di successi Lionel Messi (ma la lotta con Cristiano Ronaldo è ancora aperta) alle meteore Igor Belanov e Matthias Sammer, dalle delizie francesi di Le Roi Platini e Zizou Zidane alla forza tedesca di Franz Beckenbauer e Lothar Matthäus, passando per l'anarchia olandese di Johan Cruijff e Marco van Basten per arrivare all'unico trionfatore africano, George Weah. Anche l'Italia non è rimasta a guardare: l'oriundo Omar Sívori ha aperto le danze nel 1961 e Fabio Cannavaro, dopo aver restaurato il Muro di Berlino, le ha chiuse (per ora) nel 2006. Nel mezzo, le magie dell'abatino Gianni Rivera, i gol mondiali di Paolo Rossi e le divine prodezze di Roberto Baggio. Per la prima volta, un libro ripercorre questo lungo viaggio nel calcio del Vecchio Continente, raccontando anche la storia di ogni sua stagione, perché il Pallone d'oro è il premio più importante per un campione, ma è quasi impossibile ottenerlo senza una grande impresa di squadra alle spalle. Prefazione di Roberto Beccantini.
17,50

Quasi ferraristi. Storie di piloti a un passo dal mito

di Adriano Cisario

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2021

pagine: 160

Per un pilota di Formula 1, correre per la Ferrari è semplicemente il massimo. Pochi ci sono riusciti e per questo sono nella storia dell'automobilismo, perché il mito della casa di Maranello è ineguagliabile. Moltissimi altri, invece, hanno sperato, tentato ogni strada, forzato ogni porta pur di diventare ferraristi, ma alla fine non ce l'hanno fatta. Questo libro è dedicato a loro, agli sconfitti di quella vera e propria corsa nella corsa che si è svolta nei decenni per assicurarsi il sedile di una Rossa di F1. Ecco le storie di dieci piloti (Senna, Patrese, Hunt, Cheever, Moss, Kubica, Nannini, Fittipaldi, Peterson e Martini), alcuni giovani talenti, altri già stelle di assoluta grandezza, che sono arrivati a un passo dal coronare il loro sogno, con tanto di firma su un contratto o su un'opzione vincolante, ma hanno dovuto arrendersi davanti alla sopravvenienza di candidature più forti o di inspiegabili giochi politici, di incauti temporeggiamenti o di impazienze fatali. Altri nove (De Angelis, Giacomelli, Hulkenberg, Perez, Jarier, Montermini, Rossi, Giovanardi e Tino Brambilla) hanno invece alzato bandiera bianca dopo una più o meno lunga trafila. Ripercorrendo fatti di cronaca, interviste, appunti e memorie personali di trentacinque anni di passione e attività giornalistica, Adriano Cisario ci restituisce una narrazione completa, spesso curiosa e talvolta al limite dell'incredibile, di questo coinvolgente "quasi come" a tinte rosse.
15,50

The Dream League. 30 squadre, 30 storie del mito NBA

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 352

Where amazing happens, dove accade l'incredibile. È uno degli slogan più vincenti della NBA, perché la massima competizione cestistica mondiale è davvero un "campionato dei sogni", una sfida tra supereroi dove si può assistere dal vivo alla nascita di leggende, terreno fertile per un'epica contemporanea che parte dallo sport e spesso ne valica i confini. A proposito di leggende, eccone qui una buona trentina, una per ogni franchigia attuale. Il criterio per selezionarle è stato semplice: bisognava rispondere alla domanda: «Perché tifi proprio per i Boston Celtics, o per i Los Angeles Lakers, o per i Golden State Warriors?», e così via. A volte la risposta non poteva essere una sola: ci sono binomi inscindibili (Kobe & Shaq, Stockton-to-Malone) e squadre il cui valore è maggiore della somma degli addendi, come i Kings degli anni Duemila o i Grizzlies del Grit 'n Grind. Un viaggio sportivo e umano, emotivo e tecnico, dagli anni Ottanta di Larry Bird ai giorni nostri di LeBron James e Steph Curry, con uno sguardo gettato verso il futuro, quello dell'MVP Giannis Antetokounmpo. Un quadro di imprese agonistiche e storie di vita fuori dal campo, per scoprire i mattoni che compongono la facciata da sogno del palazzo della NBA e accorgersi magari che, quando i supereroi non indossano maschera e mantello, sono uomini come noi. E forse proprio per questo è ancora più bello narrare e ascoltare il loro mito. Prefazione di Michele Dalai, a cura della redazione di Overtime - Storie a Spicchi. Autori: Andrea Cassini, Luca Mazzella, Davide Piasentini, Simone Bonotti, Leandro Nesi, Roberto Gennari, Simone Severi, Vincenzo Piglionica, Mikhail Laurenza.
20,00

Storia popolare del calcio. Uno sport di esuli, immigrati e lavoratori

di Valerio Moggia

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 240

Si sente dire spesso che calcio e politica sono due cose separate ed è meglio non mischiarle. Lo affermano soprattutto le grandi istituzioni del calcio internazionale, che da parte loro, però, non si fanno problemi a mescolare a piacere sport, business e politica. Il loro interesse sembra essere piuttosto quello di tenere saldamente nelle proprie mani il monopolio del discorso politico-sportivo. La continua tensione sociale tra una classe dominante e una subalterna, popolare e lavoratrice segna anche la storia dello sport più diffuso al mondo, anche se è un aspetto che solitamente viene ignorato o mistificato. Questo libro vuole affrontarlo e raccontarlo, partendo dagli albori del football e arrivando fino ai giorni nostri, svelando angoli rimasti in ombra e illuminando di una luce diversa vicende celebri e personaggi noti. Il riferimento principale, fin dal titolo, va a Storia del popolo americano, il magistrale saggio in cui Howard Zinn ha ricontestualizzato la storia americana come storia di una lotta di classe. Il viaggio inizia nel XIX secolo con la battaglia per il professionismo e procede attraverso l'Europa, analizzando gli ostacoli che tennero lontani dal calcio le minoranze di colore e le donne. Spaziando poi dalla Spagna all'Algeria, dagli Stati uniti al Sudafrica, dal Sudamerica all'Iran, tocca temi come l'antisemitismo, il colonialismo, il nazifascismo e l'immigrazione. Un racconto universale che ci spiega come lo sport possa essere molto più di uno spettacolo di massa, rappresentando il tessuto stesso di cui è composta la nostra società.
17,50

Storie di un altro calcio. 11 protagonisti degli anni Ottanta e Novanta

di Giovanni Fusco

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 143

Il calcio, come tutti sappiamo, non è solo uno sport, ma un vero e proprio fenomeno di massa che rispecchia la realtà in cui viviamo. Non a caso, in Italia ha vissuto il suo massimo splendore negli anni Ottanta e Novanta, quando il nostro paese attraversò una fase di congiuntura economica particolarmente positiva. In quei decenni sbarcavano in serie A i migliori calciatori del mondo, le nostre squadre facevano incetta di trofei internazionali e il calcio italiano diventava in breve tempo il modello da seguire. Attraverso le storie e le testimonianze di undici calciatori (fra cui Marco Nappi, Antonio Di Gennaro, Stefano Carobbi, Massimo Agostini e Marco Negri), Giovanni fusco, fondatore della pagina Facebook "Altro Calcio anni '80 -'90", ci fa rivivere il calcio di quell'epoca dorata anni non solo sotto l'aspetto tecnico, ma anche dal punto di vista dei rapporti umani, molto distanti da quelli che regolano oggi il mondo del pallone.
14,00

Il parquet lucido. Storie di basket

di Francesco Mecucci

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 256

Di tutti gli elementi che ci rendono il basket così familiare, forse il parquet è il più affascinante. È il parquet che dona alla pallacanestro un magnetismo e una fotogenia unici, sprigionando il calore adatto a ospitare sulle sue assi lo spettacolo straordinario di questo sport. Quel rettangolo di legno segna i confini di una dimensione tutta particolare, pervasa dall'inconfondibile stridio delle scarpe e dal magico suono della palla spinta ritmicamente dalle mani dei giocatori. È il luogo della vittoria e della sconfitta, è il teatro di imprese e rivoluzioni sportive. Dalla Grecia di Galis e Yannakis all'infallibile Oscar, dalla palla rubata di Havlicek all'apparizione di Willis Reed, dal giganteggiare di Larry Bird all'ebbrezza della Linsanity, dalla follia del Grinnell College al sogno dell'NBA di Gianmarco Pozzecco, ecco alcune delle storie più belle andate in scena sui parquet americani, europei, italiani: una galleria di personaggi, squadre e vicende che hanno lasciato un segno indelebile sul gioco del basket. E per concludere, un diario di viaggio da New York e un racconto che rende omaggio alla provincia italiana, alle sue palestre storiche e al suo amore profondo per la palla a spicchi.
17,50

Kobe Bryant. Il morso del Mamba. Dall'Italia alla NBA, la storia di un predestinato

di Fabrizio Fabbri, Edoardo Caianiello

Libro

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 160

Nessuno può mettere in dubbio che la data del 23 agosto 1978, quando il piccolo Kobe venne ad allargare la famiglia di Joe "Jellybean" Bryant e di Pamela Fox, abbia segnato l'apparizione nel firmamento del basket NBA di uno dei più fulgidi e vincenti talenti di sempre. E tutti ora sanno che la tragedia che ha privato il mondo dello sport mondiale di uno dei suoi più importanti protagonisti non potrà offuscare la luce che per anni il Mamba ha regalato agli occhi di milioni di appassionati. Una storia unica, che ci tocca particolarmente da vicino, perché la sua prima parte di vita Kobe l'ha trascorsa in Italia, dove giocava papà Joe. Un percorso di formazione umano e sportivo fa tappa a Rieti, Reggio Calabria, Pistoia e Reggio Emilia prima del ritorno negli USA, dove Kobe inizia, fin dalla Lower Merion High School, a mietere record. Poi la scelta rischiosa di saltare il college, il draft del 1996, il gran rifiuto degli Charlotte Hornets e l'approdo ai Los Angeles Lakers. Da lì in avanti, una carriera che ha superato i confini del mito, fino allo storico ritiro. Poi la fondazione della Mamba Academy e il ruolo di testimonial della NBA che sembrava proiettare Kobe in un nuovo futuro. Per celebrare questa incredibile storia arriva ora l'edizione aggiornata, e purtroppo definitiva, di "Il morso del Mamba", su uno dei più grandi atleti del nostro tempo. Prefazione di Flavio Tranquillo.
14,00

Jesse e Joe. Gli atleti che sconfissero Adolf Hitler

di Francesco Gallo

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2018

pagine: 185

Molti sostengono che il declino della potenza nazista ebbe inizio su una pista d'atletica di Berlino, quando un afroamericano semianalfabeta dell'Alabama vinse quattro ori olimpici sotto gli occhi furenti di Adolf Hitler; e che fu poi ancora più evidente quando un ex operaio della Ford, figlio di schiavi affrancati, fece partire il suo famigerato gancio sinistro sul ring dello Yankee Stadium a New York. Tra il 1936 e il 1938, Jesse Owens e Joe Louis - due dei più grandi atleti della storia - sono stati protagonisti non solo di eroiche imprese sportive, ma anche del più grande scontro politico e ideologico di sempre: la democrazia americana contro il nazismo tedesco. Le Olimpiadi di Berlino del 1936 e l'incontro di boxe tra Joe Louis e Max Schmeling del 1938 hanno perciò rappresentato gli eventi mediatici più decisivi degli anni Trenta. Da una parte i Giochi più controversi di tutti i tempi, dall'altra due appassionanti e straordinari incontri di boxe rimasti per sempre nella storia del pugilato. Imprese indimenticabili che hanno trasceso lo sport e infuocato i mesi che precedettero lo scoppio del secondo conflitto mondiale. Una guerra annunciata, e sotto certi aspetti inevitabile, che ebbe inizio su due inediti campi di battaglia: un ring e una pista di atletica. Attraverso le straordinarie biografie di Jesse Owens e Joe Louis - per molti aspetti vicine e coincidenti - in questo libro si sfogliano alcune delle pagine più drammatiche del Novecento. Per prendere nota che non molto distante da qui, e non troppo lontano nel tempo, "si era creato un buco nella storia, ma noi non ce n'eravamo accorti".
16,00

Guadagnare con la voce. Da Clubhouse ai podcast. Come sfruttare le nuove piattaforme basate sull'audio per fare branding e networking

di Marco Bertani

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2021

pagine: 112

Nell'aprile 2020 viene rilasciato negli Stati Uniti Clubhouse, il nuovo social basato esclusivamente sull'uso della voce, che arriva in Italia nel febbraio 2021. Il successo è immediato, e il fenomeno delle chat room vocali diventa virale. Telegram, Twitter, LinkedIn, Instagram e Facebook decidono a loro volta di investire nell'audio, sviluppando piattaforme e sistemi integrati di chat vocali di gruppo e potendo contare anche sui vari strumenti di riconoscimento vocale, come Alexa e Google Home. Parallelamente, la musica in streaming, gli audiolibri e i podcast, grazie a Spotify, Amazon, Audible, Anchor, Spreaker, Apple e Google, continuano a crescere, generando un interesse senza precedenti da parte degli utenti, dei creator e dei brand. Il futuro dei contenuti, fino a oggi appannaggio esclusivo di post grafici, testuali, fotografici e video, cambia orientamento, e la voce diventa fondamentale per raccontare se stessi o la propria attività. Marco Bertani, esperto di comunicazione, creativo, regista, podcaster e primo specialista italiano di Clubhouse, fotografa la situazione attuale, analizzando il fenomeno del momento e raccontando come poter sfruttare le nuove tendenze e i nuovi sistemi per crearsi una propria personal reputation e fare branding e networking. Il mondo della comunicazione sta cambiando, e la voce è al centro della nuova era.
11,50

Essere Jose Mourinho. L'uomo e il tecnico: le abitudini, le passioni, le rivalità, le idee

di Massimiliano Vitelli

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2021

pagine: 144

Special One per autoproclamazione, José Mourinho è un allenatore tra i più vincenti della storia del calcio mondiale. Nato nel piccolo comune portoghese di Setúbal, alle pendici della Serra de Arrábida, dove crescono senza fretta mirti, lauri e lentischi, José ha ereditato dalla sua terra la caparbietà della vegetazione e la solidità delle montagne, costruendosi una vita nella quale c'è spazio per tutto: lo sport, la musica, il cinema, le collezioni esclusive e la solidarietà. In occasione del suo clamoroso ritorno sulla scena del calcio italiano, questo libro offre l'opportunità di comprendere come ciò che rende davvero speciale il tecnico portoghese sia il modo in cui pensa e agisce, perché per capire l'allenatore è innanzitutto necessario conoscere l'uomo. Che adora Il padrino e la voce graffiata di Bryan Adams, che prega senza andare in chiesa e legge Fernando Pessoa. Essere José prima di Mourinho: forse il segreto del suo successo è tutto qui. Prefazione di Massimo Moratti.
14,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento